Berlusconi sente Salvini e non chiude ad Alfano: «Ma solo per la Sicilia»

Colloquio con il leader della Lega. Regionali, si tratta ancora sul nome di Musumeci

Silvio Berlusconi si riprende la scena e continua a lavorare per ridefinire l'identità e la centralità di Forza Italia e riannodare i fili del centrodestra. Lo fa tornando a dialogare con Matteo Salvini, con il quale si confronta per telefono, in particolare sulla piattaforma programmatica (senza però affrontare la questione della lista unica) in un colloquio dai toni molto amichevoli, in attesa di un incontro programmato a settembre. Ma anche rilasciando una intervista a La Stampa in cui guarda all'orizzonte europeo assestando una stoccata a Emmanuel Macron: «Dall'epoca del Re Sole il modo di intendere i rapporti in Europa dovrebbe essere cambiato. Ma i presidenti francesi se ne sono accorti?». E poi dettando un convinto attestato di stima verso Angela Merkel: «I miei rapporti con lei sono sempre stati eccellenti, nonostante le dicerie malevole. Oggi in Europa è l'unico statista con una visione all'altezza dei tempi, mi auguro un suo successo».

Lo sguardo dell'ex premier non tralascia, ovviamente, le vicende italiane. Berlusconi chiude ancora una volta le porte a un accordo politico con Angelino Alfano; ma conferma la possibilità di intese sul piano regionale e locale. «Le elezioni siciliane di novembre sono molto importanti, anche se non saranno decisive per il futuro del Paese come tanti vorrebbero far credere. L'eventuale accordo con Ap si baserà su considerazioni locali: già in altre importanti regioni, la Lombardia e la Liguria, governiamo bene insieme, senza che questo preluda ad alleanze nazionali». Dalla Sicilia all'Alto Adige, l'ex premier - prima di lasciare Merano, dopo una settimana di cure all'Hotel Palace di Henri Chenot - auspica anche «un'alleanza tra Svp e centrodestra unito anche in Alto Adige».

Le mosse di Berlusconi non lasciano ovviamente il partito indifferente. Giovanni Toti, da sempre sponsor di un accordo forte con la Lega, alla luce della ripresa del dialogo con Salvini si dice «lieto del fatto che tutti oggi in qualche modo si rendano conto della necessità di costruire un'offerta politica per il nostro elettorato che dia la speranza di tornare a governare questo Paese».

Segnali non esattamente unitari arrivano invece dalla Sicilia. Nell'isola Gaetano Miccichè non rompe con Alfano - che a sua volta cerca garanzie «nazionali» per Ncd - e chiude alla candidatura di Nello Musumeci, con la promessa di dar vita subito a un Ppe siciliano, embrione di quel Partito popolare italiano sempre auspicato da Alfano. «C'è ancora tutto il tempo per chiudere un accordo con Ap in Sicilia», dice il plenipotenziario azzurro che pensa a un nome scelto dentro Forza Italia. Tra i papabili, Renato Schifani, Stefania Prestigiacomo, Salvo Pogliese e Basilio Catanoso. «A mio avviso ha fatto bene Angelino a non accettare nessuna condizione da Musumeci». Dura la reazione di Giorgia Meloni che ha già ufficializzato l'appoggio a Musumeci. «Considero incomprensibile la posizione di Forza Italia espressa da Miccichè. Dire che non sosterranno Musumeci perché ha chiesto l'esclusione di chi oggi governa con Crocetta, tra tutti i motivi è l'unico non serio». E anche Stefano Parisi chiede un ripensamento: «Non si può sacrificare l'unità del centrodestra per inseguire chi governa con la sinistra a Roma e in Sicilia. Nello Musumeci è il miglior candidato possibile».

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Sab, 05/08/2017 - 09:06

Ma come si fa a prendere in considerazione un politico come Alfano artefice insieme al PD della più grande invasione nel nostro paese?

peterpan00

Sab, 05/08/2017 - 09:18

Non votero' mai qualunque "cosa" contenga Alfano !!!!!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 05/08/2017 - 09:20

caro berlusconi invece di parlare di matematica parliamo di programma , ma se tiri dentro alfano è inutile parlare di qualunque cosa io e tanti altri non ti voteremo (questa è una certezza matematica).

tosco1

Sab, 05/08/2017 - 09:54

Un consiglio da uno " scappato da Forza Italia.": Pres.Berlusconi, lasci la Sicilia agli eredi di Crocetta.Spetta a loro portare i libri in tribunale; ed insieme alla Sicilia, lasci li' anche Alfano, con un bel Daspo per non rientrare nel continente. Un errore , va' bene, puo' succedere, ma non centosessantaquattro,per tutta la vita poi.

gdimerc@tin.it

Sab, 05/08/2017 - 10:30

Non voterò mai più Forza Italia se si verifica una cosa del genere Narvalo

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 05/08/2017 - 10:31

Grande nebbia nonostante i 40 gradi. Tutto e il contrario di tutto. Certo un politico si lascia aperte più strade per il SUO potere. C'è solo da chiedersi se questo coincida e cosa abbia a che fare con il bene dei cittadini. Io ero abituata a sentire: prima il programma poi le coalizioni. evidentemente il mio modo di concepire la politica è superato. Poi basta solo Sicilia. Alfano è in Lombardia alleato del CDX e in molti comuni. Questo il cavaliere la lega e fratelli d'Italia fanno finta di dimenticarselo

cameo44

Sab, 05/08/2017 - 10:53

Berlusconi come Miccichè apre ad Alfano per la Sicilia entrambi non hanno capito nulla gli elettori di F.I. sono nauseati della figura d Alfano uomo incapace che ha tradito e chi tradisce una volta può far lo ancora questo soggetto è alla ricerca come sempre di poltrone ha paura di cercarsi un lavoro qualora si faccia lo sbarramento al 5% è certo di non farcela ecco la sua disponibilità cerca casa

Marcello.508

Sab, 05/08/2017 - 11:13

Silvio, Silvio, vuoi proprio appartenere alla categoria de "il lupo perde il pelo ma non il vizio"? Adesso arriveranno tutti i berlusconofobici in servizio permanente affettivo per sfogare certe loro libidini. Intanto qui - "at home" - per non sbagliare non prenderai neanche uno dei 7 voti (degli aventi diritto) alle prossime elezioni. Questo fuori da ogni dubbio. O la pianti di fare distinguo pelosi oppure mi sa che molti elettori di cdx, più di quanto tu possa immaginare, cambieranno idea. La schiena o è sempre dritta o flessibile a seconda dei casi: scegli, va là.

sarth

Sab, 05/08/2017 - 12:07

Caro centro-dx se c'è traccia di Alfano Verdini e C. tanti saluti al mio voto.

mcm3

Sab, 05/08/2017 - 12:09

Non dimentichiamoci che il tanto criticato Alfano ha salvato Berlusconi con il famoso Lodo...Berlusconi lo sa molto bene

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 05/08/2017 - 12:17

Il caldo fa brutti scherzi , ieri non si sarebbero fatte alleanze con Alfano oggi forse , domani chi lo sa. Avete bisogno di un po' di ferie.

cir

Sab, 05/08/2017 - 12:31

Salvini se non ti ribelli , il voto la do a forza nuova ma non a te.

Carlo36

Sab, 05/08/2017 - 12:35

Alfano? Per favore , processatelo per Alto tradimento del popolo e della costituzione italiana, per aver aperto le porte del paese ai nemici dell'occidente. Poi buttare le chiavi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 05/08/2017 - 12:38

la Sicilia va lasciata a se stessa. E' inguaribile e se mai diventasse guaribile.. lo sarebbe solo dall'esterno. Con una dittatura illuminata di durata non inferiore a 2 secoli.

St4s

Sab, 05/08/2017 - 12:41

Egregio e Stimatissimo Presidente, li leggi i commenti agli articoli del giornale di proprietà di Tuo Fratello? Immagino avrai troppe altre cose più importanti da fare, ma allora fatti fare un resoconto dettagliato dal ns Direttore. Abbiamo già lasciato Roma ai grillini, (e forse non è stato un grande danno, ma non è per nulla bello!!!), ora vogliamo perdere anche la Sicilia! Salvini è sicuramente importante, ma dai voce anche a Giorgia Meloni, donna, giovane, mamma e anche esperta politica, trova la maniera, come tu sai fare, di accontentare, politicamente parlando, Miccichè, date qualcosa, SOTTOBANCO, ad alfano (volutamente minuscolo) e continuate con Musumeci, altrimenti le promesse di non voto per Forza Italia saranno mantenute e stavolta per SEMPRE! Ancora con affetto, ma non ne approfittare

Ritratto di walcap

walcap

Sab, 05/08/2017 - 13:11

Caro Silvio, meglio perdere la mano che il braccio, diceva mio nonno. Se ci saranno accordi con quei vermi anche se solo in Sicilia F.I. Perderà migliaia di voti e tonnellate di credibilità.

peter46

Sab, 05/08/2017 - 13:22

De Feo...allora è proprio vero che Maria De Filippi è in rotta con mediaset e non manda l'inviato a consegnare il 'C'è posta per 'lei'?Due 'c'è posta per 'lei',anche.

igiulp

Sab, 05/08/2017 - 13:24

A parte il fatto che, in Sicilia, Musumeci, candidato FdI, e appoggiato dalle destre, ha già detto che con Alfano non ha nulla da spartire, Berlusconi non può portare l'esempio della Lombardia, dove, la coalizione di centro, già presente ben prima delle giravolte alfaniane, sembra si sia dimenticata dell'esistenza del leader. Questa storia del "tessitore" comincia a stare sugli zebedei.

Mr Blonde

Sab, 05/08/2017 - 13:41

continuate a considerare i Vs elettori come un club di imbecilli, ieri mai con Alfano si titolava, poi vi siete accorti che tutti i giornali già riportavano l'accordo in Sicilia e quindi non potevate esimerci, oggi siamo al solo in Sicilia ben sapendo che x vincere le nazionali anche lo zero virgola di un Alfano qualunque è necessarii

guardiano

Sab, 05/08/2017 - 13:53

Candidate il traditore senza quid e ci sarà un fuggi fuggi generale, questa gentaglia deve sparire dalla politica.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 05/08/2017 - 14:29

Siamo alle solite COMICHE.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 05/08/2017 - 14:36

giovinap - Da quell'orecchio non vuol sentire.Purtroppo accadrà come qua a Roma, che per SUA colpa è stata eletta la Raggi.Saluti

Siciliano1

Sab, 05/08/2017 - 14:57

Errare è umanamente possibile ma, perseverare è semplicemete Diabolico, vero Silvio?

Libero 38

Sab, 05/08/2017 - 15:00

Silvio non capisco come Lei possa commettere il gravissimo errore di perdonare uno dei peggiori infami traditori che non solo ha tradito Lei ma anche gli elettori di FI che lo votarono.

achina

Sab, 05/08/2017 - 15:01

Presidente Berlusconi, non è Salvini che non chiude a quel traditore di Alfano, ma noi elettori! Con Alfano neanche il rappresentante di classe, altro che regionali. Non faccia questa CAZ....

Ritratto di Nicolò.bio

Nicolò.bio

Sab, 05/08/2017 - 15:33

Presidente Berlusconi, vivo da 20 anni a Gran Canaria, icritto all'AIRE ho sempre votato(per Lei) e fatto votare anche gli Italiani qui residenti. Ho una certa conoscenza e influenza con i Connazionali che la pensano come me. L'avviso che se farà qualsiasi patto con (il GIUDA) ALFANO, non avrà NESSUN VOTO MIO E DEI CONNAZIONALI.

Italiano-

Sab, 05/08/2017 - 15:57

Presidente Berlusconi, i motivi di lamentela da parte di noi italiani sono numerosi. Eviti questa minestra riscaldata di alleanza, anche solo in ambito regionale, che creerebbe un ulteriore e fondato scontento. Grazie

Sessantottino

Sab, 05/08/2017 - 16:04

Attento Cav., meglio perdere la Sicilia che guadagnare Alfano! Oltretutto la Sicilia gira di moto proprio, si rischia di fare brutte figure, politicamente parlando. Non mi fraintendano i miei amici siciliani, ne ho tanti, parlo dei politici di professione, sono tra i peggiori d'Italia. Si osservino quelli attuali, ad esempio....

elpaso21

Sab, 05/08/2017 - 16:58

Ma di quale centro-destra state parlando?

leopard73

Dom, 06/08/2017 - 06:31

SILVIO LASCIA PERDERE I TRADITORI VISCIDI COME I SERPENTI O PERDERAI MOLTISSIMI VOTI.

Franco40

Dom, 06/08/2017 - 09:35

Se fosse necessario collaborare con Alfano per ottenere il governo della Sicilia preferirei che i Siciliani votassero, essi stessi, per Alfano (da solo) e si governino come desiderano, non farei nessun accordo. Dignità in primis, sta ai siciliani non a noi stabilire da chi vogliono essere governati.Auguri alla Sicilia e che abbiano il governo da loro desiderato. Mai accordi, con Alfano, nemmeno limitati alla Sicilia; i siciliani sicuramente capiranno.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 06/08/2017 - 09:48

leopard73, d'accordo con te

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 06/08/2017 - 10:02

Ormai dubito persino che Berlusconi abbia sentito Salvini e gli abbia parlato della cosa. Della sua cosa in Sicilia con Alfano. Comunque, ammesso che l'avesse fatto, Salvini gli avrebbe senz'altro detto, per quanto possa immaginare, queste testuali parole: "Cav., così non va. O cambia atteggiamento a 360 gradi o l'alleanza con lei non si può fare. A costo anche di non poter far vincere il centrodestra alle elezioni".

Giorgio1952

Dom, 06/08/2017 - 12:27

Berlusconi riprende la scena e continua a lavorare per ridefinire l'identità e la centralità di FI nel Cdx, una FI che è al 13,3% contro il 13,9& della Lega! Riprende il dialogo per telefono con Salvini sulla piattaforma programmatica in attesa di incontrarsi a settembre, sono mesi che si parla di questo incontro così come sono mesi che il Cav dice che sul programma sono d’accordo al 95%! Intanto non chiude con Alfano “Ma solo per la Sicilia”, Salvini però dice che chi sta con Alfano non sta con la Lega, anche la Meloni e Parisi sono per Musumeci e contro la linea Miccichè. Berlusconi poi trovandosi da Chenot a Merano auspica anche l'alleanza tra Svp e centrodestra in Alto Adige, allora è proprio vero tutto quanto fa brodo.