Bonus 80 e sgravi, ora è caos Di Maio: ritoccheremo l'Iva

Salvini smentisce Tria, l'altro vicepremier resta sibillino Il Codacons avvisa: sarebbe una stangata da mille euro

Giù le mani dagli 80 euro di Renzi: ad una voce, i due vicepremier Di Maio e Salvini insorgono contro le ipotesi di taglio del bonus deciso dal governo Pd e che loro, in una vita precedente, avevano variamente definito «truffa», «elemosina» oppure «mancia elettorale».

Ora però fanno quadrato per difenderlo, dopo le indiscrezioni di stampa che raccontavano di un governo pronto ad abolire quel bonus fiscale e ad aumentare «selettivamente» l'Iva per poter finanziare almeno un piccolo abbozzo delle costosissime promesse elettorali di Lega e Cinque Stelle: flat tax da una parte, reddito di cittadinanza dall'altro. «Indiscrezioni giornalistiche palesemente false», tuona Matteo Salvini, assicurando che «il governo non pensa né di togliere gli 80 euro né di aumentare l'Iva». Aumento che, secondo i calcoli delle associazioni dei consumatori, potrebbe portare ad una stangata intorno ai mille euro a famiglia. Al capo della Lega fa prontamente eco Luigi Di Maio: «Non so chi se la sia inventata, insieme all'aumento dell'Iva, ma sia noi che tutta la Lega ossia tutto il governo è compatto nella volontà di non aumentare l'Iva». A ruota, si allinea anche Palazzo Chigi, che fa diffondere una velina per ribadire i medesimi concetti. Aprendo le porte al sarcasmo dell'ex premier del bonus, Matteo Renzi: «Oggi Salvini difende gli 80 euro. Ieri il governo ha detto che apprezza il mio piano periferie. Prima hanno cambiato idea su caporalato e bonus diciottenni. Dicono: 'Renzi ha un cattivo carattere'. Meglio restare antipatici e fare cose utili che raccontare barzellette. Il tempo è galantuomo».

La replica del guardiano dei conti, il ministro dell'Economia Tria, non si fa attendere: benissimo, non volete toccare il bonus Renzi né la sterilizzazione dell'Iva. Ma da qualche parte i soldi che avete promesso a fiumi vanno trovati. «Siamo aperti a diverse ipotesi: gli interventi possibili per liberare risorse possono essere svariati. Ma è necessario prendere delle decisioni», fanno notare da via XX Settembre. Non si possono dire solo dei no: il blocco dell'aumento Iva, da solo, costa 12,4 miliardi. Gli 80 euro ne costano 9. L'aumento dello spread, per il momento, viene valutato tra i 2 e i 4 miliardi. Ed è tornato a salire, con la preoccupazione degli investitori per il caos italiano, sfondando quota 252. La manovra d'autunno si assesterà tra i 25 e i 30 miliardi, con un deficit che deve assestarsi su una soglia non superiore all'1,6% del Pil. I margini di flessibilità che si stanno trattando con la Commissione Ue saranno quindi limitati, non più di una decina di miliardi di euro. La politica, dunque, deve decidere quali pretese abbassare e dove tagliare, perché tagliare si dovrà. Il viceministro leghista all'Economia Garavaglia, però, sembra dar ragione a Tria: «È molto meglio avere una riduzione strutturale delle tasse piuttosto che un bonus che resta sempre appeso», quindi gli 80 euro vanno riconvertiti in «riduzione fiscale, anziché esborso». E lo stesso Di Maio in serata si lascia sfuggire una frase sibillina: «L'obiettivo è ritoccare l'Iva per non farla aumentare».

Insomma, all'indomani del vertice di maggioranza sulla manovra la confusione regna sovrana. E l'opposizione attacca: «Il governo alla fine sarà costretto ad aumentare l'Iva e la pressione fiscale. E a pagare sarà il ceto medio, anche con Iva e flat tax seletttiva», dice Antonio Tajani. E Mara Carfagna attacca: «Il governo non è capace di individuare obiettivi condivisi, e la confusione viene scaricata sugli italiani. La verità è che reddito di cittadinanza e flat tax, insieme, non si possono fare: la Lega deve decidere se lasciar vincere Di Maio, come sull'indegno decreto dignità, o affermare gli interessi dell'Italia che produce e crea lavoro».

Commenti
Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 10/08/2018 - 08:40

E' difficle riparare i guai prodotti da altri.

lavieenrose

Ven, 10/08/2018 - 08:57

questi prima lanciano il sasso poi, in base all'andamento dei sondaggi e dei commenti vari, ritirano la mano. Ma si può governare una nazione così?

xgerico

Ven, 10/08/2018 - 09:13

@-Contenextus-Ven, 10/08/2018 - 08:40 Lei ha ragione, ma come possiamo spiegarlo a Laura, lei e convinta del contrario!

akamai66

Ven, 10/08/2018 - 09:18

Conosciamo i loro ritocchi:prima le pensioni D'ORO [ignorante come è penso che ne capisca poco anche di chimica dei metalli]poi le tasse, è UGUALE ai KOMPAGNI se non peggio.Sancho panza gli va dietro ma prima o poi ci sarà la buccia di banana che li farà schiantare.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 10/08/2018 - 09:31

Dopo le chiacchiere di Grillo arriva Di Maio, il suo "uomo", il genio dell'ignoranza! Mancano quattrini per i loro progetti? Nessun problema, aumentiamo le tasse! Ergo "ritocchiamo l'IVA". Notare la finezza estrema con cui il bimbo ignorante (fallito all'Università, ma promosso in "grillite") ha presentato la sua geniale soluzione con il "ritocchino" dell'Iva, un'inezia, una cosa da bambini, quale lui é. Salvini! Siamo ad agosto, prepariamoci per l'autunno che si avvicina! Il governo "buffonata" è servito per passare l'estate e per dare una sistemazione alla questione migranti, in modo coraggioso ed esemplare. Ora cominciamo a pensare alle altre cose serie, fra cui il varo di una nuova legge elettorale a doppio turno, di cui non si parla più, quasi fosse un problema risolto! Se vuoi conquistare il centro-destra, cosa che è a portata di mano, occorre che tu allarghi la tua azione … e conquisterai il Paese!

xgerico

Ven, 10/08/2018 - 10:04

Dall'articolo: «L'obiettivo è ritoccare l'Iva per non farla aumentare»..…...Sono io che ho preso un colpo di sole o qualcun' altro?!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 10/08/2018 - 10:12

Criticare è facile ... governare molto meno ...

giovanni951

Ven, 10/08/2018 - 10:17

meglio togliere gli 80€ ch3 sono stati una ingiustizia.

Duka

Ven, 10/08/2018 - 10:18

Capisco che siete una banda di PAGLIACCI che non fa ridere però il Salvini fino a poche ore fA HA SPERGIURATO che l'IVA NON SI TOCCA parole sue pronunciate al TG.

rino biricchino

Ven, 10/08/2018 - 10:44

Effettivamente da sostenitore di questo governo mi sento deluso sulla storia degli 80 euro: eliminarli per recuperare 10 miliardi di euro l'anno sarebbe stato davvero un bel colpo da 5 Stelle (ed un bel colpo ai piddioti!).

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 10/08/2018 - 10:49

abolite gli 80 euro e aumentate l'Iva, sono decisioni da prendere se si vuole tenere i conti a posto. Le mance elettorali di Renzi non sono servite a nulla, solo ad aumentare il debito.

frabelli1

Ven, 10/08/2018 - 11:07

Se aumenteranno l’Iva Anche di mezza punto, altissima in Italia, questo governo cadrà!. Vorrà dire che hanno mentito e si dimostrano incapaci di affrontare qualsiasi cosa. Si comportano come un governo piddini qualsiasi.

titina

Ven, 10/08/2018 - 11:18

xContenextus ed è facile anche fare altri guai, magari peggiori

Klotz1960

Ven, 10/08/2018 - 11:27

Aumentare l'IVA e' pura follia. Senza un incremento radicale dei consumi interni, non c'e' crescita economica.

rise

Ven, 10/08/2018 - 11:54

Congelare gli aumenti contrattuali, se passa flat tax non hanno più ragione di esistere per almeno cinque anni!

moichiodi

Ven, 10/08/2018 - 11:55

@birichino e lanzi. Voi predicate di togliere 80 euro a singoli o famiglie che prendono 1000-1200 euro di stipendio? Solo perchè li ha dato renzi, o perché voi non li prendete? O credete veramente che non ne verrebbe alcun contraccolpo a chi ora li prende?

rise

Ven, 10/08/2018 - 11:59

I consumi interni vanno dirottati su beni e servizi necessari (istruzione, assistenza anziani, mutuo, beni di prima necessità, ecc..), non esportiamo più e rischiamo soltanto di erodere il risparmio interno a favore di aziende che sono delocalizzate o straniere (tessile, elettrodomestici, telefonia, calzaturiero e persino i gianduiotti).

ripack51

Ven, 10/08/2018 - 12:23

caro XGERICO non siamo noi che ha preso un colpo di sole, è questo pischiello che ogni giorno cambia idea, dice tutto e il contrario di tutto, vedremo cosa succederà a settembre, ma se Salvini è furbo fa saltare il tavolo e sarebbe ora

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Ven, 10/08/2018 - 13:04

Non capisco il perchè di tutto questo masochismo,per Lega e m5s sarebbe folle e suicida colpire il proprio elettorato con nuove tasse,dirette o indirette che siano,pur di non toccare la base elettorale del PD,veri e unici beneficiari degli 80 euro mensili elargiti da Renzi,o per non toccare quella valanga di opere pubbliche messe in cantiere per 120 miliardi. Sinceramente dubito che cio' avverra' e se,da un lato,non torna che non si parli piu' di galera VERA per gli evasori e di lotta all'elusione,dall'altro,la nomina del Generale Maggiore fa ben sperare. Con tutte le "mangiatoie" tuttora operative,di roba da tagliare ce n'è a iosa,accanirsi ancora sul ceto medio non avrebbe senso e,tra le altre cose,resusciterebbe sia il PD che Forza Italia,il che mi sembra pura fantascienza;anzi,questo articolo sembrerebbe scritto da e per loro.

WSINGSING

Ven, 10/08/2018 - 13:04

Come leghista ho fiducia in Matteo Salvini in merito al NO aumento IVA. Infatti non avrebbe senso togliere da subito denaro agli italiani per poi restituirlo chissà come e chissà quando con la flat tax. E non mettiamoci in testa altre minchiate. Se si parla di aumento IVA si parla di aumento dal 22 al 24% e non dei ritocchi dal 10 all'11% (quote agevolate) che costituiscono IL MINIMO del gettito.

Nick2

Ven, 10/08/2018 - 14:06

Comunistialmuro, TUTTI i lavoratori dipendenti che hanno reddito inferiore a 26 mila euro annui lordi hanno diritto al bonus di 80 euro. Spiegami, per favore, perchè sei convinto che gli unici beneficiari siano la base elettorale PD. Sono curioso...

Duka

Ven, 10/08/2018 - 14:13

Governare mettendo le mani in tasca degli italiani lo hanno fatto tutti magari anche con più eleganza eccezion fatta per il governo del bullo di Rignano, il peggiore in assoluto dal dopoguerra unitamente al "pigmalione" che lo ha impoltronato. la novità che Vi renderebbe davvero unici sarebbe quella di DIMETTERVI per palese incapacità.

rokko

Ven, 10/08/2018 - 14:15

Per sintetizzare il Lega/5S pensiero, il Jobs Act faceva schifo, ed hanno fatto un decreto dignità che è praticamente identico al Jobs Act salvo l'aggiunta di qualche codicillo demenziale come le causali per chi assume a tempo determinato. Gli 80 euro facevano schifo ma ora non si toccano. E così via. Secondo me occorre essere coerenti. Per quel che vale, dico quello che penso io: gli 80 euro li avrei fatti saltare, perchè è una spesa corrente non legata ad obiettivi o merito, ma distribuita a pioggia, dunque non utile all'economia; piuttosto avrei utilizzato gli stessi soldi per incentivi fiscali o per ridurre il cuneo fiscale. Riguardo il Jobs Act, per me andava benissimo così come era e non avrei toccato nulla.

Ritratto di Coralie

Coralie

Ven, 10/08/2018 - 14:19

Giggino, ritoccati il tuo stipendio che e' sproporzionato alla tua istruzione, al tuo valore ed alle tue competenze (nel senso di capacita'). Ha pero', che salto: da disoccupato, o occupato saltuariamente allo stadio a vendere panini e bibite (a + o - zero Euro), a ministro da 15.000 Euro mensili: i furbi nascono di piu' a Pomigliano! Vuoi vedere che nel PS. (Post Scriptum) del contratto di governo c'e' scritto come fare i soldi senza lavorare!

stefi84

Ven, 10/08/2018 - 15:11

Togliere gli 80 euro! così si potrà evitare l'aumento dell'Iva, che del resto è arrivata agli attuali livelli proprio per quei 10 mld. Adesso è agosto e non è opportuno parlarne (secondo la politica del randello, cioè si fa senza anticipare nulla, infatti stanno già dicendo "stai sereno"...), ma secondo me è già nel programma del governo( a settembre) così si potrà finanziare la flat tax e recuperare da un'altra parte quello che si è perso. Poi si sta pensando a un riordino degli incentivi fiscali, sono più di 280, ma ciò che conta è non toccare i principali e cioè le spese mediche, le ristrutturazioni, i mutui ,le donazioni e poche altre onde evitare... crolli elettorali.

Ritratto di Finfurfen

Finfurfen

Ven, 10/08/2018 - 19:18

Bravo iva al 15% e sgravi fiscali. Vedi che roba vien furi he he