Berlusconi deluso da Ncd: sono divisi e pesano poco

Il Cavaliere diserta la presentazione di un libro anche per l'amarezza dopo l'arresto di Galan: "Il Pd rimane giustizialista". Ieri sera l'incontro con il leader Udc Casini

Berlusconi torna a Roma e arrivano due docce fredde. La prima: la Camera vota per l'arresto di Giancarlo Galan che, ricoverato, non può nemmeno difendersi in Aula. Il Cavaliere è amareggiato e allarga le braccia: «Non c'è niente da fare, il Pd resta giustizialista». La seconda doccia fredda arriva dal guazzabuglio creato nel Ncd dopo che Berlusconi aveva aperto ad Alfano e i suoi. L'ex delfino di fatto sbatte la porta e il Cavaliere ci rimane male anche se poi fa spallucce: «Sono troppo divisi e in fondo valgono il 2,5%. Facciano chiarezza al proprio interno, io sono qui». Spetta a Giovanni Toti twittare gelido: «Ncd: pochi e confusi! Alfano smentisce incontro con Presidente Berlusconi. Giusto, nessuno lo aveva invitato».Il fine resta quello di contribuire a creare una federazione del centrodestra e, a questo proposito, Berlusconi si consulta in serata con il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini. Sul fronte interno, invece, sente al telefono Raffaele Fitto per organizzare un incontro vis à vis e il clima sembra decisamente rasserenato. Anche perché, ragiona il Cavaliere coi suoi, Renzi si impicca sul nuovo Senato, ha una spasmodica fretta di portare a casa il risultato ma «sull'economia non sta facendo nulla. E questo è un dramma. Che fine ha fatto il decreto Poletti? Agli investitori stranieri interessa il nuovo mercato del lavoro (stoppato alla Camera, ndr) e non come saranno eletti i prossimi 100 senatori».Insomma, Berlusconi torna a Roma e si getta nella mischia politica da protagonista. Avrebbe voluto partecipare alla presentazione del libro di Michaela Biancofiore «Il cuore oltre gli ostacoli» ma poi preferisce rinunciare. Sarebbe stata la prima uscita pubblica dopo la sua assoluzione ma, per rispetto all'ex governatore del Veneto, all'ultimo momento dà forfait. Gli fa male vedere come la sinistra si comporta in Aula tanto che si sfoga «Sono sempre gli stessi, restano giustizialisti». Resta a palazzo Grazioli, quindi, a compulsare le agenzie di stampa che raccontano lo psicodramma interno al Ncd. È bastata una telefonata con Angelino durata pochi minuti; è bastata un'intervista «aperturista» di Nunzia De Girolamo che il partito è andato in tilt.Non si fascia la testa l'ex premier, tuttavia. Un po' perché c'è tempo per provare a ricostruire un percorso comune; un po' perché anche se non si riuscisse a chiudere, pazienza. In fondo gli ultimi sondaggi in mano al Cavaliere danno Alfano attorno al 2,5% o giù di lì. Certo, prima o poi i moderati italiani dovranno poter votare una coalizione di centrodestra alternativa alla sinistra e Berlusconi sarebbe disposto a fare il padre nobile. Ma se i centrini non ci stanno, problemi loro. Il problema, ammette con i suoi, «è che sono divisi in troppe correnti. Facciano prima chiarezza al proprio interno».Altro tema in agenda è quello interno. Anche in questo caso il faccia a faccia col malpancista Fitto viene rimandato. Doveva tenersi ieri, si terrà nei prossimi giorni. I due si parlano al telefono e il colloquio è cordiale e sereno. In fondo Berlusconi non ha fretta. Anzi, la fretta ce l'ha Renzi perché i problemi maggiori li ha lui. S'è giocato tutto sul nuovo Senato e vuole apparire lo Speedy Gonzales che risolve i problemi degli italiani. «Ma sull'economia non sta facendo niente - lamenta l'ex premier con i suoi -. Che fine hanno fatto i provvedimenti economici, il job act in testa?». Niente. Tutto fermo alla Camera.Una soddisfazione, però, al Cavaliere arriva dal garante per la privacy che bacchetta l'Espresso. Il gruppo aveva trasmesso online il video di Berlusconi all'interno della Sacra Famiglia di Cesano Boscone, intento ad aiutare i malati di Alzheimer. Ora il garante s'è espresso: quel video è illecito.

Commenti

82masso

Mer, 23/07/2014 - 11:18

Ma delle intercettazioni di Fede non si dice nulla?

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 23/07/2014 - 11:28

SARA' RICORDATO COME : ALFRANO LO SCAFISTA ......

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 23/07/2014 - 11:30

Al nord più che pesano poco pensano poco.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 23/07/2014 - 11:32

Il pollaio della DX e` in ebollizione. Luglio ex-alleato mio non ti conosco. Rinfrescatevi con "un Calippo e 'na bbira" oppure con la notizia, non ancora data dal Giornale perche' indigeribile alla sua audience, che Fede e` stato registrato mentre spiegava al suo trainer personale come funzionava il duo Silvio-Marcello:"Mafia, Mafia, Soldi, Mafia...".

Vero_liberista

Mer, 23/07/2014 - 11:36

Non posso che ribadire la triste osservazione che Berlusconi ormai viaggia in una sua dimensione virtuale e immaginifica totalmente scollegata dalla realtà, la quale continua a urlargli in faccia le seguenti verità: 1) gli elettori del centrodestra sono a dir poco incazzati e cercare ancora di convincerli con prediche buoniste, paternaliste, generose e responsabili sul recupero dei traditori come il buon padre che riaccoglie i figlioli prodigi fa incazzare ancora di più. Gli elettori del centrodestra vogliono un leader con le palle che mandi a quel paese traditori che nel riavvicinarsi dall'altro del loro 2 o 3% pretendono pure di fissare condizioni e paletti! 2) Gli elettori del centrodestra ne hanno piene le palle di discorsi su programmi, alleanze e tatticismi finalizzati a riunire cni e porci solo per vincere, e soprattutto de hanno le palle dei veterodemocristiani alla alfano, casini, formigoni, quagliarello, lupi, giovanardi, buttiglione, cesa e simili. BASTA. Questi non sono mai stati non sono e non saranno mai alternativi a renzi e alla sinistra ma soltanto le loro ciabatte. Noi lotteremo solo per un nuovo liberalismo e che ha avuto da sempre e ha il coraggio e la follia di riuscire a radicarlo in italia, come lo voleva fare la vera prima Forza Italia dei Colletti, dei Pera, dei Martino, dei Martino e dei Don Baget Bozzo. Chiaro? 3) Basta per sempre di parlare di coalizioni. Il liberalismo, in tutte le sue anime (destra, centro e sinistra, laico e cattolico, unitario e federalista ecc.) sta solo in un unico contenitore, Forza Italia con l'unica fondamentale variante locale della Lega Nord. Chi vuole combattere questa battaglia deve votare queste forze, gli altri vadano per la loro strada perdente e senza futuro, se credono. O Berlusconi riparte da questi concetti oppure per me come leader del centrodestra è politicamente passato e finito, definitivamente. Punto.

Mr Blonde

Mer, 23/07/2014 - 11:39

contano poco, o contano molto, ecco il classico esempio di come si fa un alleanza; i programmi che importa tanto si riprendono sempre tutti, bossi compreso che per 2 anni dalle colonne della padania gli dava del mafioso (un pò come sta dicendo fede in questi giorni)

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 23/07/2014 - 11:50

Ho scritto anche al presidente berlusconi dicendole che se vuole vincere le prossime elezioni non faccia accordi con il NCD per un semplice motivo. Innanzi tutto non sono bene accolti dagli elettori del centrodestra, e in secondo ricordiamoci che anche tra di loro non c'è accordo e allora si riportano nel partito dei traditori pronti a smarcarsi a i primi che le offrano una poltrona.Ma Lasciamoli nella loro stalla e andiamo avanti con le persone che intendono vincere unitamente e lealmente con il centrodestra.Lasciamoli che si autoestinguino da soli

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 23/07/2014 - 11:57

Se contano poco perchè ne parli? Invece il tuo partito va alla grande, vero?

carlomaria.giorgio

Mer, 23/07/2014 - 12:11

Dopo non aver votato per una o due consultazioni gli italiano che votano destra o centro-destra (sembra che senza centro non si possa più andare alle elezioni) inizieranno a votare Renzi. Non c'è altro da fare. Cosa serviva interpellare i traditori per ricostruire una formula già sbagliata in partenza. Se ne sono andati, NCD e soci, che stiano traloro. La gente è veramente nauseata.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 23/07/2014 - 12:25

luigilopiscio. Al sud invece continua l'allevamento in batteria dei fancazzisti statali!

Felice48

Mer, 23/07/2014 - 12:26

I peti delle pulci.

Atlantico

Mer, 23/07/2014 - 12:28

Scusate, da ormai quasi 24 ore Il Giornale non dà ancora notizia delle clamorose intercettazioni di Emilio Fede ? Vi sembra normale ?

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 23/07/2014 - 12:28

Vero_liberista, Concordo sulla dimensione virtuale nella quale naviga Berlusconi con il suo apparato. Quanto ale sue 3 verita`, le vorrei dire che: 1) Gli elettori del CDX voteranno CHIUNQUE sia imbarcato sulla zattera berlusconiana al tempo delle elezioni, non avrete scelta, e probabilmente non vi turerete neanche il naso, perche' i "traditori", e sono tanti, sono tutti dei vostri, miracolati da Berlusconi, e poi impazziti, o rinsaviti a seconda dei punti di vista. 2) Riunire cani e porci e` la specialita` di Berlusconi fin dall'inizio, e continuera` a fare cio` che sa fare meglio, ossia raccattare di tutto purche' faccia numero. Quanto poi a saper gestire tale minestrone...3) Il "liberalismo" di Forza Italia si e` sempre e solo esplicitato in "liberta' di fare i propri comodi" ed in molti casi persino "liberta' di delinquere", vedi protezione a oltranza di tutti i filibustireri in Parlamento. Quanto al "liberalismo" della Lega...e` racchiuso in un'ampolla magica...Quindi se lei, dopo vent'anni di fallimenti, vede ancora FI come il veicolo del "liberalismo" in Italia, non credo che trovera` pace, visto che appunto FI segue una rotta politica a casaccio, e, come giustamente osserva lei, i Martino sono stati accantonati, mentre ci si concentra sulle alchimie tatticistiche. La maggiorparte degli Italiani preferiscono l'innocuo boyscout democristiano di poco spessore.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 23/07/2014 - 12:32

"Vero_liberista" lei è un grande. Condivido appieno quanto scrive nel suo commento. Complimenti!

Sabino GALLO

Mer, 23/07/2014 - 12:40

I politici del NCD non raccolgono un invito ragionevole per una Federazione di C.D.? Non importa, la loro libertà sia rispettata. Non è necessario né utile ripetere l'invito. Lo spettacolo sarebbe deludente e le loro richieste inaccettabili. Saranno gli elettori a convincersi della opportunità di riunificazione del C.D., per creare una alternativa costruttiva al Centrosinistra! Probabilmente anche alcuni politici del N.C.D. esprimeranno il loro accordo, dopo una ragionevole meditazione. In questo momento politico è molto più utile volgere l'attenzione ai numerosi "politici ed elettori temporanei" confluiti, per rabbia e delusione o illusione, in formazioni politiche prive di prevedibile futuro, anche se temporaneamente giustificabili per la loro volontà di scuotere il sistema. E' abbastanza facile intuire che fra essi non sono pochi quelli che lo hanno capito, ma che sono ancora in uno stato di comprensibile incertezza! Bisogna restituire a questi politici e ai tanti elettori che alimentano questa rivolta la fiducia nella possibilità di rinnovare il nostro Paese, affidandosi a formazioni politiche che, se meglio organizzate, abbiano maggiori probabilità di successo, con programmi di riforme dello Stato e di sviluppo economico credibili, fondati sulla razionalità ed una moderna interpretazione della Democrazia.

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Mer, 23/07/2014 - 12:45

Dai Silvio, così ti vogliamo riprendi le redini della la tua vita e torna ad essere quello che tutti noi vogliamo un VERO LEADER che non accetta dictat ... i traditori del NCD devono stare fuori dalla coalizione è il popolo del centrodesta a chiederlo con forza.

Vero_liberista

Mer, 23/07/2014 - 13:17

Pravda99, quanto alle sue granitiche certezze ed in riferimento ai punti ricordato le posso garantire che: 1) io e molti altri come me non voteranno affatto il centrodestra a prescindere e lo dimostra l'enorme perdita di voti avutasi nelle ultime elezioni europee e destinata, se proseguono certe politiche, ad aumentare; 2) una coalizione relativamente omogenea era stata raggiunta nel 2006 (al tempo della grande manifestazione unitaria del centrodesta di dicembre, nonostante la defezione di Casini, in protesta all'armata brancaleone, quella si, di Prodi. Da li bisognerà ripartire. 3) Lei è pregato di parlare di argomenti e di non offendere quando parla di liberalismo, visto che non è materia che lei conosce. Forza Italia è nata non su un liberalismo deliquenziale ma su solidissime tradizioni culturali italiane che si richiamano a padri storici quali Gilitti, Croce, Don Sturzo, Einaudi e De Gasperi rielaborate nel 94 da intellettuali quali Colletti, Pera, Melograni, Martini, Mennitti e altri. Che poi il progetto sia stato, per diversi motivi, inquinato da forze nemiche e traditrici di tali idee, interne ed esterne, è altra storia. Quanto ai filibustieri , le risparmio l'elenco sterminato di quelli che vegetano a sinistra, a cominciare da Napolitano e da Renzi (non lo sa? Si vada a leggere il libro "la grande illusione Renzi 2004-2014, ED. AMON, 2014, e poi ne riparliamo), sono certo che se si impegna sa farlo benissimo da solo. Forza Italia reta il più grande partito del centrodestra e quindi da li è ovvio che si debba ripartire una volta, come detto dedemocristianizzato e deberlusconizzato (parlo dell'ultimo Berlusconi). Saluti

Gioa

Mer, 23/07/2014 - 14:28

LA SINISTRA GIUSTIZIALISTA? TRANQUILLO SILVIO ANCHE QUESTI FINISCONO... CON ALFANO NON HAI PERSO NULLA!!. COME DICEVA POZZOTTO IN UN FILM QUANDO PERSE LA FIDANZATA:..."UNA PERSA CENTO TROVATE"...PERSO ALFANO E I SUOI COMPAGNUCCI...NO CENTO MILLE TROVATI... FORZA ITLIA NUOVA CHE CON CORAGGIO E DETERMINAZIONE SI APPRESSA A REDIGERE LA VERA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA: BASTA DIFENDERE IL PD CHE PER 50ANNI SI E' COMPRATO LA P.A. CHE INVECE DI AMMINISTRARE I NOSTRI SOLDI PUBBLICI CORRETTAMENTE ABBIAMO UN DEBIO PUBLICO DEL 130%....FORZA ITALIA NUOVA PER DIRE:..."E IO PAGO"...