Bentornato contante

L'idea di limitare l'uso del contante - e ciò vale anche per questa nuova soglia, solo un po' meno alta - è profondamente illiberale

Facendo seguito a promesse di qualche tempo fa, il premier Matteo Renzi ha deciso di alzare il tetto al di sotto del quale è lecito utilizzare denaro contante. Si potranno pagare con banconote acquisti fino a 3mila euro, lasciandosi alle spalle quell'assurda limitazione di mille euro risalente al 2011, quando Mario Monti fissò una soglia davvero unica, irragionevole, fuori dal mondo. Si era arrivati a quella cifra gradualmente ed il primo a intervenire era stato Romano Prodi nel 2008, introducendo un limite di 5mila euro, ma dopo di lui sul tema si era intervenuti a varie riprese.

Ora Renzi giustifica la propria iniziativa con argomenti di buon senso, a partire dal fatto che ogni barriera di questo genere ostacola il commercio. E non a caso non fu estesa agli stranieri. Il premier ha scelto il livello «francese» e ha resistito alle critiche provenienti da quanti ritengono che, in tal modo, si darebbe un aiuto agli evasori e perfino alla malavita. In realtà, l'idea di limitare l'uso del contante - e ciò vale anche per questa nuova soglia, solo un po' meno alta - è profondamente illiberale. Per due ragioni fondamentali.

In primo luogo si vieta al proprietario di un bene di disporne come vuole. Se io ho diecimila euro e voglio darli a un'altra persona, ad esempio in cambio di una motocicletta, dov'è il crimine? Per quale motivo la legge deve impedirlo? Presumere che quei soldi siano frutto di una qualunque azione illegale significa anticipare un giudizio anche in assenza del minimo elemento. Chi difende la proprietà deve allora proteggere pure il diritto a usare il contante, e una società in cui la proprietà non è rispettata non è una società libera.

C'è poi un altro argomento, che dovrebbe mettere in allarme anche qualche progressista. Coloro che avversano il contante hanno in mente una società in cui ogni transazione economica, o quasi, ha luogo tramite registrazione bancaria: bonifico o altro. Per quale motivo? L'idea è che lo Stato e, in particolar modo, l'amministrazione fiscale debbano poter controllare ogni nostro movimento.

Non c'è nulla di sorprendente in tutto questo. Il welfare State contemporaneo ha bisogno di una quantità crescente di risorse: sottrae oltre la metà della ricchezza prodotta e, nonostante ciò, è carico di debiti. Per tale motivo ha assoluto bisogno di entrare in ogni più celato aspetto della nostra vita, così da saper estrarre la quantità massima di ricchezza. Il Grande fratello che ci osserva in ogni momento non è più una distopia letteraria: è in larga misura una necessità della macchina finanziaria di Stato, che ha bisogno di assorbire risorse e, per fare questo con efficacia, deve impedire che i privati occultino anche una piccola parte dei loro redditi e della ricchezza di cui dispongono.

Il denaro contante è una ricchezza davvero privata: che sta nelle mani di qualcuno e che altri non vedono e non conoscono. Difendere il contante di fronte alle pretese del Leviatano è quindi una battaglia di libertà e di giustizia. C'è da sperare che il limite innalzato a 3mila euro sia solo un primo passo.

Commenti

fabrizio de Paoli

Gio, 15/10/2015 - 09:22

Una buona notizia sicuramente, e secondo me la notizia ancora migliore è che lo stato sta cedendo, è debole, non è più così sicuro di avere il controllo totale dei sudditi e allora si mostra generoso in fatto di libertà economica. Il contante deve essere completamente libero. Il passo successivo sarà pretendere una MONETA LIBERA.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Gio, 15/10/2015 - 10:32

Stendiamo un velo pietoso su tutte le entrate sotto forma di IVA al 22% che lo Stato Italiano ha perso in questi anni. Le persone che comunque volevano usare il contante oltre i mille euro si sono recate a comprare in Austria, Croazia Germania, Malta etc. facendo incassare quei paesi. Gli stranieri europei che spesso girano con euro contante in tasca erano scoraggiati dal comprare nel nostro paese e se ne guardavano bene. Obbligate tutti a fare gli scontrini e smettetela di giocare con i limiti del contante che dovrebbero essere il più possibile unificati in tutta l'Europa

Libertà75

Gio, 15/10/2015 - 10:54

L'avesse fatta Berlusconi questa scelta, oggi tutti i giornali di sinistra avrebbero titolato "Berlusconi aiuta gli evasori". Ora aspetto qualche intelligente commentatore di sinistra a dire le stesse cose di Renzi. Altrimenti dovrò desumere che non esiste onestà intellettuale a sinistra.

qwertyuiopè

Gio, 15/10/2015 - 11:00

Bentornata evasione!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 15/10/2015 - 11:15

@Libertà75 ... sono un elettore di sinistra e confermo:questa iniziativa è a favore degli evasori. Non vedo altre motivazioni che la possano giustificare.

Marcobaggio

Gio, 15/10/2015 - 11:16

L'articolo rappresenta perfettamente anche il mio pensiero.Nell'Italia di oggi essere illiberali è un vanto.Negli Stati Uniti dove il pagamento elettronico è spinto al massimo,il contante non viene certo criminalizzato o limitato.Quando si legge la stampa nazionale tutti i cittadini vengono trattati da potenziali criminali.Leggere ogni tanto un articolo così per lo meno ti fa sentire meno solo.

david71

Gio, 15/10/2015 - 11:29

Evasori fiscali ringraziano sentitamente.

david71

Gio, 15/10/2015 - 11:39

Pierluigi Bersani 12/10/2015: "favore a nero ed evasione".

david71

Gio, 15/10/2015 - 11:55

"dov'è il crimine? Per quale motivo la legge deve impedirlo?" Il fatto che uno non veda un motivo, non significa che non ci sia.No?

nonpiuitaliano

Gio, 15/10/2015 - 12:02

Che il problema dell'Italia sia l'evasione fiscale è una bufala! Ma come fanno in quasi tutti i paesi del mondo dove questa follia del limite NON esiste? Non dimentichiamoci che infatti il limite c'è solo in pochissimi paesi. I conti statali sono sballati perche lo stato spende e spande (e i politici rubano) soldi che non ha. SVEGLIA italiani! Vi stanno prendendo per il xxlo! Credendo a queste favole, non fate altro che fare il gioco di una classe dirigente corrotta e ladra. Lasciate stare l'ideologia e cominciate a ragionare con la vostra testa e non con quella dei partiti o dei quotidiani di regime!

david71

Gio, 15/10/2015 - 12:02

"Presumere che quei soldi siano frutto di una qualunque azione illegale significa anticipare un giudizio anche in assenza del minimo elemento". L’altro giorno entrando in banca il metal detector e la guardia non mi hanno fatto entrare per la rivoltella che tengo in tasca…. Ma io la uso solo per difesa, mica per far le rapine!! Insomma dai…

nonpiuitaliano

Gio, 15/10/2015 - 12:16

@Marcobaggio : ben detto. L'Italia è un paese ormai ridotto ai minimi termini. Economia distrutta, disoccupazione , sopratutto giovanile, a livelli record, le aziende che non sono chiuse o fallite, strangolate da burocrazia e tasse; governo NON eletto e comunque inetto che continua a spendere invece di tagliare veramente le spese. Politici corrotti e ladri. Se poi aggiungiamo anche il problema immigrazione incontrollata, praticamente il paese non esiste più. Non è un regime? A chi non lo ha mai fatto, si faccia un giro sulle prime pagine dei quotidiani online: praticamente l'ottanta % dei titoli sono uguali, stesse parole, stessi articoli... e Crozza in prima pagina. Panem et circenses, con la differenza che a breve anche il "panem" sarà un problema averlo in tavola.

fabrizio de Paoli

Gio, 15/10/2015 - 12:19

Il contante deve essere libero, è una questione di principio. Inoltre quando si è in presenza di uno stato che non è in grado di darsi dei limiti di spesa e che pur di non perdere i suoi privilegi vessa e spreme l'economia produttiva fino ad estinguerla, allora evadere diventa un atto di responsabilità civile.

fabrizio de Paoli

Gio, 15/10/2015 - 12:57

@Nonpiuitaliano, son d'accordo. Su rischiocalcolato si può trovare un grafico a conferma delle tue parole: non c'è alcun nesso tra limitazione al contante ed evasione. Il nesso piuttosto andrebbe ricercato tra il giudizio espresso dai contribuenti ed i vantaggi resi dallo stato, soprattutto in termini di libertà ormai purtroppo quasi completamente scomparsa.

Libertà75

Gio, 15/10/2015 - 16:18

@angelo libero, infatti è per accellerare l'economia sommersa che fa girare, in parte, anche quella legale... certo è che per favorire l'evasione fiscale, ma va sottolineato come molti giornali di sinistra tacciono proprio su questo. Dal mio punto di vista è una cifra eccessiva, ma tant'è che nella pratica gli unici albergatori a non aver sentito crisi sono stati quelli che avevano una folta clientela internazionale... e chissà perché

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 15/10/2015 - 21:26

siete proprio dei primitivi in questo campo in Italia, qui in Germania posso pagare in contanti in liquidi qualsiasi somma anche 50 mila euro e più.Posso passare la frontiera con il Luxemburgo anche con 100 mila euro in tasca e più purchè abbia la ricevuta della banca,beati voi che non avete la culona perchè il culone ve lo sta facendo a voi il PD (la sinistra italiana al governo) associazione a delinquere con stampo mafioso politico economico a discapito del popolo italiano e voi a criticare Berlusconi..maledetti rossi avete rovinato la Italia con il vostro voto

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 16/10/2015 - 09:47

ho espresso un mio parere vedremo il vostro alle prossime elezioni

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 16/10/2015 - 10:08

giornataccia oggi sino ad ora in Borsa non si muove niente il MIB è a 22.350 DAX alto, mi sa che non guadagnerò nulla oggi anche se da martedì mi sono fatto 3341 euro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 16/10/2015 - 10:08

giornataccia oggi sino ad ora in Borsa non si muove niente il MIB è a 22.350 DAX30 alto, mi sa che non guadagnerò nulla oggi anche se da martedì mi sono fatto 3341 euro...

routier

Sab, 17/10/2015 - 16:04

La precedente limitazione del pagamento in contanti è stata una fregnaccia all'italiana di totale insuccesso. Con la minaccia di rinunciare all'acquisto, quasi tutti i venditori accettavano pagamenti in contanti di importo superiore o in alternativa, i compratori facevano acquisti in Paesi limitrofi. La pretesa di trasformare gli italiani in sudditi è un sogno clamorosamente fallito degli ultimi tre governi "democratici" !