Bossi stronca Salvini: "Sta facendo una c... pazzesca"

Bossi critica la decisione di Salvini, ratifica ieri dal consiglio federale della Lega, di tigliere la parola "Nord" dal simbolo del Carroccio: "La nostra gente è qua, i nostri voti sono qua e sono sempre stati qua, cioè al nord"

Non è la prima volta e forse non sarà neanche l'ultima che il senatùr prende di mira Salvini. Come riporta il Foglio Umberto Bossi all'uscita dal consiglio federale della Lega, riunito venerdi nella sede milanese di via Bellerio, non ha usato mezze misure nei confronti del segretario: "Salvini sta facendo una cagata pazzesca".

Ma a cosa si riferiva il fondatore della Lega? "La nostra gente è qua - ha detto con tono cupo - i nostri voti sono qua e sono sempre stati qua, cioè al nord". Per Bossi l'attuale leader Matteo Salvini "fa male i calcoli". Quando gli hanno provato a chiedere "o la va o la spacca", il senatùr ha mormorato: "La spacca".

La lega compatta ha detto sì alla proposta di Salvini: presentare un simbolo elettorale unico per tutta Italia, senza la parola "Nord". La decisione è stata adottata dal consiglio federale del carroccio, i cui lavori sono durati circa un paio d'ore.

Al centro della riunione c'è stata anche la questione della trattativa dopo il referendum sull'autonomia che - ha spiegato Salvini - "sarà gestita dai due governatori, quello della Lombardia Maroni e del Veneto Zaia. "Tra i due c'è accordo su come trattare col governo centrale", ha detto il segretario leghista. Salvini ha poi chiarito che le negoziazioni e i modi in cui saranno condotte le trattative post referendum col governo nazionale per le maggiori competenze alle due regioni "saranno gestite dai due governatori del Veneto e della Lombardia", delineando così una scelta da parte della Lega di fare un passo indietro e lasciare il campo su questa vicenda ai presidenti delle due Regioni in cui domenica si è svolta la consultazione referendaria.

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 28/10/2017 - 12:38

E tu caro Umberto quando hai dilapidato il patrimonio di credibilità della Lega con la tua gestione allegra dei fondi che cosa hai fatto ? Ringrazia Salvini che a Pontida non ti ha fatto parlare perché t fischierebbero ancora le orecchie per i fischi. Grazie di tutto, ma ormai sei il passato , fai il pensionato e lascia lavorare chi nella Lega fa una battaglia per vincere e governare l'Italia non per sopravvivere nelle valli.

19gig50

Sab, 28/10/2017 - 12:47

Umberto pensa alla salute che ce n'hai perducaate.

VittorioMar

Sab, 28/10/2017 - 13:01

...SI RASSEGNI !..NON E' PIU' LA LEGA DI BOSSI..E' QUELLA DI SALVINI !!!...O CI TIENE TANTO A TORNARE AL 2/3% ??

Ritratto di italiain

italiain

Sab, 28/10/2017 - 13:01

Bossi taci! Peggio di te non ha fatto nessuno.Tu ancora oggi ti muovi a spese nostre. Stai buono e non farti piu ne vedere ne sentire.

Anonimo (non verificato)

lorenzovan

Sab, 28/10/2017 - 13:07

da un lato ha ragione Bossi...ma la stoia recente ha insegnato che la Lega nordista...non ha voti abbastanza da mettere sul piatto in un governo di dstra...dunque come disse enrico quarto..parigi val bene una messa...

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 28/10/2017 - 13:33

Quando l'ho conosciuto a cena in pizzeria Gennaio 93, mi ha detto"tu di politica non capisci niente" (l'ultima parole era diversa) ed aveva ragione allora. Ora sei Tu Umberto che non capisci piu niente!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

routier

Sab, 28/10/2017 - 13:36

C'è chi ha affossato la Lega e chi l'ha fatta rinascere. Preferisco il secondo!

venco

Sab, 28/10/2017 - 13:38

Il Bossi ha fatto solo enormi danni alla Lega e pure al nord.

Alessio2012

Sab, 28/10/2017 - 13:43

Bossi ha ragione. Salvini non è credibile, è solo una rovina per il centrodestra. Chiunque altro, fondando un partito qualsiasi che non fosse stato di sinistra, avrebbe preso il doppio dei voti.

carpa1

Sab, 28/10/2017 - 14:12

Le esternazioni di Salvini stanno rendendo sempre più difficile decidere a chi dare il voto nel cdx! Non si dimentichi che l'ancestrale problema della cattiva politica nonchè della burosaurocrazia in questa disastrata Italia è stato proprio causato dell'invadenza del "terrone" (non in senso genericamente dispregiativo ma tanto per distinguere il bravo e laborioso meridionale da quello he non lo è) nei gangli statali, ora reso ancor più virale dall'ascesa di una sinistra sgangherata che ha amplificato ancor più, ove possibile, il problema.

bruco52

Sab, 28/10/2017 - 14:35

Bossi ha fatto la Lega Nord, ma non ha mai convinto del tutto i cittadini del nord...sognava la Padania, contro Roma ladrona e fece perdere in un anno, al produttore emiliano del latte "Padania" 800 milioni (in lire) di fatturato sulla città di Roma, tant'è che dovettero cambiare il nome sulle confezioni....nessun cittadino del Nord ha guadagnato qualcosa con le velleità leghiste, se non lui e i suoi parenti più stretti...niente autonomia, niente federalismo e niente indipendenza, solo tante parole, volgarità e false promesse...Bossi vai a riposarti, goditi la pensione e stai zitto o perlomeno non dire scempiaggini, non più almeno...

nopolcorrect

Sab, 28/10/2017 - 14:38

Bossi ha fatto il suo tempo,io vivo a Roma e voterò per la Lega.

teo44

Sab, 28/10/2017 - 15:34

comincio a pensare di non essere in linea con il pensiero di questa testata ma non è un problema ci sono altri posti dove poter comunicare il proprio pensiero. grazie dell'ospitalità

Giovanmario

Sab, 28/10/2017 - 15:56

se quel cervellone di salvini toglie la parola nord.. forse prenderà i voti dei pugliesi e calabresi.. ma perderà quelli dei lombardi, veneti e piemontesi.. che furbata!

mumble

Sab, 28/10/2017 - 16:29

Al di là del gioco delle tifoserie - viva Salvini, a morte Bossipeggiodialcapone - che mi interessa poco, la questione è politica: Salvini non capisce che la restaurazione dei vecchi resti degli stati nazione travolti dalla globalizzazione non potrà mai vincere contro l'eurocrazia. Di più: la storia insegna che le restaurazioni falliscono sempre. L'unico modello istituzionale che uscirà dalla globalizzazione sarà quello delle piccole patrie: aveva ragione Miglio a dire che lo stato nazione sarebbe morto indipendentemente dalla Lega e nonostante la Lega. Sono processi storici che sfuggono a chi pensa solo alla poltrona da assicurarsi per le prossime elezioni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/10/2017 - 21:12

La lega è la diga contro il comunismo dilagante, contro l'invasione di clandestini e terroristi di tutto il mondo. Il resto sono solo chiacchere.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Sab, 28/10/2017 - 23:07

La Lega dovrebbe essere la diga verso lo Stato italiano, che è lo strumento del Vaticano pro invasione di clandestini e terroristi di tutto il mondo. Il resto sono solo chiacchiere.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 28/10/2017 - 23:24

Le decisioni della Lega Nord le abbiamo capite, vedi il niet del 1996, la rivoluzione della legge Bossi-Fini operata con la Turco-Napolitano, la riforma parziale della Costituzione nel 2005 boicottata con il referendum nel giugno 2006, senza rimpianti sui costi di un referendum, resta da capire dove ci porteranno i "triumviri" della sinistra visto che si azzannano fra di loro agli zebedei per avere il primo posto in lista. Vale il motto che 75 anni fa i carristi della Folgore a El Alamein si guadagnarono sulla lapide in loro ricordo: MANCÒ LA FORTUNA NON IL VALORE?