Bondi replica a Berlusconi: "Non staremo zitti"

L'ex coordinatore di Forza Italia: "La senatrice Manuela Repetti ed io abbiamo subito in questi giorni degli attacchi personali, quasi un linciaggio"

A Sandro Bondi non è andato giù l'attacco che Silvio Berlusconi ha mosso nei confronti dei dissidenti di Forza Italia e di coloro che hanno abbandonato il partito. E così ha replicato a stretto giro di posta: "Leggo ora che il presidente Berlusconi intima a "chi è andato via di stare almeno zitto", sottolineando irittura che dovrebbe "fare i conti con la propria coscienza. Ebbene sono costretto a rompere il silenzio che mi ero imposto, prendendo atto che al contrario il presidente Berlusconi non ha evidentemente alcuna intenzione di custodire almeno un lungo rapporto di collaborazione e di amicizia".

Poi l'ex coordinatore di Forza Italia ha aggiunto: "La senatrice Manuela Repetti ed io abbiamo subito in questi giorni degli attacchi personali, quasi un linciaggio, che hanno confermato la miseria morale e politica di Forza Italia e la giustezza della nostra decisione. Noi non staremo in silenzio perché siamo persone che possono sbagliare ma intendiamo restare persone libere e autonome. Così come risponderemo proprio solo alla nostra coscienza, in tutti i sensi, perché chi si ispira come Berlusconi ai valori del liberalismo, non sempre con coerenza, dovrebbe almeno ricordare che proprio questa libertà di coscienza dei parlamentari viene garantita dall’autoritarismo dei partiti senza regole e senza democrazia".

Commenti

eliolom

Ven, 03/04/2015 - 22:33

Presidente Berlusconi, non metta sullo stesso piano Fitto e Bondi. Bondi,suo amico personale da 20 anni, come Bonaiuti l'hanno lasciato.Fitto e' e vuole rimanere in F.i.per rinnovarla. Lei dice che bisogna accettare le decisioni della maggioranza, ma quale maggioranza, quella dei nominati? Cordialita' e felice Santa Pasqua.

gianrico45

Ven, 03/04/2015 - 23:28

Eccone un altro.Berlusconi lo dovrebbe citare e chiedere i danni per tutti i voti che gli ha fatto perdere.

angelomaria

Sab, 04/04/2015 - 00:02

BE' FELICE PASQUA A VOICARILETTTORIE DIREZIONE!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 04/04/2015 - 09:06

"L'ex coordinatore di Forza Italia: "La senatrice Manuela Repetti ed io abbiamo subito in questi giorni degli attacchi personali, quasi un linciaggio"". E stata ed è la stessa cosa con Fitto. Quindi, non se ne adondi, dr Bondi. Ormai tutti conosciamo questi sistemi berlusconiani, che guarda caso, Berlusconi applica, con l'aiuto del suo braccio armato, nei confronti di chi per vari motivi l'abbandona. Sono gli stessi sistemi comunisti, da lui tanto aborriti a parole: la gogna. Ma stavolta è diverso. Ormai il re è nudo. E noi, non possiamo non essere con lei e con l'on Repetti e con Fitto, persone che abbiamo conosciuto essere veramente onorevoli e preziose e degne di stima.

Paolino Pierino

Sab, 04/04/2015 - 11:17

Bondi chi?? Quello che slinguazzava il Cav. poi lo ha pugnalato alle spalle. Degno delle carogne è pure compare di letto della Repetto la sua tro...a Pure lei mangia con i nostri soldi quelli come loro sono traditori non si riabilitano si fucilano alle spalle sono senza onore .

emmea

Sab, 04/04/2015 - 13:10

Che Berlusconi sia ormai agli sgoccioli (politicamente e umanamente) e prossimo al redde rationem con il suo Paese e con la Provvidenza è indiscutibile, ma sentire la lamentazione di un Bondi, paragonabile allo starnuto di una pulce vissuta parassitariamente, beneficiando di favori e privilegi immeritati, ed elevando la pratica dell'adulazione a livelli che nemmeno a Nerone furono riservati è il massimo. Berlusconi che un tempo ci ha fatto sperare e anche sognare ha già ricevuto in parte il giudizio del suo Paese per quanto ha fatto e soprattutto non ha fatto, e non credo abbia possibilità di appello dati i numeri e lo stato di FI. Manca solo il giudizio ultimo e definitivo della Provvidenza. Quello di Bondi è solo un infimo e insignificante pianto da “sindrome del beneficiato”.