Boldrini: "I social non si impegnano nella lotta all’odio su Internet"

Laura Boldrini, presidente della Camera, è stata presa di mira da un sito che ha pubblicato una sua dichiarazione falsa

"I social network non danno seguito ai loro impegni nella lotta all’odio su Internet". A denunciarlo sul suo profilo Facebook è Laura Boldrini, presidente della Camera, che è stata nuovamente presa di mira da un sito internet che ha pubblicato una sua dichiarazione falsa. "Ieri, un sito che mi attacca sistematicamente ha scritto “Boldrini: schifata dal risultato del referendum, lascio la politica, non mi meritate!”, ha scritto la presidente.

"La Commissione europea, nonostante gli accordi raggiunti a maggio con i giganti del web, fa notare oggi che negli ultimi sei mesi solo il 28% dei messaggi segnalati come hate speech sono stati rimossi", attacca la Boldrini che ribadisce di non aver mai "pensato né detto ad alcun giornalista certe frasi". Si tratta dell’"ennesima bufala sul mio conto".

"Purtroppo, però, ci sono migliaia di persone che ci credono e molti di loro mi rivolgono commenti violenti e volgari su Facebook, come potete leggere nell’articolo sotto. La dignità e i diritti delle persone vanno tutelati: non dobbiamo abituarci o rassegnarci all’odio. Un web più sicuro è a vantaggio di tutti. La combattiamo insieme questa battaglia?", conclude la Boldrini.