Barriere anti rom nella rossa Firenze

Dopo le proteste dei passeggeri per furti e mendicanti, in stazione spuntano le transenne ai binari

Firenze - Non c'è pace per la stazione Santa Maria Novella di Firenze. Le nuove barriere, subito ribattezzate «anti-rom», che da sabato scorso impediscono a chi non è in possesso del biglietto di accedere ai binari da cui partono i treni dell'Alta velocità, sembrano aver solo spostato il problema qualche metro più in là. Sui marciapiedi da cui si accede ai convogli regionali non è cambiato nulla: i questuanti ci sono ancora e ieri mattina poco prima delle 10 le situazione è degenerata. Per un'accesa lite tra un capotreno e una donna rom, salita su un treno in partenza per La Spezia senza biglietto per chiedere soldi ai passeggeri.
La donna, poi medicata al Pronto soccorso e dimessa con una prognosi di tre giorni, ha raccontato agli agenti della Polfer intervenuti di essere stata colpita con uno schiaffo, presentando una denuncia per lesioni contro il dipendente di Ferrovie. A sua volta, il capotreno ha querelato la mendicante per minacce, giurando che la donna lo avrebbe offeso ripetutamente.
Al di là di come siano andate effettivamente le cose - sull'episodio stanno cercando di fare luce gli agenti della Polfer e determinanti potrebbero essere le immagini delle telecamere di sorveglianza di cui è dotato lo scalo toscano -, ovviamente l'episodio ha rinfocolato le polemiche per un provvedimento che già di per sé qualcuno aveva bollato come razzista, adottato tra l'altro in una roccaforte del centrosinistra come Firenze. L'associazione Nazione Rom, che nei giorni scorsi si era subito scagliata contro le barriere, parla di un'autentica aggressione, mentre Ferrovie dello Stato ribatte durissima con una nota: «L'episodio è l'ennesimo effetto di un clima esasperato che da molti mesi si respira nella stazione fiorentina. Nel periodo 2012-2013 sono stati diciotto gli episodi di aggressione denunciati dal personale ferroviario, undici quelli registrati fra il 20 febbraio e il 18 aprile di quest'anno».
«Per fortuna - rincara la dose Franco Fiumara della Direzione centrale Fs - abbiamo personale ben addestrato perché le provocazioni che subiscono i nostri uomini sono continue. Da parte nostra non c'è né razzismo né volontà di lavorare in condizioni di difficoltà: i dipendenti di Fs non sono certo delinquenti abituali, mentre la sensazione è che le persone che gravitano attorno alla stazione godano di una sorta di impunità».
Ma il percorso iniziato in collaborazione con il questore di Firenze, Raffaele Micillo, andrà avanti. «Nelle ultime ore - conclude Fiumara - stiamo presidiando anche le macchinette self-service per i biglietti dove si aggirano spesso donne rom incinte aumentando ulteriormente le nostre difficoltà, però non intendiamo fermarci: stiamo sviluppando un progetto per rendere l'area binari interamente controllata». La volontà è quella di «transennare» anche i marciapiedi da cui si accede ai treni regionali: dopo una mattinata così agitata, ieri pomeriggio i questuanti sembravano spariti, ma chi conosce Santa Maria Novella giurava che erano nascosti e pronti a tornare in azione. E i viaggiatori? Molti di quelli che ieri salivano sui treni Av non sapevano neppure cosa fossero quella sorta di barriere, mentre i fiorentini in transito non potevano fare a meno di tirare un sospiro di sollievo. «Non per essere razzisti - spiegava un po' per tutti una professionista di mezza età habitué delle Frecce e di Italo - ma non era certo piacevole dover sempre fare attenzione alla borsa, al portafogli e al computer salendo sul treno».

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 17/07/2014 - 13:48

Il fuoco sia esso diretto o indiretto

NON RASSEGNATO

Gio, 17/07/2014 - 13:48

Meglio tardi che mai. E poi, chi ha bisogno dei rom?

moshe

Gio, 17/07/2014 - 13:49

Toh! la feccia komunista sta diventando razzista!

Ritratto di mark911

mark911

Gio, 17/07/2014 - 13:51

Forse basterebbe un "foglio di via" dove gli si vieta di entrare in città oppure limitato alla zona ferroviaria. Così facendo se non lo rispettano scatta l'arresto !!! Già dimenticavo che siamo in Italia dove le regole valgono solo x i cittadini onesti !!!

andrea da grosseto

Gio, 17/07/2014 - 13:58

Come sarebbe? Che nessuno tocchi gli amici ROM, i fiorentini li hanno voluti, gli vogliono bene tanto che il nostro bel comune gli paga un po' di tutto, l'Italia intera li vuole visto che ci sta benissimo pagargli pensioni, assegni sociali, asili e via discorrendo. Ora ce li teniamo e zitti, loro hanno altre abitudini e altri modi di lavorare. E la loro cultura può arricchire moltissimo la nostra povera odiosa civiltà materialista. Non si rende conto questa qui che quei poveri ROM non hanno computer, portafogli o borsa? Dovrebbe essere più generosa.

Cobra71

Gio, 17/07/2014 - 13:59

Prima o poi (molto prima che poi...) si arriverà ad usare le maniere forti e a quel punto questi zingari rimpiangeranno lo schiaffetto del capotreno, che per inciso è stato anche troppo gentile nei confronti di questa insulsa feccia!

Ritratto di MarcoG69

MarcoG69

Gio, 17/07/2014 - 14:04

Onestamente, mi sembra la solita barzelletta italiana.... denunce, querele... accuse di razzismo.... In tutti i paesi Europei e non (civili molti, altri meno)... non e` consentito l`accesso dopo un certo punto a tutte quelle persone sprovviste del biglietto per il viaggio!!! Direi all`Associazione Nazionale Rom, di smetterla ogni volta con tutte queste buffonate. Ed a quelle persone cosi` perbeniste che hanno bollato il provvedimento "razzista" dico questo... ma dite sul serio? Non vedete che l`Italia e gli Italiani sono sfiniti, stanchi?? Siamo diventati ospiti a casa nostra e dovremmo essere noi quelli che devono porgere sempre l`altra guancia? Ma basta, sono la maggior parte di loro i primi a non volersi ambientare!! ben venuti tutti quelli che hanno voglia di lavorare, sempre che lo trovino un lavoro e che paghino le tasse, benvenitu tutti quelli che veramente hanno voglia di cambiare la loro vita... ma non quelli che vogliono cambiare la nostra!! E se a quei benpensanti Italiani e nostrani non dovesse piacere l`idea di un`Italia onesta e che lavori... che si facciano loro le valigie e vadano loro in quei paesi da dove arrivano la maggior parte di questi immigrati, rom, clandestini etc. Si sta` rasentando l`assurdo!! E` ora di dire basti a questi soprusi quotidiani che la maggior parte della gente deve sopportare!!! Se i loro paesi d`origine sono cosi` perfetti e permissivi, che se ne restino a casa loro!!! Ma non vengano in Italia per cambiare noi e farci vivere come dicono loro!! Ben vengano tutti quelli che hanno veramente qualcosa di positivo da dare e che possano aiutarci a migliorare questa povera Italia!!!! Se essere contro chi delinque, mortifica, non rispetta le leggi, evade le tasse, non usa per bene i diritti ed i DOVERI, ci si scorda che ci sono anche quelli, dicevo, se essere contro tutta questa gente significa essere razzista, allora si, io SONO RAZZISTA!!!! Sono razzista anche chi come me e` italiano e delinque e fa` solo quello che gli piace e pare fregandosene degli altri. E non mi interessa il colore della pelle, la provenienza o la religione!!! Sono RAZZISTA contro tutti e tutte quelle associazioni che mi bollanno come razzista solo perche` fa` comodo a loro!!

Ritratto di MarcoG69

MarcoG69

Gio, 17/07/2014 - 14:04

Onestamente, mi sembra la solita barzelletta italiana.... denunce, querele... accuse di razzismo.... In tutti i paesi Europei e non (civili molti, altri meno)... non e` consentito l`accesso dopo un certo punto a tutte quelle persone sprovviste del biglietto per il viaggio!!! Direi all`Associazione Nazionale Rom, di smetterla ogni volta con tutte queste buffonate. Ed a quelle persone cosi` perbeniste che hanno bollato il provvedimento "razzista" dico questo... ma dite sul serio? Non vedete che l`Italia e gli Italiani sono sfiniti, stanchi?? Siamo diventati ospiti a casa nostra e dovremmo essere noi quelli che devono porgere sempre l`altra guancia? Ma basta, sono la maggior parte di loro i primi a non volersi ambientare!! ben venuti tutti quelli che hanno voglia di lavorare, sempre che lo trovino un lavoro e che paghino le tasse, benvenitu tutti quelli che veramente hanno voglia di cambiare la loro vita... ma non quelli che vogliono cambiare la nostra!! E se a quei benpensanti Italiani e nostrani non dovesse piacere l`idea di un`Italia onesta e che lavori... che si facciano loro le valigie e vadano loro in quei paesi da dove arrivano la maggior parte di questi immigrati, rom, clandestini etc. Si sta` rasentando l`assurdo!! E` ora di dire basti a questi soprusi quotidiani che la maggior parte della gente deve sopportare!!! Se i loro paesi d`origine sono cosi` perfetti e permissivi, che se ne restino a casa loro!!! Ma non vengano in Italia per cambiare noi e farci vivere come dicono loro!! Ben vengano tutti quelli che hanno veramente qualcosa di positivo da dare e che possano aiutarci a migliorare questa povera Italia!!!! Se essere contro chi delinque, mortifica, non rispetta le leggi, evade le tasse, non usa per bene i diritti ed i DOVERI, ci si scorda che ci sono anche quelli, dicevo, se essere contro tutta questa gente significa essere razzista, allora si, io SONO RAZZISTA!!!! Sono razzista anche chi come me e` italiano e delinque e fa` solo quello che gli piace e pare fregandosene degli altri. E non mi interessa il colore della pelle, la provenienza o la religione!!! Sono RAZZISTA contro tutti e tutte quelle associazioni che mi bollanno come razzista solo perche` fa` comodo a loro!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 17/07/2014 - 14:07

Città e cittadini ostaggio di questi luridi escrementi della societa',che peraltro ci costano una media di 11mila euro annui a famiglia.E'ora di dire basta a questa accozzaglia di delinquenti.

paolonardi

Gio, 17/07/2014 - 14:15

Questo e' risultato del lassismo dei senza palle che predica, compreso il parroco di campagna travestito da papa, l'accoglienza senza se e senza ma. Immigrati clanestini, zingari, delinquenti comuni e tutta la ciurmaglia che spradroneggiano impuniti per ogni dove aggredendo, se va bene solo verbalmente, chi capita loro a tiro con il salvacondotto dell'accusa di razzismo se solo osi opporti. Sono con il capotreno che meriterebbe una medaglia che mi piacerebbe appuntare personalmente.

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 14:30

come nel resto dei paesi europei in stazione entra solo chi ha il biglietto - perché qui da noi no ?

resmarginalia

Gio, 17/07/2014 - 14:30

E' nauseante assistere a ciò che accade nelle stazioni ferroviarie di Firenze e Roma termini. Sporcizia, caos, furti, mancanza di aree di sosta per i passeggeri e pendolari ordinari,invasione di centinaia di piccoli delinquenti. Non faccio il moralista e benpensante ma mi verrebbe solo voglia di scappare via. Perchè non date un'occhiata a ciò che accade nelle stazioni ferroviarie francesi, tedesche, inglesi? Guardate per esempio la luce, il clima che si respira a Londra, nella Saint Pancras Station. Guardate attentamente i filmati su YouTube, se potete. : https://www.youtube.com/results?search_query=pianoforte+ferroviaria+di+St+Pancras . . . L'ignoranza,la povertà, il degrado fisico e morale ci sono dovunque e in diverse forme e misure. Mi chiedo se sia giusto accogliere tutti gli esuli del mondo e non parlarne e organizzarsi con metodo. Ignorare il problema porta solo malessere per tutti e soprattutto per noi italiani.

fedeverità

Gio, 17/07/2014 - 14:30

Più che giusto! Questi personaggio non dovrebbero entrare nemmeno in stazione! Parassiti!!!!Banditi!!!

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 14:32

a quando nel resto d'Italia ? o solo Firenze e' piu' importante perché e' da li' che viene il sig matteo ?

epesce098

Gio, 17/07/2014 - 14:37

La parola più abusata a sproposito è "RAZZISMO". La si usa perfino contro coloro che cercano soltanto di difendersi dall'assalto di questi delinquenti.

antowen

Gio, 17/07/2014 - 15:01

I rom intoccabili, guai a toccarli!! la Polfer nel frattempo indaga sul povero capotreno!!

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 17/07/2014 - 15:07

E basta!....la rom sarebbe da arrestare senza farla parlare e lasciarla in galera per un anno a pane ed acqua...siamo tutti d'accordo che la colpa è esclusivamente della rom oppure c'è qualcuno che riesce ancora a difenderla e a scusarla? Il ferroviere ha fatto bene a prenderla a sberle e la denuncia che ha presentato gliela avrei strappata in faccia alla rom esattamente come avevano fatto alcuni rom con una multa fatta dai vigili urbani. Siamo un popolo codardo e sottomesso per colpa di qualche buonista!

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 15:10

per EPESCE098 - sa perché usano il termine sempre a sproposito ? altrimenti i sinistrati non saprebbero cosa dire, sono come i bambini piccoli, imparano una parola e la ripetono all'infinito per tutto. (poveretti).

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Gio, 17/07/2014 - 15:11

***Kommunistoidi insulsi e razzisti! Siete il vero kankro della Società! Tanto peggio tanto meglio? Sì, per voialtri che odiate anche voi stessi. TRINARICIUTI e beceri inguaribili.*

obiettore

Gio, 17/07/2014 - 15:17

Inutile girarci intorno, i buonisti e tolleranti sono tutti gente vigliacca senza palle.

fedeverità

Gio, 17/07/2014 - 15:25

Non parlate di RAZISMO qui,non è il caso!!! E nemmeno per i profughi!!!

Pimpinella

Gio, 17/07/2014 - 15:29

Su gente, siamo in Italia. Dai della pitonessa alla Santanchè? Sei un burlone. Dai del caimano a Berlusconi? Sei realista. Dai dell'orango alla Kyenge? Sei uno sporco razzista!!!

gianni59

Gio, 17/07/2014 - 15:36

perchè a Firenze non prendono provvedimenti? perché a Firenze prendono provvedimenti? Insomma Il Giornale contro "a prescindere"....

epesce098

Gio, 17/07/2014 - 16:15

E' assolutamente inutile lamentarsi. Finchè ci lamenteremo soltanto non cambierà mai nulla. CHI PECORA SI FA, IL LUPO SE LO MANGIA

Raoul Pontalti

Gio, 17/07/2014 - 16:28

Questa assurda situazione fiorentina è la cartina al tornasole dell'avvilente realtà della mancata tutela dell'ordine pubblico in primo luogo fa parte dei nostri pelandroni in divisa che dormono, se non dormono non vedono (cadaveri per tre mesi esposti in un campo nella popolosa padania non nel Teneré e pur cercandoli attivamente) se si mostrano attivi combinano danni (ammazzando a botte i fermati o accoppando pescatori scambiati per pirati). La pelandronaggine di troppi castroni neghittosi a carico del contribuente è un fatto politico che merita risposte politiche. Cominciamo a licenziarne un po', visto che abbiamo più pulotti di Germania e Benelux messi assieme ma senza avere l'ordine pubblico di quei paesi.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 17/07/2014 - 17:00

Più che giusto! Questi personaggio non dovrebbero entrare nemmeno in stazione!

Valia49

Gio, 17/07/2014 - 17:06

per marcog69 allora siamo due razzisti

mariod6

Gio, 17/07/2014 - 21:34

@pontalti le sue allusioni ai Marò fanno rivoltare lo stomaco, come la maggior parte dei suoi "commenti". Il Giornale le fa schifo; allora perché lo legge e spara minchiate a raffica rompendo gli zebedei di quelli che in queste pagine mom trovano altro che notizie?? I Marò sono i nostri Fucilieri di Marina e non i pezzenti con i quali lei ha tanto in comune. Si lavi la bocca prima di parlare di loro e il suo amato governicchio di sinistra rispecchia il suo ammorbante pensiero. Abbandonati in India perché è più importante avere la Mogherini alla UE che non i nostri uomini in divisa a casa loro. PEZZENTE !!!!

Raoul Pontalti

Ven, 18/07/2014 - 10:17

mariod6: i marò non ho mai detto che siano dei pezzenti (anche se lo fossero stati a suo tempo) perché da diversi mesi percepiscono a carico del contribuente oltre 6000 euro netti mensili per contare le mosche nell'ambasciata che li ospita a motivo della nota vicenda che li vide protagonisti di incredibile duplice scappellamento: diagnostico nello scambiare pescatori per pirati e operativo nel mirare in acqua centrando invece scafo e pescatori. E devo ammettere che dinanzi a siffatti eroi tragicomici, fulgido esempi per una nazione di bananas, non posso che scappellarmi con tanto di feluca goliardica. PS non mi fa schifo il Giornale che leggo dal primo numero, ma mi fanno pena certi commentatori...

fafner

Dom, 20/07/2014 - 09:36

E dagliela conquesta storia del razzismo buttato lì ad ogni pié sospinto senza riflettere sull'autentico significato della paro la ; in verità , per farla breve , il razzismo è riconducibile ad una dottrina volta a stabilire una sorta di classificazione tra le varie "razze" umane (ammesso e non ccncesso che la cosa goda di un unanime consenso tra gli scienziati scevri da ideolo gie preconcette ) finalizzata ad individuare ( e non poteva essere altrimenti ) quale fosse la "razza superiore" alla quale tutto doveva essere concesso e i cui appartenenti dovessero es sere del tutto "legibus soluti" nei confronti delle razze infe riori . Orbene , tra gente che rispetta gli altri e gente che invece si sente in diritto di molestarli chi sono i veri razzizti ? Sveglia !!!