Blocchi navali e droni-spia Gli scafisti si arrestano così

Se la Ue scende in campo deve affrontare operazioni complesse: azioni di intelligence e controlli sulle barche nei porti. E per proteggere i profughi campi presidiati in Libia

Colpire sarà facile. Vincere molto più difficile. Se oggi l'Unione Europea deciderà di dichiarare guerra ai trafficanti d'uomini l'Italia e le nazioni che l'affiancheranno si troveranno coinvolte in un'operazione militare sofisticata e complessa. Un'operazione che spazierà dal versante militare al diritto internazionale, dall' intelligence alla trattativa politica. Il lato più evidente dell'intervento potrebbe essere il tanto discusso «blocco navale». Ma sotto quella punta d' iceberg o, meglio, sotto quella copertura strategica si muoveranno spie, diplomatici e forze speciali. Ed opereranno le più sofisticate attrezzature a disposizione delle forze armate italiane ed europee.

TRATTATIVA DIPLOMATICA E CASUS BELLI

Tutte le organizzazioni criminali coinvolte nel traffico di uomini operano dai territori di Fajr Libia (Alba Libica), la coalizione d'ispirazione islamista che lo scorso agosto ha costretto alla fuga a Tobruk il governo riconosciuto dalla comunità internazionale. L'impossibilità di concordare operazioni militari ed eventuali obbiettivi con un referente locale diplomaticamente riconosciuto rischia di rendere l'intervento poco compatibile con il diritto internazionale. L'unica via d'uscita è la formazione di un governo di unità nazionale nell'ambito dei colloqui di pace tra Tripoli e Tobruk avviati dall'inviato dell'Onu Bernardino Leon. In mancanza di questa soluzione l'intervento potrebbe venir disciplinato da una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che attribuirebbe alla Ue il compito di difendere i migranti abbandonati al proprio destino da Tripoli.

IL BLOCCO NAVALE

Serve in teoria a sigillare i circa 400 chilometri di coste dal confine tunisino sino a Misurata dove sono concentrate le spiagge utilizzate dai trafficanti di uomini. Le leggi internazionali vietano però il respingimento dei barconi. Il blocco navale punta quindi a mantenere un vasto dispositivo militare - composto da navi, droni, elicotteri, apparecchiature d'intercettazione e unità di forze speciali - a pochi chilometri dalle coste libiche. Il blocco servirà anche a diffondere l'idea che l'attraversamento del Mediterraneo non sia più agevole come un tempo, dissuadendo i migranti dal raggiungere le coste libiche.

LE OPERAZIONI D'INTELLIGENCE

Le operazioni militari saranno precedute da lunghe attività di raccolta dati che vedranno l'impiego di droni e mezzi navali specializzati nelle intercettazione delle comunicazioni convenzionali ed elettroniche. I droni tenuti in volo sopra depositi di uomini, spiagge di partenza e basi operative controlleranno minuto per minuto le attività delle principali organizzazioni criminali analizzando i pattern of life ovvero i «modelli di vita» dei trafficanti di uomini. Attraverso questi modelli sarà possibile individuarne le basi, seguirne i movimenti, identificarne i capi e scoprire eventuali collegamenti con i gruppi al potere a Tripoli, Zuwara e Misurata. All'interno del contingente italiano la nave Elettra specializzata nelle operazioni di intelligence elettronica - già impiegata durante la crisi libica del 2011 - registrerà comunicazioni e trasmissioni dei gruppi nel mirino. L'infiltrazione d'informatori locali dentro i gruppi criminali sarà fondamentale per individuare tempi e luoghi scelti per il trasferimento dei clandestini alle barche e successive partenze.

GLI OBBIETTIVI

Spesso i barconi vengono acquistati solo 24 o 48 ore prima della messa in mare dei carichi umani. Per distruggerli - senza venir accusati di aver arrecato danni a persone non coinvolte nel traffico - bisognerà individuare il momento esatto in cui l'imbarcazione entrerà nella disponibilità dell'organizzazione criminale. Ancor più complesso sarà colpire i barconi ormeggiati oltre il confine tunisino e partiti solo poche ore prima delle operazioni d'imbarco dei clandestini. L'utilizzo di droni ed elicotteri potrebbe causare la morte dell'equipaggio innescando pesanti campagne propagandistiche nei confronti dell'Italia e dell'Europa. L'intervento di incursori del Comsubin o di altre unità specializzati in operazioni di abbordaggio in alto mare ci esporrebbe invece al rischio di perdite umane.

RAPPRESAGLIE, CAMPI PROFUGHI E DIRITTO D'ASILO

Gli interventi contro i barconi rischiano d'innescare rappresaglie a danno dei migranti. Il rischio potrebbe venir evitato creando, d'intesa con l'Onu, dei campi di accoglienza in territorio libico protetti da un dispiegamento militare. Negli stessi campi potrebbero anche venir vagliate le richieste d'asilo.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 08:16

non illudetevi: non fermeranno l'invasione, la "governeranno" meglio per farcela digerire... subire più passivamente. L'UE e l'occidente sono realtà globaliste per le quali l'annientamento delle identità culturali, nazionali, etniche è una PRIORITA' ASSOLUTA. I regimi prevaricatori imperialisti possono imporsi solo distruggendo i popoli, non associandoli come facevano imperi positivi come Roma e l'Austria Asburgica.

silvio50

Gio, 23/04/2015 - 08:18

siamo invasi da stranieri e ci preoccupiamo di leggi e accordi internazionali?,ma chi se ne frega degli accordi, quando capiremo che a casa nostra comandiamo noi sara troppo tardi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 08:20

Un mercato mondiale unico (ossia un dominio planetario di chi controlla il mercato...) esige che ci sia un solo tipo umano, un solo consumatore. Culture, usanze, etnie, storie, nazionalità diverse sono solo un ostacolo che il regime globalista deve annientare.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Gio, 23/04/2015 - 08:27

Adesso chi glielo spiega ad Alba Parietti che dal consiglio Europeo partono gli stessi provvedimenti auspicati dall'onorevole Santanchè. Chi glielo spiega che si parla sempre di barconi vuoti? Ma che, per caso, Alba Parietti ha una flotta di gommoni e barconi da difendere? Lei e Vauro, gente inutile.

marcomasiero

Gio, 23/04/2015 - 08:28

ieri alfnano e gentilozzo hanno approvato la proposta che prevede rilievo impronte etc etc etc ... il che vuol dire che se non viene cambiato il trattato di Dublino ce li troviamo comunque TUTTI sul groppone e noi farlocchi italiani VERI a pagare tasse per foraggiare onlus e coop ... MI DISPIACE MA SE COSI' SARA' PASSERO' OBTORTO COLLO ALL' OBIEZIONE FISCALE !!! dichiaro tutto e più di tutto contribuendo al benessere del popolo ITALIANO e non di vari abdullah che vengono a godersi la vita !!!

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 23/04/2015 - 08:35

Tutto inutile. Finché non si deciderà ad attuare un blocco delle NOSTRE frontiere, non delle loro , non cambierà nulla. L'unica, con buona pace di Boldrini, CEI, Gianni Morandi, ed ipocriti vari, è affondare i barconi quando entrano nelle nostre acque territoriali, raccogliere i naufraghi e riportarli a casa. Certo ci sarà qualche morto, magari qualche centinaio, ma sicuramente meno delle migliaia che abbiamo avuto finora. Piaccia o no è l'unica soluzione.

anmastru

Gio, 23/04/2015 - 08:41

Non si farà un bel niente. È finita. Quando si minacciava la secessione D'Alema pensò bene di farci invadere per contrastare il successo della Lega in modo che il problema non fosse più la politica romana ma il vicino di casa. Ora è tardi, non si può certo fare la guerra alla Libia poi alla Turchia poi a tutto il mondo da dove arrivano questi. Sappiamo almeno chi ringraziare!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 08:43

Annientare le nazioni sostituendole con stati multietnici è un collaudato metodo di dominio. E' sempre facile dividere al loro interno società eterogenee e quindi dominarle meglio. Se qualche nazione mostrerà di volersi ribellare all'UE, verrà scatenato un dissidio etnico e poi la gloriosa NATO, come in Kossovo e Libia, interverrà umanitariamente a rimuovere il governo ribelle alla tirannia UE-USA.

Ritratto di maurofe

maurofe

Gio, 23/04/2015 - 08:44

Il solito ciarlatano chiacchierone.....se penso che la sinistra insultava Berlusconi per quello che diceva.....nemmeno la metà delle false promesse e delle baggianate che dice Renzi.....adesso va tutto bene.....mi rifiuto di credere che possano avere il 36% dei consensi....ma ci sono così tanti pirla in Italia?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 23/04/2015 - 09:05

scemi di sinistra, vi dico solo questo: si poteva evitare tutto questo, evitare se, e ripeto, SE, nel 2010 Berlusconi avesse mantenuto il suo ruolo di presidente del consiglio, e Gheddafi che manteneva il controllo in libia! a quel punto, questi soldi spesi per le navi, le bombe, i droni, carburanti, personale, indennità di rischio , ecc, potevano essere utilizzati per i disoccupati, per le scuole che crollano, per gli anziani poveri, per la sanità, ecc... bravi, scemi, bravi! stupidi come ERSOLA, TOTONNO58, SUPERCIUK, PATCHONKI, LORENZOVANLOLOLOLOLOLOLOLOLOLOLLO, ATLANTICO, 82MASSO, ANTONIOBALL, UBIDOC, SOLDELLAVVENIRE, DELUSO DA TUTTI, SNIPER, ecc

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 09:13

L'allora capo della NATO, il generale Wesley Clark, lo disse chiaramente in una intervista alla CNN nel 1999: "In Europa non devono esistere più popoli non meticciati". Le società eterogenee sono più divisibili al loro interno e quindi controllabili. Il disegno sovranazionale delle oligarchie UE , inviso, detestato dalla maggioranza degli europei per imporsi deve quindi eliminare l'esistenza stessa dei popoli europei, sostituendoli con una massa amorfa, apolide, cosmopolita, quindi indifferente

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Gio, 23/04/2015 - 09:14

E mho? Chi glielo spiega ad Alba Parietti? L'Europa auspica le stesse misure di prevenzione al traffico di esseri umani, per le quali lei ha definito la Santanchè: razzista e nazista? Quelli di sinistra sono così: capaci di sfruttare i vivi per interessi economici e sfruttare i morti per bieco pietismo.

Aristofane etneo

Gio, 23/04/2015 - 09:15

"Blocchi navali e droni-spia Gli scafisti si arrestano così" ... "Cavilli e assoluzioni Così la nostra giustizia libera 9 scafisti su 10". Perché voi giornalisti non dite che lo Stato italiano è stato definitivamente disintegrato assieme alla Libia dal Trio Sarkosy Obama e Cameron con il silenzio assenso della Germania? Governi "amici"

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 09:23

L'UE non può voler fermare l'immigrazione. L'UE è globalista, non europea. Non si riconosce nella storia europea, nei valori dell'Europa, nella civiltà europea, in Roma, ...in nulla. L'UE ha come necessità stessa per sopravvivere l'annientamento culturale dell'Europa e quindi l'immigrazione è il sistema migliore.

gianni59

Gio, 23/04/2015 - 09:28

mortimermouse guardi che durante il governo Berlusconi con Maroni le immigrazioni sono sempre aumentate...e non c'era ancora la storia Libia che Silvio stesso ha approvato...

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Gio, 23/04/2015 - 09:30

Che io sappia non si è mai fatto riferimento ai governi dei Paesi da cui i "migranti" fuoriescono. Eppure quei governi esistono, hanno ambasciate qui e là, sono rappresentati all'ONU, hanno eserciti e polizie.... Ma allora che fanno? Sono dei meri fantasmi? Allora che ci fanno all'ONU? Campano e basta ben stipendiati? Non potrebbero cominciare loro a controllare l'esodo di quei bei giovanottoni col telefonino che fanno tanta gola alle sinistre, non sembrano proprio "scampati alla fame", ed appena arrivati qui non cercano lavoro, ma l'internet?

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 23/04/2015 - 09:36

Oltre al blocco cerchiamo di rispedire a casa quelli che non sono in regola

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 23/04/2015 - 09:39

Ma te guarda. entrano in azione i militari. Sono riusciti a circoscrivere la pandemia buonista che impesta l'Italia?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 09:40

L'immigrazione NON E' SUBITA, E' VOLUTA. Leggete un gran libro di Guillaume Faye "Il sistema per uccidere i popoli".

elgar

Gio, 23/04/2015 - 09:41

Il peccato originale è stato il voler eliminare Gheddafi a tutti i costi sol perchè amico di Berlusconi. A partire da Sarkozy. Tutti ad inneggiare la primavera araba. Ed eccoci serviti. Ci volevano 700 morti per svegliare l'Europa dal letargo. E per proporre cose che il cdx dice da anni e per questo sbertucciato dalla sinistra. Su Gheddafi e immigrazione i fatti danno ragione al cdx e alla Lega. Peccato che tutto questo ora mandi in fibrillazione la sinistra.Che tutti i giorni ce n'è una. Poletto, Mannoia, Morandi, Parietti, Vauro ecc. li vedo alquanto agitati. Non passa giorno che non ci sia un' invettiva ed in particolare contro Salvini.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 23/04/2015 - 09:43

Soluzioni della banda brancaleone.

NON RASSEGNATO

Gio, 23/04/2015 - 09:44

Andrà a finire che ne traghetteremo di più, sempre più "risorse" da mantenere a nostre spese. Cornuti e mazziati e ce lo cerchiamo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 09:44

L'UE è una entità oligarchica, globalista voluta da banchieri cosmopoliti. Aspettarsi che l'UE combatta l'immigrazione è come aspettarsi che un tiranno esorti i sudditi a coalizzarsi contro di lui.

NON RASSEGNATO

Gio, 23/04/2015 - 09:51

Con questo governo, se mai gli scafisti dovessero essere veramente fermati,cosa di cui dubito, sicuramente le coop si attrezzerebbero per sostituirli e lucrare anche sul servizio traghetto. Per noi non cambierebbe nulla

michetta

Gio, 23/04/2015 - 10:00

A voi del Giornale! Forse sara' il caso che ci si metta d'accordo. Se intendete far valere le vostre parole, senza alcun dialogo da parte nostra, siete i padroni. Fatelo! Pero', non ci venite a raccontare che la vostra tiratura, pur se limitata, serva a migliorare le cose esistenti! Soltanto i forum, danno l'idea del pensiero del POPOLO! I giornali, quell'idea, la plagiano e la forgiano a loro immagine e somiglianza (padronale). Ergo, per piacere, se volete pubblicare solamente chi vi lecca, fatelo, ma senza di noi. Per favore!

Blueray

Gio, 23/04/2015 - 10:12

Di fronte ad un'immigrazione catastrofica dell'intera Africa (per non parlare di Afghanistan, Pakistan, Siria ecc.) verso Italia ed UE, anche se volessimo accogliere solo gli aventi diritto all'asilo, saremmo comunque surclassati. DEVONO CAMBIARE LE LEGGI INTERNAZIONALI. Va sospesa e modificata la Convenzione di Ginevra o bisogna uscirne, e vanno abrogate le leggi italiane ad essa riferite. Va adottato, piaccia o no, il principio dei respingimenti che è l'unico a consentire ai migranti di aver salva la vita, alle mafie di non proliferare, e all'Italia di dedicarsi agli italiani e non agli stranieri. Tutte le altre azioni militari o non sono fantascienza e non serviranno a nulla.

gigi0000

Gio, 23/04/2015 - 10:14

Se non vado errando, sarebbe sufficiente applicare la legge del mare che impone di sbarcare i naufraghi nel porto più vicino, quindi in quelli libici da cui i clandestini continuano a partire. Dal momento dello sbarco non sarebbero più problemi nostri.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 10:16

Ma perché non accettate la realtà, è tanto evidente: il sistema vuole l'immigrazione. Non la sta subendo o tollerando. LA VUOLE. E' così difficile da accettare questa realtà ???

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/04/2015 - 10:17

La Libia, tanto per cominciare, si è dichiarata contrarissima ad ogni intervento di qualsiasi natura. E, anche se si procedesse in assenza di consenso, basterebbe poco per paralizzare ogni velleità interventista. Basterebbe piazzare scudi umani su tutti i possibili obiettivi da distruggere. Belle parole e propositi fantascientifici per non risolvere nulla e trasformare, tramite sistematica sostituzione etnica, questo paese in un provincia africana. In Sudafrica i nativi stanno dando una chiara dimostrazione di come si contrasto l'invasione straniera. Ma noi non abbiamo le palle per imitarli.

Fradi

Gio, 23/04/2015 - 10:20

L'Italia nel mediterraneo deve riappropriarsi del ruolo che le compete. Non siamo una super-potenza come gli USA ma in uno scenario circoscritto come il mediterraneo l'iniziativa deve essere nostra. E' ora di finirla di chiedere autorizzazioni, pareri, interventi e condivisione di responsabilità. Se agiremo con fermezza e decisione per impedire le partenze si leverà qualche protesta ma nessuno oserà fermarci. Poi ci sarà tutto lo spazio per interventi umanitari, e anche in questo caso non abbiamo nulla da imparare da nessuno.

MEFEL68

Gio, 23/04/2015 - 10:20

Almeno nelle intenzioni, sembra che si voglia fare qualcosa per arginare l'invasione. Questo significa che "almeno nelle intenzioni" sta prevalendo la LINEA SALVINI. Ci son voluti anni per far capire che bisognava prendere seri provvedimenti per difenderci. E' un ennesimo tonfo delle teorie sinistre tanto care ai diffusori mediatici come Parietti, M'annoia, e guitti vari.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 23/04/2015 - 10:23

Tanto movimentismo sull'onda emotiva, ma si prevedono tempi lunghi e chiacchiere. Tante chiacchiere, ma fatti pochi.

ego

Gio, 23/04/2015 - 10:24

Certo che fra quadro normativo e azione della magistratura, tutto sembra concorrere al sabotaggio dell'Italia. Il governo è gravemente insfficiente, la magistratura è disastrosa. Si obietta:i magistrati si devono attenere alla legge. Non è vero: abbiamo assistito a tante sentenze cosiddette "creative", laddove il magistrato ha superato il limite legislativo.

vince50

Gio, 23/04/2015 - 10:25

Blocchi navali e droni-spia non bastano,oltre a questo bisognerebbe "passar voce"che inesorabilmente saranno tutti rimandati indietro.In poco tempo il fenomeno si arresterebbe al 99%,però siccome non si vuole impedire ma volutamente tollerare se non incentivare non c'è scampo.Troppo fumo e niente arrosto,tempo e soldi sprecati.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 23/04/2015 - 10:27

GIANNI59 sta scherzando, vero? :-) come fa a dire questo? gli immigrati nel 2010 si contavano , grosso modo, sui 3 milioni, e c'era una legge che, almeno, tentava di fermare queste ondate di immigrazione clandestina! dal 2013, quando il governo di sinistra ha cancellato questo reato, gli sbarchi si sono DECUPLICATI, portando l'immigrazione fino a 5 milioni! lei dice che erano aumentate all'epoca? ma per favore.... non dica scemenze!!!!!

MEFEL68

Gio, 23/04/2015 - 10:29

Pur non essendo uno stratega politico o militare, quest'idea di intervenire in territorio libico mi sembra un po' avventata e pericolosa. Bene o male saremo degli invasori. Meglio sarebbe bloccare questi natanti in acque internazionali al limite dei nostri confini. Come? Certamente, poichè credo che non basti dire "Per favore invertire la rotta. Tornate indietro. Grazie." se questi, continueranno ad avanzare perchè sono sicuri che tanto le nostre navi non spareranno, l'unico modo è quello di levargli questa convinzione. Dopo il primo intervento militare, non credo che continueranno nell'impresa ben sapendo che sarebbe fatica sprecata.

MEFEL68

Gio, 23/04/2015 - 10:32

Una volta per tutte vorrei capire perchè noi abbiamo l'OBBLIGO di accogliere tutti quelli che vogliono venire, mentre gli altri hanno il DIRITTO di respingerli. Non è polemica, non l'ho proprio capito.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 23/04/2015 - 10:36

Sono pienamente d'accordo, per quanto dicono, con i sigg "Ausonio" e "maurofe". Per quanto riguardo quest'ultimo vorrei solo aggiungere una puntualizzazione. Silvio Berlusconi e Renzi sono ormai, purtroppo, la stessa cosa. Quella dignità, che Silvio Berlusconi ancora reclama e attende, l'ha persa, per quanto riguarda noi elettori, proprio appoggiando i governi abusivi della sinistra dal 2011. Quei governi che, come a lui piace dire, non sono stati eletti da nessuno, bisogna dire anche grazie al suo continuo appoggio. E' un uomo ormai non più affidabile per un'eventuale "leadership" di centrodestra. Forse non è più lui. Basti pensare che, nonostante tutto quanto è successo, ancora ieri, come un accattone, elemosinava a Renzi un tavolo, magari perché lui gli potesse togliere le castagne dal fuoco. Pensate un po' con che razza di politico abbiamo ormai a che fare.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/04/2015 - 10:40

#MEFEL68 Sarà, probabilmente, l'ennesimo espediente per rimandare la soluzione dei problemi alle calende greche e "spennare l'oca (l'Italia, nella fattispecie)senza farla urlare troppo".

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 23/04/2015 - 10:51

Bella fantasia scrivere "M'annoia", sig. "MEFEL68". Complimenti. Davvero fantastica.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 23/04/2015 - 11:00

APRITE GLI OCCHI: c'è la chiara e ferma volontà di annientare i popoli europei meticciandoli e rendendoli massa amorfa. L'UE non può che dominare su genti sradicate e spiantate.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Gio, 23/04/2015 - 11:02

Il sondaggio fatto a Ballaro' da Paglioncelli dice che il 61 % degli Italiani e' favorevole alla accoglienza , quindi basta chiedere a questa gente di andare nei loro comuni e dare la disponibilità', successivamente avviare i migranti a casa di questa gente che non vede l'ora di avere a casa africani e Rom, il problema e' risolto .

NON RASSEGNATO

Gio, 23/04/2015 - 11:04

Il "migrante" che viene in Italia a cercare lavoro prende un aereo e viene qui spendendo poco. Se non lo trova se ne deve andare. La "risorsa" che arriva col servizio traghetto non migra, ma viene qui a farsi mantenere. Spende di più, ma si sistema a vita

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Gio, 23/04/2015 - 11:08

gianni59 Gio, 23/04/2015 - 09:28 mortimermouse guardi che durante il governo Berlusconi con Maroni le immigrazioni sono sempre aumentate...e non c'era ancora la storia Libia che Silvio stesso ha approvato... NON RACCONTARE BALLE COMPAGNO CHE BASTANO E AVANZANO QUELLE DEL TUO CAPO RACCONTA.FROTTOLE , NEL 2010 SONO ARRIVATI 4.700 MIGRANTI NEL 2014 CON VOI COMUNISTI 170.000 STAI ZITTO PER FAVORE E PORTATI A CASA TUA UN PO DI NERI E SLAVI .

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 23/04/2015 - 11:36

Ausonio, ok. L'invasione è voluta. Qual'è il rimedio?

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 23/04/2015 - 11:42

scassa giovedì 23 aprile 2015 Aristofaneetneo sono pienamente in accordo con lei e aggiungo,conoscendo i pollastri europei,che ,con risoluzioni fumose,decideranno di non decidere ! Se pensiamo che all'ONU siedono ,ricolmi di denaro e benefit,anche i rappresentanti di tutti i paesi di appartenenza di tutti i migranti .......mi domando fino dove può arrivare il menefreghismo ,la sete di potere e la barbarie di certa gentaglia ,contro mai nessuno punta il dito! Da una accozzaglia così cosa può arrivare di buono e giusto ? Solo palle ,e palle arriveranno !scassa.

marinaio

Gio, 23/04/2015 - 12:08

"""Le leggi internazionali vietano però il respingimento dei barconi""". Le leggi sono fatte per essere modificate, specialmente in casi di emergenza come questa! E allora cosa aspetta l'Italia a chiederne l'immediata modifica?! E se non la modificano appelliamoci allo stato di emergenza (prevista anche questa dalle leggi internazionali). E che diamine..un po' di spina dorsale ogni tanto non guasterebbe!!!

moshe

Gio, 23/04/2015 - 12:46

Questo governo di m...a, anzichè usare le forze armate per quel che servono, sta giocando al risiko e portando gli italiani nel fondo di un baratro.

Altoviti

Mar, 12/05/2015 - 14:06

L'Italia non deve più ammettere nessuna persona. Le richieste d'asilo sono un cavallo di Txxxa. Vadano a chiedere asilo a New-York alla sede dell'ONU e poi chi ha già ottenuto l'asilo va riamndato speditamente nel suo paese dal momento che non c'è più pericolo. Siamo noi in pericolo di vita per man dei migranti, per causa di questi politici occidentali razzisti nei confronti dei loro propri popoli, e quelli italiani sono i più accaniti. ITALIA FUORI DALLE CONVENZIONI DI GINEVRA SUI PROFUGHI!