Berlusconi sprona i suoi: "Uniamo le nostre forze per far vincere il No"

Parisi alla kermesse di Fi: "Instabilità se vince il Sì. E se si vota con l'Italicum grillini al governo"

Roma - Intensificare gli sforzi per far bocciare le riforme di Renzi. È questo il messaggio di Berlusconi fatto recapitare a tutti gli azzurri. E gli azzurri si adeguano volentieri: non passa giorno che qualcuno organizzi eventi a sostegno del No. Ieri è stata la volta della senatrice Paola Pelino che, al teatro comunale di Sulmona, ha organizzato la kermesse «Decisamente No, convintamente No»: il primo di una serie di appuntamenti che ha pure un valore politico. Accanto a Stefano Caldoro e Augusto Minzolini c'era anche Stefano Parisi che, tra una Megawatt e l'altra, ha accettato l'invito forzista. «Unire le forze» è infatti l'altro input partito da Arcore dove non sono piaciuti i mal di pancia di qualche colonnello nei confronti di Mister Chili. Il quale, a Un Giorno da Pecora, ha minimizzato sulle stoccate ricevute da qualche azzurro: «Con gli amici di Forza Italia? Va sempre meglio», ha giurato. E ancora: «Giovedì scorso ho incontrato Berlusconi ma quello che ci siamo detti lo tengo per me. Le cose che si dicono in un incontro a due non si rendono pubbliche. Posso dire che l'ho visto tonico e in forma. Sta bene, molto bene». E poi ha smentito una telefonata di D'Alema: «Ci siamo conosciuti ma non mi ha mai telefonato». A Sulmona, Parisi ha sparato ancora sul ddl Boschi: «È una riforma sbagliata e scritta male; infatti ci sono molti del Pd che voteranno no». L'affondo al premier: «Vedo che Renzi non si sta risparmiando per la campagna elettorale. Credo invece che farebbe bene a occuparsi di più dell'economia, della sicurezza e della politica estera. Se vince il Sì ci sarà instabilità e si rischia di andare alle elezioni con Italicum e avere i 5 Stelle al governo».

Insomma, la battaglia cruciale sul referendum prosegue e oggi sarà la volta della Conferenza organizzata dall'onorevole Elio Vito. A Montecitorio, questa mattina, sfileranno i rappresentanti dei comitati per il No di centrodestra per spiegare, nel merito, articolo per articolo, tutti i danni del ddl Boschi. Relatori saranno la dottoressa Silvia Pispico, fondatore e responsabile dell'associazione Presidenzialisti per il No e lo stesso deputato azzurro. Si spiegherà perché il nuovo Senato sarà una farsa, così come la sbandierata riduzione dei suoi costi; si evidenzierà come i procedimenti legislativi si complicheranno anziché semplificarsi; si dimostrerà come la Corte costituzionale sarà spesso chiamata a pronunciarsi, rallentando l'iter legislativo anziché accelerarlo. Insomma, tanta carne al fuoco che gli italiani stanno cominciando a decifrare e capire.

Lo dimostrano gli ultimi sondaggi sventolati ieri a Montecitorio dal capogruppo azzurro Renato Brunetta assieme al sondaggista Renato Mannheimer: «Lo studio, commissionato dal Comitato dei lavoratori per il No, in merito al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre, è chiaro: il No è nettamente in vantaggio e in crescita al 54,5%, il Sì sprofonda al 45,5%. Il No sta vincendo, Renzi perderà e andrà a casa», ha tuonato Brunetta assieme a Renata Polverini. E ancora: «Il trend è netto, lo dicono tutti i sondaggi. Per tutte le rilevazioni il No è in una fascia tra il 51 e il 54%. Renzi avrà le tv pubbliche e private, i giornaloni e i poteri forti, noi abbiamo la gente».

Commenti

PAOLINA2

Mar, 25/10/2016 - 09:31

Adesso e' diventato anche un sondaggista l'illuminato Brunetta e quel signore un po' chiaccherato x non dire altro di nome Mannheimer, pensavo peggio, invece solo il 54% a favore dei no, il fatto che i numeri li danno loro credevo che fossero al 90%.Brunetta pensi a fare cose piu' serie che non ha mai fatto in 20 anni di politica.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mar, 25/10/2016 - 09:52

Egr Direttore come ho gia detto e ridetto il sottoscritto è scritto a fORZA iTALIA DFAL 194 VOTO DAL 1994 PER IL PARTITO, MA ORA RESTO DELUSO NEL VEDERE L'AMBIQUITA DI bERLUSCONI E MI SPIEGO: Ieri su Canale 5 ho visto una lunga intervista nel telegiornale al buffone Renzi, e non è la prima, e non vedo nemmeno mai interviste a quelli del centrodestra. Mi chiedo che abbiano ragione quelli che dicono che Berlusconi tiene il piede in due SCARPE? Non basta che ci siano già la RAI a dare voce al buffone? La par condicio non verrebbe violata se sulle Reti Mediaset dessero spazio a FORZA ITALIA

conviene

Mar, 25/10/2016 - 10:00

si dia una calmata sig. Berlusconi. Lei la coerenza non sa nemmeno se esiste. Non le ha volute e scritte lei queste riforme con Renzi. Ora no perché a Mattarella la mafia ha ucciso un fratello. Quanto deve ai padrini????

linoalo1

Mar, 25/10/2016 - 10:13

Povero Illuso!!Anche se vincerà il NO,cosa cambierà???Nasceranno altre Polemiche,ma il SINISTRO REGIME,resterà al Potere!!!Perché??Perché,l'Opposizione,la Vera Opposizione,non esiste!!E Renzi lo sa benissimo e ne approfitta ampiamente!!!Scomettiamo che,anche se lui cade,Mattarella,il suo Angelo Custode,eletto personalmente da Renzi,lo reincarica????Purtroppo,se guardate bene,siamo intrappolati in una Sinistra Ragnatela,senza alcuna possibilità di liberarcene!!!!

apostata

Mar, 25/10/2016 - 10:15

Che delusione!!! Tradisce le sue origini, la sua intelligenza, le sue capacità di imprenditore e di politico, quello che ha indicato e in parte costruito in 20 anni e che recentemente aveva concordato nel patto del nazzareno. Non lo seguo più! Possibile che creda che chi lo stimò, possa seguirlo in questa avventura distruttiva, con una compagnia tanto negletta, per un programma tanto nefasto. Solo d’alema fa di peggio! Possibile che nessuno sappia consigliarlo per il meglio? Un ripensamento responsabile non sarebbe incoerente, potrebbe concorrere in misura determinante a riaffermare la sua immagine di un tempo.

antipifferaio

Mar, 25/10/2016 - 10:26

Constato con piacere che a molti demo-komuniti si stanno torcendo le budella dalla rabbia. L'occupante mai eletto del governo italiano al soldo straniero sta per essere sfrattato...fatevene una ragione!!!

Giorgio1952

Mar, 25/10/2016 - 14:29

antipifferaio preferisci i grillini al governo come dice Parisi?

Giorgio1952

Mar, 25/10/2016 - 14:42

Tutti i sondaggi danno il No in testa, allora perché tutto il fronte è nervoso? D’Alema butta per aria il vassoio degli agnolotti e dice alla inviata Rai, che vuole fargli domande, di prendere appuntamento con l’ufficio stampa! Berlusconi ha paura "Uniamo le nostre forze per far vincere il No", Parisi afferma "Instabilità se vince il Sì. E se si vota con l'Italicum grillini al governo", ma come si gridava alla deriva democratica ed alla dittatura di sinistra, adesso vince il M5S dopo l’assaggio del Campidoglio prima di Palazzo Chigi! Salvini cambia lo statuto della Lega, organizzano eventi a sostegno del No la Pelino, aver lasciato debiti in boutique, Caldoro indagato per abuso d’ufficio e Minzolini condannato in via definitiva e il resuscitato Vito; Parisi tuona “È una riforma sbagliata e scritta male; infatti ci sono molti del Pd che voteranno no”, si gli autolesionisti come Bersani che arrivò primo senza vincere!