Blitz Onu e campi profughi La ricetta di Forza Italia per uscire dall'emergenza

Ecco il piano azzurro inviato al Ppe per il vertice del 14 settembre: azioni militari, lotta a scafisti e Isis, un intervento navale in Libia

Il documento è diviso in due parti: il problema dei rifugiati e il problema dell'immigrazione economica. Per quanto concerne il primo, ossia quello che riguarda i milioni di persone che fuggono dalla guerra, Berlusconi chiede che tutta l'Europa si attivi mettendo in campo «centinaia di milioni di euro in medicinali, viveri e squadre di medici da far operare in loco, creando apposite zone cuscinetto, protette militarmente». Per i rifugiati che invece sono già sul suolo europeo, il Cavaliere auspica una suddivisione in quote al fine di «accogliere i bisognosi in proporzione alla dimensione, al numero della popolazione e al prodotto interno lordo del Paese ospitante». Anche sulla gestione dei richiedenti asilo politico servirebbe maggiore solidarietà tra i membri Ue, con la possibilità di valutare le richieste direttamente nei Paesi d'origine oppure sulle navi che pattugliano le coste. Vanno poi riviste le regole del Dublino III che non funzionano o funzionano male. Il principio cardine del patto di Dublino III prevede che la richiesta di asilo deve essere fatta nel primo Paese in cui si mette piede. Ovviamente questo vuol dire scaricare sull'Italia gran parte dell'onere. E poi c'è il capitolo «immigrazione economica» che riguarda chi non fugge da una guerra ma che cerca soltanto una vita migliore in Europa: milioni di vittime dei trafficanti d'esseri umani. A questo proposito il leader di Forza Italia propone di mettere fuori uso le imbarcazioni degli scafisti e di predisporre un intervento navale al largo delle coste libiche per bloccare il prima possibile l'approdo in Europa. Repressione ma anche prevenzione attraverso l'equazione: aiuti economici ai Paesi africani in cambio della lotta all'immigrazione illegale e alle organizzazioni criminali.

Sullo sfondo c'è una considerazione principe che lo stesso Cavaliere ha fatto in viva voce a Joseph Daul nel lungo colloquio avuto due giorni fa per telefono: «L'Europa cristiana non può più permettersi di girare la testa dall'altra parte e non risolvere, tutti insieme, il drammatico problema che sta cambiando gli equilibri geopolitici internazionali».

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 04/09/2015 - 08:20

Prima dei campi profughi, c'erano altre belle cosette da fare, che non avete fatto. Bye bye.

xgerico

Ven, 04/09/2015 - 08:21

Per quanto concerne il primo, ossia quello che riguarda i milioni di persone che fuggono dalla guerra, Berlusconi chiede che tutta l'Europa si attivi mettendo in campo «centinaia di milioni di euro in medicinali, viveri e squadre di medici da far operare in loco, creando apposite zone cuscinetto, protette militarmente»..............Azzo peee! Non sapevo che per fermare gli scafisti ci fosse bisogno dell'aspirina!

xgerico

Ven, 04/09/2015 - 08:24

Per i rifugiati che invece sono già sul suolo europeo, il Cavaliere auspica una suddivisione in quote al fine di «accogliere i bisognosi in proporzione alla dimensione, al numero della popolazione e al prodotto interno lordo del Paese ospitante»..........Bravo Silvio, al Governo e sufficiente munirsi di una calcolatrice ed il problema è risolto!

epc

Ven, 04/09/2015 - 08:25

Questa è la differenza fra un politico ed un imprenditore serio, che propone soluzioni PRAGMATICHE, anche se costose, e il becerume di sinistra che propone soluzioni IDEOLOGICHE ed il cui costo si traduce in soldi che vanno a finire nelle tasche delle cooperative amiche!!

epc

Ven, 04/09/2015 - 08:25

Questa è la differenza fra un politico ed un imprenditore serio, che propone soluzioni PRAGMATICHE, anche se costose, e il becerume di sinistra che propone soluzioni IDEOLOGICHE ed il cui costo si traduce in soldi che vanno a finire nelle tasche delle cooperative amiche!!!!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/09/2015 - 08:27

Giustissimo! Berlusconi, come sempre, ha ragione!

Duka

Ven, 04/09/2015 - 08:46

La figura accanto a Berlusconi in foto è la persona giusta per tutto il popolo dei moderati. Serio, Capace, Esperto, Conosciuto e Stimato -

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 04/09/2015 - 09:32

Si occorre fermarli e l'ONU deve decidersi di farlo cosi l'Europa. La FRaNCIA non ha esitato di fare la guerra alla Libia che era meno pericolosa per L'Europa. Oggi si tirano indietro per paura di perdere il petrolio libico. E? UNA VERGOGNA CHE NON SI PRENDANO MISURE DRASTICHE E FARMARE QUESTI MASSACRI.UNA EUROPA CHE NON C'E'

peter46

Ven, 04/09/2015 - 09:35

epc...non te lo ha 'imparato' nessuno o non l'hai voluto tu 'imparare' che il CARA di Mineo era gestito dalle coop(erative)che facevano riferimento a Comunione(dell'anima ma non delle tasche)e Liberazione?Che non significa che quelle 'rosse' non hanno 'mangiato' indubbiamente...il più pulito ha la rogna:e voi ci siete in mezzo o buttateli fuori dalle giunte di lombardia e veneto e andate a casa.

idleproc

Ven, 04/09/2015 - 09:39

Soluzione intelligente per quanto riguarda il lato umanitario ed economico-finanziario. La questione di fondo è però quella di un intervento umanitario-politico-militare nelle aree interessate ove i soliti noti hanno destabilizzato stati e sistemi socioeconimici consolidati ma già in crisi per l'introduzione di modelli neo-neo-coloniali estranei. Sappiamo tutti chi sono i veri responsabili a casa nostra e globalmente parlando. E' una corrente di pensiero criminale che ha destabilizzato l'area e sta destabilizzando anche noi. Opzione non praticabile visto che non puoi fidarti e rischi di lasciare chi ci va ad operare col c. scoperto e di impantanarti.

handy13

Ven, 04/09/2015 - 09:42

...andare alla radice del problema,..vuol dire far cessare la guerra,...quindi ONU mandi le truppe contro ISIS...

abocca55

Ven, 04/09/2015 - 09:45

L'intervento del Cav. è incompleto, perché non prevede punti importanti, tra i quali, il mantenimento a vita di queste persone, e oneri sanitari, e abitazioni, e altro ptoblema è risolvere la CRIMINALITA'. Non si può sopportare chi viene a delinquere, zingari compresi, che andrebbero tutti cacciati via, perché il lorro credo è quello di rapinare chi li ospita. In Italia, in particolare, andrebbe risolto il problema della bossi/fini scritta da bxxxxxxo, in modo da poter far lavorare un numero maggiore di immigrati. Per gli altri, quelli a cui spetta l'accoglienza, occorre sistemarli, ed è un punto d'onore oltre che umanitario. Ma occorre sistemare anche le famiglie intere che vivono nei bassi napoletani, a livello strada e senza servizi igienici, causa di criminalità diffusa in quelle zone. Occorrerebbe tanta Intelligenza, bene molto raro purtroppo.

Romolo48

Ven, 04/09/2015 - 09:48

@ Xgerico… molto meglio le ricette del governo che tu appoggi, vero? Infatti ne siamo tutti soddisfatti.

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 04/09/2015 - 09:57

Aiutare i Paesi limitrofi alle zone di guerra può servire solo come emergenza. Ma è vero che i barconi nuovi di zecca e tutti uguali libico-tunisini vengono abbandonati in mare dopo il trasbordo? Troppo inquinante affondarli oppure troppe ritorsioni dai mafiosi?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 04/09/2015 - 10:09

Stupenda questa foto. Coraggio. Il nostro Popolo vi ama.

xgerico

Ven, 04/09/2015 - 10:25

@Romolo48-09:48 - Scusami dove leggi che io appoggio il governo attuale? Dalla tua cartomante!?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 04/09/2015 - 10:49

Lo statista SILVIO BERLUSCONI ha ragione, come sempre. Tajani è un grande politico, sarebbe (io dico: sarà) un ottimo presidente del consiglio. Renzi oggi è totalmente delegittimato: non è stato mai eletto ed il CD è maggioritario nei sondaggi, la decenza politica ed il popolo sono con noi, si dimetta e andiamo al voto per rispettare la volontà degli italiani.

Blueray

Ven, 04/09/2015 - 10:55

Anche FI ha la sua ricetta ma come gli altri non va oltre il conformismo al diritto d'asilo. Se 7 mld di uomini hanno, a determinate condizioni, diritto all'asilo i firmatari di questi trattati fuorvianti sappiano che i loro popoli sono finiti. Annientati. Si va al tracollo. Il Manifesto titola "niente asilo" sull'onda emotiva del momento. Personalmente ho più volte suggerito un ridimensionamento, una revisione, un contingentamento tipo numero chiuso di questo diritto per evitare proprio quanto sta accadendo in questi giorni. Oggi forse vengo visto come un ufo, domani si andrà per forza in questa direzione che è l'unica via maestra per evitare l'annientamento dei popoli che accolgono e i drammi via mare e via terra. Facciamolo prima che sia troppo tardi, consapevoli che ci dovremo arrivare comunque perché non ci sono alternative praticabili

unosolo

Ven, 04/09/2015 - 10:59

Tajani è forse l'unico che sa come e quando e cosa fare , esperienza ne ha fatta e ancora ne fa , Berlusconi aveva , con il suo governo , saputo mantenere il controllo dei clandestini, purtroppo dopo con l'abolizione del reato di clandestinità si è incentivato un sistema di lucrare soldi con delle coop messe su in quattro e quattro otto, come si usa dire , i soldi mai controllati da un governo amico ha distrutto un sistema di controllo che frenava in gran parte la invasione che abbiamo oggi .

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 04/09/2015 - 11:07

Ecco il piano azzurro inviato al Ppe per il vertice del 14 settembre. Volete sapere cosa ne faranno del vostro piano ? Ci sono scritte solo delle banalità , si puliranno il c..0.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/09/2015 - 11:18

XGERICO lei è veramente un patetico cre.tino! spera che il suo amico beppe grillo dia una mossa intelligente? Buffone! Ha sempre criticato berlusconi ed ora pensa di avere ragione ovunque e per di piu cambiando partito? Patetico e ridicolo!!!

tzilighelta

Ven, 04/09/2015 - 11:27

Supposte per tutti! Profughi accolti nelle case dei berluscones! Questa è la ricetta di Silvio!

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Ven, 04/09/2015 - 11:36

La prima proposta di investire miliardi in aiuti umanatari non mi convince, visto che parla di persone che fuggono dalla guerra e come giustamente dice xgerico il problema non si risolve con l'aspirina. L'intervento militare é sempre dubbioso almeno che richiesto esplictamente dal paese in quesione all'ONU. Condivido in linea di massima la suddivisione delle quote e la ridiscussione di Dublino III. L'Italia é uno dei primi paesi dell'europa ed é ovvio che arrivino prima qui da noi. Non so come l'ha presa Salvini questa iniziativa di Berlusconi (FI), visto che su questo punto sono su lati diametralmente opposti. La lega vuole sbattere fuori tutti indistintamente e chiudere le frontiere. Mi sembra un grosso problema per un alleanza futura. All fine si potrebbero ritrovare al governo insieme al primo provvedimento in questione si separano e si torna a votare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/09/2015 - 13:04

Ecco un altro cre.tino, il geniale stupido TZIGHELTA :-)

rokko

Ven, 04/09/2015 - 13:16

Cioè, in pratica, la proposta di FI è identica a quella attuale dell'Europa. Bello sforzo.

Ritratto di hermes29

hermes29

Ven, 04/09/2015 - 13:16

PRIMA PARTE. Partiamo dal problema sulla creazione di una zona cuscinetto, protetta militarmente. In Libia esistono due autoproclamati governi. Uno filo italiano che da mesi chiede aiuto a noi. E' il Generale Khalifa Belqasim Haftar. Si è già appellato a noi per avere armi ed altro. E anche vero che si è autoproclamato con un colpo di stato militare, nel bisogno di far convergere tutte le tribù tribali che erano in disaccordo perenne. Carriere tipica ed uguale al Colonnello Gheddafi, che senza storcere giustamente il muso, prima di essere ucciso era in accordo armonia e pace con l'ITALIA: diventando di fatto prediletta anche dal popolo libico.

Ritratto di hermes29

hermes29

Ven, 04/09/2015 - 13:25

SECONDA PARTE. Il governo di Roma in un eventuale accordo bipartisan, chiaramente non troverà consensi da parte degli USA Francia Inghilterra Germania: veri ed unici responsabili della destabilizzazione libica. La fine di Berlusconi cominciò proprio da questi accordi: petrolio, uranio, infrastrutture, accordi economici ecc. Tutti accordi privilegianti l'ITALIA Gheddafi andava fermato. Mentre la sinistra rideva sul bacio della mano di Berlusconi, questi paesi si sono adoperati per l'uccisione del Colonnello. Da buon lider aziendale, il Cavaliere con un bacio si era assicurato il futuro e l'indipendenza dalle materie prime, premessa indispensabile per il rilancio del Paese Italia.

Ritratto di hermes29

hermes29

Ven, 04/09/2015 - 13:43

Mi ero dimenticato di aggiungere fornitura illimitata del gas.

Ritratto di hermes29

hermes29

Ven, 04/09/2015 - 13:51

Senza voler essere ottimisti per forza, vi potete immaginare l'Italia con il governo Berlusconi, anche dopo le dichiarazioni dello stesso, quando dichiarò che il nostro debito pubblico, e magari il Ponte sullo Stretto, potevano essere in accordo reciproco con la Cina o con il Colonnello? Lo spread diventava il nuovo menù, non certamente italiano.

Fab73

Ven, 04/09/2015 - 14:11

Oggi un po' di invidia per xgerico e tzighelta: essere insultati da mortimermentecatto (che anche i tre righe riesce dimostrare quanto la lingua italica gli sis ostica: "DIA una mossa intelligente"????? Va beh...) è sempre una grande testimonianza di intelligenza e superiorità morale. Però mortimermentecatto questa volta è nel vero: berlusconi ha ragione. Aspettiamo altre brillanti e innovative analisi tipo: "Se piove ti bagni", "Meglio essere sani che malati", "Dopo il martedì viene il mercoledì" (quest'ultima però troppo difficile per Brunetta e per il mortimermentecatto.)

Kosimo

Sab, 05/09/2015 - 17:31

solo un governo ed una opposizione di dementi potevano permettere il bombardamento della Libia pur sapendo che la costa libica sarebbe diventata testa di ponte per l’immigrazione di massa verso l’Italia

Kosimo

Sab, 05/09/2015 - 17:32

@GiovanniToti vuoi gli F35 per provocare più immigrazione? ma tu tifi per la Grande Europa o per gli Usa?