Berlusconi attacca Renzi: "Questo governo sa solo aumentare ancora le tasse"

Il Cav: "Io avevo portato la pressione fiscale a meno del 40%. I miei governi hanno portato a tanti risultati"

Silvio Berlusconi in visita al Milan club femminile Stella di Saronno (Va)

"Questo governo ha aumentato la pressione fiscale. Con il mio esecutivo era arrivata a meno del 40 percento, oggi è oltre il 43 e nel 2016 potrebbe arrivare al 45 percento, record assoluto". Silvio Berlusconi, intervistato dalla tv Canale Italia, torna ad attaccare l'esecutivo guidato da Matteo Renzi su tutti i punti di vista.

Non solo le tasse: "E poi non ha fatto nulla per l’economia e le conseguenze sono state tante: troppe aziende hanno chiuso, altre hanno delocalizzato, la disoccupazione giovanile è aumentata tantissimo, al Sud addirittura è arrivata oltre il 50 per cento". Per questo "l’unica soluzione è la sempre valida equazione liberale del benessere". "Questa è una regola che ovunque applicata ha avuto sempre risultati positivi, dai tempi di Reagan", ricorda il Cavaliere, "È necessario abolire la tassa sulla prima casa, ai pensionati bisogna garantire una vita serena aumentando le pensioni a 1000 euro, bisogna abolire l’imposta di successione e applicare la Flat tax. Tutto questo si può fare se contemporaneamente si taglia la spesa pubblica. Esattamente quello che non fa la sinistra. Per portare l’Italia a crescere e a competere c’è solo la politica del centrodestra che dà ai moderati la possibilità di governare".

Sprona poi i suoi ad andare avanti il leader di Forza Italia, che sogna un Partito repubblicano all'americana che possa riunire i moderati e il centrodestra: "Non dobbiamo mollare, dobbiamo crederci, Renzi è in difficoltà, basta pensare quello che sta accadendo sulle pensioni...", ha detto in una delle interviste alle emittenti locali rilasciate a pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale in vista delle elezioni Regionali.

"I miei governi, posso dirlo, hanno portato a tanti risultati: nessun altro presidente del Consiglio ha fatto contare così tanto l’Italia nel mondo", ribadisce Berlusconi, "Grazie alla centralità del nostro Paese, ad esempio, sono riuscito a portare Draghi a capo della Bce. Se dovessi fare un riassunto dei miei anni al governo direi che sono fiero delle cose realizzate e mi riconosco un solo torto: quello di non essere riuscito a conquistare il 51 per cento degli italiani. Colpa mia, ma anche degli italiani che non hanno ancora imparato a votare e a non disperdere il loro voto"

Commenti

jeanlage

Mer, 20/05/2015 - 20:46

Anatomia di un governo: una lingua parlante (Renzi) una mano rubante (Padoan) e un culetto sculettante (...). Tutto il resto è il nulla.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 20/05/2015 - 21:38

Si è "SVEGLIATO" anche Lui!!!! Bene bene Presidente (come la chiamavo quando mi ricevette a casa sua nell'ormai lontano 1994) meglio tardi che mai,peccato che Lei con il suo partito abbia sostenuto il S/governo Monti (quello che ha FREGATO con la legge Fornero la PEREQUAZIONE della mia pensione) poi il S/governo Letta,quello che ha varato la DISGRAZIATA operazione chiamata MARE NOSTRUM ai quali risultati stiamo assistendo. Scusi Presidente per la franchezza, ma quando ce vo ce vo.!!! Hasta mañana dal Leghista Monzese.

Galeazzociano

Gio, 21/05/2015 - 07:07

Ma davvero...guarda caso se ne e' accorto solo adesso che siamo alla vigilia delle elezioni. Ma pensa che gli Italiani sono tutti dei fessi ? Ha sostenuto e dato il via libera alle porcate fatte dai 3 governi peggiori della storia d' Italia, il trio delinquenziale Monti-Letta-Renzi, e ora cambia banderuola. Meglio tardi che mai, ma, faccio anche la rima, il mio voto non lo avrai. E ora che costui si levi dalle palle e torni a casa a fare le parole crociate e le passeggiate con il cane al parco. Detto da ex elettore di Forza Italia di lunga data che d' ora in avanti votera' solo ed esclusivamente Lega-Salvini.

rigadritto

Gio, 21/05/2015 - 08:00

"un solo torto: quello di non essere riuscito a conquistare il 51 per cento degli italiani" ... non capisco Cav., cosa dice? lei nel 2006 aveva il 65% dei consensi. Nel '94 e 2001 idem. Poi è ovvio che i consensi flutttuino, oggi ne ha sicuramente molti meno anche perché non è più propriamente attivo in politica. Ma ne ha avuti in passato anche molti di più del 51% !

rigadritto

Gio, 21/05/2015 - 08:01

hernando45 e che cosa sei andato a fare a casa dei Berlusconi a rubare l'argenteria? ah ah

m.nanni

Gio, 21/05/2015 - 08:16

lo scrivo qua(vita lungo e milioni di lettori a Il Giornale) perchè da lui non mi è più consentito. complimenti a Fitto; è bastato mettere in discussione la sua proposta di conservatori progressisti in contrasto con quella del partito repubblicano (all'americana) di Berlusconi,e già mi banna, per cui non mi è consentito commentare nella sua pfb! l'hanno fatto prima di lui Alfano e il deputato sardo ex FI Mauro Pili. un altro ex delfino di Berlusconi diventato artefice della sconfitta del centrodestra in regione. complimenti comunque a Fitto per la elasticità mentale. e poi continuiamo a definirci liberali e pretendiamo pure di avere ragione scassando tutto!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 21/05/2015 - 08:24

Leggere questo articolo mi fa venire un trabocco di bile. Vorrei ricordare allo "smemorato di Arcore" che la situazione politica attuale è in gran parte "merito" suo. Quando abdicò, nell'autunno del 2011, invece di passare all'opposizione vera, rispettosa sia dei ruoli che del mandato elettorale, andò, viceversa, a braccetto coi tecnici e con tutti i burattini messi a capo del governo dallo strabico napoletano. Grazie a lui abbiamo l'economia a zero, la legge Fornero, gli immigrati nel salotto di casa, la delinquenza ogniddove, una sinistra al governo per chissà quanti decenni...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 21/05/2015 - 08:30

Benissimo! Il sasso è scagliato. E allora, come Cesare, vada fino in fondo, questa volta, costi quel che costi. Non tiri indietro il braccio sul più bello, come fece nel 2011! Convinca gli italiani che lei è un leone e non un coniglio..vedrà, torneranno a votarla.

Duka

Gio, 21/05/2015 - 13:22

Se al posto di ciarlare tanto senza nulla di concreto concludere, imitassero i tedeschi di oggi in rivolta o i francesi ( i camionisti) di 2 anni fa probabilmente questo paese andrebbe avanti almeno con dignità. In questo modo le opposizioni contano MENO DI NIENTE. CHI non sa fare politica cambi mestiere per il bene di tutti anche di se stesso.