Berlusconi commosso per la sentenza: maggioranza toghe equilibrata e seria

Il leader di Forza Italia: "Solo coloro che mi sono stati vicini in questi anni sanno quello che ho sofferto per un’accusa ingiusta e infamante"

Ovviamente è soddisfatto Silvio Berlusconi. Non potrebbe essere altrimenti dopo l'assoluzione in appello per il processo Ruby. In una nota esprime il proprio stato d'animo, misto tra la gioia e l'amarezza per la sofferenza patita negli ultimi anni, in attesa che la giustizia facesse il proprio corso. "Sono profondamente commosso - dice il leader di Forza Italia -, solo coloro che misono stati vicini in questi anni sanno quello che ho sofferto per un’accusa ingiusta e infamante. Per questo il mio primo pensiero oggi va ai miei affetti più cari, che hanno sofferto con me anni di aggressione mediatica, di pettegolezzi, di calunnie, e che mi sono stati accanto con serenità e affetto ineguagliabili".

Poi rivolge un pensiero di rispetto alla magistratura, "che ha dato oggi una conferma di quello che ho sempre asserito: ovvero che la grande maggioranza dei magistrati italiani fa il proprio lavoro silenziosamente, con equilibrio e rigore ammirevoli". Berlusconi sente anche di ringraziare chi più gli è stato vicino: "I tanti, tantissimi amici, collaboratori, sostenitori, e soprattutto i milioni di italiani che hanno continuato a credere nelle nostre battaglie politiche e a starmi vicino nonostante tutti i tentativi di infangare il mio nome e la mia onorabilità. È grazie a loro che ho potuto resistere, sul piano umano e sul piano politico".

L'ultimo ringraziamento va a chi ha contribuito al risultato finale, l'assoluzione piena: "Infine un caloroso ringraziamento ai miei avvocati, al professor Coppi, all’avvocato Dinacci, all’avvocato Ghedini e all’avvocato Longo, che hanno saputo fare il loro lavoro non soltanto con altissima professionalità e competenza, ma anche con quella passione civile, con quella sensibilità umana, con quella sete di verità che hanno dato ancora più valore al loro eccellente lavoro".

Il pensiero del Cavaliere torna subito alla politica: "Da oggi possiamo andare avanti con più serenità. Il percorso politico di Forza Italia non cambia. Credo che questo sia nell’interesse dell’Italia, della democrazia, della libertà".

Commenti

gigi0000

Ven, 18/07/2014 - 16:32

Silvio, immagino ciò che hai provato in questi lunghissimi anni, essendo anch'io stato vittima di ingiustizie, sebbene quasi irrilevanti di fronte alla Tua. Condivido la Tua gioia e quella dei Tuoi cari. Un grande abbraccio. PS: adesso Ti vogliamo battagliero più che mai!

tommy1950

Ven, 18/07/2014 - 16:36

Niente male.Speriamo che finisca questa stagione dei veleni e si cominci a pensare al futuro dell'Italia e ai tanti giovani disoccupati.Anche Renzi sta sperimentando quanta cattiveria ed egoismo politico c'è in giro.E' difficile scardinare le lobby e gli interessi consolidati di una classe politica lercia e interessata.

ilbarzo

Ven, 18/07/2014 - 16:43

Grande Silvio.La maggior parte dei cittadini anche quelli non della tua parte politica,avevano la certezza che sulla tua onorabilita' di politico,ma soprattutto di uomo,non ci piove.

Introverso.1967

Ven, 18/07/2014 - 16:46

sono commosso

ben39

Ven, 18/07/2014 - 16:55

Auguri Silvio! ( chi sa come rosica barba papà...)

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 18/07/2014 - 16:59

Se c`è una persona che ha il diritto di essere PREMIER, o capo di Stato, questa è Berlusconi, che oltre a Prodi è stato votato dalla popolazione. È ora che tutti coloro che hanno abusato del potere ,che lascino la cattedra e peghino le conseguenze della loro MALAPOLITICA e delle loro LADRONERIE.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 18/07/2014 - 16:59

Ho la sensazione che le opinioni di Berlusconi sulla magistratura siano piuttosto altalenanti. L'altra settimana non diceva che (testuale): «La magistratura è incontrollata, incontrollabile, irresponsabile e ha l'immunità piena»? Non so, secondo me ci vorrebbe maggiore equilibrio ... Comunque, adesso l'auspicio di tutti è che si facciano tutte le riforme, anche in un clima più disteso, compresa quella della magistratura. Fra l'altro, non si potrebbe pensare ad introdurre solo 2 gradi di giudizio? Tre gradi, com'è oggi, mi sembrano eccessivi.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 18/07/2014 - 17:03

ahahahaha fantastico! buona domenica, vado al mare!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 18/07/2014 - 17:12

SEMBRA CHE LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI....FINALMENTE.

Ritratto di Balamata

Balamata

Ven, 18/07/2014 - 17:24

Molto bene

Massimo Bocci

Ven, 18/07/2014 - 17:46

Grande Presidente, via non esageri ora perché ne a trovati tre, potrebbero anche essere ......GLI UNICI!!! In un regime comunista sono EVENTI ECCEZIONALI!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 18/07/2014 - 17:48

silvio, semmai dovessi arrivare a ridiventare presidente del consiglio, la prima mossa che farai, dovrà essere quella di farti blindare con una legge che porrà il presidente del consiglio al di sopra di ogni attacco e di blindare il governo per tutta la durata della legislatura! poi vediamo se i PSICOSINISTRONZI si lamenteranno.... :-)

onurb

Ven, 18/07/2014 - 18:00

Chi rosica di più è la Boccassini, completamente sconfessata.

gian paolo cardelli

Ven, 18/07/2014 - 18:08

liberopensiero77, spiacente per lei, ma la contraddizione la puo' vedere solo se crede ciecamente al "dogma di sinistra" che la frase da lei ricordata sia definibile un "insulto" (strano comportamento per uno che si definisce "libero pensiero", peraltro...). Che la Magistratura sia incontrolata ed irresponsabile E' SANCITO DALLA COSTITUZIONE (sorprendente, vero?), ma anche in questo contesto se la persona che indossa la toga ha a cuore il concetto di "giustizia" e non quello di "lotta politica" puo' compiere un ottimo lavoro, ovvero rispettoso dell'etica democratica... la prossima volta provi ad aprire il vocabolario prima di scrivere.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 18/07/2014 - 18:51

Felicitazioni Presidente ! Si goda questa bella giornata. Solo due considerazioni ! Al di là del processo. Se gli Italiani le avrebbero fatto avere il 51 % avrebbero dato più forza ad un signore che convinse Putin anni fa a rinunciare ad un guerra contro l' Ucraina ed oggi ne vediamo le nefaste conseguenze, di miseria lutti e distruzione. Avrebbero dato forza alla stessa persona che dovette dimettersi tre anni fa e che lasciò l' Italia alla deriva nelle mani di incompetenti distruggendo l' economia facendo fuggire all' estero molte aziende, morire molte altre, perdere migliaia e migliaia di posti lavoro e ritornado tutti più poveri. Speriamo che il risultato di oggi le infonda più forza per portare avanti le sue e le nostre convinzioni.

un_infiltrato

Ven, 18/07/2014 - 19:29

Ilduccia e mo' come te lo senti? Ti brucia?

angelomaria

Ven, 18/07/2014 - 19:32

equilibrati ho la paura fa'40 c'e'laltra per cui ti trovi dove ti trovi dove sono stati tuutti dichiarati innocenti solo l'esosito e chi ti fece sborsarei soldi al debenetti ancora devono pagare non scordare se loro innocenti pure tu lo sei e stai scontanto una pena ingiusta senza le tur=e tasse l'talia sarebbe affondata anni e anni fa fa'tuilmotore loro gli scarichifetulentipoi c'e'da sistemare un certo napolitano col monti e letta che non solo hanno traditoi lpaese ma lo hanno affamato !!!lah non scordiamo la merkelr chi con lei creo'il famoso spredding!!!dov'e finito approsito???

GimmeSong

Ven, 18/07/2014 - 19:44

Solidarietà, chi ha subiìto la sà

Accademico

Ven, 18/07/2014 - 19:44

"chi" - in particolare - in questi ultimi tempi lo ha perseguitato, torturato e insultato sappia che "un giorno verrà il Giudizio di Dio"... Queste, non non sono parole mie. Così parlò san Giovanni Paolo ai mafiosi il giorno in cui uccisero Falcone. Il "chi" in questione sappia altresì che una calunnia uccide, quanto, se non di più, di una carica di tritolo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 18/07/2014 - 19:58

Caro Cardelli, La vedo in piena forma e gasatissimo, si vede che l’assoluzione del Suo Dio vivente Le ha fatto bene … Peccato che dimostri di non conoscere la Costituzione. Evidentemente Le sfugge che: 1) la magistratura NON è incontrollata o incontrollabile, perché è organizzata gerarchicamente, e governata dal CSM e dal Ministro della giustizia (artt. 105 e 107 Cost.); 2) la magistratura NON è irresponsabile perché è invece direttamente responsabile, secondo le leggi penali, civili ed amministrative, per atti compiuti in violazione di diritti, in solido con lo Stato, ai sensi dell’art. 28 della Cost.; 3) non è vero che i magistrati godono di impunità perché sono anche soggetti alla legge penale come tutti i cittadini (art. 27 Cost.), sia riguardo i reati comuni (ci sono infatti anche magistrati condannati penalmente), sia, a livello disciplinare, nel caso contravvengano alle regole precostituite di organizzazione del lavoro. Del resto sono stati gli stessi magistrati a richiamare Berlusconi per la frase detta, evidentemente perché non era così “innocua” come Lei vuol farci credere … Ma forse Lei conosce una diversa Costituzione, la famosa "Costituzione cardelliana". Ci dica, ci dica, siamo lieti di essere illuminati dalla Sua scienza giuridica …

rosa52

Ven, 18/07/2014 - 22:11

grande Presidente!!finalmente una gioia!!

Alessio2012

Ven, 18/07/2014 - 22:56

L'hanno assolto solo perché ci hanno giocato troppo. Se invece di inventarsi le storie di Ruby si inventavano una storia di mafia era già dentro.

Mobius

Sab, 19/07/2014 - 00:28

Ai compagni e affini che trovano "altalenanti" le opinioni di Berlusconi sulla magistratura. Il Nostro si era limitato a dire che "una certa parte" della magistratura è, diciamo, alquanto bislacca; evidentemente ha avuto la fortuna di essere stato oggi giudicato dalla parte "giusta", cioè non politicizzata. Se poi dovesse saltare fuori che i giudici che l'hanno assolto sono di sinistra, allora si può tranquillamente (e malignamente, ma mica tanto...) ipotizzare che hanno deciso di assolverlo perchè le prove proprio non quadravano, e non se la sono sentita di rischiare una figuraccia epocale.

Gadget Kitsch

Sab, 19/07/2014 - 01:32

Per liberopensiero77: Grazie per la lectio Magistralis, fa caldo lì a Papalla?

vince50_19

Sab, 19/07/2014 - 07:22

liberopensiero77 - Letto con interesse la sua risposta di stampo costituzionalista a Cardelli delle 19:58. A parte quello che vorrà risponderle l'interessato, semplicemente la rimando alla lettura di un libro "L'ultracasta dei magistrati" scritto da Livadiotti alcuni anni fa in cui si RILEVA (atti conservati negli archivi del CSM quelli citati nel libro) di come una sorta di "benevolenza" aleggi e pesantemente in quell'ordine, nonostante i suoi "doverosi" rilievi.. Il CSM ha assolto un giudice sorpreso nei bagni di un cinema con un minorenne, giusto per citare un caso emblematico: venne considerato innocente perché tre anni prima aveva sbattuto la testa.. Se certi giudizi vengono espressi senza che vi sia un effettivo "distacco" e reale, in quella specifica sezione del CSM... Lascio alla sua attenzione anche questo link http://www.errorigiudiziari.com/ in cui oltre gli errori e chi ne ha subito pesanti conseguenze, non vi sono state sostanziali ripercussioni nelle carriere di chi li ha commessi quegli errori. Non le sorge il dubbio che qualcosa in quei comportamenti "stoni" con l'art. 3 della costituzione? Sicuro sicuro che sia tutto ok in quell'ordine e nelle regole che lo disciplinano?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Sab, 19/07/2014 - 11:50

Egregio vince50_19, guardi che non abito sul pianeta Papalla (come insinua spiritosamente l'altro lettore Gadget Kitsch), so benissimo che i magistrati non sono perfetti, sbagliano come tutti, e sono una categoria privilegiata (come tante altre del resto). Urge pertanto una riforma della giustizia, che io stesso ho già auspicato in passato (e nel primo post), che non si limiti solo ad accrescerne la responsabilità civile (o di altro tipo). Ci vuole una riforma organica della materia, e mi sembra che il Governo si stia muovendo nella direzione giusta. La mia risposta un po' piccata era rivolta esclusivamente al sig. Cardelli, e non per esaltare la Costituzione, che per certi aspetti (quelli sulla responsabilità soprattutto) è poco applicata, ma per evidenziare che la frase di Berlusconi - almeno formalmente - poteva risultare oltraggiosa per i magistrati perché difforme dall'ordinamento costituzionale, e quindi poco equilibrata rispetto al giudizio positivo che adesso viene dato sulla "maggioranza della magistratura". Il sig. Cardelli, purtroppo, è un polemista offensivo, in poche righe è riuscito a dirmi che sono seguace dei “dogmi di sinistra” (falso, sono un liberale indipendente di cultura illuminista, anche se non berlusconiano), che Lui conosce la Costituzione (e si vede …), che devo studiare di più, ecc. Se qualcuno mi provoca, rispondo a tono, ma cerco comunque di mantenere equilibrio nei giudizi. Cordiali saluti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 19/07/2014 - 23:20

Ora più che mai occorre procedere ad una chiarificazione nell'ambito della magistratura. È il momento di mettere in discussione Magistratura Democratica. L'INTRODUZIONE DELLA POLITICA CON LA CONSEGUENTE CANCELLAZIONE DELL'IMPARZIALITÀ, FONDAMENTO STESSO DELLA GIUSTIZIA, LI RENDE COLPEVOLI DI TRADIMENTO DI UNA DELLE PIÙ IMPORTANTI ISTITUZIONI DELLO STATO.

vince50_19

Dom, 20/07/2014 - 13:32

liberopensiero77 - Me lo lasci dire: a rispondere piccati si sbaglia. Non si lasci prendere dal nervoso e respiri a fondo la prossima volta, prima di "parlare come un libro aperto" non tenendo conto della realtà. Una risposta più articolata, insieme a questi concetti ora espressi da lei, mi avrebbero evitato di fare qualche piccolo "rilievo" più che evidente. Cordialità, sempre