Bengalese stupra minorenne: libero

I giudici di secondo grado gli hanno dimezzato la pena (da 4 a 2 anni) e hanno disposto l'immediata scarcerazione

Qualcuno ci deve spiegare come un violentatore bengalese che aveva abusato di una ragazzina, per giunta disabile, adesso è agli arresti domiciliari e per l'estate potrebbe tornare in libertà. Così, tanto per far godere le meritate vacanze anche a lui. Qualcuno ce lo deve spiegare perché quello che può sembrare comprensibile a chi lo ha permesso, non lo è per noi, menti razionali. Il tutto accade a Padova, a maggio di due anni fa. Il bengalese Zahirul Zahirul, questo il suo nome, 42 anni, ambulante originario del Bangladesh adocchia una ragazzina di 17 anni che in quei giorni è ospite dai nonni in città. Lei è a passeggio con il cane, lui la avvicina e con un pretesto la convince a entrare nel suo garage. Lì si consuma la violenza e l'aguzzino, alla fine, le fa anche altri due simpatici regalini come in ricordo di una sporca e lurida giornata. Le regala un barattolo di Coca Cola e un mazzo di fiori. Lei fa ritorno a casa dai nonni che subito si accorgono che qualcosa non va. Si insospettiscono e chiamano la polizia e gli investigatori della squadra mobile che arrestano l'ambulante il 23 maggio del 2014. La ragazzina che è affetta da un ritardo mentale ma di media gravità era riuscita a raccontare tutto, con il sostegno dell'assistenza psicologica. Tutto o comunque quanto bastava per farlo incastrare. Anzi, nel corso delle indagini, il consulente tecnico del pubblico ministero, la biologa Luciana Caenazzo dell'istituto di Medicina Legale dell'Università di Padova, aveva trovato sui pantaloni della minorenne il Dna del bengalese. Nonostante questo, in primo grado, il giudice dell'udienza preliminare gli aveva affibbiato quattro anni di carcere con lo sconto previsto dal rito abbreviato. Quattro anni, per una violenza perpetrata ai danni di una ragazza, minore e pure disabile. Già qui sembra assurdo ma ora scandalo degli scandali. La Corte d' Appello di Venezia ha dimezzato la pena al bengalese, portandola a due anni e quattro mesi. I giudici lagunari hanno ricalcolato la pena partendo dal minimo edittale di cinque anni e riconoscendogli le attenuanti che non aveva ottenuto in primo grado. Come se in chi violenta una ragazzina ci siano anche delle attenuanti da considerare. Anzi come se non bastasse gli hanno perfino tolto la misura di sicurezza. In conclusione il bengalese si è fatto soltanto otto mesi di carcere dei quattro anni che erano stati previsti, ora è ai domiciliari e in virtù di quest'ultimo verdetto potrà presto tornare in libertà. È probabile che prima dell'estate possa ottenere la definitiva scarcerazione ed essere libero di andare in vacanza, girovagare e magari adescare qualche altra ragazzina. Ma la Corte d' Appello una cosa almeno l'ha fatta, ha confermato il risarcimento di 20 mila euro alla vittima e di 16 mila euro ai genitori, costituitisi parte civile. Così, come se i soldi possano darti la tranquillità di sapere che il violentatore di tua figlia sarà presto libero per le strade della tua città.

Commenti

bjelka68

Sab, 09/04/2016 - 08:45

persone inutili in Italia che fanno cos vogliono e non vlgono neppure il costo di un 5,56 che servirebbe metterli in pace con la giustizia, sui giudici no comments altrimenti mi censurano

TheSchef

Sab, 09/04/2016 - 09:00

Italia culla del diritto! Ma vaffancuore......

antipifferaio

Sab, 09/04/2016 - 09:15

L'Italia col pd è ufficialmente una cloaca a cielo aperto...

claudiofi

Sab, 09/04/2016 - 09:20

certo e per di più aspetta di ricevere 36000€ dal bengalese!!! Auguri!!!!

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 09/04/2016 - 09:30

Vorrei vedere quanto gli davano.... se era la figlia del giudice.

jackmarmitta

Sab, 09/04/2016 - 09:35

GIUDICI VERGOGNAEVI

ilbarzo

Sab, 09/04/2016 - 09:37

Sono del parere,anzi sono convintissimo che con più critichiamo le sentenze della magistratura e più questi vanno avanti nel loro intento come voler farci intendere che costoro gestiscano la giustizia a loro comodo e piacimento,fregandosene di tutto e di tutti nonchè pure delle leggi dello Stato.

maurizio50

Sab, 09/04/2016 - 09:38

Ovvio! Dalle parti del bengalese si usa così. Ed i giudici nostrani si adeguano agli usi e costumi delle "risorse" che voteranno per il PD!!!!!!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Sab, 09/04/2016 - 09:42

Io saprei come fare.

01Claude45

Sab, 09/04/2016 - 09:49

MAGISTRATURA IMPAZZITA. PSICOLOGI, PRESTO C'È LAVORO PER VOI. Da anni ripeto: 1) Visita psico-fisica-attitudinale SEMESTRALE per tutti i magistrati. Troppo impunito il loro potere discrezionale. 2) CONTROLLO 15nale dei CONTI CORRENTI DEI MAGISTRATI, LORO PARENTI FINO AL 4° GRADO E AMICI STRETTI per NON

Massimo Bocci

Sab, 09/04/2016 - 10:11

Giustizia???? BOIA!!! Una vergogna, in un REGIME DI SVERGOGNATI LADRI, catto-comunisti,feccia dell'umanità!!!!

PatriaNuova

Sab, 09/04/2016 - 10:17

.........................ormai nelle nostra povera Italia abbiamo raggiunto punte altissime di stupidità demagogica cattocomunista ............è arrivato il momento di RIPULIRE i palazzi del potere comunista..........

unosolo

Sab, 09/04/2016 - 10:49

maledetti giudici che invogliano con queste sentenze alla violenza.

obiettore

Sab, 09/04/2016 - 11:02

Vorrei vedere cosa sarebbe successo se ad essere stuprata fosse stata una magistrata.

Ritratto di acroby

acroby

Sab, 09/04/2016 - 11:06

"la protezione delle differenze tra gli esseri umani e dei diritti delle minoranze, specialmente dei diritti degli immigrati e dei meno abbienti, in una prospettiva di emancipazione sociale dei più deboli" art. 2 statuto magistratura democratica. Con le toghe rosse, come sperare di avere giustizia...

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 09/04/2016 - 11:09

antipifferaio - La sua stupidita` e` superiore. Cosa c'entra il PD in questa vicenda? I giudici applicano le leggi, fatte probabilmente dai governi Berlusconi (anzi, se il bengalese avesse pagato la minorenne, avrebbe ottenuto i servizi sociali il venerdi` pomeriggio). Lei vede rosso dappertutto e ne ha paura. Come il bestiame a corna

Mobius

Sab, 09/04/2016 - 11:15

A parte che i quattro anni previsti dalla legge sono troppo pochi, questi giudiciastri hanno manifestato apertamente il loro disprezzo per la vittima: è una disabile, cosa volete che conti violentare una così...

giovanni PERINCIOLO

Sab, 09/04/2016 - 11:16

Augurare al giudice che un domani tocchi a lui e alla sua famiglia quanto successo alla famiglia di Padova non sarà cristiano ma sicuramente sono in molti a pensarlo e augurarlo, cosi', tanto per vedere la reazione sua e dei suoi colleghi!

honhil

Sab, 09/04/2016 - 11:17

La Giustizia è morta in Italia e il suo assassino è libero. Libero di continuare a giudicare nelle aule dei tribunali. Ma sempre in nome del Popolo italiano. Che fino a quando non si riprenderà la fiducia, mille volte al giorno tradita in quelle stesse aule di (in)giustizia, questi scempi non possono che aumentare. In uno stato civile del mondo occidentale (di cui ovviamente l’Italia non fa parte) lo stupratore condannato viene lasciato marcire in carcere senza se e senza ma. In Italia no. I giudici nelle loro ore di libertà dal carico di lavoro come passano il tempo? Quale riflessioni fanno? Come si rapportano con il mondo? I vicini di casa? Gli amici? Al bar? Si, dopo avere stilato e pronunciato una simile sentenza ingiusta (mille volte ingiusta), come riescono a socializzare?

Giorgio Rubiu

Sab, 09/04/2016 - 11:19

Rendere noti i nomi di questi giudici che lasciano liberi i colpevoli e spesso penalizzano le vittime.Una volta individuati andiamo a stanarli e riempiamoli di legnate sul groppone.Se lo facciamo con alcuni giudici,gli altri capiranno che vento tira e si metteranno in riga o cambieranno mestiere.Non temo ripercussioni per quello che scrivo perché nemmeno la morte mi fa più paura.

Anonimo (non verificato)

OsservatoreMilanese

Sab, 09/04/2016 - 11:36

Poveraccio il bengalese...Se anziché avere un qualsiasi avvocato d'ufficio (che è riuscito "solo" a dimezzare la pena), avesse potuto permettersi un buon avvocato, a quest'ora sarebbe già fuori e con tante scuse. E magari un risarcimento... ANGELINO, datti una mossa! Mettilo nell'elenco di quelli da espellere. Questa è gente che prima delinque e poi si arruola nel terrorismo...(basta scorrere i "curriculum" di quelle mezze seghe pseudo-integraliste protagoniste di recente a Bruxelles e Parigi). Non vogliamo più gente inutile e di conseguenza disperata. Uno come questo bastardo senegalese, per di più con precedenti penali, che futuro potrà avere in Italia??

il veniero

Sab, 09/04/2016 - 11:52

bam bam . Risolto .

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 09/04/2016 - 11:52

-------non conosciamo le carte --quindi dare un giudizio è un mero esercizio di stile--si parte da una pena minima di 5 anni che tiene presente anche se l'imputato sia pregiudicato o meno---c'è la riduzione dovuta al rito abbreviato che secondo me non dovrebbe essere applicata sempre -almeno per i reati odiosi come questo---ci sono poi altre attenuanti che possono scaturire dal fatto che la vittima non sia stata costretta con la forza ma per induzione e via discorrendo--ripeto--sappiamo poco per dare un giudizio di merito---in ogni caso il giudice usa le leggi che si ritrova e che lui non promulga---hasta siempre

ovlas

Sab, 09/04/2016 - 11:53

non avete capito? l'italia e diventata la nazione di pulcinella, anche quelli che vengono dal terzo mondo trovano che qui sia come a casa loro, anzi meglio. Tra qualche giorno ci faranno anche le pernacchie. Grazie a questa pseudo giustizia e a questi politici. mi vergogno adire che sono italiano. Poveri nostri figli....

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 09/04/2016 - 11:56

Chissà quando cambierà l'aria dove si dovranno nascondere certi personaggi!

Ritratto di tokarev

Anonimo (non verificato)

Jimisong007

Sab, 09/04/2016 - 12:01

Piu porco lui o chi lo lascia in giro?

Il giusto

Sab, 09/04/2016 - 12:03

Pensare che avevamo un presidente del consiglio che si comportava cosi!Probabilmente il bengalese era un suo fan...

Ritratto di tokarev

tokarev

Sab, 09/04/2016 - 12:04

le notizie de " il giornale " vanno prese con i mollettoni...un giornale ( come tutti i giornali ) ha sempre un padrone, non potrà mai essere obiettivo....

Ritratto di tokarev

tokarev

Sab, 09/04/2016 - 12:06

Giorgio Rubiu...un buon dottore ?

giacomominella@...

Sab, 09/04/2016 - 12:10

paese di animali

Una-mattina-mi-...

Sab, 09/04/2016 - 12:20

E DOPO DICONO DI FIDARSI DELLA GIUSTIZIA, CHE IL FAIDATE NON SORTISCE EFFETTI: eppure ne sortirebbe di eccellenti, ah, se ne sortirebbe! Il risarcimento è poi l'ennesima beffa, non credo che il bengalese DELINQUENTE lo corrisponda.

Anonimo (non verificato)

elpaso21

Sab, 09/04/2016 - 12:28

La magistratura non può essere indipendente, perchè è un potere che non ci rappresenta, deve essere subordinata al potere politico, poi chi governa se ne assumerà la responsabilità. Chi si occuperà di fare questa Riforma?

Ritratto di marmolada

Anonimo (non verificato)

Fjr

Sab, 09/04/2016 - 12:34

Giusta l'indignazione ma si sa che fino a quando le zecche potranno imperare loro ,giudici e magistrati, continueranno a imporre la legge del chissenefregaseseistatastupratalaprossimavoltachiudilegambe,io a questi riservererei un trattamento personalizzato ,chiusi in una cella con 15 galeotti che non hanno nulla da perdere e con la possibilità del,fate come ve pare co' questi.

Lapecheronza

Sab, 09/04/2016 - 13:10

Suggerisco al giornale di pubblicare un libro in cui ci sono sentenze emesse dai giudici non solo italiani ma anche europei. Non solo sarà un successo, ma servirà anche al cittadino a sapere cosa viene fatto in suo nome (in nome del popolo).

blackbird

Sab, 09/04/2016 - 13:22

Evidntemente "sorrideva" alla ragazzina mentre la violentava. E poi le ha fatto anche dei regaliani. Questo è amore, non violenza! Ma che razza di paese... E il peggio deve ancora arrivare!

routier

Sab, 09/04/2016 - 13:29

@ risorgimento2015 ore 12,28. Ottima iniziativa, con i magistrati che abbiamo, i clienti in cerca di perequazione (non uso la parola "giustizia" in quanto oggigiorno è una Chimera) non mancheranno certo!

franco-a-trier-D

Sab, 09/04/2016 - 13:50

usare le stesse pene del suo paese.

Nano Ghiacciato

Sab, 09/04/2016 - 13:59

sentenze e giudici terroristi: oltre cha a cusare doppio dolore alle vittime e ai loro familiari, distruggono l'autorità dello stato e della legge, nell'incuranza e nell'indifferenza della classe politica dirigente, dal Presidente della Repubblica, al governo ed in particolare i ministeri di competenza. Non si dovrebbe fare e non lo faccio mai, ma a certi giudici gli si pu augurare solo ogni male possibile, come punizione per il loro maleoperare.

Tuthankamon

Sab, 09/04/2016 - 14:01

Sono convinto che gli daremo anche la cittadinanza. In fin dei conti è una "ragazzata" che FA PARTE del loro background culturale. Mi sembra di essere alla facoltà di sociologia!!

magnum357

Sab, 09/04/2016 - 14:28

Che orrore e che schifo sono diventati i giudici, l'Italia sta diventando come l' India, un paese di bestie ......................!!!!!!!!!!!!!!!

katy61

Sab, 09/04/2016 - 14:29

Sniper..............toghe rosse a favore degli extracomunitari... Vergogna..chi insegna ai giudici? Con quali idee? Brutta generazione dal dopoguerra parlo dei poteri forti, lobby, speriamo nelle nuove generazioni......Fino a quale età un giudice può rimanere in carica? Sono assolutamente d'accordo con 01CLAUDE45 ! Hanno in mano la vita delle persone.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 09/04/2016 - 14:31

Abbiamo (vete) delle leggi SCHIFOSE che Vi meritate perche NON andate a VOTARE e lasciate che votino solo quelli che hanno da guadagnarci con queste leggi!!! Svegliaaa Italiani, continuando di questo passo in GALERA ci finirete voi, nel senso che dovrete RINCHIUDERVI in casa vostra, perche "FUORI" ci sarà IL BRONX!!! Se vedum.

luca123

Sab, 09/04/2016 - 14:56

Secondo voi un bengalese ha 36000 ?E' una presa in giro.Ma dico questi giudici ci fanno o ci sono?

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 09/04/2016 - 16:13

Avevo 16 anni e lavoravo in fabbrica ed i COMPAGNI piu grandi (che volevano mi iscrivessi al sindacato) quando parlavano tra di loro dicevano, mio figlio/a deve studiare da magistrato. Ed eccoci qui con i magistrati figli dei COMPAGNI. Le leggi potranno anche essere "STUPIDE" caro SNIPER 11e09, ma il magistrato ha la possibilita discrezionale di INTERPRETARLE, ad es,se RUBO una mela la legge (stupida) dice che la pena va da 1 a 5 anni, orbene è il pubblico ministero che deve comprendendo il perche l'ho fatto e RICHIEDERE il MINIMO o il MASSIMO della pena prevista. E invece questi magistrati figli dei COMPAGNI, chissa perche, ma per i CLANDESTINI chiedono sempre il MINIMO e poi da li fanno partire gli sconti, mentre per quelli che si difendono in casa LORO chiedono sempre il MASSIMO!!! Se vedum.

joecivitanova

Sab, 09/04/2016 - 16:14

Non conosciamo le carte (ha scritto qualcuno), è vero; però di una cosa sono sicuro, che la carta usata dal giudice di Venezia per scrivere la sentenza è tutta carta igienica, e della peggiore qualità per giunta..!! G.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 09/04/2016 - 18:16

Incomincio a pensare che dobbiamo incominciare a farci giustizia da noi..lo Stato non è più in grado di darcela.