"Banlieue jihadiste a rischio violenza se vince la Le Pen"

«La minaccia jihadista» è «costante e pregnante» e può manifestarsi con attacchi ai seggi elettorali durante il voto o «contribuire a innescare scontri di piazza» in caso di vittoria di Marine Le Pen.

L'allarme dei servizi segreti francesi, diramato a prefetture e gendarmerie locali dalla Direzione Centrale della Sicurezza Pubblica, parla chiaro. Secondo il documento riservato, pubblicato ieri dal quotidiano Parisienne, la Francia rischia - in caso di affermazione del Front National - una vera esplosione di quelle «periferie» controllate di fatto delle comunità jihadiste. Un'esplosione a cui concorrerebbero anche i movimenti di estrema sinistra accusati di essere già al lavoro per «organizzare eventi che potrebbero causare seri problemi».

I principali timori riguardano però le comunità dell'Islam radicale insediatesi in quelle che il ministero dell'interno francese cataloga ufficialmente come «Zone di Sicurezza Prioritaria» (Zsp). Istituite nel 2012 le Zsp sono passate dalle iniziali 64 a 80 e comprendono una dozzina di comuni ad altissimo rischio - come Tolosa, Marsiglia, Amiens, Cayenne, Avignone e Trappes elencati in una circolare dell'11 marzo 2016 firmata da primo ministro Manuel Valls. Ovviamente i documenti governativi si guardano bene dall'indicare l'Islam radicale come il vero responsabile dell'esproprio di questi territori sottratti all'autorità statale.

Ligi alla legge che proibisce d'identificare individui o gruppi in base alla religione le circolari si limitano a segnalare emergenze a «livello sociale e di sicurezza». La realtà fotografata da ricerche e reportage giornalistici è, però, assai diversa. Giornalisti e studiosi descrivono territori dove la polizia non ha più accesso e droga e armi circolano liberamente mentre le leggi dello stato sono state soppiantate dai decreti coranici imposti dagli imam delle moschee locali e fatti rispettare da bande di vigilantes musulmani. Proprio in queste «Zsp» ad altissimo rischio rischia di divampare la protesta che minaccia, d' accendere la rivolta delle banlieu in caso di una vittoria «lepenista».

La pericolosità e la dimensione del cancro islamista che divora queste aree trasformandole in una minaccia per la stabilità dell'intera Francia è ben chiarita in un documento riservato del Ministero della Giustizia in cui si analizza la situazione di Trappes, una cittadina di 30mila abitanti - 45 chilometri a sud ovest di Parigi - dove il fermo di una donna velata innescò nel 2013 violenti scontri. «La città riporta il documento venuto alla luce lo scorso settembre è a grande maggioranza (tra il 60 e il 70 %) di confessione musulmana e negli anni s'è sviluppata una militanza attiva che si manifesta con una volontà di conquista non violenta dello spazio pubblico e in certi casi delle istituzioni» .

Ma se la conquista dello spazio pubblico resta per ora «non violenta» lo stesso non si può dire per alcuni degli abitanti musulmani. Il rapporto oltre a ricordare come la comunità islamica sia sotto il controllo della Fratellanza Musulmana e di altre organizzazioni estremiste segnala la partenza per la Siria di una cinquantina di militanti locali di cui almeno 11 morti in combattimento.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/04/2017 - 10:10

Se la Francia diserterà il Front National un futuro islamico le si spalancherà dinanzi, ineluttabile. A monito di quanti soffrono di lombosciatalgia e non riescono ad assumere la posizione genupettorale...

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 23/04/2017 - 10:11

c'è una grave SALDATURA CRIMINALE E SOCIALE TRA LE SINISTRE E IL TERRORISMO ISLAMICO E LE ENCLAVI DI CLANDESTINI(guarda caso contro l'autodeterminazione e la sovranità dei paesi ospiti) la sinistra occidentale va cancellata dalla società civile! è il primo dovere di ogni paese che vuole governare A CASA SUA

uberalles

Dom, 23/04/2017 - 10:17

Infatti les Cahmps Elisées sono una "banlieue"...Ma fateci il piacere!

vince50

Dom, 23/04/2017 - 10:23

Sinistra sinistre e sinistri,il cancro Europeo e non solo.

Ritratto di Tuula

Tuula

Dom, 23/04/2017 - 10:25

In ogni caso io sto con Marine Le Pen

antipifferaio

Dom, 23/04/2017 - 10:31

Mi sembra che si stia ripetendo la storia pre-nazismo...tira tira e poi la corda si spezza...la gente ridotta alla fame e peggio ancora sottomessa da un altra razza violenta in casa propria alla fine reagisce male...molto male...Detto ciò, la sinistra sta giocando col fuoco...e col fuoco, si sa', ci si brucia!!!!

grandeoceano

Dom, 23/04/2017 - 10:40

Rischio violenza se... Perchè, ora sono un'oasi di pace?

VittorioMar

Dom, 23/04/2017 - 10:41

..NON E' ANCHE QUESTO "TERRORISMO PSICOLOGICO" PER GLI ELETTORI FRANCESI ???...NON E' UN MODO PER "CONDIZIONARE IL VOTO ?...MA I FRANCESI HANNO ANCORA CAPACITA' DI INTENDERE E CAPIRE L'INGANNO !!!!..SPERIAMO !!

grandeoceano

Dom, 23/04/2017 - 10:43

Quello che accomuna i sinistro-progressisti ai "fratelli musulmani" è una profonda idiozia. I compagni per ideologia politica, i musulmani per un delirio religioso di un profeta pedofilo.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 23/04/2017 - 10:43

Proprio cosi. Se vincono i non politicamente corretti, i cattivi si arrabbiano. È proprio questa la forza del lavaggio del cervello politicamente corretto, unire i codardi in una coalizione nella quale la loro codardia è tradotta e sublimata come un'etica superiore.

Marcello.508

Dom, 23/04/2017 - 10:59

Non credo proprio che la Le Pen vincerà. Se dovesse però accadere, voglio vedere quanto durano questi "incendiari". Anche perché la Le Pen vuol mandare via chi non ha diritto di rimanere in Francia: non mi sembra una presa di posizione razzista, xenofoba. Tutt'altro.

Altoviti

Dom, 23/04/2017 - 11:16

Cosò mostreranno il loro vero volto e le loro vere intenzioni, quelle di distruggersi ed occuparci, noi europei, di Francia o d'Italia op di Gzermania, o di Svezia....Facciano pure!!!!

Altoviti

Dom, 23/04/2017 - 11:18

A "Rapax": a detto bene, bravo!

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 23/04/2017 - 11:20

Le violenze ci saranno indipendentemente dal successo o meno della Le Pen. In Francia vivono troppi magrebini maomettani, questo è il problema.

lakos29

Dom, 23/04/2017 - 11:21

Scusate ma ieri ci raccontavate che l'attentato rivendicato dai jihadisti favoriva la Le Pen ora ci dite che se lei vince il rischio di attentati aumenta. Cari giornalisti fate pace col cervello e decidetevi.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 23/04/2017 - 11:32

Più che sicuro. È la democrazia in versione islamico-sinistra,la peggiore in assoluto. Non che le violenze non ci siano già ora,comunque.

baronemanfredri...

Dom, 23/04/2017 - 11:34

CLASSICHE MINACCE E DI SOTTOMISSIONI. INVECE DEVE VINCERE LE PEN PROPRIO PER EVITARE CHE LE BRAGHE CALATE SONO ABBASSATE DEFINITIVAMENTE. W LE PEN

Anonimo (non verificato)

blackindustry

Dom, 23/04/2017 - 11:56

Sarebbe strano se i potenti della UE permettessero la vittoria a la Le Pen, che vuole la Francia fuori da UE ed Euro. Visti i precedenti in UE, o muore in "misterioso incidente stradale", o le fanno cambiare idee una volta eletta, o semplicemente vincera' il suo oppositore per (guarda caso) una manciata di voti legata ai votanti all'estero.

aitanhouse

Dom, 23/04/2017 - 12:12

se vogliamo vivere in un continente civile che guarda al futuro dei propri figli ,senza invasioni ,senza fondamentalismi,senza il pericolo di morire ammazzati per strada perchè un invasato pensi di guadagnarsi il suo paradiso, allora è giunto il tempo della resa dei conti. Inutile abbandonarsi a follie quali integrazione, accoglienza e buonismi a cui nessuno ormai crede più; l'ingresso in europa deve essere regolato secondo una logica che preveda la volontà e le esigenze di chi riceve e la buona disposizione di chi è disposto ad accettare le regole ed agli stessi bisogna garantire casa e lavoro. Se la le pen è l'inizio di una nuova europa, allora ben venga e si cominci a ripulire un continente allo sbando e sul piede di una guerra.

Ritratto di Tora

Tora

Dom, 23/04/2017 - 12:24

Io spero che vinca la migliore dei politicanti europei, una donna con le palle, più di tanti omuncoli vili e corrotti. Speriamo inoltre che le bestie facciano casino subito dopo, in modo tale che in mondovisione si possa assistere alla somministrazione massiccia di calci nel culo a tutta l'orrida armata di parassiti. Ci saranno più calci che in qualsiasi campionato mondiale. Incrociamo le dita...

Maver

Dom, 23/04/2017 - 12:31

@VittorioMar, giusta e necessaria osservazione.

agosvac

Dom, 23/04/2017 - 12:39

Se dovesse realmente vincere la signora Le Pen, le banlieue se ne staranno tranquille perché ad ogni loro mossa ci sarebbe una risposta ferma e determinata del nuovo Governo. Questa follia degli islamici che tentano di condizionare le elezioni dovrà, prima o poi finire e finirà se i cittadini prenderanno le redini dello Stato.

Ritratto di DARDEGGIO

Anonimo (non verificato)

manfredog

Dom, 23/04/2017 - 13:15

Hanno inventato una nuova forma di politica (eh..i tempi cambiano..), la Dittatura Democratica (il PDD), dittatura per loro (con ogni mezzo), democratica per noi, che dobbiamo accettare tutto. Evviva l'Europa Unita..E'viva..e tra un po' sarà..morta. mg.

moshe

Dom, 23/04/2017 - 13:18

rischio violenza? FUCILI CARICATI A PALLETTONI DI PIOMBO E LA VIOLENZA COME PER INCANTO CESSA!

Keplero17

Dom, 23/04/2017 - 13:27

La violenza c'è già, ma se vogliamo aiutare la sinistra a vincere diciamo che il titolo va nella direzione giusta.

routier

Dom, 23/04/2017 - 13:46

Se la Francia si farà intimidire da quattro straccioni delle periferie metropolitane la famosa "grandeur" di De Gaulle andrà a farsi benedire e le loro atomiche possono cominciare a smantellarle o venderle al miglior offerente.

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 23/04/2017 - 14:19

Violenza??LOL Violenza per qualche tempo, dopodiche' verranno mandati i corpi speciali a bonificare una volta per tutte quel marciume voluto dai sinistrati.

paco51

Dom, 23/04/2017 - 14:21

E' una brutta situazione, o i francesi devono decidere da soli l'importante è decidere poi le cose si sistemeranno! I poliziotti francesi si sentono ( secondo me) come i soldati tedeschi nel 43, ogni macchina che passa può esser un partigiano della Jaad che si ferma ed apre il fuoco!

Una-mattina-mi-...

Dom, 23/04/2017 - 14:34

BENISSIMO, SIGNIFICA CHE LE PEN DEVE VINCERE ASSOLUTAMENTE: LO STATO NON CEDE DI FRONTE AI RICATTI DEI DELINQUENTI.

unz

Dom, 23/04/2017 - 15:21

pagliacci bugiardi

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 23/04/2017 - 15:31

...."una militanza attiva che si manifesta con una volontà di conquista non violenta dello spazio pubblico"... Accade anche nel giardinetto sotto casa mia. Piano piano, afghani con tanto di rete che giocano a pallavolo tutti i pomeriggi, ma con afghani che giocano pure con ragazzini che, ad occhio, sembrano pachistani o giù di lì, mamme imbacuccate coi pargoli. Qualche ragazzo kosovaro che zigzaga tra i bambini più piccoli in bici e smadonnano in italiano. E giovanetti che si fanno le canne. Sorveglianza zero.

Ritratto di Evam

Evam

Dom, 23/04/2017 - 15:40

Come se adesso di rischi non ce ne fossero.

swiller

Dom, 23/04/2017 - 15:45

Deve vincere Le Pen non c'è dubbio se vogliamo respingere l'invasione islamica.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 23/04/2017 - 16:37

swiller: non vogliamo, non possiamo! Fattene una ragione.