Boldrini & C. raccontano bugie: in Parlamento solo finti tagli

La riduzione degli stipendi entrerà a regime solo nel 2018. E anche in futuro si guadagnerà di più a Palazzo Madama o a Montecitorio  che al Bundestag o alla Camera dei Comuni

Tanto rumore per poco. Sugli stipendi dei funzionari di Camera e Senato le polemiche sono state nei mesi scorsi infuocate. In nome del principio della cosiddetta autodichia (autonomia giuridica) non sono stati toccati dal provvedimento sul tetto ai dipendenti pubblici. Ma le retribuzioni di Palazzo Madama e Montecitorio sono da record mondiale: il segretario generale del Senato Elisabetta Serafin è a 427mila euro, l'omologo della Camera Ugo Zampetti è a quota 406mila euro, i suoi due vice Guido Letta e Aurelio Speziale a 304mila, i consiglieri parlamentari di Montecitorio (in organico ce ne sono 167) con 30 anni di carriera possono toccare i 300mila. E anche a livelli più bassi i numeri sono diventati quasi proverbiali delle distorsioni del sistema di remunerazione in campo pubblico: alla Camera un centralinista entrava in servizio con un assegno di oltre 30mila euro l'anno ma con 30 anni di anzianità poteva guadagnarne più di 120mila. Cifre politicamente insostenibili in tempi di crisi. Così i vertici hanno provato a darci un taglio. Il braccio di ferro, accompagnato dalle sdegnate proteste delle numerose sigle sindacali, ha portato a un compromesso che in realtà annacqua abbondantemente le richieste iniziali di moderazione salariale. I tagli saranno il più possibili indolori ed entreranno a regime solo nel 2018. Ma soprattutto: anche con il nuovo corso ai piani alti di Montecitorio si guadagnerà molto ma molto di più di quanto si incassa negli altri Parlamenti dei Paesi più avanzati. 

Il principio di base della riduzione concordata è semplice: anche per i dipendenti del Parlamento viene fissato un tetto a quota 240mila euro. Da qui in poi però il percorso si fa complicato. Prendiamo l'esempio della Camera: dal conteggio sono esclusi gli oneri previdenziali (fino a 50mila euro). Non contano nemmeno le indennità di funzione (fino a 15mila lorde). Non vale nemmeno un premio di produttività fissato al 10% dello stipendio che verrà erogato a partire dal 2016. Per averne diritto bisogna essere stati presenti l'80% dei giorni di lavoro e avere fatto almeno 100 ore di straordinario l'anno. Di qui al 2018 è prevista un'entrata in vigore graduale con un sistema di scaglioni e aliquote crescenti. «Il risultato - sostiene il deputato grillino Riccardo Fraccaro, componente dell'ufficio di presidenza della Camera - è quello di dare il tempo ai funzionari con gli stipendi più alti di raggiungere l'età della pensione mantenendo un assegno ai massimi livelli». 

Alla fine, prudentemente, si può valutare che i burocrati top vicino alla presidente Laura Boldrini porteranno a casa 300mila euro e più. Un sacrificio? Tutto dipende dai punti di vista. In Gran Bretagna, patria del parlamentarismo, il numero uno della Camera dei Comuni, costretto a vivere in una Londra il cui costo della vita è ben più alto di quello italiano, guadagna 274mila euro l'anno. Il suo collega berlinese, numero uno del Bundestag, equiparato a un Segretario di Stato, si accontenta di 220mila euro circa. In fondo alla classifica il più alto funzionario del Senato americano: 140mila euro. Lui sì farebbe carte false per avere diritto a uno stipendio italiano.

Commenti

Gianca59

Lun, 01/12/2014 - 22:27

Questo ormai è diventato il paese dei grandi annunci delle cose da fare, dopodichè non si fa nulla. Ma ormai gli italiani l' hanno capita e siccome sono persone di buon animo si limitano a non andare a votare.

ctnonno

Lun, 01/12/2014 - 22:29

E' inutile continuare a martellarci i mar...oni!!!!! Gli ITAGLIANI (voluto).. sono loro, tutti i milioni di servi e lacchè che sono riusciti in qualche modo ad entrare nel carrozzone statale non li schiodi più! Noi, la minoranza, dobbiamo solo mantenerli. Purtroppo nn ho più l'età , ma chi può VADA VIA!!!

glasnost

Lun, 01/12/2014 - 22:37

Ed i privilegiati (a ragione) ed i poveretti (sono infatti poareti) credono a questa gente!!!!! Questa è l'Italia senza speranza di futuro.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 01/12/2014 - 23:02

tagliano il potere d'acquisto della povera gente, ma i loro stipendi niente...è una vergogna che in un paese al completo sbando economico, loro come politici prendano gli stipendi piu' alti al mondo. abbiano la dignità di spiegarci il perchè. perchè centinaia di persone che schiacciano un bottone a seguito di decisioni prese dai 10 capi di partito debbano prendere piu' di un ingegnere o di un medico. ma in confronto a quello che sa un ingegnere o un medico questi sono delle merde, perchè si prendono il diritto di rapinarci e noi stiamo lì a guardare?

leo_polemico

Lun, 01/12/2014 - 23:09

Vale quanto scritto altre volte: il nostro primo ministro è un abile teleimbonitore. Alle roboanti parole ed ai proclami, in tutti i campi, NON seguono MAI i fatti promessi: tanto chi non ragiona con la propria testa e ha versato il cervello all'ammasso del partito, continuerà a credere alle favole propinate. In più, chi giustamente vuole ridurre le spese, eliminando gli sprechi, si deve scontrare con le diverse "caste" che, pur di conservare i cosiddetti "diritti acquisiti", non si fanno scrupoli nel rovinare completamente la nostra patria, dicendo di seguire in questo le "direttive" della UE, che, con i suggerimenti tedeschi, tutela principalmente la Germania stessa.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 01/12/2014 - 23:13

La vicinanza dei luoghi del potere produce in questa gente, in queste nullità coi galloni e il collarino, una boria e una tracotanza senza pari che la Sboldrina, tra le salette di Montecitorio (la Vergine delle Salette) si guarda bene dal richiamare, ritenendo più opportuno condannare il fatto che agli italiani non aggradi di essere 'popolo bue' e non accettino di buon grado di essere 'provocati' dall'accattume privilegiato di chi ha imparato a leccare e di essere invasi e derubati delle loro case e del loro futuro!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/12/2014 - 23:52

È il classico trucco dei trinariciuti ipocriti e truffatori. Rimandare nel tempo la soluzione dei problemi significa solo due cose. PRIMO NON AFFRONTARE SUBITO L'URGENZA DEI PROBLEMI E SECONDO RELEGARLI NEL DIMENTICATOIO. QUESTA È LA DISONESTÀ DELLA SINISTRA.

Triatec

Mar, 02/12/2014 - 00:28

A questi buffoni ormai non crede più nessuno, per loro solo pernacchie per il momento.... in futuro vediamo, ma possiamo fare di meglio.

orsograsso

Mar, 02/12/2014 - 00:31

E cosa si può fare? L'astensionismo non cambia molto. Una colletta a favore dell'ndrancheta per far fuori tutti gli onorevoli e lacchè tramite sicari? Niente.., si manda giù in silenzio e come consiglia il lettore ctnonno, se appena possibile, via da questo lercio paese.

nicangel

Mar, 02/12/2014 - 02:19

Ma che ha fatto sta' raccomandata, per prendere quel posto.

chicolatino

Mar, 02/12/2014 - 03:57

i commenti dei signori ersola e andra 906090 dove sono? ma la colpa del disastro delle finanze pubbliche non era degli evasori? beeee beeee beee.......non sara' che puo' non paga x evitare d regalare,ad esempio, 4ini a pseudoburicrati ke prendono 2-3 volte il compenso del presidente usa??....Evada chi puo almeno finche l'elefante non iniziera' una vera cura dimagrante,con modifica radicale della costituzione e licenziabilita' dei dipendenti pubblici e conseguente sfoltimento a mezzo mietitrebbia!!!

Duka

Mar, 02/12/2014 - 07:02

Ma l'avete vista bene in faccia? Come può essere un soggetto con tanto pelo sullo stomaco da portarsi il fidanzato in Africa ( SudAfrica per il funerale di Mandela) in visita e volo di stato? Lo stesso soggetto si è fatta le vacanze nel "cottage" della presidenza naturalmente a spese nostre, quindi....

AVO

Mar, 02/12/2014 - 07:07

Sig.a boldrini si deve solo vergognare.

AVO

Mar, 02/12/2014 - 07:10

Boldrini la vada a fare la cameriera.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 02/12/2014 - 07:20

Solamente in uno stato, dove la casta è di carattere DITTATORIALE ed il popolo è OTTUSO, possono succedere cose simili. Gli Italiani devono imparere che non è con le CONOSCENZE ALTOLOCATE, che si può vivere e lavorare. IL TENPO DELLA SCIAVITÙ è cosa passata, perciò è ora che l`ITALLIANO SI SVEGLI. PORTARE RISPETTO, non vuol dire SOTTOMETTERSI al volere del DIO SOLDO, PERCHÈ, TUTTI SIAMO UTILI,MA NESSUNO È INDISPENSABILE !!! SPECIALMENTE, QUANDO DELINQUENTI PRENDONO IL POTERE DI UNO STATO CHE LORO DOCONO """DEMOCRATICO""".

vince50_19

Mar, 02/12/2014 - 07:31

E poi dicono che la politica in Italia ha il primato! Buffonata ad libitum..

swiller

Mar, 02/12/2014 - 07:52

Marmaglia di delinquenti ladri e parassiti.

Ritratto di zoruam

zoruam

Mar, 02/12/2014 - 07:53

inutile commentare, siamo in dittatura.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 02/12/2014 - 08:05

Perché avevate qualche dubbio. E' come tentare di portar via la pappa al cane affamato. Incrediiibile! - saluti

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 02/12/2014 - 16:38

La politica del "contento e fottuto".

ninoabba

Dom, 21/12/2014 - 14:29

Pensate un po' cosa accadrebbe se mettessero questa. Signora a presidente della republica. Altre all danno anche la beffa, ma temo che se ciò accadesse gli italiani veramente andrebbero a Roma con i bastoni. Considerate che non è neppure residente in Itala, ma prende il suo lauto stipendio degli Italiani. Io la considero una. Persona arrogante, è ignorante. Se è vero che c'è un Cristo, in caso si faccia vivo