Berlusconi:"Lascio se trovo un erede carismatico"

Berlusconi promuove ancora la nascita del Partito Repubblicano e attacca Renzi: "Persegue un disegno di potere e fa riforme inutili come il Jobs act"

"Non sono più un ragazzino, ma mi sento obbligato a rimanere in campo fino a quando non ci sarà qualcuno che mi potrà sostituire nel progetto di dare vita alla maggioranza politica dei moderati. Spero che si faccia vivo presto, anche se al momento non vedo nessuno cui passare il testimone". Silvio Berlusconi, intervistato da La Nazione, parla del futuro del centrodestra e dell'incognita sulla sua leadership: "Gli eredi non si possono tirare fuori. Il carisma uno o ce l'ha o non ce l'ha. Ho dato possibilità a tanta gente, ma nessuno ha avuto la spinta carismatica".

La strada del centrodestra è ormai segnata e si chiama Partito Repubblicano: "È quel che manca in Italia: un movimento leggero, strutturato come un comitato elettorale, al quale aderiscano tutti gli elettori che non votano per la sinistra". Il Cavaliere snobba l'addio di Fitto: "Come dicono i cinesi, fa più rumore un albero che cade, che una foresta che cresce silenziosamente". E ancora: "Capisco, ma non condivido, l'attenzione che i giornali dedicano a fenomeni assolutamente marginali rispetto alla realtà di Forza Italia. Se qualcuno non è più in sintonia con il nostro progetto politico, è semplicemente libero di andarsene". Il vero bersaglio di Berlusconi è il premier Matteo Renzi che: "non soltanto persegue un disegno di potere ma è e rimane un uomo di sinistra, per quanto con un'immagine più moderna. E come tutte le sinistre, non ha fatto una riforma utile al Paese. Anche quella di cui più si vanta, come il jobs act, non hanno prodotto effetto".

Quindi una chiusura totale e definitiva a un possibile ritorno del Patto del Nazareno: "Non abbiamo cambiato idea sulle riforme abbiamo cambiato idea su Renzi. Forza Italia è nata per fare le riforme. E, quando finalmente il Pd è sembrato disponibile a collaborare per riformare la Costituzione secondo i nostri stessi progetti, era ovvio che partecipassimo. Le riforme andrebbero fatte insieme ed è evidente che, per riuscirci, bisogna accettare alcuni compromessi. Ma durante il percorso Renzi ci ha imposto 17 cambiamenti rispetto al progetto iniziale e quando poi si è trattato di scegliere il massimo garante di questo processo riformatore, ha deciso di agire da solo".

"In quel momento -spiega Berlusconi- abbiamo capito che non pensava affatto a lavorare insieme con lealtà, ma solo a un disegno di potere per il quale non aveva i numeri in Parlamento. Era ovvio che le strade si dividessero”. Da ultimo un pronostico sulle prossime Regionali: ""Sono convinto che confermeremo i nostri due bravi governatori uscenti, Caldoro in Campania e Zaia in Veneto, e che in altre regioni siano possibili delle belle sorprese. La bella, emozionante accoglienza che sto ricevendo in questi giorni negli incontri elettorali lo dimostra. Ai nostri elettori, del resto, a quelli che continuano a votarci non interessano i casi personali, le frustrazioni o le ambizioni di qualcuno. Interessa il progetto che proponiamo per far cambiare strada a un Paese che ne ha drammaticamente bisogno".

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 19/05/2015 - 10:42

Ecco, bravo. Togli il distubo senza rimorsi e, soprattutto, senza la pretesa di trovare un erede. Abbiamo avuto eloquente dimostrazione di cosa sanno fare i tuoi pupilli prediletti. Da te accuratamente scelti a suo tempo.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 19/05/2015 - 10:51

Ti prego, non lasciarci, e chi lo trova più uno così...

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 19/05/2015 - 11:10

Meglio se lasci anche se non trovi nessuno, per quello che serve.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 19/05/2015 - 11:15

Lascia anche senza trovare il sostituto,tanto quelli che hai trovato finora son andati da tutt'altra parte.E col tuo senso di responsabilità hai tenuto in piedi il governo monti,il governo letta ed ora il venditore di pentole,nessuno eletto tutti abusivi.

WSINGSING

Mar, 19/05/2015 - 11:15

Trovare un erede carismatico...... da questa notte guarderò il cielo. Prima o poi vedrò una cometa.

Duka

Mar, 19/05/2015 - 11:19

Va bene ma non lo cerchi su misura perchè non esiste. Da tempo ha a disposizione Cattaneo, Comi, Tajani, e altri ancora tutta gente più che presentabile e capace-

giovanni PERINCIOLO

Mar, 19/05/2015 - 11:21

Lasci perdere cavaliere, non sta a lei "trovare" e visti i precedenti casini, fini, alf-ano, fitto di possibili "candidati" da lei trovati direi che non é proprio il caso insistere!

zagor

Mar, 19/05/2015 - 11:36

L'Italia e il popolo Italiano non ha bisogno di una persona carismatica ma di una persona capace di governare e far fare dal parlamento scelte coraggiose in favore delle persone più bisognose.

linoalo1

Mar, 19/05/2015 - 11:47

Queste sono le parole di un Vero Leader!Peccato solo che siano un po' in ritardo!Anche trovando subito un Sostituto Valido,l'Italia è ormai stata rovinata dalla Vecchia Cariatide e dal suo Trio di Usurpatori e ne stiamo pagando le Conseguenze!E poi,ormai,i Sinistrati hanno conquistato l'Italia e ricorrerranno a qualunque mezzo pur di non perderla!Il Caso Berlusconi,insegna!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 19/05/2015 - 12:11

Cito: "se qualcuno non è più in sintonia con il nostro progetto politico..." Belle parole! Bisognerebbe però sapere qual è il suo progetto politico! Quello delle larghe intese, o dell'opposizione? Parla di "riforme condivise", poi spiega che bisogna cedere su qualcosa: a me sembra che abbia ceduto su TUTTO, dal momento che la controparte non ha recepito neanche una delle sue proposte, mentre lei ne ha subite ben 17 prima di uscire dal coma e attaccarsi al primo pretesto disponibile (l'elezione del p.d.r.) per sfilarsi dal patto. Non era meglio farlo "prima" di votare ogni sorta di porcheria, come il senato dopolavoro e il premio alla lista? Dov'eravate lei e i suoi quando veniva varata la incostituzionale legge fornero? Chi l'ha votata quella carneficina, se non i suoi parlamentari? Adesso ci viene a chiedere il voto? E su che basi? Quali prove ha dato finora per meritare ancora la nostra fiducia?

Totonno58

Mar, 19/05/2015 - 12:21

E dove lo troviamo un animatore da crociera carismatico come te?!...però Renzi come venditore è migliore...ammettilo, su!:)

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 19/05/2015 - 12:22

Se c'è uno ferocemente contrario al clown fiorentino, quello sono io, ma non mi basta un vago "uniamoci contro il governo". Voglio delle proposte e, soprattutto, voglio poter credere che queste verranno mantenute da tutti i nominati (perché ormai tali sono) e per tutta la legislatura, senza sconti ne' appoggi di alcun tipo alla sinistra, senza tradimenti o cambi di casacca, senza questa continua alternanza fra appoggio dato e poi tolto. Insomma, il mio voto andrà a chi non è disposto a dare neanche un’unghia (non dico un dito) al contaballe fiorentino, perché quello, come abbiamo visto, ti prende non solo il braccio, ma ti divora completamente. Dia retta, caro Presidente, si curi le ferite, che sono tante, si goda i suoi soldi. Se un nuovo Messia della Destra verrà, saremo tutti contenti, ma non è scritto da nessuna parte che debba essere lei a trovarlo, visti anche i risultati precedenti.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 19/05/2015 - 12:36

Trovare un politico che possa succedere - a pari condizioni - a SILVIO BERLUSCONI è impossibile. Il Cav. è il più grande statista di tutti i tempi, nessuno nella storia può paragonarsi a Lui, neppure avvicinarsi, figuriamoci affiancarlo. Un gigante tra i nani, se SILVIO cerca qualcuno alla sua altezza resterà per altri vent'anni. Mi sembra realistico che SILVIO modifichi la Sua strategia, si renda conto della realtà - nessuno sarà mai come Lui - e non cerchi una persona ma formi un team capace di gestire quella grande realtà, già largamente vincente e grandemente maggioritaria dei sondaggi, che si chiama PARTITO REPUBBLICANO cui spetterà il gravoso compito di governare il Paese per i prossimi lustri.

Koch

Mar, 19/05/2015 - 12:40

Ritirarsi dalla politica? Il Partito Repubblicano? Lascio se trovo un erede? E' l'ennesima improvvisata di Berlusconi, dopo di che cambierà idea e farà l'esatto contrario. Purtroppo è ancora convinto di riscuotere consenso con le sue trovate mediatiche e non ha ancora capito che le cose sono cambiate e che le persone giudicano i fatti e non credono più ai suoi proclami. I fatti sono che ha collaborato coi governi Monti, Letta, Renzi e che con quest’ultimo ha addirittura sottoscritto un patto che non si capisce a cosa sia servito se non per rendere palese la sua contraddizione. Purtroppo non ha capito che non si può collaborare con chi sta al governo e pretendere poi di rappresentare l’opposizione. Certe condotte ambigue possono funzionare nel mondo degli affari, ma non in politica: l’elettorato di destra queste cose non le accetta.

cicero08

Mar, 19/05/2015 - 16:51

ma ieri non si era già autorottamato??