Bongiorno: "Su prescrizione evitato l'effetto bomba atomica"

La Bongiorno esulta: "Appoggio la doppia riforma, disinnescata la bomba atomica". Ma Bonafede frena: "Non sono collegate"

"La clausola di collegamento tra questa norma che blocca la prescrizione dopo il primo grado e la legge che ridurrà i tempi dei processi disinnesca quell'effetto bomba atomica che mi preoccupava molto perché oggi i processi hanno una durata infinita".

Esulta Giulia Bongiorno all'indomani dell'accordo raggiunto nella maggioranza e che di fatto rinvia al 2020 la riforma della prescrizione: "Ho sempre detto e ribadito che il dramma italiano è quello della durata eccessiva dei processi. E questo punto sta molto a cuore sia ai magistrati sia agli avvocati", ha spiegato il ministro per la Pubblica amministrazione a Repubblica, "Quindi i tempi dei processi non devono essere solo celeri ma certi. Come? Con il ministro Bonafede siamo d'accordo che bisogna iniziare riducendo i tempi delle indagini che troppo spesso sono sottoposti a proroghe infinite. Da troppi anni si parla di riforme epocali e non si fa nulla. Adesso, in modo trasparente, abbiamo indicato una tempistica chiara: credo sia apprezzabilissimo. Di contro, sarebbe utopistico pensare di realizzare in pochi mesi una riforma seria".

Secondo la Bongiorno, la prescrizione senza riforma del processo penale "avrebbe portato all'impunità". "Ora appoggio questa doppia riforma perché garantisce il giusto equilibrio tra l'esigenza di combattere l'impunità e quella di impedire che un imputato rimanga stritolato per un decennio negli ingranaggi della giustizia. Non mi interessa chi propone un'idea, mi interessa solo il valore di quell'idea".

Ma poco dopo Alfonso Bonafede frena: "Nell'accordo politico questa riforma c'è, ma nella legge anticorruzione che entrerà in vigore a gennaio non c'è collegamento con altre leggi", assicura a Radio Capital, "La prescrizione entrerà in vigore comunque a gennaio. Anche se, ipotesi che neanche prendo in considerazione, cadrà il governo".

Commenti

VittorioMar

Ven, 09/11/2018 - 11:51

..il MINISTERO DELLA GIUSTIZIA E' LA SUA "CASA" NATURALE ...!!!

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Ven, 09/11/2018 - 12:20

Evidentemente la Bongiorno, più preoccupata di conservare la poltrona, saltando da un partito all'altro, di questo accordo non ha compreso un bel niente. Se la prescrizione voluta dai grillini è pessima, cosa cambia se entra in vigore un anno dopo? I medesimi (grillini) smentiscono che l'entrata in vigore della prescrizione sia collegata con la riforma del processo penale. Ma che tipo di accordo hannpo fatto allora? Rimandiamo solo per conservare il potere?

tormalinaner

Ven, 09/11/2018 - 13:07

Non ho votato 5 stelle ma la prescrizione va cambiata perchè permette a molti delinquenti di farla franca. Io ho denunciato tre anni fa alla procura di Milano come componenete del consiglio di amministrazione un grave fatto di evasione fiscale ( migliaia di prestazioni di certificazione gemmologica mai fatturate ) a carico di un'associazione no profit. Fino ad ora non è successso nulla, l'associazione continua senza nessun provvedimanto a carico, l'indagine non è ancora chiusa e la prescrizione ha già cancellato 3 anni di evasione fiscale e nessun indagato! Con questi tempi giudiziari e facile farla franca.

Antenna54

Ven, 09/11/2018 - 14:16

Giggino dice che la nuova prescrizione andrà in vigore dopo l'approvazione della riforma del codice penale; ebbene, perché non han pensato di inserire questa norma all'interno della futura riforma? Di fatto hanno approvato un qualcosa di inutile ma lo han fatto solo per l'immagine: avete visto che noi abbiano approvato pure questo? Che bravi che siamo!!!!!