Boschi: "Introdurremmo il diritto al cibo in Costituzione"

Il ministro per le Riforme rivendica l'operato del governo e loda Mattarella: "ha una sobrietà innata"

“Apprezzo il buon cibo, e penso si veda”. Parole del ministro delle Riforme Maria Elena Boschi che, intervistata dal Corriere Fiorentino, parla della sua Firenze dove questo fine settimana si ritroveranno molti membri del governo e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per discutere di Expo. “Secondo me – spiega il ministro - è davvero un’occasione preziosa per il nostro Paese, perché non sarà soltanto un’importante vetrina per il settore agroalimentare e per le nostre eccellenze, ma anche un momento di grande interesse da tutto il mondo verso l’Italia, la nostra cultura artistica, letteraria e non solo culinaria”. E sulla tempistica dei lavori la Boschi non ha dubbi: “I padiglioni sono ormai completati: manca un mese e ci faremo trovare pronti. Rispetto a un anno fa la situazione è cambiata: dopo lo scandalo, grazie al governo e all’operato del presidente Cantone, abbiamo fatto pulizia”.

L’azione del governo, secondo il ministro, non sta trascurando nemmeno il tema dell’alimentazione e del made in Italy. Da un lato “con la riforma della scuola – ha spiegato la Boschi - presentata ieri alla Camera, introdurremo l’educazione alimentare nei programmi scolastici” e dall’altro “quest’anno il nostro Governo ha avviato negli Stati Uniti una campagna di comunicazione sulla qualità dei nostri prodotti, anche per spiegare che il Parmigiano non si produce nel Wisconsin”. E poi arriva l’annuncio un po’ ambizioso ma soprattutto demagogico: “Expo è l’occasione giusta del per lanciare l’idea del diritto al cibo nella Costituzione, come già esiste in 23 nazioni. E noi saremmo il primo Paese a farlo in Europa. Ma la cosa importante, poi, sarà garantirlo davvero questo diritto”. Immancabile la sviolinata verso la Toscana, regione all’avanguardia nella lotta allo spreco del cibo, e verso il presidente Mattarella che ha una “innata sobrietà”, molto presente anche nelle politiche del governo. “Da un anno – conclude la Boschi - stiamo facendo tantissimo per tagliare i costi della politica in modo serio. Dopo il tetto ai maxi stipendi dei manager pubblici, sono arrivati i dati sulla vendita delle auto blu, grazie a cui sono stati ricavati 900 mila euro”.

Commenti
Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Sab, 28/03/2015 - 14:35

'Diritto al cibo'? Altra cretinata che puzza di deriva progressistica votata soltanto alla distruzione della Società. Se arrivassimo a tanto, chi lavorerebbe più per procurarsi da mangiare? Solo in pochi. Il Resto starebbe sulle spalle di quei pochi. Senza contare l'invasione di morti di fame. Queste teste subumane, con i loro diritti da dare a cani e porci, non sanno più che cosa inventarsi per apparire al passo dei tempi. Tempi bui, molto bui.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 28/03/2015 - 14:48

Egregia boschi ,e se introducessimo anche qualche DOVERE non crede sarebbe opportuno???? In quanto ai tagli sui costi della politica non mi sono accorto,ma probabilmente mi sarà sfuggito.

MEFEL68

Sab, 28/03/2015 - 15:30

Se voi politicastri foste meno esosi, meno spendaccioni, più onesti e più capaci, forse di cibo ce ne sarebbe molto di più.

COSIMODEBARI

Sab, 28/03/2015 - 15:46

C'è già il diritto al lavoro, e il lavoro manca a quasi la metà degli italiani. Se mettono pure il diritto al cibo è per essere in tono con i dati sulla disoccupazione.

angelomaria

Sab, 28/03/2015 - 16:43

leccapiledi famiglia di ladri!!!

angelomaria

Sab, 28/03/2015 - 16:47

ma non l'hanno appena fatto per l'interessi e banca di famiglia se non l'avessi saputo non ci avrei creduto di qaqnto idiota sia diventata la popolazione nostrana che indifferentement che li freghino omeno li mettono sempre dove non dovrebbero!!!!!

angelomaria

Sab, 28/03/2015 - 16:48

epoi fatemi sapere dove ecosa sia facendo il nostro???miracolato MATTARELLA !!! e noi che volevamo il mattarello!!!

Anonimo (non verificato)

cgf

Sab, 28/03/2015 - 17:27

Mangiate meno voi [politici] e ci sarà più pane per tutti

cgf

Sab, 28/03/2015 - 17:27

questa non è la figlia di quello che...

baio57

Sab, 28/03/2015 - 17:28

Ministra Boschi ,innanzi tutto ci illumini sull'inchiesta per "insider trading" in cui è coinvolta pure una "certa" Banca Etruria ,poi veniamo pure alle cxxxxxe sul cibo a gratissssss.

m.nanni

Sab, 28/03/2015 - 21:45

hanno una visione da Caritas dell'Italia. alzate le pensioni minime e assicurate il lavoro o le condizioni del lavoro per tutti che il cibo viene da se.

Anonimo (non verificato)

paco51

Lun, 13/04/2015 - 18:43

Io penso che abbiamo dei problemi! tanti e grossi! Che caxxo centra il diritto al cibo:! nessuno ( di quelli validi e sani) ha diritto a nulla deve lavorare e guadagnarselo, con sta soria dei diritti chi lavora e produce se lo trova sempre li"! ma gli sta bene , mai che votassero a destra, ma destra estema , tipo socialista e nazionale.!