Berlusconi deluso da Alfano: ragiona da piccolo leader

Cav irritato dai veti di Ncd su preferenze e soglie di sbarramento: "Avanti anche senza di loro". E aspetta al varco l'ex delfino: "Gli italiani sapranno giudicare"

B erlusconi è deluso da Alfano. Ma poi fa spallucce: «Noi andiamo avanti lo stesso. La strada è quella, con o senza Angelino». Il giorno dopo la lettera pubblicata dal Giornale in cui il Cavaliere ha lanciato un appello all'unità dei moderati, il vedere la risposta così timida, per usare un eufemismo, dell'ex delfino, lo delude profondamente. Il primo impulso dell'ex premier, nel vedere che Alfano schiaffeggia la sua mano tesa al ricongiungimento è alza il prezzo per ottenere un salvavita per se stesso, è quello della rabbia. «Ma come? Io parlo di unità, di valori, di strategia futura con generosità e rispetto e loro rispondono “sì ma se ci date preferenze e soglie di sbarramento più basse?”. Ragiona come un piccolo leader di un piccolo partito», è il senso del ragionamento che si fa ad Arcore.

Sì perché, anche se Alfano non lo ammette così chiaramente e sposta il problema sulle preferenze, quello che gli interessa davvero è scardinare l'accordo con Renzi sull'Italicum. Sondaggi alla mano, infatti, l'asticella dello sbarramento al 4,5% previsto ora dalla legge elettorale è distanza siderale da raggiungere per l'Ncd. Così, Angelino alza il prezzo anche solo per risedersi al tavolo e discutere del futuro del centrodestra con motivazioni che di nobile hanno ben poco.

Che il Cavaliere non abbia preso bene la risposta di Angelino lo dimostra la replica di Toti: «Berlusconi ha teso la mano a tutte le forze di centrodestra. Ma il gesto generoso ha avuto una risposta timida, confusa e tentennante da parte del Nuovo centrodestra. Ai vari Quagliarello, Formigoni e Cicchitto che tratteggiano un possibile nuovo centrodestra senza Berlusconi vorrei ricordare le radiose sorti dei loro predecessori». E ancora: «Gli elettori certamente sapranno cogliere l'importanza e l'opportunità di un centrodestra unito negli intenti e negli obbiettivi per portare il Paese fuori dalla crisi. Ma purtroppo i dirigenti del Nuovo centrodestra non sono altrettanto lungimiranti».

Già, gli elettori. Berlusconi, sbollita la stizza per quello che reputa uno schiaffo da parte del suo ex delfino, allarga le braccia scuotendo la testa: «Gli italiani sapranno giudicare...». Infatti è Deborah Bergamini a sottolineare la differenza: Berlusconi parla al popolo, Alfano no. «Berlusconi ha disegnato una visione aperta e lungimirante di quello che dovrebbe essere il futuro del centrodestra e del Paese. Ncd invece evidentemente ha come priorità le preferenze. I nostri elettori, molti dei quali sono rimasti a casa alle recenti elezioni europee, scoraggiati dalla frammentazione del popolo dei moderati, sono i primi a chiederci un centrodestra unito, competitivo e generoso. Da oggi avranno ancora più chiaro che Forza Italia sa interpretare pienamente le loro aspettative». E pure Mariastella Gelmini pigia lo stesso tasto: «La lettera non è indirizzata soltanto a questo o a quel leader del centrodestra, ma si rivolge alla vasta platea di elettori moderati, storicamente maggioranza in Italia». E quindi: «Commenti stizzosi o risentiti alla lettera di Berlusconi sono la spia del disagio politico in cui viene a trovarsi chi ha immaginato di farsi fondatore o, peggio, rifondatore di un centrodestra che non può prescindere dall'esperienza di Berlusconi».

In chiaroscuro le risposte che arrivano dall'Udc. Se De Poli chiude la porta, «Berlusconi nella sua lettera ai moderati propone uno schema vecchio e superato», il presidente D'Alia la apre: «Apprezzabile iniziativa messa in campo da Berlusconi che rappresenta una fetta importante di quell'elettorato a cui vogliamo rivolgerci senza chiusure tattiche prive di senso politico».

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 27/07/2014 - 08:54

Angelino non può nulla contro il patto Mediaset e la spartizione della nazione alla faccia dei disoccupati, però può diventare una persona di gran rispetto e ago della bilancia. Con berlusconi sarà il solito raccattapalle come tutti gli altri che non vogliono il bene dell'Italia e pensano solo al proprio tornaconto personale

xgerico

Dom, 27/07/2014 - 08:55

Silvio ma che fai, prima li costringi ad andarsene e mo li rivuoi indietro?!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 27/07/2014 - 09:18

il fatto che berlusconi ragioni cosi, dimostra ampiamente che i partiti piccoli sono un limite dalla stabilità politica. un partitino che non conta un cazzo sulle scelte importanti, però ai fini numerici rischiano di diventare fondamentali e possono decidere di far cadere un governo (basti ricordare la caduta di prodi nel 2006 proprio grazie a rifondazione comunista, un partito oggi scomparso e riscomparso...)! inoltre i leader dei partitini come casini NON sono affatto fondamentali per il paese! e qui berlusconi ha la strategia fondamentale: fare un partito che funziona per il paese, non per il partito! la sinistra fa esattamente l'opposto!

bleumoon

Dom, 27/07/2014 - 09:20

Caro Berlusconi se solo provi a riprendere uno deel NCD non avrai il mio voto e quello di molti altri,Fatti un sondaggio prima e scoprirai che non vogliamo serpi in seno

Ritratto di giusdange2

giusdange2

Dom, 27/07/2014 - 09:20

l'unità del centrodestra si chiama Forza Italia. Con il 51% a FI, il Silvio nazionale non litigherà con se stesso e il grande progetto liberale potrà decollare

magnum357

Dom, 27/07/2014 - 09:24

Alf di mestiere voltagabbana come un altro grande "amico" che a Montecarlo se la spassava bene ! Caro Silvietto scegliti meglio i compagni di strada !

abocca55

Dom, 27/07/2014 - 09:27

Gli Italiani vogliono le riforme e porre fine alle spese non più sostenibili degli apparati dello Stato e delle regioni. Berlusconi questo lo ha capito, solo che avrebbe avuto più successo se avesse chiesto l'eliminazione totale del senato. Gli Italiani vogliono essenzialmente due cose: Riforme con conseguente riduzione delle spese in tutti i settori, e una legge per il rimpatrio fulmineo di tutti gli immigrati e gli zingari che delinquono. Solo questo farebbe incrementare moltissimo le previsioni di voto. Che strategia!!! Poi vi sono stipendi e pensioni da difendere. Ottenuto queste riforme, FI potrà allearsi con chi vuole, ma sempre con il consenso dei votanti. I masaniello come fitto, brunetta e minzolin sono lontanissimi dalle istanze dei cittadini, anche se io sono per un radicale cambio di linea di FI, ma al momento opportuno. Sono contrario agli apparentamenti con i democristiani o NCD, e contro la lega. Le speranze di ottenere il premio di maggioranza sono solo un miraggio, e allora? Meglio stare in minoranza al governo con Matteo, ed aspettare il cambio del corso inesorabile del penzolo.

elio2

Dom, 27/07/2014 - 09:29

Caro Luigipiso, Anche sponsor di alfano, adesso? oppure è solo una delle tante cazzate che spara per mero dovere ideologico?

Nebbiafitta

Dom, 27/07/2014 - 09:29

Alfano ormai ha raggiunto l'apice della meschinità. Ha detto bene Berlusconi: "Al momento opportuno gli italiani sapranno giudicare......" e ci penseranno loro a farlo sparire per sempre dalla scena politita.

elio2

Dom, 27/07/2014 - 09:30

Caro xgerico, guardi che le hanno raccontato la trama di un'altro film.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 27/07/2014 - 09:36

Alfano ragiona da piccolo leader? E quando mai ha ragionato, non dico da grande leader, ma almeno da leader normale? Come si usa dire oggi, Alfano è un "diversamente leader".

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 27/07/2014 - 09:40

P.S. Ammesso, e non concesso, che Alfano ragioni.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 27/07/2014 - 09:42

Un nuovo centro-destra puo` rinascere solo sulle ceneri del vecchio, non sulle solite panzane ammuffite del Vecchio.

xgerico

Dom, 27/07/2014 - 09:47

Haaaaaaaaaaaaaaaa ho capito............., sono vuoti a rendere!

francesco de gaetano

Dom, 27/07/2014 - 09:52

La lettera di Alfano sulla proposta di Berlusconi: SCUSATEMI LA VOLGARITA,' CHE NON E' NEL MIO COSTUME, MA QUESTA VOLTA NON POSSO FARNE A MENO A DIRE CHE "CAZZO SI CREDE DI ESSERE" QUESTO MENTECATTO CHE HA ROVINATO IL POPOLO DELLA LIBERTA'. UN EX DC PORTATO AI VERTICI DEL PARTITO SI PERMETTE DI DETTARE LEGGI SU COME RICOSTRUIRE L'UNITA' IN CAMBIO DI PROPOSTE IRRICEVIBILI.PRESIDENTE BERLUSCONI STIA PUR CERTO CHE L'ELETTORE DEL CENTRO DESTRA CHE SI ASTENUTO ALLA PRECEDENTI ELEZIONI DOPO AVER LETTO LA SUA PROPOSTA TORNERA' ALLE URNE PER RIPRENDERSI IL GOVERNO DEL PAESE.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 27/07/2014 - 09:55

Il nuovo progetto di Berlusconi e del CDX, qualunque esso sia, e qualunque siano le sue basi e i suoi obiettivi finali, deve fare i conti con quella fetta di elettorato di centro, piu` o meno "post-democristiano", che ne ha abbastanza degli estremismi di Berlusconi e delle sue paranoie, nonchee` dello stallo causato dalle sue traversie giudiziarie. E che invece si sente rassicurato dall'innocuita` di un PD, a parole, "dei fatti", guidato, guarda un po`, da un democristiano...Io credo peraltro che Berlusconi stesso abbia colto questo aspetto, e lo teme molto visto che non puo` davvero opporre nulla di pratico ed attraente. Purtroppo per lui il suo mediocre entourage e` un po` piu` lento di comprendonio, e si preoccupa solo di fare da spalla servizievole al Padrone. 15% alle prossime elezioni e` una chimera.

Giorgio Mandozzi

Dom, 27/07/2014 - 09:55

Il buon Berlusca, per quello che gli è rimasto di fare politica, deve fare appello ai votanti e ai non votanti del centro destra. Non ai piccoli leaders! Poi, sarebbe meglio che in FI si arrivasse con un sistema democratico alla designazione di un leader vero con la benedizione e il riconoscimento da parte del Cavaliere. In questo modo, forse, riuscirebbe a drenare il maggior numero possibile di votanti prosciugando i cespugli ingrati.

il nazionalista

Dom, 27/07/2014 - 09:55

Berlusconi, ma che fai?? Sei stato fregato alla grande da alfini e dagli altri lettapiedi(adesso lustrascarpe del pd) e ti vuoi ancora coalizzare di loro?? L' unità dei moderati si fa con i cittadini non di sinistra, non con i politicanti, soprattutto se quest' ultimi appartengono alla spregevole specie dei democristiani, che per 45 anni chiedevano il voto degli elettori in funzione anti pci e poi intrallazzavano, mercanteggiavano e GOVERNAVANO con i comunisti!!! I vari buttiglione, casini, pisanu, follini, carlucci e innumerevoli altri non ti hanno insegnato nulla???

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 27/07/2014 - 09:59

MAI PIU' CON ALFANO. URGENTISSIME LE PRIMARIE, W RAFFAELE FITTO PRESIDENTE DI FORZA ITALIA !!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 27/07/2014 - 10:04

insomma o si fanno interessi aziendali oppure chi pensa agli interessi del paese è fuori.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 27/07/2014 - 10:12

Non riesco veramente a capire come B punti ancora su Half-ano. Una nullità umana democristiana traditrice. Purtroppo al momento un leader non c'è, anche grazie a lui che ne ha impedito per vent'anni l'emersione.

maubol@libero.it

Dom, 27/07/2014 - 10:13

Caro Cav io non sarei deluso, ma felice. Il cdx sei tu, siamo noi. Se così non fosse, alle scorse europee il grande Alafano avrebbe spiccato il volo. Rimettiti in pista, tira fuori un Delfino con le palle, le elezioni non sono domani. Così facendo Fi riprenderà il volo. Gli altri? Lasciamoli perdere...

Ritratto di giuliocapilli

giuliocapilli

Dom, 27/07/2014 - 10:14

Condivido appieno Bleumoon! Niente voto!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/07/2014 - 10:30

Possibile che il Cav si accorga solo oggi dei limiti oggettivi del suo ex braccio destro? Eppure erano bastati pochi mesi del suo ministero della (in)giustizia per qualificarlo ad imperitura memoria! Tragico poi il suo seguire come un cagnolino la B e la C del tragico trio ABC, quello che ci ha trascinati nel baratro, passo passo dietro al disastroso professore della Bocconi! Anche dopo il tradimento Berlusca non ha ancora capito? Preoccupante, veramente preoccupante. AlfaNO va solo scaricato, definitivamente. Poi a "farlo fuori" dalla politica ci penseranno gli elettori. L'unico cruccio è che gli rimarrà il vitalizio, che per altro intascano in molti pur peggiori i lui.

cameo44

Dom, 27/07/2014 - 10:32

Berlusconi si dice deluso da Alfano ma siamo in molti ad esseri delusi da Berlusconi come si fa a corteggiare chi ha già deciso la propria strada Berlusconi sarà inteligente e bravo ma non ha capito che tutti vogliono prendere il suo posto non ha imparato nulla da Casini Fini ed Alfano gente che lo hanno seguito conviti che durasse poco e prenderne il posto si fa umiliare da Alfano e soci che pongono condizioni e come sempre ricatti la maggioranza degli elettori di F.I. sono contrari a questi ritorni ne prenda atto Berlusconi se non vuol perdere ulterio re consenso

Lontana

Dom, 27/07/2014 - 10:33

Per carità!! Se Berlusconi riprende quel mollusco di Alfano, noi elettori scappiamo tutti. Cercate di capire che non siamo più dei " moderati" da un bel po' di tempo, e vogliamo dei leaders capaci di prendere decisioni di destra in senso economico, etico, e nei confronti della sciagurata immigrazione. Se continuate col mischiarvi ai progressisti, noi ce ne andremo alla Lega.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 27/07/2014 - 10:33

Berlusconi UNA SOLA PREGHIERA: NO ai traditori!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 27/07/2014 - 10:34

Gli elettori ricacceranno il si-culo nella sua assolata terra ad ascoltare il frinire delle cicale.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 27/07/2014 - 10:37

...Cavaliere! Stia attento! Angelino non è affidabile; Qualora dovesse rientrare, lo farebbe solo per riprendere fiato e alla prossima occasione...!

zuma56

Dom, 27/07/2014 - 10:38

Appunto, gli italiani sapranno giudicare. Con la sua pervicacia nel voler continuare a nominarsi i parlamentari, Berlusconi riesce quasi a far diventare simpatici Alfano e i traditori alfanoidi. Una cosa è certa, se Berlusconi continuerà a non volete le preferenze noi cominceremo a non volere più lui.

Abraracourcix

Dom, 27/07/2014 - 10:56

@ stenos La risposta è molto semolice: numeri. Il numero dei voti alla coalizione deve essere il più alto possibile per superare la famigerata soglia ballottaggio del futuro italicum. Anche a costo di fare ammucchiate impensabili.

elio2

Dom, 27/07/2014 - 10:56

Caro ersola, ora che ci ha erudito con la sua cazzata giornaliera provi ad andare alla casa del popolo a vedere se era sufficiente per meritarsi il biscottino ideologico, altrimenti riprovi che sarà più fortunato.

Mobius

Dom, 27/07/2014 - 10:57

Berlusconi ragiona più da sentimentalone che da leader politico; anche se vuole (voleva) bene ad Alfano, gli tocca comunque buttarlo a mare nostrum: una simile zavorra tra i piedi gli farà perdere un sacco di voti, e Forza Italia rischia di ritrovarsi col c. per terra. Credo che stavolta voterò per la Lega.

sfarina3

Dom, 27/07/2014 - 10:59

Bisogna fare qualche passo indietro per andare avanti , ma mi sa che di passi qui ce ne vogliono tanti , purtroppo a mio modesto parere il italia va scomparendo quella cultura definita "RISPETTO" , tutti vogliono dire la sua , per carità cosa buona e giusta , ma la mancanza di rispetto ormai fa sì che chiunque può permettersi di tradire un patto un'amicizia un'accordo , questa cultura del non rispettare e stata cercata e creata con forza nel tempo degl'anni passati , oggi sta dando i suoi frutti.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 27/07/2014 - 11:04

Una considerazione dello stato di fatto; urge esaminare la capacità Politica di questi Personaggi che si sono allontanati del tutto dall'idea stessa di destra pur chiamandosi o richiamandosi a parole di destra. Ora, premesso che la LEGA è DI DESTRA SICURAMENTE, ALMENO NELLE INTENZIONI, NELLE ALTRE DUE PICCOLISSIME FORMAZIONI QUALI SONO NCD e FdI, vedo che non solo camminano nella nebbia più fitta ma si arrogano il Diritto di dire al vero Rappresentante del Centro Destra, che loro sanno come si guida poiché corrono veloci verso non si sa dove!!!!

INGVDI

Dom, 27/07/2014 - 11:26

Berlusconi è deluso dell'atteggiamento di Alfano e non si accorge della delusione di milioni di sui elettori per l'inciucio con Renzi e per questo voler rincorre Alfano.

emilio ceriani

Dom, 27/07/2014 - 11:36

ersola: Almeno le aziende che Lei sottintende funzionano e danno lavoro. L'altro paese funziona ancora meno di prima, nonostante la guida sia cambiata.

emilio ceriani

Dom, 27/07/2014 - 11:44

Ritratto di pravda99 pravda99 Dom, 27/07/2014 - 09:42 pravda99: Temo che la sua aspettativa sarà delusa perché i principi a cui si ispira il centro destra non hanno età. Ecco perché il Vecchio, come lo definisce Lei. è sempre Giovane, nonostante abbiamo cercato in tutti i modi di eliminarlo. Un nuovo centro-destra puo` rinascere solo sulle ceneri del vecchio, non sulle solite panzane ammuffite del Vecchio.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Dom, 27/07/2014 - 11:47

Silvio, sei proprio masochista..se stai ancora appresso ad Alfano, stai bello e che rovinato..sembra quasi che tu ci goda a rincorrere i traditori..ognuno ha le sue perversioni..del resto a me piacciono le cozze pelose

cesaresg

Dom, 27/07/2014 - 11:49

Signor Presidente Berlusconi lasci perdere Alfano e continui a rivolgersi agli elettori di Centrodestra. Alfano e soci sono solo dei traditori infami che vogliono il cadreghino per vivere meglio loro. Il POPOLO CHI SE NE FREGA! Questo pensano i Alfano e soci. Signor Presidente Berlusconi pensi solo a riunire il POPOLO di centrodestra sotto la bandiera di FORZA ITALIA. NON SI PUO' GOVERNARE CON UNA MIRIADI DI PARTITINI CHE PENSANO SOLO AL POTERE.

emilio ceriani

Dom, 27/07/2014 - 11:52

xgerico Dom, 27/07/2014 - 08:55 xgerico: Non mi pare che il Presidente Berlusconi abbia costretto qualcuno ad andarsene. Penso piuttosto che in origine qualcuno se n'è andato per tentare, senza successo, di realizzare aspirazioni personali. Altri, più recentemente, se ne sono andati temendo che il Presidente Berlusconi cadesse sotto i colpi illeciti infertigli. Silvio ma che fai, prima li costringi ad andarsene e mo li rivuoi indietro

Ritratto di mina2612

Anonimo (non verificato)

Abraracourcix

Dom, 27/07/2014 - 11:59

@ Adriano Romaldi L'unico tipo di "destra" di cui si possa sentire il bisogno in Italia è una destra liberale VERA, quale era la cosiddetta "destra storica" precedente al 1922. Per ex missini, ex democristiani di destra e leghisti non c'è e non deve esserci più spazio. Se Berlusconi non avesse mai dato retta a questa gente qui, ma avesse mantenuto quella che era la sua linea del 1994, certo non si troverebbe nella situazione grama in cui si trova adesso. E lo dico da antiberlusconiano. Non mi sarebbe piaciuto ugualmente magari, però mi sarebbe sicuramente dispiaciuto meno. per i Dio-Patria-Famiglia non deve esserci più spazio. Punto. Sono cotti e stracotti ormai.

giottin

Dom, 27/07/2014 - 12:00

Speriamo si deluda ancora di più, chissà che sia la volta buona per scaricarlo definitivamente anziché corrergli dietro.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/07/2014 - 12:04

Anche Satana era un angelo, ma la giustizia divina lo ha relegato all'inferno. Ed ora il Cav vorrebbe riportare AlfaNO in paradiso per pochi voti, perdendone molti di più? Il Cav vada a lezioni di aritmetica. Quanto a colui che a destra è visto come un "traditore": crucifige! Del resto non sentiamo alcun bisogno di lui.

agosvac

Dom, 27/07/2014 - 12:13

Che alfano possa cercare di ottenere una soglia di sbarramente più bassa, è concepibile visto che è leader(???) di un piccolo partito. Ma che si fissi sulle preferenze è da dementi. Chi vuole le preferenze ha, evidentemente, dimenticato le porcate che avvenivano in quei tempi lontani in cui c'erano, tant'è che un referendum le ha abolite, un referendum non il Parlamento!!! Tra l'altro tutti quelli che auspicano oggi le preferenze, se ci fossero state non sarebbero neanche stati eletti, visto che sono tutti figli della "nomina del segretario"!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/07/2014 - 12:14

Leggo il titolo: "Berlusconi deluso da Alfano: ragiona da piccolo leader". Evidentemente Silvio ritiene che AlfaNO "ragioni". Io penso esattamente il contrario, naturalmente dal punto di vista politico: da tempo mi pare che egli "sragioni", da MOLTO tempo. Naturalmente è questione di punti di vista.

Solander

Dom, 27/07/2014 - 12:21

Silvio! Lascia perdere l'Angelino della morte! Quello in compagnia degli sfigati Casini e Fini portano solo disgrazie. Vai avanti con le idee di centro destra e la gente, indipendentemente dalla Magistratura di sinistra, ti seguirà ovunque.

nino38

Dom, 27/07/2014 - 12:33

Berlusconi deluso? No sono delusi gli elettori di Forza Italia del comportamento del presidente nell'aver chiamato Alfano ed i compagni traditori. Io li avrei ignorati poiché se vanno da soli spariranno e se Berlusconi li ripiglia, molti non voteranno più per lui.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 27/07/2014 - 12:34

Vista la sua insistenza a volersi alleare con la peggiore feccia d'Italia, nonostante il rifiuto, più volte espresso ed in tante maniere, degli elettori, quest'ulteriore schiaffo in faccia dal traditore Alfano se l'è proprio meritato Silvio. Ed è inutile che poi lei, Silvio, faccia la femminuccia o la vittima pronunciando risentito nei confronti del traditore: "Gli italiani sapranno giudicare". Se continua così, a stare ancora a braccetto di Renzi ed a tessere le sue lodi un giorno sì e l'altro pure, senza fare nulla personalmente e senza fare vera opposizione ai sinistri, riceverà tanti di quegli schiaffoni dai suoi elettori alle prossime elezioni da far sembrare quelli di Alfano e di altri, tipo come Casini o Fini, pannicelli caldi. Ma c'era proprio bisogno di tutta questa pantomima, Cavaliere? Cioè, della lettera aperta? Questo suo modo di fare politica si chiama solo "teatrino", termine tanto a lei caro. Comunque noi elettori, benché lei sia deluso da Alfano, siamo stati, invece, e siamo delusi a più riprese da lei. E' di se stesso che lei deve essere deluso e deve dolersi del male che ci sta continuando a fare e di quello che fa a se stesso, comportandosi anche lei come un piccolo leader. Non altro. E leggere che Toti lo difende con queste parole: «Berlusconi ha teso la mano a tutte le forze di centrodestra. Ma il gesto generoso ha avuto una risposta timida, confusa e tentennante da parte del Nuovo centrodestra. Ai vari Quagliarello, Formigoni e Cicchitto che tratteggiano un possibile nuovo centrodestra senza Berlusconi vorrei ricordare le radiose sorti dei loro predecessori». Dicevo, leggere tutto questo è umiliante. Con queste parole viene tratteggiato, secondo me, un uomo ormai finito e deriso da coloro che in un passato molto recente l'han tradito e che ora Toti, per Berlusconi, tenta in tutti i modi di far rientrare nel partito, perché senza costoro si sentono persi. E' questa l'immagine che ne viene fuori. Con l'altra espressione, poi, di Toti: «Gli elettori certamente sapranno cogliere l'importanza e l'opportunità di un centrodestra unito negli intenti e negli obbiettivi per portare il Paese fuori dalla crisi. Ma purtroppo i dirigenti del Nuovo centrodestra non sono altrettanto lungimiranti». Non si comprende cosa voglia dire. La sig.ra Deborah Bergamini sottolinea "la differenza: Berlusconi parla al popolo, Alfano no". Se Berlusconi ha parlato al popolo con la sua lettera aperta o in altre occasioni, non credo ci sia stato qualcuno che se n'è accorto, anche perché Silvio non parla al popolo e, ancora peggio, non lo ascolta dal lontano 2011, quand'era alleato con Monti e votò quelle leggi disgraziate, volute da Monti stesso, che portarono ineluttabilmente alla sequela di suicidi di uomini e padri di famiglia disperati. Ed è anche per questo che, come ha detto giustamente Silvio amareggiato da Alfano, "gli italiani sapranno giudicare". Dice ancora la Bergamini: "I nostri elettori, molti dei quali sono rimasti a casa alle recenti elezioni europee, scoraggiati dalla frammentazione del popolo dei moderati,... ". No, cara signora, non è solo "la frammentazione del popolo dei moderati", ma non tanto moderati da sembrare babbei, ad aver scoraggiato gli elettori alle elezioni europee, ma sono state e sono soprattutto le continue piroette e la mancanza di chiarezza politica del fondatore e leader Silvio Berlusconi che han fatto tutto questo. E il "patto d'acciaio" , detto anche "patto del Nazareno", con tutto quello che consegue a questo, farà di peggio alle prossime elezioni, perché questi sono non patti, ma abbracci mortali, come mortali sono stati gli abbracci con Monti e Letta. Mortali almeno per la quantità di voti e, quindi, per la sopravvivenza di Forza Italia. In ultima analisi, mi pare che Berlusconi si stia comportando stupidamente come un innamorato, ma di Alfano e compagni vari, però. Ma l'innamorato non è corrisposto. Ed allora Alfano e compagni alzano la posta e tentano anche di divertirsi alla faccia sua. Infatti è così chiaro che Alfano e i suoi compari stanno giocando al tira e molla con Silvio, l'innamorato pazzo, vista la sua non più tollerabile insistenza a voler vivere per forza con loro. E così approfitta per divertirsi con Silvio anche l'UDC: "Se De Poli chiude la porta, «Berlusconi nella sua lettera ai moderati propone uno schema vecchio e superato», il presidente D'Alia la apre: «Apprezzabile iniziativa messa in campo da Berlusconi che rappresenta una fetta importante di quell'elettorato a cui vogliamo rivolgerci senza chiusure tattiche prive di senso politico»". E se dovessero un giorno davvero farsi questi matrimoni, Silvio perderà tanti dei suoi elettori che non gli resterà altro da fare che ritornarsene a casa e lì restare in santa pace. Comunque e sempre, viva Forza Italia!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 27/07/2014 - 12:34

ceriani lei è ingenuo accecato dal tifo oppure avrà il suo tornaconto per scrivere candidamente che è giusto fare interessi aziendali da parte di chi amministra il bene pubblico.

Il giusto

Dom, 27/07/2014 - 12:37

Ricordo agli smemorati che il pregiudicato è minoranza del paese!Il terzo partito dopo pd e m5s,perciò può solo implorare gli altri partitini come il suo per fare una coalizione!I programmi e i problemi italiani a lui non interessano!L'importante è che il patto del nazareno non salti e che il suo unico ministro nel governo possa continuare a difendere gli interessi di mediaset!Chi pensa ancora,nel 2014,che lo schettino si sia mai preoccupato del benessere degli italiani o è ebete o è disonesto!Probabilmente tutte e due le cose....

gedeone@libero.it

Dom, 27/07/2014 - 12:39

Non è che alfano ragiona da "piccolo leader", egli E' un piccolo leader e piccolissimo uomo. Deve essere lasciato cuocere nel suo brodino che quasi nessuno mangerà.

Massimo

Dom, 27/07/2014 - 12:46

Berlusconi abbandoni gli approcci al compromesso, gli accordi con Renzi, le gaie svolte e stringa un patto di ferro con Lega e Fratelli d'Italia fondato sul no all'immigrazione, no al "matrimonio" omosessuale, flat tax al 20% e taglio della spesa pubblica, presidenzialismo, camere (elettive) dimezzate nel numero e con competenze diversificate, legge elettorale maggioritaria (collegi uninominali all'inglese o premio di maggioranza) purchè a turno unico e senza ballottaggi che riporterebbero in auge l'Italia bizantina e del mercato dei voti, uscita dall'euro (e dal PPE della Merkel). Scommettiamo che su tale progetto chiaro e fortemente opposto alla sinistra otterrebbe almeno il 40%, tagliando l'erba a Grillo e riducendo ai minimi termini i centristi ?

Felice48

Dom, 27/07/2014 - 12:47

Una piccola pulce si crede grandissimo e che fa il peto nella farina.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 27/07/2014 - 13:37

Meno male che il giuda non si vuole allineare.

Atlantico

Dom, 27/07/2014 - 13:48

E' incredibile ! Alfano non ha ancora capito che rimarrà sempre un piccolo leader se non la pensa come Silvio che infatti è un grande leader ! Infatti lo dice anche mortimerqualcosa che è uno che ne capisce !

nalegior63

Dom, 27/07/2014 - 14:01

x luigipiso....ma ti piace alfano? sei come i salmoni vai controcorrente..male pero,nel posto sbagliato

titina

Dom, 27/07/2014 - 14:02

Se non siete tutti uniti non ce la fate

paolonardi

Dom, 27/07/2014 - 14:12

Berlusca dice che Alfano ragiona da piccolo leader. Errore, non ragiona affatto.

Alepredo

Dom, 27/07/2014 - 14:25

Non è una novità!!! Alfini è una delusione da tre anni...come ha fatto Berlusconi ad accorgersene soltanto adesso non lo capisco. Deve fare patti soltanto con Lega, la destra di Storace e pochi altri. Con i traditori è sconsigliato da tutti fare alleanze. Poi l'unica cosa che pretendono è di abbassare la soglia di sbarramento, di modo che salvarsi il culo, per poi fare come prima e riprendere ordini dal colle.LA SOGLIA DI SBARRAMENTO DEVE RIMANERE 8% E NON CAMBIARLO DI UNA VIRGOLA. ALLONTANI GLI ELETTORI RIPRENDENDO STI INFAMI: ALFANO, LUPI, Non è una novità!!! Alfini è una delusione da tre anni...come ha fatto Berlusconi ad accorgersene soltanto adesso non lo capisco. Deve fare patti soltanto con Lega, la destra di Storace e pochi altri. Con i traditori è sconsigliato da tutti fare alleanze. Poi l'unica cosa che pretendono è di abbassare la soglia di sbarramento, di modo che salvarsi il culo, per poi fare come prima e riprendere ordini dal colle.LA SOGLIA DI SBARRAMENTO DEVE RIMANERE 8% E NON CAMBIARLO DI UNA VIRGOLA.QUAGLIARIELLO, LORENZIN E TUTTA STA MASSA DI MICROBI POLITICI DEL NCD.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 27/07/2014 - 14:29

La Politica Italiana, da tempo un noioso yo-yo, un mediocre gioco dell'oca. La gente comune, il cittadino comune, paga, invariabilmente paga sempre. Gli unici che vincono sempre, i politicanti: Solo un'altra "buonanima" potrebbe indurre alla ragione, rissosi ed egotici, mediocri e corrotti e sputtanati, grillini compresi.

Alepredo

Dom, 27/07/2014 - 14:30

Berlusconi lo deve lasciare al suo destino sto traditore, bugiardo e squallido. Alfini inoltre non è neanche un piccolo leader, E' IL NULLA.

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 27/07/2014 - 14:37

Se la mossa di Berlusconi è utile per far venire allo scoperto i traditori e gli infidi che già una volta lo hanno pubblicamente pugnalato in piazza abbandonandolo al proprio destino, va pure bene. Ma se dietro la proposta di riunificare il centrodestra facendoci entrare certa feccia politica, allora siamo proprio sulla strada sbagliata. Umilmente mi piace ricordare a chi gestisce ed organizza i partiti politici che il corpo elettorale non è un soggetto passivo. La gente osserva, analizza, ricorda, talvolta dimentica anche, ma è sempre bene ricordare che la gente non è stupida. Per quanto mi riguarda, trovarmi sulla scheda elettorale il nome di uno qualsiasi dei distruttori dell'unica alternativa possibile al centrosinistra, mi costringerebbe a non votare o ad annullare la scheda. Lo ricordino bene tutti: il tradimento, il mercimonio, il voltafaccia, le pugnalate alla schiena non premiano. MAI!

Alepredo

Dom, 27/07/2014 - 15:14

chiedo venia....il commento è un po' ingarbugliato e non capisco come sia potuto succedere!!! GLI INFIMI: ALFANO, LUPI, QUAGLIARIELLO, LORENZIN E TUTTA STA MASSA DI MICROBI POLITICI DEL NCD LI AVEVO SCRITTI TUTTI ASSIEME.

francescoud

Dom, 27/07/2014 - 15:16

Presidente io l' ho sempre votata da quando è sceso in campo, ma questa volta se dovesse riprendersi questi mentecatti, mi spiace dirglielo ma il mio voto non lo avrà. Voterò la Lega di Salvini.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 27/07/2014 - 15:21

Caro Berlusconi, ormai dovresti essere un GRANDE PROFESSORE della Politica Italiana ed Europea. Io, i confronto, posso considerarmi un grande ignorante ma , MAI e poi MAI andrei a ricercare i responsabili traditori di DX ed affini che non solo hanno tentato di distruggerti ma anche fatto grandi, immensi danni, allo STATO ITALIANO ed hanno contribuito irresponsabilmente alla statuzione completa del PD e della SX al Governo ed ai Governi successivi che , come in uso ormai,non saranno più eletti dal Popolo (Sovrano). E' il tuo Partito che deve farsi strada nel Popolo Italiano che guarda, recepisce e ragiona.Le "alleanze" come la "storia" Politica Italiana insegna sono state sempre distruttive dei vari Governi. Certo, la VIA è tutta in salita e con grandi rischi. Tutto dipende dal tuo carattere.

Sabino GALLO

Dom, 27/07/2014 - 16:11

Caro Presidente, in un mio precedente messaggio facevo notare (Lei non ne ha bisogno, ma qualche volta dimentica!),anche a nome di molti amici genovesi e di altre città, che la sua generosità, in politica particolarmente, non sempre si adatta alla situazione attuale del nostro Paese incattivito. E' ormai evidente che è meglio non rinnovare l'invito al NCD. E' la loro stessa posizione che impedisce di accoglierli! E' meglio non rinnovare l'invito. Nel NCD non mancano ,tuttavia,dei politici e degli elettori che sarebbero contenti di riunirsi a noi, ma sono in uno stato di incertezza, che sarà superato più facilmente se li si lascia liberi di farlo, quando avranno capito che l'orientamento politico dei loro "dirigenti" (Alfano, Quagliariello, ecc.) non ha sbocchi! Se ne convinceranno! E, d'altra parte, la quantità degli elettori, sulla quale credono di poter contare non potrà che diminuire! Inoltre, i nostri elettori non hanno più voglia di rivedere quei signori(i "dirigenti" senza direzione); ed i nostri elettori, del tutto disgustati del loro modo di agire di quei signori, si dicono addirittura disposti a lasciare ,anche loro, F.I. , se si continua a cercare accordi con loro! Sarebbe un errore continuare su questa linea. La grande maggioranza degli elettori di F.I., non vogliono più rivederli in F.I, perché li considerano tutti "traditori" (forse il termine è eccessivo, ma è quello scelto per definirli!). D'altra parte , tutti i sostenitori di F.I. li considerano anche inutili. Invece, utili sono gli elettori che, in uno stato di incertezza, li seguirono. Ma questi torneranno in F.I. , in gran numero.. Dove potrebbero andare? Personalmente (ma non sono il solo, come ho già scritto) ritengo che la nostra attenzione deve portarsi sui tanti elettori di F.I. che, solo per protesta o delusione, si sono portati nel più grande movimento attuale di rivolta, comunque privo di futuro. Sono quelli che io definisco "politici ed elettori temporanei" di questa nuova formazione politica. Ed a questi bisogna aggiungere, naturalmente, tutti i simpatizzanti di F.I. che, sempre per protesta, delusione o scoraggiamento, hanno scelto l'astensionismo. E sono tanti e tanti! Perché preoccuparsi troppo per quei quattro gatti di cui sopra? Con tutto il rispetto per quei dirigenti di NCD che si trovano in uno stato di incertezza, non particolarmente convinti della linea scelta da Alfano & C, e per tutti gli elettori che aderirono al NCD solo per paura di una fine probabile di F.I. Ma, ora le cose sono cambiate! Nessuno crede più ad un destino senza speranza di F.I.! Anzi, tutti ci aspettiamo una rimonta spettacolare del CD! Per ottenere questo risultato, caro Presidente, Lei deve contare sui tanti cittadini volenterosi di offrire la loro leale collaborazione. E sono tanti, io credo! E ripeto : i cittadini fedeli e convinti di un C.D. "RINNOVATO!" non vogliono più rivedere nelle loro file quei signori che le abbandonarono in un momento di debolezza, per uno sconcertante (meglio dire : odioso!) opportunismo.

Sabino GALLO

Dom, 27/07/2014 - 17:44

Tutti i commenti degli elettori di F.I. coincidono!! Bisogna tenerne buon conto! Non più incertezze! Di Alfano, Cicchitto, Fini , Formigoni, ecc. nessuno vuole più sentirne parlare. Ed i rapporti con il PD di Renzi deve essere leale , ma chiaro nelle distinzioni degli orientamenti politici, nella concezione del nostro Stato. Ed ,egualmente, sulle misure necessarie per uscire dalla crisi. La buona volontà di Renzi non basta!. Ci vogliono idee più liberali per riportare l'Italia sulla strada giusta. Moderati, certo, ma non deboli! E questo deve essere chiaro anche per Renzi!

Palermo

Dom, 27/07/2014 - 19:19

Berlusconi se vuole che Forza Italia vada avanti per nessuna ragione dovrebbe fare entrare i traditori perchè la popolazione ne è piena e stuffa delle solite scene tradimentose che sono successe in tempo passato,ora sarà l'ultima decisione definitiva da non sbagliare la scelta,gli sbagli si pagano,proprio se ha bisogno di qualche aiuto meglio con la Lega e la Meloni e fuori tutti gli altri,penso che il popolo alle prossime elezioni sarà d'accordo in questo sistema,ho sentito tante voci dicendo se entrano i traditori non lo votiamo,a Berlusconi la scelta !!!

apostata

Dom, 27/07/2014 - 21:14

Alfano non può esistere, non ha ragion d’essere. Ha giocato le sue carte, come fini, sul carcere a vita per Berlusconi, ha pensato di essere, assieme alla banda dei disperati che l’ha seguito, il leader di un nuovo centro destra nascente. Il novo centro destra è abortito prima di nascere, ha giovato solo a grillo. Alfano s’è sbagliato, ha fallito, forse non lo sa o fa finta di non saperlo o s’illude, dalla sua posizione squalificata, di poter contrattare ancora qualche strapuntino. Ora Berlusconi, uscito con onore dalle aberranti accuse, è nuovamente il riferimento naturale ed esprime le linee per la base che lo segue da sempre e per chi vuole convergere da posizione subalterna. Il perdono ad alfano offenderebbe tutto l’elettorato di centrodestra che ha capito la spregiudicatezza del gioco tentato, che non ha creduto alle farneticanti accuse.

gigetto50

Lun, 28/07/2014 - 07:59

....secondo me, Berlusconi ha bisogno prima o poi di un ricambio. Ma onestamente per adesso non vedo nessuno, in FI, con il suo piglio e carisma. Vedo bene Angelino, piglio craxiano, determinazione, sguardo fulminanate etc...etc... Purtroppo mi pare sia scivolato troppo a sinistra.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Lun, 28/07/2014 - 08:14

caro Silvio, ci narra il Vangelo che chi aiutò la serpe riscaldandola sul suo petto , venne morso ed ucciso da quella. -Il bene che hai fatto a quel tizio rimane, ma non fidarti degli arrivisti cui hai fatto annusare il successo!

emilio ceriani

Mar, 29/07/2014 - 00:50

ersola: Non credo di essere ingenuo e nemmeno accecato. Certamente non ho alcun tornaconto. Volevo solo dire che il Presidente Berlusconi, in qualità di imprenditore, ha costituito aziende che funzionano e danno lavoro, al contrario di chi occupandosi solo di politica non riesce a creare posti di lavoro. Si possono amministrare bene sia le Aziende che i Paesi. Le due attività non sono incompatibili, Bisogna però esserne capaci.