Banche, Renzi fa scudo a Boschi: "No dimissioni per avviso di garanzia"

Il premier: "Se chi ha padre indagato si deve dimettere, il primo a dimettersi dovrei essere io"

Il premier Matteo Renzi continua a difendere il ministro Boschi sullo scandalo Banca Etruria: "Se chi ha padre indagato si deve dimettere, il primo a dimettersi dovrei essere io, visto che mio padre da sei mesi è stato raggiunto da un avviso di garanzia. Se ricevi un avviso di garanzia, ti trovi un avvocato e dimostri quello che è successo. Se non facevamo quel decreto c’era un milioni di correntisti che perdevano i propri denari. Noi non abbiamo alcuno scheletro nell’armadio, continueremo a fare quello che dobbiamo fare".

Alla domanda se ci sarà oppure no una commissione d'inchiesta sulla vicenda delle banche salvate, Renzi risponde: "Io sono molto convinto ma vorrei mettere le cose in ordine: se si farà deve essere una commissione d'inchiesta non su una banca ma sul sistema bancario degli ultimi 15 anni dove sono successe cose nel silenzio della politica che ha fatto finta di non vedere autentici errori del sistema bancario. Massima trasparenza e discussione nel merito ma non processi show".

Poi il premier fa lo scarica barile e denuncia la politica dell'Ue: "Ci vuole una discussione sulla politica economica europa. È stata sbagliata negli ultimi sette anni. Insistere sull’austerità e sul rigore e non sugli investimenti e sulla crescita è un errore. Non si possono cambiare i trattati, ma cambiare la politica economica si può anche a trattati vigenti. Va mandata già la disoccupazione. Basta con l’Europa tecnocratica".

Annunci
Commenti

unosolo

Mar, 12/01/2016 - 12:35

che coppia , si spalleggiano ma che cavolo di figura facciamo nella UE ? per molto meno si sono dimessi personaggi implicati indirettamente ma solo toccati da lontano da pentiti senza alcuna attinenza , qui esiste ombra nera su tutta la questione dal primo sentore al decreto, quindi dovevano andarsene subito senza arrivare al decreto , ovviamente i soldi sono unico problema.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 12/01/2016 - 13:02

''''....... Se non facevamo quel decreto c’era un milioni di correntisti che perdevano i propri denari.......''' Infatti avete AVETE FATTO IL DECRETO e milioni d correntisti sono rimasti col culo per terra...renzi renzi sei capace sl a parlare parlare parlare enon sai piu' cosa dire noi pero' sappiamo cosa devi fare : andare a casa!

Ritratto di sitten

sitten

Mar, 12/01/2016 - 13:29

Che sia in Italia, che sia al polo nord, quando si incollano alle poltrone e difficile scollare i sinistrati parassiti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 12/01/2016 - 13:32

E beh certamente se lascia la boschi anche lui figlio di tal padre dovrebbe lasciare,visti gli intrecci finanziari.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 12/01/2016 - 13:37

Il primo a dimettersi dovrebbe essere Renzi, come ha detto lui stesso, e non solo per questo ma per almeno mille altre ragioni. Se solo avesse un po' di dignità...

Libertà75

Mar, 12/01/2016 - 13:47

Ma come? E Lupi che l'avete fatto dimettere senza neppure l'avviso? Io capisco che nel PD ci sia il vanto di auto definirsi moralmente inferiori, però ad un certo punto anche una locusta ha un sussulto di orgoglio.

timba

Mar, 12/01/2016 - 13:47

Impareggiabile il poliglotta toscano. Sempre la stessa tattica. A caldo ci propina mega annunci che restano nella psiche, poi, spenti i riflettori.. bye bye... Nei giorni successivi al disastro di Banca Etruria assicurava tutti dicendo che, tra l'altro, sarebbe stata istituita subito una commissione di inchiesta ad hoc perché si pretendeva il massimo della trasparenza onde evitare qualsivoglia "mal pensiero". Adesso ci dice che SE SI FARA' non sarà sul caso in particolare ma sul sistema in generale. Tradotto dal politichese: non si farà mai niente in quanto qui il marcio è di sx e come tale ... non esiste, meglio, non deve esistere. VOMITO PURO

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mar, 12/01/2016 - 13:51

Proteggendo la Boschi da ogni buona ragione di opportunità politica a dimettersi, protegge se stesso. A casa tutti e due.

Libero1

Mar, 12/01/2016 - 14:08

Il burattino toscano difende l'avvocatessa.Cosa si aspettavano gli italiani che tra i lupi PDioti non si leccassero. Entrambi figli di padri indagati per aver frecato gli italiani se avessero un po' di contegno e rispetto(cosa che non hanno) per gli italiani si dovrebbero dimettersi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 12/01/2016 - 14:21

Ben detto burattino.....DIMETTITI....siamo stufi della tua spocchia e indisponenza.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 12/01/2016 - 14:28

Una tantum Renzi ha perfettamente ragione. Si dovrebbero dimettere entrambi.

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 12/01/2016 - 14:33

SCUSATEMI, MA QUANDO C'E' UN PADRE DI MEZZO E DALL'ALTRO MEZZO C'E' UN MINISTRO MI VIENE IN MENTE UNA FRASE CHE E' STATA DETTA A BERLUSCONI. NON POTEVA NON SAPERE. DELUCIDAZIONI

Libero1

Mar, 12/01/2016 - 14:34

Non e' la prima volta che tra lupi PDioti non si azzannano ma si leccano.Fa' parte del DNA komunista.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 12/01/2016 - 14:34

Ha ragione Renzi. Il "monopolio morale" è merce rara, difficile da condividere, e probabilmente nel bel paese non lo può esibire nessuno. Quindi mi domando se lui abbia l'autorità morale per pretenderlo dagli altri.

pupism

Mar, 12/01/2016 - 19:02

e allora Lupi e la Di Girolamo?? la Boschi e' la sua coccola e pertanto per lei non vale quello fatto agli altri....

Aegnor

Mar, 12/01/2016 - 19:58

Fantozzi ma non ti preoccupare,ti pare che la bamboccia lasci la gallina d'oro?

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 12/01/2016 - 20:16

sono degni leader dei Pdioti: hanno consigliato le dimissioni a lupi e alla cancellieri per un orologio e per dei posti di lavoro dubbi di cui hanno usufruito i figli, e questi due hanno: il padre di lui intrallazzato fino al collo per affari con la banca fallita e salvata dal decreto del figlio, e il padre di lei dirigente della banca già fallita, che vendeva titoli spazzatura ai pensionati suoi clienti perchè sapeva di farla franca grazie al salvataggio firmato dal governo di cui sua figlia è ministro di spicco. se non hanno la faccia come il cul@ è scontato che debbano dimettersi entrambi.

Luca66

Mer, 13/01/2016 - 09:06

Che vergogna...! Ad ogni modo sono fiducioso perché, come diceva mia nonna, il male che fai, prima o dopo, ti si ritorce sempre contro.

PEPPINO255

Ven, 20/05/2016 - 23:58

Dopo aver decretato lo scioglimento del corpo forestale, in Italia c'è rimasto un solo .... guarda Boschi.....