Berlusconi: non azzero il partito Nessuna fusione con i club

Il Cav frena le fibrillazioni interne: non sprechiamo energie, ho fiducia in voi ma è normale dover rinnovare

È sempre lo stesso film. Dal 1994. In principio furono i Club di Guido Possa e Luigi Caligaris (1995), poi toccò ai Promotori azzurri del generale Pietro Giannattasio (1996), più avanti fu la volta dei Circoli di Marcello Dell'Utri (anni Duemila) e dell'annoso dibattito tra partito pesante e partito leggero. Arrivano così Italia Nuova del «crocerossino» Maurizio Scelli (2005), i Club di Mario Valducci e i Circoli della libertà di Michela Vittoria Brambilla (2006). Fino ai nostri giorni, con i Club Forza Silvio coordinati da Marcello Fiori. E con il partito che - oggi come accadeva esattamente venti anni fa - va in fibrillazione al solo sentire che Silvio Berlusconi ha intenzione di rimettere mano alla macchina organizzativa per svecchiarla e rilanciarla. Cosa che l'ex premier ha fatto più e più volte, peraltro seguendo sempre uno schema che prevede l'innesto di forze e stimoli nuovi accanto alla vecchia guardia. Eppure, ogni volta, apriti cielo. Con la responsabile comunicazione azzurra Deborah Bergamini che ieri si è affrettata a smentire le indiscrezioni sull'azzeramento di Forza Italia e i giudizi negativi sui parlamentari «mai espressi» da Berlusconi.

Un po', certo, perché a Palazzo Grazioli sono rimbalzate fin dalla mattina timori e perplessità di chi davvero crede che il leader azzurro sia intenzionato ad azzerare tutto, un po' perché lo stesso Berlusconi non sembra aver gradito il fatto che nel partito ci si perda in «battaglie di retroguardia» che servono solo a «sprecare energia per nulla». Chi ricorda la lunga querelle sui Circoli della Brambilla che segnò l'estate del 2007 può cogliere al volo come lo spartito sia esattamente lo stesso. Anche nei ragionamenti dell'ex premier che anche oggi non nasconde ai suoi interlocutori la necessità di «trovare forze, energie e idee nuove» visto che «dopo venti anni di battaglie è normale ci sia un po' di stanchezza». Di qui la decisione di innestare la struttura dei Club su quella del partito. Ma senza alcun azzeramento o assorbimento, tanto che l'organigramma che ha in mente Berlusconi prevede che agli attuali coordinatori regionali di Forza Italia siano affiancati dei vicecoordinatori che provengono dai Club Forza Silvio. Una decisione che serve ad unire due strutture che perseguono comunque lo stesso obiettivo (quella di Fiori più attenta al sociale) e che, spesso e volentieri, sul territorio si sovrapponevano creando qualche tensione.

Se dentro Forza Italia c'è chi è in fibrillazione, sono in molti però a non darsi troppe preoccupazioni per quello che vedono come un passaggio che è nelle cose. «La decisione di aumentare le sinergie tra le due organizzazioni – spiega la portavoce dei deputati azzurri Mara Carfagna – porterà di sicuro benefici a tutti: freschezza e movimentismo nel partito, capacità di incidere sull'azione politica ai Club». D'accordo anche Annagrazia Calabria. «Un'ottima decisione – spiega la coordinatrice della Giovane Italia – perché in questo modo si uniscono due strutture che spesso operano parallelamente sul territorio e si evitano sovrapposizioni». «Da tempo – le fa eco Elena Centemero – auspico più sinergia tra Forza Italia e i Club Forza Silvio, così da porre fine ad una visione conflittuale e divisiva. Alla fine il tempo mi ha dato ragione». «La strada – prosegue il vicecoordinatore lombardo di Forza Italia – è integrare i club nel partito ed accogliere le esperienze maturate in questi mesi. Per questo in Lombardia abbiamo sperimentato un modello di collaborazione tra partito e club su attività concrete con incontri in tutte le province, il prossimo dei quali si terrà sabato ad Arcore sabato». «La cosa più importante – sintetizza Daniela Santanchè – è stare tutti insieme. Con quello che sta succedendo in un Pd sempre più sfilacciato, sarebbe davvero una follia perdere tempo ed energie in inutili contrapposizioni».

Commenti

xgerico

Gio, 25/09/2014 - 09:15

Lo sapevo da tempo, che dentro F.I. a forza di creare "nuovi circoli" a gran parte degli iscritti gli gira la testa!

xgerico

Gio, 25/09/2014 - 09:18

Lo sapevo da tempo, che dentro F.I. a forza di creare "nuovi circoli" a gran parte degli iscritti gli gira la testa!

magnum357

Gio, 25/09/2014 - 09:44

Sta proprio diventando un clown: oggi dice una cosa e domani se la rimangia !!! Stia lontano dalla politica e vada in pensione !!

glasnost

Gio, 25/09/2014 - 09:44

Buongiorno. Destra e sinistra sono termini ormai obsoleti usati soltanto per ingannare il popolo. In Italia esiste un "partito" della conservazione dello status quo e dei privilegi acquisiti, formato dalla sinistra culturale e demagogica che campa di sussidi, dalla magistratura, dai burocrati, dal Corriere, dai poteri forti (industriali che beneficiano dei soldi delle nostre tasse)e da politici di destra e sinistra. Ed esiste un "partito" del rinnovamento, rinnovamento indispensabile per far rimanere in vita il paese. All'interno di questi due raggruppamenti ci sono, ovviamente, varie sfumature di obiettivi e di metodi. Per vedere chi sono quelli che vogliono un cambiamento basta osservare quelli che vengono ostacolati dai grandi conservatori detentori del potere. Ci sono in primis Berlusconi ed anche Renzi che infatti vengono ostacolati nelle loro opere di cambiamento dai potenti rappresentanti della conservazione. Credo che siano questi due che in prospettiva dovranno trovare un accordo per il cambiamento vero del paese. Dico vero ed utile per cambiare il paese, e non quello urlato dagli ultrasinistri o dai grillini che non serve a nulla oltre che a far prendere voti e soldi (nostri) ai capi urlatori.

maurizio50

Gio, 25/09/2014 - 10:05

Pare incredibile che con il disastro di situazione economica che sta vivendo il Paese, con l'attuale governo delle chiacchiere, incapace di trovare qualunque soluzione al milione di problemi esistenti sul tappeto, con l'invasione africana costante al ritmo di mille disperati al giorno che ci troviamo in casa, il Cavaliere stia a pensare al dilemma "circoli sì..circoli no!", quasi preso da un delirio onirico che gli impedisca di rendersi conto che l'Italia sta andando alla malora!!!!

alfa553

Gio, 25/09/2014 - 10:05

A QUANDO IL CIRCOLO......FORZA RENZI O FORZA BOSCHI (FORSE GLI E PIU CONGENIALE) SI PUO ANCHE INGLOBARE I CIRCOLI DELLA MRINA MILITARE E QUELLI PARROCCHIALI DI SAN CATALDO AL BOSCO INFERIORE. QUESTO NON CAPISCE PIU UNA MAZZA, FA IL CALIFFO CON I SUOI E IL COG.....NE CON RENZI E PD.LORO SONO TUTTI INTELLIGENTI E INTRAPRENDENTI I SUOI TUTTI TRADITORI, E MAGARI VUOLE LE QUOTE DI ISCRIZIONE,GLIELA DAREI IO LA QUOTA SUL GROPPONE.

KARLO-VE

Gio, 25/09/2014 - 10:27

MA oltre ai "clob" non c'era anche l'esercito di silvio? Dove è andato a combattere? e gli amici di Dudu che fine hanno fatto?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 25/09/2014 - 10:32

#maurizio50. Incredibile...ma vero. Qualcuno preferisce guardarsi l'ombelico mentre stanno stuprando la propria famiglia. Non si tratterà, per caso, di un inciucio spinto sino al collaborazionismo più bieco?

ex d.c.

Gio, 25/09/2014 - 10:55

I club devono essere coordinati meglio, non tutti funzionano. In ogni caso i club devono fare politica attiva sul territorio, non beneficenza

Pinozzo

Gio, 25/09/2014 - 11:08

club forza italia, forza silvio, l'esercito di silvio, forza dudu, ormai le permutazioni possibili si stanno esaurendo, e restano sempre di meno. karlo-ve hai ragione, peccato non si senta piu' parlare dell'esercito di silvio proprio ora che c'e' da combattere per la liberta' ad esempio in siria.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Gio, 25/09/2014 - 11:15

Ma senti senti che articoletto nascondi Realta'. Primo Berlusconi non ha nessuna intenzione di mollare Renzi " il figlio" altrimenti F.I. sparirebbe perlomeno una buona parte tutti sanno che l'elettoreto e incazzato ( i tanto odiati Comunisti adesso fanno comodo, Bananas non sbracciatevi con le giustificazioni e cosi e basta, poi bel ringraziamento per i vari Fitto,Carfagna,Santanche' etc.etc che dopo averlo leccato/osannato vengono messi in secondo piano dalle forze giovani-clob e via discorrendo) Nel patto del Nazareno sotto sotto c'e quel qualcosa che mette al sicuro Berlusconi in pieno accordo con Renzi, non essendo io di sinistra mi girano ancora di piu' le balle nel vedere dove ha portato una pseudo Destra questo piccolo uomo pieno di se', sono svendite di partito da ambedue le parti, una schifezza totale.

Vero_liberista

Gio, 25/09/2014 - 11:16

Mah, personalmente credo che il centrodestra vada totalmente rifondato a partire dai partiti che lo rappresentano: Lega a parte, penso che l'unica possibilità reale di rinascita del centrodestra sia fondare un nuovo partito (non certo per aggiungerne un altro ai già troppi altri, i molti piccoli tra i quali peraltro presto spariranno) con DNA totalmente antirenziano ( e non diversamente renziano) autenticamente liberale e come tale anticasta e antistatalista che sia sintesi del cattolicesimo, del laicismo e della destra liberali come La Forza Italia del '94, valori che Berlusconi ormai ha definitivamente accantonato per sempre. Un partito che vale almeno il 40% dei voti dell’elettorato totale (non il falso 41% del PD). La Forza Italia di Berlusconi di oggi, partito ormai totalmente democristianizzato, è infatti destinata a ricongiungersi e fondersi con L'NCD per rappresentare la marginale area centrista e democristiana del centrodestra (una sorta di nuova CCD-UDC) e quindi a valere il 5%, in pratica come il SEL a sinistra (specie quando tra qualche anno Berlusconi andrà definitivamente in pensione per cause anagrafiche). Solo allora per me (e credo per molti elettori del centrodestra) tornerà ad avere senso votare centrodestra, con la reale prospettiva di poter vincere ma soprattutto di poter attuare quel cambiamento dell'Italia che mai, mai e poi mai Renzi e il PD potrebbero e potranno mai fare (anche se ancora molti italiani) vivono nello stato ipnotico in cui sono stati messi dal parolaio Renzi convinti che quello che costui dice sia in grado di farlo. Bolla che come tutte le bolle presto scoppierà fragorosamente.

rasiera

Gio, 25/09/2014 - 11:22

Concordo con l'analisi di glasnost 9:44

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 25/09/2014 - 11:36

Vendetta tu sei dei partito dei cani rabbiosi..dei cani bastardi!!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 25/09/2014 - 11:38

Magari Berlusconi decidesse di dare retta, per una volta, alla base del partito invece che ai soliti soloni dell'autodistruzione! Possibile che non si renda conto che i problemi attuali dell'Italia sono anche frutto della politica dissennata fin qui attuata proprio dal PDL (ora FI) che, con l'appoggio ai governi inventati dal pdr, a tutto vantaggio del PD, dal Novembre 2011 si è reso complice della più grave crisi che l'Italia abbia mai registrato? Se avesse avuto (il PDL ora FI) il coraggio di andare all'opposizione ed avesse eseguito coerentemente quanto previsto dal mandato elettorale, invece di inseguire parossisticamente, illogicamente, stupidamente, la bandiera dell'"opposizione responsabile" (?), andando a braccetto prima con Monti, poi con Letta ed infine con Renzi non saremmo a questo punto e l'Italia tutta lo ringrazierebbe. Invece ora lo ringrazia solo il PD renziano. Bella vittoria!

glasnost

Gio, 25/09/2014 - 12:11

@dlux : non difendo assolutamente il comportamento del Berlusca dalla sua defenestrazione da parte di napolitano/merkel in poi, tant'è che alle europee ho votato Salvini. Ma se la smettiamo di ragionare nel sistema manicheo di contrapposizione cieca (alla Juve vs Inter) bisogna notare che la sinistra non è in grado di governare e tampoco modificare in meglio il paese, ma è in grado benissimo di bloccare (tramite i suoi affiliati di Magistratura,Burocrazia, sindacati e stampa) qualsiasi opera della Dx; quello che Veneziani diceva del potere del veto in contrapposizione al potere del voto. Il problema come dicevo sopra è se vogliamo fare qualcosa per salvare questo ca..o di paese o se vogliamo giocare a chi grida di più e prende più voti inutilizzabili.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Gio, 25/09/2014 - 12:14

@Raddrizzo i Bananas tu di che cazzo di partito sei ????? Lo sai almeno ??? Chiedilo allo Zio Silviuzzo

LucaRA

Gio, 25/09/2014 - 12:31

Per chi non lo avesse notato il partito lo ha già azzerato, numeri alla mano (vedi voti).

Ritratto di gras00101

gras00101

Gio, 25/09/2014 - 12:41

i club, quali club, forza milan?

canaletto

Gio, 25/09/2014 - 12:53

SILVIO, SE CI SONO DEI MALDIPANCISTI, SE NE VADANO VIA COSì DIVENTERANNO DELLE NULLITA NEL NULLA. LA GENTE VERA TI SOSTIENE SEMPRE

pinux3

Gio, 25/09/2014 - 12:57

@Vendetta...Direi che hai "centrato" il punto. Berlusconi, oltre che per l'Italia, è stata una disgrazia proprio per la destra, che in vent'anni è riuscito letteralmente a DISTRUGGERE.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 25/09/2014 - 13:04

GLASNOST - Ho capito il tuo ragionamento ma a tutto c'è un limite. Una volta preso atto che la base ti sta abbandonando perché stai facendo il gioco del nemico (politico), mi dici alla fine di cosa te ne fai dell'opposizione responsabile?

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 25/09/2014 - 13:09

Riorganizzazione, circoli, vecchi contro giovani, fedelissimi contro nuove proposte, carenza di soldi: non ce ne può fregar di meno! A noi elettori l'unica cosa che interessa è capire se Forza Italia fà la stampella del governo renzi, o se sta all'opposizione. Vorremmo sapere se l'alleanza la farete con Salvini e la Meloni o con quellessere inutile di alfano. E questa è l'unica cosa che Berlusconi e i suoi non ci vogliono dire, trattandoci in tal modo come dei poveri bembini cretini. Appoggerete ancora le riforme finte, pur di avere un minimo di visibilità e, chissà, un salvacondotto? Approverete senza battere ciglio riforme inutili, anzi dannose, come quella pantomima delle province e del senato? Accetterete ancora che l'elettore vengaprivato di qualsiasi diritto, che le cosiddette riforme parteno come rivoluzioni e arrivino svuotate di ogni contenuto? In tal caso, non avrete più il nostro voto, indipendentemente da come sarete organizzati, da come vi chiamerete e da che facce avrete.

82masso

Gio, 25/09/2014 - 13:12

Vendetta... Con tuo commento hai fatto centro, di meglio non potevi scrivere.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 25/09/2014 - 13:41

ma sempre quella foto col pugno chiuso? e su dai che ha 80 anni ormai l'autorità l'ha persa da un pezzo.

glasnost

Gio, 25/09/2014 - 13:48

@dlux: io aborro l'opposizione responsabile, il problema è che non vedo possibli alternative per fare qualcosa, senza una alleanza con la parte riformista del PD. E' ovvio che se il Sig. Renzi continua a dimostrarsi quello degli 80eu per comprarsi i voti dei poveretti, senza cambiare nulla di serio, si dovrà passare ad una opposizione dura. Ma poi, anche vincendo le elezioni di fronte ad una sx divisa, cosa si potrebbe ottenere con la situazione che c'è in Italia?

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Gio, 25/09/2014 - 13:53

Niente fusioni? Più fusi di così.....vivaio di serpentelli traditori e voltagabbana, agnellino alf-ano docet.

Giorgio1952

Gio, 25/09/2014 - 17:47

Bella Storia FI va in fibrillazione al solo sentire che Silvio Berlusconi vuole svecchiare la macchina organizzativa, Adalberto Signore scrive come “ha fatto più e più volte, peraltro seguendo sempre uno schema che prevede l'innesto di forze e stimoli nuovi accanto alla vecchia guardia. Eppure, ogni volta, apriti cielo. Con la responsabile comunicazione azzurra Deborah Bergamini che ieri si è affrettata a smentire le indiscrezioni sull'azzeramento di Forza Italia e i giudizi negativi sui parlamentari «mai espressi» da Berlusconi”. Ma quali forze nuove se al Nazareno si presentano il Cav, Letta (Gianni) e Verdini (indagato), ai vertici di Palazzo Grazioli Gasparri, Brunetta, Romani, la Gelmini, Fitto, Matteoli, la Rossi ed il volto nuovo del “giovane” Toti. Se poi aggiungiamo i preziosi suggerimenti di Mara Carfagna, quelli di Annamaria Calabria e di Elena Centemero, Elena chi? Ma la barzelletta migliore della giornata è della Santanché «La cosa più importante è stare tutti insieme. Con quello che sta succedendo in un Pd sempre più sfilacciato, sarebbe davvero una follia perdere tempo ed energie in inutili contrapposizioni». Ha detto bene Berlusconi “Non azzero il partito”, vi lancio un asta #veloazzerano.glielettori!