Berlusconi alla carica: "Prendiamoci Milano e da lì tutto il Paese"

Il leader lancia la sfida in vista delle Comunali: "Cambiano le facce, mai la sostanza". Apertura di Salvini: "Nessun ostacolo all'accordo"

La telefonata con Matteo Salvini per tessere la tela delle alleanze ancora una volta smentita dal segretario della Lega che gioca a nascondino, ma rivelata dal consigliere politico di Silvio Berlusconi Giovanni Toti al Forum di Confcommercio a Cernobbio e quella alla manifestazione organizzata a Milano dalla coordinatrice regionale Mariastella Gelmini. «Noi - ha detto Silvio Berlusconi al lavoro sui dossier elettorali - vogliamo far ripartire Milano e da Milano far ripartire l'Italia». A soli sei giorni dal gran rifiuto del sindaco Giuliano Pisapia, il Cavaliere annuncia di voler essere della partita. «Sarò con voi per vincere a Milano», ha detto ieri a una platea gremita come da un po' non si vedeva nelle manifestazioni del partito. Perché, ha ricordato il conduttore Pietro Tatarella, anche se manca un anno al voto a Milano la febbre elettorale è già alta. «Il nostro programma? Tornare a rendere il cittadino sicuro dei suoi beni - dice Berlusconi - dei suoi diritti e della sua libertà». Perché «la sinistra cambia le facce, ma mai la sostanza e anche Renzi sta dimostrando che pensa soltanto a occupare il potere a qualunque costo. Milano e l'Italia non se lo meritano».

E infatti proprio Milano diventa paradigma del fallimento di quell'ondata di sindaci di estrema sinistra che, camuffati d'arancione, hanno illuso gli italiani. «Salvo poi dimostrare tutto il loro fallimento - ha attaccato Gelmini - Luigi De Magistris a Napoli, Marco Doria a Genova o Massimo Zedda a Cagliari». E proprio per questo «anche a Milano il Pd non può pensare di cavarsela sbarazzandosi di Pisapia, perché tutta la sinistra è responsabile del disastro». Ancora più dura la deputata Daniela Santanché che a Pisapia rimprovera di aver «trasformato i campi rom in califfati». Come dimostrano i filmati sul degrado montati da Fabrizio De Pasquale con i consiglieri comunali o il «trailer di questo film dell'orrore durato i quattro anni della giunta di sinistra» girato dalla giovanissima Silvia Sardone e di cui fanno parte anche le terribili immagini dei bambini abbandonati dai profughi alla stazione Centrale.

«Forza Italia? Non c'è bisogno di rifondarla, è già ben fondata e proprio a Milano - assicura Toti - È piuttosto Pisapia il capitano della Concordia che lascia la città in un momento difficile». Ricordando a Lega, Ncd e Fdi che «proprio ora sarebbe assurdo dividersi». Appello raccolto da Salvini che in serata rimarca: «Non c'è alcun ostacolo a un accordo con Forza Italia». Per la Santanché in famiglia «ci sono sempre dei parenti che ti stanno sulle balle, ma l'importante è sempre fare il pranzo di Natale tutti insieme». Anche perché la ciliegia Cerasa sul Foglio di ieri parla di giudici della Corte europea dei diritti dell'uomo che sarebbero ben intenzionati nei confronti del ricorso presentato dai legali di Berlusconi sulle sanzioni della legge Severino che (con applicazione retroattiva) prevede l'incandidabilità per i politici condannati. C'è un giudice a Strasburgo , il titolo. E la speranza del Cav.

Commenti
Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 29/03/2015 - 09:48

Ci fu un'altro che nel '22 disse una cosa simile riferendosi a Roma. Ma era molto più giovane.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 29/03/2015 - 09:50

Grandissimo Silvio,si riparte per riprendersi milano e da li l'italia!la speranza ha il giovane volto di bernasconi milvio!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 29/03/2015 - 10:00

I propositi sono ottimi. Peccato che per anni abbia fatto solo caxxate, contornandosi essenzialmente di mediocri e bellocce.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 29/03/2015 - 10:00

A che punto vi siete ridotti grazie a Berlusconi ed al suo operato di "collaborazionista dei governi sinistri" di Monti, Letta e Renzi degli scorsi quattro anni! Del vostro moderatismo becero da ex-dc ormai non si fida nemmeno la Lega. E fa bene Salvini a lasciarvi in sospeso ed ai margini, perché con voi, alleati agli ncddini, finirebbe col perdere voti.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/03/2015 - 10:02

Bravo. Vediamo se trovano un altra mezza tacca da candidare, vediamo se dopo i disastri di pisapippa e della sua cricca riescono a perdere.

Ritratto di ....gufiditag£ia...

....gufiditag£ia...

Dom, 29/03/2015 - 10:33

vogliono prendersi tutta l'itaglia, ma ormai che resta dell'itaglia? se la sono già pappata tutta ed hanno pure sputato il nocciolo

peter46

Dom, 29/03/2015 - 10:33

"Sarò con voi per vincere a Milano":come con voi.I milanesi con te candidato a Sindaco...altrimenti tutte le 'mezze calzette' si credono in grado di diventare Sindaco della città più 'operosa' d'Italia.E poi a PDC meglio non pensarci più,dunque?Paura di cimentarti con le 'preferenze'?E magari non essere 'votato' dalla maggioranza dei cittadini nella 'tua' Milano?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 29/03/2015 - 11:05

Cerrrrto! Con Carfagna a capo del partito e la Pausini, magari, a candidato sindaco di Venezia la vittoria non può mancare. Più pilu per tutti! Il tutto, magari, condito in salsa NCD. Quest'uomo è un demonio! Della piroetta.

gianfranco1966

Dom, 29/03/2015 - 11:31

presidente mi consenta un attimo..abbia pazienza. io l ho votata per vent anni. sempre. tutte le volte. io non sto qui a giudicare quello che potevamo e non abbiamo fatto...ma le devo chiedere una cosa. per ritornare al successo come coalizione, bisogna appunto che come coalizione sia ancora votabile da piu persone possibili, ma caspita, io votando per salvini a voi di forza italia chiedo...ce la fate a mettere dentro il partito persone pulite e oneste? si ho capito ci stanno tante persone in gamba ma tante altre no!! presidente deve capire che dentro forza italia deve essere fatto un repulisti a 360 gradi altrimenti renzino ci comanda per 10 anni di fila. difficile il concetto da capire?

Atlantico

Dom, 29/03/2015 - 11:36

Ma certamente ! Come no !

Ritratto di giordano

giordano

Dom, 29/03/2015 - 11:50

Silvio, stai calmo, tanto alla tua eta' in gabbia non ci finisci piu', pensa alla gnocca che fai meno danni

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 29/03/2015 - 11:54

anche col milan aveva detto, sarò con voi per riprenderci l'italia e l'europa........hip hip hurrà. ormai quando parla si confonde se parla di calcio o politica.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 29/03/2015 - 11:58

ma poi il paese te lo sei preso già per 10 anni, fatti spiegare da qualcuno fidato come lo hai ridotto.

SCHIZZO

Dom, 29/03/2015 - 12:09

Aveva ragione la sua ex moglie "è malato aiutatelo".

Ritratto di perigo

Anonimo (non verificato)

KARLO-VE

Dom, 29/03/2015 - 12:28

Porello silvietto, è alla canna del gas (politicamente). Non è piu riconosciuto come leader assoluto del CDX, ha il partito che si sta spaccando in mille pezzi, si stanno mangiando tra loro, ha perso 10 milioni di elettori che non rientreranno piu perchè delusi sua politica, ci ha provato a conquistare gli amici di dudu, poigli omosessuali, poi gli anziani, ora vorrebbe provarci con gli astenuti che sono quelli piu schifati dalla politica. AUGURI

pinux3

Dom, 29/03/2015 - 14:11

Il problema (ma forse sarebbe il caso di parlare di tragedia) del cdx è che si ritrova un (presunto) leader che è ormai COMPLETAMENTE STACCATO DALLA REALTA'. Sembra non rendersi conto (o fa finta di non rendersi conto, il che è ancora peggio) che QUEL cdx di cui parla lui semplicemente NON ESISTE PIU'. La stessa riesumazione di FI (è proprio il caso di parlare di riesumazione, come si fa per i cadaveri...) è un'operazione ANACRONISTICA e senza senso...

Giorgio1952

Dom, 29/03/2015 - 17:54

"E infatti proprio Milano diventa paradigma del fallimento di quell'ondata di sindaci di estrema sinistra che, camuffati d'arancione, hanno illuso gli italiani." Beh certo che i sindaci di destra hanno ottenuto brillanti risultati vedi Letizia Moratti, Alemanno, Scopelliti, etc.etc.