Berlusconi lancia il No tax day per fermare la mazzata fiscale

Berlusconi in una lettera ai militanti di FI lancia la sfida al governo: "Sabato gazebo nelle piazze per dire 'no' alle tasse"

Dire "no" alle tasse del governo giallorosso. È questo l'obiettivo del "No Tax Day" lanciato dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Il Cav ha le idee chiare e così serra i ranghi degli elettori moderati nella battaglia contro la manovra "tassarola". In una lettera inviata ai militanti di Forza Italia, l'ex premier spiega qual è il piano azzurro per parare il colpo della mazzata fiscale decisa da questo esecutivo: "Le tasse sono in qualche modo il simbolo di ciò che vogliamo combattere: noi crediamo che la persona venga prima dello Stato, che sia portatrice di diritti per natura e non perchè lo Stato glieli concede. Di conseguenza lo Stato - per noi liberali - non può privare i cittadini dei frutti del loro lavoro, se non per una quota limitata strettamente necessaria al funzionamento dei servizi che lo Stato deve garantire".

A questo punto il Cavaliere ricorda quali sono i dobveri di uno Stato che non può e non deve piegare i cittadinini usando al morsa delle tasse: "I nostri gruppi parlamentari - riprendendo progetti già studiati da tempo dagli economisti più vicini a noi - hanno preparato un progetto di modifica alla Costituzione volto a fissare un tetto all’imposizione fiscale - aggiunge Berlusconi -: lo Stato non potrà mai, per nessuna ragione, imporre una tassazione superiore a un terzo della ricchezza totale prodotta nel Paese durante l’anno, nè ad un singolo contribuente, persona fisica, famiglia o impresa, potrà chiedere più di un terzo dei suoi guadagni".

Poi il leader azzurro parla anche delle ricette economiche usate in Europa (e non solo) nel passato che hanno innescato la crescita riducendo la pressione fiscale: "Le nazioni che hanno adottato una forte riduzione delle aliquote fiscali, come il Regno Unito all’epoca della signora Thatcher, oppure gli Stati Uniti con Kennedy prima e con Reagan poi, hanno innestato un circolo virtuoso di crescita, occupazione e benessere. Sabato scorso uno dei temi della manifestazione del centro-destra era proprio la protesta contro il governo delle tasse e delle manette. Ora però è necessario passare dalla protesta alla proposta, perchè Forza Italia è l’unica forza politica a perseguire con fermezza e coerenza questi temi. Per questo Vi chiedo di farVi tutti promotori, sabato 26 ottobre, di iniziative per spiegare questa nostra proposta ai cittadini e raccogliere firme a sostegno". Infine Berlusconi parla anche di un impegno sul territorio costante per spiegare ai cittadini quello che sta accadendo con la manovra giallorossa: "Si tratta di allestire, nelle piazze di ogni città italiana, gazebo di Forza Italia dedicati a questo tema, nei quali distribuire ai cittadini materiale, dare informazioni, raccogliere firme. Un vero e proprio ’no-tax day’ come ne abbiamo realizzati con successo in passato. Superfluo aggiungere che qualunque altra iniziativa vogliate assumere per far conoscere la nostra proposta (conferenze-stampa, convegni, incontri con le categorie, interviste sulla stampa o alle Tv locale ecc.) sarà quanto mai opportuna".

In serata, Berlusconi ha poi affermato, mentre si trovava a Terni per sostenere la campagna elettorale del candidato di centrodestra: "Questo sovranismo, nazionalismo di certi partiti è una sciocchezza" e "penso che lo stiano capendo anche quelli che stanno con noi nella Casa degli italiani".

Commenti

maurizio-macold

Ven, 25/10/2019 - 17:12

Una domandina banale banale: perche' non ha fatto quando governava?

Reip

Ven, 25/10/2019 - 17:17

SEI LA NOSTRA UNICA SPERANZA...

bernardo47

Ven, 25/10/2019 - 17:19

no alle tasse...ma si alla lotta senza quartiere alla vergognosa evasione fiscale e 120/130 miliardi! VERGOGNA NON PAGARE LE TASSE E LUCRARE SU QUELLE PAGATE DAGLI ALTRI!!

Massimo Bernieri

Ven, 25/10/2019 - 17:19

Finirà come la manifestazione del 1998 IRAP IMPOSTA REPINA che è rimasta con i suoi governi nonostante promessa abolizione appena al governo ! P.S La mise il governo Prodi I

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 25/10/2019 - 17:22

Ci mancava solo lui...

Massimo Bernieri

Ven, 25/10/2019 - 17:42

maurizio-macold.Se avesse fatto tutto quello promesso poi in campagna elettorale non avrebbe avuto nulla da promettere.L'ha tenuta "da parte" per ora !

bernardo47

Ven, 25/10/2019 - 17:44

evasori fiscali devono pagare le tasse altro che storielle!

tappoblu

Ven, 25/10/2019 - 17:46

Bravo! BRAVO!! BRAVISSIMO!!! Comunque, guarda caso, quando provò ad abbassare le tasse, tutti, sottolineo TUTTI, gli erano contro: alleati di governo, magistratura, presidente della repubblica, chi più ne ha più ne metta. Adducendo il solito discorso: ecco, lo fa per aiutare le sue aziende, c'è conflitto di interessi. Siamo sinceri: o Silvio o il nulla assoluto. Forza Silvio, aiutaci Tu!!!

Lugar

Ven, 25/10/2019 - 17:55

Se questo governo non ha la forza di opporsi a Bruxelles, le tasse le devono aumentare. Non aumentare le tasse vuol dire rompere con l'Ue. Chi ha il coraggio di assumersi questa responsabilità?

Pluto 2012

Ven, 25/10/2019 - 17:59

Chi non sarebbe d'accordo! Solo che riducendo le tasse vanno tagliati anche i servizi primo la sanità Chi come me e assicurato non e toccato ma pensiamo ai poveri disgraziati che oggi ricorrono alle strutture pubbliche e che per i medicinali pagano solo il tichet

bernardo47

Ven, 25/10/2019 - 18:04

fare pagare le tasse agli evasori! altro che favolette per i bischeri...

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 25/10/2019 - 18:04

Meno male che c'é Silvio! Uno scudo contro la follia neocomunista abbeverata dai cervelloni di M5S.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 25/10/2019 - 18:04

Pietoso. La protesta verbale è perfettamente inutile. Il governo ride, forse. L'unica protesta fiscale è quella di non pagare. E Berlusconi non è il tipo da proporla né da organizzarla, come invece un liberale libertario dovrebbe fare. Berlusconi legga gli scritti di Thomas Jefferson.

flashpaul

Ven, 25/10/2019 - 18:05

Bernardo47: l´evasione fiscale va combattuta nella misura in cui lo Stato onora i suoi impegni e debiti. A un euro uscito dalle tasche dei contribuenti deve corrispondere un euro in servizi a favore della popolazione. Lei crede che attualmente le cose stanno così? Se lei venisse a sapere a quanto ammontano i debiti, gli sprechi e i privilegi dei nostri governi, diventerebbe evasore totale il giorno dopo oppure mollerebbe tutto e scapperebbe dall´Italia. Solo gli sprechi ammontano a 200 milioni di euro. Veda un po´ lei. E non vi venga con la storiella che se pagassimo tutti pagheremmo meno.

Ritratto di abutere

abutere

Ven, 25/10/2019 - 18:08

PER BERNARDO47: la tassazione media è del 43% quindi 120 miliardi di evasione corrispondono a 280 miliardi di reddito non dichiarato. Il PIL Italia nel 2017 è stato di 2000 miliardi, per cui quello REALE sarebbe di 2280 miliardi, ovvero il 14% in più. BUM!! I lavoratori sono 24 milioni e il reddito medio è di €20000/anno. 240 miliardi di reddito in più equivalgono a (in media) €10000 aggiuntivi per lavoratore, cioè il 30% in più di quello ufficiale. I numeri rappresentano ovviamente dati medi ma possono dare una idea delle cose. Mi sa che le cifre governative sulla evasione siano delle grandi balle raccontate per far deviare l'ostilità popolare dalle loro teste di incapaci e imbroglioni

Libertà75

Ven, 25/10/2019 - 18:09

Non so se sia più sciocca la frase "No alla Co2" o "No alle tasse"... ma tanto siamo un paese di analfabeti funzionali e come crediamo che la Greta sia una paladina, possiamo anche credere che Silvio sia depositario di verità rilevate... In realtà, se non ci fossero le tasse, la moneta perderebbe valore. Sapendo la realtà, in fase di zero crescita e zero inflazione, la tassazione andrebbe calata al fine di consentire una maggior circolazione della stessa... e udite udite... la tassa da ridurre che avrebbe il maggior impatto sarebbe l'IVA, mentre vi bombardano che è bello tenerla al 22 e come ebeti ringraziate, in realtà portata al 20% risolleverebbe il Paese... Saluti

lorenzovan

Ven, 25/10/2019 - 18:16

e lui se ne intende di mazzate fiscali....lololo..quella che ha lasciato sul paese nel 2011 al momento del suo schettinamento ..e' divenatata argomento di studio..di come non si deve governare

lorenzovan

Ven, 25/10/2019 - 18:17

REIP allora sei messo veramente male..peggio di quelli che adorano il capitone

Giorgio1952

Ven, 25/10/2019 - 18:18

Cos'è un'altra delle sue barzellette? In dieci anni di governo ha mai ridotto le tasse?

Ritratto di KappaGi

KappaGi

Ven, 25/10/2019 - 18:39

Inutile illudersi: l'UE ci tiene stretto un cappio attorno al collo e non ci permettera' mai di crescere e risanare la nostra economia. Ogni flessibilita' sara' concessa a fronte dell'accoglienza dei migranti dall'Africa. Occorre un piano chiaro, come quello di una drastica riduzione della pressione fiscale accompagnato dalla riforma della giustizia e della burocrazia, che miri ad un PIL annuo non inferiore al 3% potra' risanare e rilanciare l'economia italiana distrutta da 60 anni di politiche di sinistra specie nel ventennio 70/80. Piaccia o meno solo Mr.B. e' in grado di presentarlo agli alleati ed alla UE solo dopo aver conquistato uniti la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento. Il resto e' fuffa e lento, inesorabile declino.

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 25/10/2019 - 18:50

Non mi pare che la rivoluzione liberale e la riduzione delle tasse sia avvenuta durante i suoi governi e comunque l’esercizio non è a somma zero o si fa una spending review decente oppure si crea nuovo debito che è ovviamente insostenibile ... aspettiamo la rivelazione e che arrivi a convincere gli statalisti Salvini e Meloni ... auguri!

bernardo47

Ven, 25/10/2019 - 18:51

combattere evasione fiscale, non e' fare pagare tasse.....e' farle pagare a chi non le paga! e che invece deve pagarle come tutti!

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 25/10/2019 - 19:26

@Bernardo47, se le è uno che le tasse le paga tutte, come me, si sarà reso conto che sono un costo esasperante, che comunque aumentano e che i servizi peggiorano; aumentare le tasse serve solo a renderci schiavi dei politici, aumentare il loro potere; la storia dei servizi essenziali è una emerita balla e solo togliendo allo stato il monopolio dei servizi (guardi cosa è successo con la telefonia) si potrà risolvere il problema; credere di aumentare le tasse ai ricchi fa solo aumentare le tasse ai poveri, l'unica soluzione è ridurle ridurle drasticamente e aumentare la concorrenza; meno stato più benessere

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Ven, 25/10/2019 - 20:37

"Sabato gazebo nelle piazze per dire 'no' alle tasse" Pure i camorristi dei casalesi sabato saranno in strada a dire no ai pagamenti rintracciabili, e con pos. Il motivo ? dicono che cosi nessuno porta piú liquido per pagare le mazzette del pizzo imposto.

nunavut

Ven, 25/10/2019 - 21:20

Se fossi Salvini preferirei perdere le elezioni in Umbria piuttosto che avere un alleato che ti sputtana il giorno prima del voto e questo mi ricorda un'altro a cui salvini diede fiducia.Inoltre sovranismo e nazionalismo sono due cose differenti e se per lui = pensa solamente ai suoi interessi dimenticandosi degli altri SUOI concittadini.Sarei pronto ad unirmi a governi i quali abbiano,in tutti i settori,le stesse regole rispettandole e la stessa MONETA.Mi sorge il sospetto che la carfagna sia passata da lui ultimamente e non abbia saputo resistere ai suoi noti argomenti o ricatti = direzione italia viva ???

Pigi

Ven, 25/10/2019 - 21:44

Ci vuole molto a capire che le tasse non possono scendere perché gran parte delle entrate servono per coprire le spese fisse: stipendi, emolumenti e pensioni erogati dallo Stato? Escludendo la manna dal cielo, comunque mascherata (mini-bot, entrate provenienti da evasori...) la manovra fattibile è quella di tagliare gli emolulmenti pubblici: pensioni e stipendi. Sempre che non si voglia pugnare con Bruxelles, approvando un forte disavanzo. Eppure è così semplice.

bernardo47

Ven, 25/10/2019 - 22:50

gli evasori fiscali derubano i dipendenti e i pensionati e le persone oneste e per bene che le tasse le pagano! 85% della intera irpef e' pagata da dipendenti e pensionati! dove stara' evasione fiscale?...basta rifletterci sopra un attimo! siamo la vergogna di UE anche sul versante evasione fiscale,come pure sul debito pubblico a 2400 miliardi! E' ora di smetterla! le tasse gli evasori le devono pagare! E' una battaglia di verita' e di civilta'! e va combattuta fino in fondo!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 25/10/2019 - 22:59

A parte ogni altra considerazione, mi sorge spontanea una domandina facile facile: come si fa a controllare la percentuale esatta di tassazione applicata in una Nazione come la nostra? Come fai a sommare imposte dirette, indirette, progressive, flat, agevolate, forfettarie e chi più ne ha ne metta? E' assolutamente impossibile! Una simile proposta, pertanto, è solo propagandistica, ma non ha alcun senso.

skywalker

Ven, 25/10/2019 - 23:11

FIATO SPRECATO. ORMAI DOVRESTI SAPERE, PERCHE' L'HAI PROVATO SULLA TUA PELLE, CHE COMUNISTI E PRETI HANNO TRASFORMATO IL NOSTRO PAESE DA "REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO", A "REPUBBLICA FONDATA SULL'INVIDIA". IL POPOLO VOTA PER INVIDIA, QUINDI SOLO PER FALLITI, IGNORANTI NULLAFACENTI, E SARA' CONTENTO SOLO QUANDO DIVENTEREMO TUTTI MISERABILI.

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Ven, 25/10/2019 - 23:40

certamente e sinceramente Un minimo di bene gli e lo Voglio ma BASTA! se c'e qualcosa che non va lo denunci alla MAGISTRATURA (SE ESISTE)poi se si riconosce in ITALIA VIVA BUONA FORTUNA!

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 26/10/2019 - 02:42

Che reintroducano la sanzione amministrativa anche ai clienti che vengono trovati senza scontrino dopo aver effettuato un acquisto. Io sarei favorevolissimo perché se le persone non hanno senso civico, è giusto che vengano punite. I primi a dover fare una lotta contro gli evasori dovrebbero essere proprio i lavoratori a busta paga e i pensionati, che vengono tassati alla fonte. Si dovrebbe entrare nell'ottica che chi evade, non fa un danno solo allo Stato, ma lo fa anche a noi stessi e alle nostre famiglie negandoci la possibilità di non pagare più ticket per la sanità pubblica o il bollo auto o gli asili nido o di avere bonus bebè più alti, mense scolastiche gratuite e tante altre agevolazioni che altri stati hanno. E per ultimo, diminuendo drasticamente l'evasione e di conseguenza il debito pubblico, faremmo una cosa giusta per il futuro dei nostri figli.

ginobernard

Sab, 26/10/2019 - 07:20

Berlusconi sta in Europa con la Merkel non può stare con lega e fdi in Italia deve decidere da che parte stare

MASSIMOFIRENZE63

Sab, 26/10/2019 - 10:29

E' vero che il sovranismo sciocco. Si tratta solo di una invenzione dell'estrema che serve per acchiappare i voti in quanto lo fanno passare per una sorta di patriottismo moderno. In realtà solo le grandi potenze (USA, URSS e forse CINA) possono essere sovraniste in quanto posseggono tutte le materie prime e sono indipendenti dal resto del mondo.

steacanessa

Sab, 26/10/2019 - 10:29

Peccato che anni e malattie gli impediscano di essere più presente. Forza CAV! !

bombadil

Sab, 26/10/2019 - 11:09

Lo stato italiano è in avanzo primario prima del pagamento degli INTERESSI sul debito pubblico.Circa ottanta miliardi all'anno.Il Giappone possiede un debito pubblico del 250%del PIL,la sua banca centrale garantisce questo debito,in quanto prestatrice illimitata di ultima istanza della nazione,come da noi prima dell'euro.Loro non hanno lo spread e la banca centrale fissa gli interessi senza che la finanza internazionale possa speculare,infatti i giapponesi li trovi a Roma Milano Parigi in vacanza a comprare per grandi firme.Perdendo noi la sovranità monetaria e donandola ai privati della BCE siamo diventati di colpo la provincia povera dell'Unione europea.Chiunque andrà al governo prenderà ordini dalla commissione.Il commissario del popolo in Unione sovietica era Trozki con poteri immensi e nessuno lo aveva mai eletto proprio come nella UE.Dunque siamo in un dispotico regime ultra liberista che schiavizza le masse.