Berlusconi sulle Europee: "Una finale di Champions"

Silvio Berlusconi guarda al 26 maggio e manda un messaggio chiaro agli elettori moderati: "Il voto per le Europee non va sottovalutato"

"Il voto per le Europee non va sottovalutato". Silvio Berlusconi guarda al 26 maggio e manda un messaggio chiaro agli elettori moderati: "In Italia le elezioni europee sono state in passato considerate soprattutto come una conta fra i partiti per definire gli equilibri politici nazionali'', ma ''così non si difendono gli interessi del Paese e non si promuove alcun cambiamento dell'Europa", ha scritto il Cavaliere nella presentazione al vademecum azzurro per la campagna elettorale in vista del voto del 26 maggio. Il leader di Forza Italia ribadisce poi l'importanza di questo voto: "Questa volta -avverte il Cav- non si possono sottovalutare le europee perchè è urgente il cambiamento dell'Europa, per gli interessi dell'Italia ma anche e soprattutto per il ruolo che l'Europa deve tornare a svolgere nel mondo". Poi spiega il significato della sua discesa in campo: "Lo faccio per i miei figli e nipoti e per i figli e i nipoti di tutti gli italiani e di tutti i cittadini d'Europa. Chi ha 80 anni pensa alle future generazioni, chi, invece, ne ha 40 pensa solo al proprio futuro...".

Poi il Cavaliere torna sul memorandum per la via della Seta siglato tra Italia e Cina: "L’ambasciatore degli Stati Uniti, Lewis M. Eisenberg, conferma quanto denunciamo da tempo e abbiamo ribadito con estrema chiarezza quando, nelle settimane scorse, il governo italiano ha deciso di firmare un Memorandum d’intesa con la Cina senza nemmeno che questo fosse sottoposto a un voto del Parlamento". Infine manda un messaggio al governo: "Invitiamo il governo, che ha affrontato il problema con tanta superficialità, a vigilare sull’applicazione degli accordi per evitare che questi, come denuncia l’ambasciatore, non si trasformino in un ostacolo alla interoperabilità della Nato". Infine torna sull'appuntamento elettorale per le Europee: "La prossima legislatura europea è come una finale di Champions League. Ci sarà per forza un vincitore. O vinciamo noi e nasce una nuova Europa, altrimenti il sogno europeo finirà e un triste destino di sottomissione attenderà tutti i popoli, a partire dal nostro".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 01/04/2019 - 17:40

è vero. se il PPE vince, riusciremo a rimettere a posto i danni che hanno fatto i comunisti. se vincono gli altri, saremo presto condannati a una vita molto difficile, piena di contraddizioni, fatta di cose apparentemente giuste, ma che nei fatti non funzionano, come è successo sotto il governo di renzi.... non ci sono alternative :-)

baio57

Lun, 01/04/2019 - 17:47

..come quella allo stadio Ataturk di Istanbul.

federico marini

Lun, 01/04/2019 - 18:08

Forza Silvio, spero che tu mi restituisca, almeno in parte, quella Patria che mi hanno rubato nel 43 e continuano ,ogni giorno a rubarmi., parlandomi prima di liberazione e tappezzando le mura della mia città con scritte "viva gli inglesi" poi di liberta' e oggi mi vogliono negare una Patria più grande e quella libertà .che origina dallo stare insieme per essere più forti e più ricchi.

gianni59

Lun, 01/04/2019 - 18:18

purtroppo caro Cavaliere ultimamente di finali ne ha perse molte....

investigator13

Lun, 01/04/2019 - 18:21

Berlusconi se vince il PPE quasi certo non cambierà l'Europa, rimarremo sottomessi con la gioia si fa per dire che in Italia rinascerà il centrodestra che è assai meglio di altri partiti il 5s Lega e il Pd, però tutti quanti con il comun denominatore, tutti globalisti. E' allora che poi il popolo dovrà scegliere globalismo o sovranismo, quindi altri partiti all'orizzonte pronti per la battaglia finale.

cir

Lun, 01/04/2019 - 18:36

infatti per te sara' la waterloo finale ...

Duka

Lun, 01/04/2019 - 20:26

Dobbiamo solo sperare che la maggioranza degli italiani non si sia bevuto il cervello e faccia piazza pulita di questa gentaglia truffatori di mestiere e ignoranti per natura.