Berlusconi in piazza con Salvini Scelta obbligata per l'unità

Scendere in piazza è l'unica strada per tornare all'unità

Al di là delle contorsioni del gruppo dirigente di Forza Italia e delle critiche di chi vede nella presenza di Silvio Berlusconi a Bologna una deriva leghista, quella dell'ex premier pare l'unica scelta politicamente ragionevole, soprattutto per chi si propone ancora oggi come il collante del centrodestra. Che piaccia o no il nuovo corso del Carroccio, che lo si consideri troppo o troppo poco populista, l'assenza del leader di Forza Italia alla prima manifestazione nell'era renziana di quel che resta del centrodestra sarebbe stato uno strappo difficile da ricucire. Uno schiaffo non solo a Matteo Salvini, ma anche a Giorgia Meloni che con i Fratelli d'Italia all'invito del segretario leghista ha risposto «sì» senza esitazioni. Non esserci, insomma, sarebbe stato evidentemente un problema del quale difficilmente si sarebbero potute spiegare le ragioni. In particolare adesso, dopo la rottura del patto del Nazareno, con Forza Italia passata su posizioni decisamente più dure e con i fuoriusciti azzurri che sono in buona parte migrati nell'Ala filogovernativa di Denis Verdini.

Quel che appare strano, invece, è che un pezzo importante di Forza Italia abbia teorizzato che Berlusconi doveva restare a casa. E che a farlo siano stati soprattutto i dirigenti del Nord, gli stessi che da quindici anni governano sul territorio proprio insieme alla Lega. Non solo regioni come la Lombardia, il Veneto e la Liguria, ma anche decine e decine di grandi e piccoli comuni. Eppure - qualcuno solo perché escluso dalle ambasciate tra Berlusconi e Salvini - hanno insistito e molto affinché l'ex premier non accettasse l'invito del segretario leghista, come se questo potesse davvero non aver conseguenze su un percorso di riunificazione dell'area del centrodestra. Una strada dalla quale difficilmente si potrà prescindere, soprattutto adesso che una modifica dell'Italicum non è più un tabù. Ma anche se il premio di maggioranza dovesse rimanere alla lista e non andare alla coalizione, è evidente che con le elezioni politiche in agenda per il 2017 (comunque al più tardi nel 2018) da qualche parte si dovrà pure iniziare per cercare una sintesi nel centrodestra. Senza considerare che fra poco più di sei mesi ci sarà un appuntamento elettorale delicatissimo, con al voto città come Milano, Roma, Napoli, Torino e Genova. Scegliere la strada della disgregazione proprio adesso che si devono mettere sul tavolo le candidature di sindaci così importanti sarebbe stato politicamente assai poco ragionevole. O dettato da motivazioni che hanno a che vedere con altro se è vero che - come faceva notare ieri in Transatlantico Augusto Minzolini - per molti dirigenti azzurri «il compromesso non è più una categoria della politica ma è diventato una categoria dello spirito».

Commenti
Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Ven, 06/11/2015 - 15:42

qualsiasi decisione Berlusconi avesse preso sarebbe stata sbagliata. Non andare significava tenere le distanze dalla Lega e quindi rendere difficile il cammino verso un allenza di cdx compatta. Andarci significa, giustamente, ammettere che Salvini ha più presa sull'elettorato di cdx di un Berlusconi (finalmente). Fatto che é stato già dimostrato nelle elezioni regionali dove la faccia di Berlusconi a fatto prendere a F.I pochissimi voti mentre Salvini ha fatt otriplicare i voti della Lega. La logica (sempre sbandierata da Berlusconi) che il partito di maggiornza relativo della coalizione tira le file, quinid é la volta di Salvini e Berlusconi si deve mettere in coda e pensare a trovare un successore per F.I. al più presto possibile. Salvini stai comunque attento che se ti pieghi a Berlusconi fai la fine di Maroni e Bossi (perdendo una barca di voti).

ex d.c.

Ven, 06/11/2015 - 16:26

Salvini ha fatto bene il suo lavoro ed è arrivato al massimo dei voti . Il partito di maggioranza resta quello degli astensionisti che voteranno solo per Forza Italia al momento che questo partito potrà presentarsi nuovamente senza manette. La Lega è un alleato importante ma non potrà sostituire Forza Italia

Rossana Rossi

Ven, 06/11/2015 - 16:42

Forza Silvio.......attento comunque a quella porcheria che è la nostra pseudo-magistratura sempre in agguato...........

Zanello Piero

Ven, 06/11/2015 - 16:48

Finalmente, dopo parecchio tempo, una giusta decisione.

Ritratto di ...MissPiggy...

...MissPiggy...

Ven, 06/11/2015 - 17:10

farsitaglia sempre più ruotino di scorta di LEGAIOLI E PD0KK1

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 06/11/2015 - 17:30

Fiat Voluntas Tua

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 06/11/2015 - 17:44

il seme della sinistra si insinua ovunque! che palle.... sono come i prezzemolo! si infilano ovunque e fanno danni! ecco perchè in tutto il mondo ci sono ancora guerre: per colpa della sinistra!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 06/11/2015 - 17:50

Sotto la guida di SILVIO BERLUSCONI e con il valido apporto della Lega di Salvini e dei FdI della Meloni il CD Unito conquisterà la rossa Bologna e sbaraglierà la teppaglia rossa dei centri sociali. SILVIO IL FEDERATORE ha vinto ancora una volta!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 06/11/2015 - 17:55

Salvini, ma vada a zappare la terra, che produce piu` frutti della sua deplorevole propaganda da sciacalli della politica. E che pena il vecchio leone che deve fargli da servo sciocco.

moshe

Ven, 06/11/2015 - 18:01

il ber Lusca comincia a ragionare!

Ritratto di kikina69

kikina69

Ven, 06/11/2015 - 18:04

Io e i miei amici ci saremo! !!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 06/11/2015 - 18:14

PRAVDA99 il servo sciocco lo sta già facendo renzi, succube di boschi e di napolitano! un governo che si regge solo su slides e sui ricatti in cambio dei voti.... si certo certo, la raccomando di non saltare le pasticche: lorenzin dice che fanno bene!! :-)

brunilde23

Ven, 06/11/2015 - 18:28

speriamo in una bella giornata di sole

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 06/11/2015 - 18:36

17e55 Cosi scrisse il KONTADINO PRAVDA!!!!! Lui di come ZAPPARE la terra SE NE INTENDE!!!lol lol. Hasta mañana dal Nicaragua.

brunilde23

Ven, 06/11/2015 - 18:37

forza lega forza italia

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 06/11/2015 - 18:40

Salvini:............ la più valida alternativa ai tanti RenzieAlfano circolanti e ai grulli del comico Grillo.....

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 06/11/2015 - 18:41

Brutto articolo caro Adalberto. Si percepisce al volo che a Bologna il Berluska ci andrà con la nausea.

ziobeppe1951

Ven, 06/11/2015 - 20:25

@Dreamer66...sei tu che ci hai nauseato gli zebedei

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 06/11/2015 - 20:57

Che pena mi fa!!!!!!!! A rimorchio di Salvini ......

paolonardi

Ven, 06/11/2015 - 21:23

Per mandare a casa il contadino di Rignano qualsiasi strategia e' auspicabile. La Lega ha dimostrato e sta dimostrando di essere un affidabile alleato. Tutto deve concorrere a far vincere il centro destra contro questa manica di incapaci patolai incapaci di proposte intelligenti.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Ven, 06/11/2015 - 21:41

va bene chiunque l'importante è che il PD se ne vada a casa e di conseguenza i suoi partiti satelliti SEL M5S NCD ecc.....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/11/2015 - 09:35

questa coppia ci vorrebbe al governo.