Di Battista e Di Maio in "ritiro". Il piano segreto anti-Salvini

Il ministro e l'ex parlamentare insieme in una località segreta per studiare la strategia per Europee (e governo)

Il Movimento Cinque Stelle sente sempre di più il fiato sul collo della Lega. Il Carroccio secondo le ultime rilevazioni nei sondaggi sarebbe oltre quota 30 per cento con un margina di circa 5-4 punti sull'alleato di governo. Il centrodestra unito, sempre nei sondaggi, si attesterebbe ad una quota che sfonda il muro del 40 per cento. Tutti dati e tutte cifre che hanno fatto scattare l'allarme tra i pentastellati in vista l'Europee di maggio prossimo.

Da qui sarebbe scattato il piano per una "rimonta" sulla Lega che però passerebbe dalle mani di Di Battista. Infatti, secondo quanto rivela un retroscena dell'Adnkronos, i piani alti dei Cinque Stelle starebbero pensando di "spedire" in ritiro in una località segreta Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Dibba di fatto potrebbe trascorrere le ferie natalizie in un luogo sconosciuto con il vicepremier lontano dalla famiglia. Sempre secondo alcune indiscrezioni Di Maio insieme a Di Battista dovrà lavorare ad un piano ad hoc per le Europee che vedrà in primo piano proprio Dibba. Insomma i 5 Stelle di fatto adesso provano a imbarcare nuovamente Dibba per dare una scossa al Movimento che teme sempre di più la fuga in avanti della Lega.

Commenti

Reip

Dom, 16/12/2018 - 19:50

Bella coppia di ignoranti! ...Non mi ispirano la minima fiducia! La sapienza dell’ignoranza! L’espressione di di battisti e’ allucinante! lo sguardo perso nel vuoto, proprio di chi non ha capito nulla, non sa nulla e non ha idea di cosa inventrsi per andare avanti! Cosa prometteranno? Doppio reddito di cittadinanza a tutti? Cancellazione del bollo auto? Abolizione dell’IMU? Luce e gas gratis... Boh!

Cheyenne

Dom, 16/12/2018 - 19:51

SE GLI ITALIANI NON SONO FESSI I 5 STALLE SUBIRANNO UN TRACOLLO EPOCALE

ex d.c.

Dom, 16/12/2018 - 20:15

Ci faranno il regalo di Natale? Andranno a casa?

carlottacharlie

Dom, 16/12/2018 - 20:19

Una previsione, peregrina? Stanno già brigando per l'Europa a cercar amici a cui promettono di calarsi le braghe ad ogni loro "mentecattismo", promettono di calarsele 2 volte in fatto di orde. -sempre nere, (come mai?).- Per un posto in Eu, dove son pagati il doppio che in Italia, son disposti vendere il paese, e le loro madri e sorelle. Ci sono genti che davanti ai denari perdono ogni dignità ed i grillotti sembra siano loro fratelli. Il denaro non è sterco, anzi, piace e serve per condurre una vita scevra da povertà e, se si guadagna lavorando, ben venga, ne venga tanto. Però c'è un limite quando si ricoprono cariche pubbliche che influiscono sui popoli, milioni di persone, il limite della decenza a non svendere le popolazioni rendendole schiave per proprio tornaconto. Chi così agisce è un farabutto e lo rimarrà vita natural durante, anche nella futura Storia.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 16/12/2018 - 20:25

Che strategia volete che esca dalle scatole craniche di due fancazzisti di questa specie? Robe turche che nè Cesare, nè Annibale, nè Napoleone potevano mai immaginare. Questi sono strateghi con fiocchi di cui l'Italia potrá andare fiera.Ma vogliamo scherzare? LOL,LOL,LOL!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 16/12/2018 - 20:27

Di Battista e Di Maio in "ritirata". In fondo a sinistra. Tirare l'acqua per favore!

MOSTARDELLIS

Dom, 16/12/2018 - 20:41

Si, si. Fate tornare Dibba, vedrete quanti voti vi porterà. Ormai è così sputtanato che se lo presentate andate al suicidio sicuro.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 16/12/2018 - 20:45

Si riuniranno anche loro nella famosa baita di Lorenzago!!!lol lol.

tuttoilmondo

Dom, 16/12/2018 - 22:05

Uno si vestirà da Babbo Natale e l'altro da Renna. Almeno faranno ridere i ragazzini. A noi, italiani, ci fanno piangere. Il comunismo ha rovinato l'Italia con gli infiniti scioperi politici che hanno penalizzato le imprese nei confronti dei cncorrenti esteri. Con la guerra agli imprenditori ("i padroni"), e alle imprese. Con i sabotaggi nelle fabbriche. Con i disordini nelle piazze. Con le rivolte nelle scuole pretendendo la promozione della somaraggine sinistra, il 6 politico, le interrogazioni collettive dove rispondeva solo il più bravo e tutti prendevano il suo voto. Buffoni, pagliacci, come il loro mentore.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 17/12/2018 - 00:20

Il condizionale, anche nelle indiscrezioni, impera da qualche tempo in questo giornale e non solo. Non tifo per i rappresentanti del governo ma trovo ridicolo questo continuo mestare in situazioni che non hanno un'identificazione certa. Ogni bel gioco - come si usa dire - dura poco, tanto che alla fine diventa una inutile costante che non cambia un bel niente. Piuttosto analizzate certa finanza speculativa infiltrata nei così detti "mercati", che opera all'ombra e lucra sulla nostra pelle. Fareste un buon servizio alla nazione in questo caso, al di là di innutili e pretestuose polemiche.

ex d.c.

Lun, 17/12/2018 - 00:36

Qualcuno deve partire per chiudere questo assurdo periodo politico