Landini alza il tiro: "Renzi premier non eletto, democrazia a rischio"

Landini sogna un nuovo partito: "È ora di sfidare Renzi". Civati: "Parliamone". Ma la Camusso lo chiama a rapporto

Un asse tra sindacati e sinistra politica, vasto e trasversale, che si opponga in maniera chiara a Matteo Renzi e al suo governo. Maurizio Landini, a quarantott'ore dalla "sortita" sul Fatto Quotidiano, scende di fatto in campo, pur senza smettere i panni del sindacalista, alzando il livello dello scontro con il premier.

Mentre il "caso" del segretario della Fiom già agita Cgil, sinistra e minoranza dem, incassando l'investitura di Sel e il gelo dei bersaniani, in serata è lo stesso Landini a tornare sulla potenziale discesa in campo, negando ogni aspirazione a fondare un partito ma parlando, nella sua replica all'attacco di Renzi, quasi da "padre" di un nuovo progetto politico: "Io sconfitto? La Fiom ha 350mila iscritti, più del partito di Renzi. E non facciamo cene da 1000 euro". "Io voglio a continuare a fare il sindacalista", chiarisce Landini a Ballarò senza arretrare di un millimetro dall'idea di una "vasta coalizione sociale" che si opponga a un premier, che "pur non essendo stato eletto, sta cancellando lo Statuto dei lavoratori. E' a rischio la tenuta democratica del Paese".

Le parole del segretario della Fiom destinate ad aprire il dibattito in tutta la sinistr. Per il momento, però, solo Pippo Civati opta per spezzare chiaramente una lancia a favore del numero uno delle tute blu. "Con Landini parlerò ma di persona. E credo sia il momento che tutti quelli che si interrogano su un nuovo partito a sinistra facciano altrettanto". In pochi, tuttavia, nel Pd al momento sarebbero d'accordo. Non lo sarebbero i bersaniani che, con Miguel Gotor, tornano a ribadire come la battaglia vada fatta "dentro il partito", impedendo "una deriva neocentrista che è il cuore del disegno di Renzi". Tace Gianni Cuperlo mentre Stefano Fassina apre al senso della "coalizione sociale" indicata da Landini: "Pone un problema vero: il lavoro, nonostante lo sforzo di alcuni di noi e di Sel, non ha un'adeguata rappresentanza".

Un chiaro plauso arriva da Nichi Vendola ("è una risorsa, non certo un problema") che da mesi è impegnato a creare un fronte comune che dentro e fuori il Parlamento si opponga al "renzismo". Certo, i rischi di una discesa nell'arena politica, per Landini, già sembrano profilarsi all'orizzonte, complice - fanno notare in Transatlantico - la potenziale caduta in un "poco produttivo" dualismo mediatico con Renzi. E non mancano gli effetti anche sul fronte sindacale, dove oggi fa rumore l'incontro tconil segretario della Cgil Susanna Camusso. Un vertice apparso, nonostante Landini precisi che fosse in agenda da settimana, quasi come una "convocazione a rapporto" dopo l'intervista di sabato.

Commenti
Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Lun, 23/02/2015 - 16:23

Ormai siamo in mano ai comunisti che nel giro di poco tempo trasformeranno l'Italia in uno stato tipo Sudafrica , chi riesce a dileguarsi altrove portandosi dietro tutto fa sicuramente bene..

angelomaria

Lun, 23/02/2015 - 16:26

i cancri dalle mille metastasi a confronto vinca nessuno se renzi si fa furbo faccia unaltro dei sui decreti che paghino le tasse come in tutto il resto del mondo!!ma dubito ne abbia le scusate palle!!!

erbamala

Lun, 23/02/2015 - 16:28

botte da orbi a sinistra... di renzi. Che intanto gongola e ringrazia....

glasnost

Lun, 23/02/2015 - 16:44

Se, come dice il Foglio, si è rotta la cinghia di trasmissione PD-Sindacato, resta però ben salda la cinghia di trasmissione PD-Magistratura.

linoalo1

Lun, 23/02/2015 - 16:49

Da quanti mesi va avanti questa sceneggiata?E chi ci crede più?PD contro Renzi,Sindacati che litigano tra loro!Ormai,dovrebbe essere chiaro a tutti!Tutto fumo negli occhi ai Creduloni!Tra qualche giorno saranno ancora tutti a braccetto,brindando alla conquista dell'Italia!Lino.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 23/02/2015 - 16:53

landini che vuole fondare un partito ... farebbe qualsiasi cosa pur di non lavorare.

ilfatto

Lun, 23/02/2015 - 17:00

@angelomaria...mi scusi ma più la leggo e più mi preoccupo...di che patologie soffre?

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 23/02/2015 - 17:01

Non cadeteci, recitano a soggetto la solita particina a puntate. Vecchia sceneggiata, consunta, bisunta come una cotenna di cinta senese o fiorentina. Solito copione: camusso "contro" landini... o la boldrini che rimbrotta puporenzi. Più che altro non calcolateli.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 23/02/2015 - 17:06

>glasnost< L'hanno capito da molto tempo! Il potere non è più nella disponobilità dei sindacati ,per quanti sforzi facciano. Quelli del PD ormai lo sanno: il vero potere è ormai appannaggio della magistratura che indirizza le leggi,boccia quelle che non le garbano,mette sotto inchiesta e condanna i loro(del PD) avversari politici e via condannando. Ormai chi parla più di riforma della magistratura?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 23/02/2015 - 17:09

Le anime comuniste sono molteplici tra le quali si è sempre notata la CGIL. Ora la Camusso: non vuole che il sindacato diventi una forza politica. Ma quando mai se lo è sempre stata. Con queste sparate ci prendono pure per cretini. Della serie: quando si vuol negare a tutti i costi l'evidenza per non sentirsi responsabili del disastro sociale ed economico italiano.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 23/02/2015 - 17:22

Questi inutili ed inefficacissimi sindacalisti hanno permesso a Renzi di affossare l'Italia. Da oggi chi ha il contratto a tempo indeterminato "vecchio stampo" non cambierà più lavoro neanche sotto tortura. Non solo! Le aziende con più di 15 dipendenti faranno di tutto per creare nuove società che permettano, tramite trasferimenti coatti di personale, di determinare una "riassunzione" anche di quelli stessi lavoratori, inglobandoli nel nuovo regime a "tutele crescenti". Nel giro di pochissimi anni tutti i lavoratori privati saranno in regime di schiavitù, mentre quelli pubblici cominceranno a costruirsi i bunker dove rinchiudersi nel momento dello scoppio dell'inevitabile guerra civile. Ancora oggi stento a credere che un Parlamento di uno Stato che si definisce democratico stia permettendo il varo di un simile abominio!

tormalinaner

Lun, 23/02/2015 - 17:25

Sentire Landini che parla di nuovo partito mi viene da ridere, lui che è ancora politicamente fermo al comunismo anni 50'. Vuole creare un nuovo partito vintage, per i romantici....roba da museo.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 23/02/2015 - 17:29

angelomaria, il suo post è proprio difficile da capire.

geronimo1

Lun, 23/02/2015 - 17:29

In effetti MARKOSS ha ragione: vista la piega che sta prendendo il paese tra dieci anni saremo come il Nicaragua. Tutti pezzenti uguali (sara' finalmente conseguita l' "equa spalmatura della miseria") con pensioni da seicento Euro dopo 45 anni di contriuti, mentre il neo-sbarcato dal gommone ne avra' immediatamente 500,00, e telefonera' subito a nonni e genitori: "Ricongiungiamoci (e giu' pensioni), qui c'e' la pacchia!!!!!!!"

flip

Lun, 23/02/2015 - 17:34

landini, dopo che ha rovinato e illuso i lavoratori (ma a certi gli sta bene!), adesso vuole distruggere del tutto anche la poca Italia che è rimasta. Non ha mai fatto niente in vita sua, ha campato con i soldi carpiti ai lavoratori ed ora vuole continuare a fare niente. altro insulso e insignificante partitello di sinistra. eventualmente da mantenere.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 23/02/2015 - 17:43

BOTTE DA ORBI FRA CAMUSSO E LANDINI - Speriamo si facciano male !

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 23/02/2015 - 17:43

Fanno finta di litigare fra loro, ma il potere li metterà tutti d'accordo, come sempre.

acam

Lun, 23/02/2015 - 17:43

non si rendono conto che Hanno disfatto la base sociale su cui poggiavano, non possono garantire ne rosett ne prosciuto come fa marchionne con lui almeno la rosett e i prossciutto solo di domenica :)

acam

Lun, 23/02/2015 - 17:45

angelomaria Lun, 23/02/2015 - 16:26 ??? e sarebbe?

terzino

Lun, 23/02/2015 - 17:56

Non diventare forza politica, perchè sinora cosa hanno fatto?

gneo58

Lun, 23/02/2015 - 17:59

ma perché non vanno a lavorare ?

Valvo Vittorio

Lun, 23/02/2015 - 18:24

Pensare che il sindacato di sinistra faccia politica sia una distorsione ottica! Il sindacato di sinistra è stato ed è un partito politico! Il gioco delle parti, in questi casi, mi disgusta. Possono illudere utili allocchi, non di certo chi segue pedissequamente i loro comportamenti. L'ingresso dell'Italia in un ambiente europeo ha scoperto i loro comportamenti irresponsabili. Hanno illuso parecchi lavoratorio per pochi spiccioli in più (si ricordi la frase di Bertinotti: pochi maledetti ma subito). Prodi ha messo a nudo il RE SINISTRA!

roberto1970

Lun, 23/02/2015 - 18:26

Botte da orbi a sinistra invece a destra si vogliono tutti bene...bananas

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 23/02/2015 - 18:26

queste botte da orbi dimostrano un paio di cose: che renzi sta mettendo zizzania tra i suoi :-) e la seconda cosa è che le idee della sinistra finiscono quasi sempre in fallimento! basti ricordare la riforma di fornero... ma come fate a proporre cose assurde????

Joe Larius

Lun, 23/02/2015 - 18:31

Nella mia vita professionale, ho portato a termine più di duecento cantieri un buon terzo dei quali riguardava gallerie e il resto dispositivi di sicurezza statica di scavi ed edifici e sondaggi. I miei ragazzi costituivano la parte più importante di ogni processo, era con loro che riuscivo a realizzare in modo impeccabile l'efficacia dei trattamenti e la sicurezza degli obbiettivi che ne derivava. Sindacati si sono presentati due o tre volte nei nostri cantieri di galleria e una mezza dozzina nei relativi cantieri delle imprese generali: ad essi gli operai hanno sempre proposto due obbligate soluzioni: o lasciare il cantiere con i mezzi normali o a pedate nel sedere. Bisogna comprenderli: sono lavori da Uomini:

unosolo

Lun, 23/02/2015 - 18:36

Landini ragiona come una persona che sa cosa si prova nella vita reale, la Camusso ragiona da industriale e mantiene vivo il rapporto sia con i suoi che con il governo , un piede su due staffe , intendiamoci non è sola come lei gli altri due sindacati maggiori e la CISNAL ormai accantonata. I Lavoratori quelli del PIL reale sono stati abbandonati come i pensionati. Abbandonati da sindacati e politici specie quelli di sinistra storica ormai insediati nei vertici del potere con più pensioni e vitalizi , qualcuno anche con altri incarichi che portano molti soldini , come nei CDA o commissioni strane, missioni , insomma loro vivono un' altra realtà.

masaniello

Lun, 23/02/2015 - 18:43

Ormai la destra - o, come la chiamava l'ex cav, il centrodestra - è morta e sepolta. Siccome il dibattito politico e la lotta per il potere non possono avere fine, questi si svolgono ora solo all'interno del PD, l'unico partito - che diventerà in breve tempo il partito unico - rimasto sulla scena. Mettetevi pure il cuore in pace. Il centrodectra sotto la guida di un incapace non è mai stato organizzato come un vero partito. Adesso, dopo Fini, Casini, Alfano ed altri milioni, è l'ora di far fuori Fitto. E resterà un partito da prefisso telefonico.

Marcolux

Mar, 24/02/2015 - 02:16

Forza Landini, forza comunisti incalliti, questa volta tifo per voi, che alla fine siete più onesti di quel venditore di pentole fiorentino, solo fumo e niente arrosto. Siete comunisti, e sappiamo cosa volete e come governate, ma almeno lo dite, mentre Renzi è un pagliaccio asservito ai poteri forti. Il paradosso è che se Renzie cade non è per la destra che non esiste più, bensì ad opera del suo partito, dove c'è di tutto, dai dempcristiani ai comunisti più rossi. Tutti unisti anche col naso tappato, in nome dell'anti berlusconismo, che oggi non ha più senso. Berlusconi si è rovinato con le sue mani e non fa più paura, anzi! Per i comunisti è bene se rimane leader del centrodestra, perchè è garanzia di vittoria. Berlusconi non lo votano più neanche i suoi figli. E' strafinito!

Iacobellig

Mar, 24/02/2015 - 06:22

ha ragione Landini quanto detto su Renzi, non eletto sta trattando argomenti molto importanti e delicati per gli italiani e per il paese, e non se lo può permettere. Il nuovo presidente della repubblica sembra solo interessato alla poltrona e stipendio, se non interviene su questioni serie vome il lavoro ecc. quando interviene?

vince50_19

Mar, 24/02/2015 - 06:23

Landì, te ne sei accorto solo ora? Sveglia ragazzo .. E' da una vita che il prode wannabe toscano predica, fa bla bla bla, ma pare si limiti solo a questo tranne qualche rara eccezione.. Basta ricordare quello che ha detto ad inizio mandato, che ancora non ha portato a termine (prima cento giorni ora mille - cantando il noto motivetto di Baglioni - domani quanti altri ancora?) fra una legge elettorale, una riforma del senato.. ancora tutto per aria, per intendere che Fassina ebbe ragione a dire che Renzi è la punta di diamante della Troika (natale 2014). E si rinfacciano di santa ragione fra loro, però altro non fanno perché anche la sx. dem. tiene famiglia, come i destri sinistrati di Ndc (non Ncd). Così come a dx litigano pare sulla supposta morte del patto dei la@@@roni .. ahahahaha ..

rigadritto

Mar, 24/02/2015 - 07:27

Joe Larius Lun, 23/02/2015 - 18:31 ... caspita che storia toccante, proprio da veri Uomini: sembra un film di Clint Eastwood

vittoriomazzucato

Mar, 24/02/2015 - 08:38

Sono Luca. Landini ha circa 55 anni e si sveglia adesso con l'affermazione: Renzi è un presidente non eletto. Dal 1948 l'Italia ha avuto presidenti non eletti, ma sempre nominati dalla coalizione politica che si formava dopo le elezioni. In genere un presidente di governo durava un anno e poi per una crisi politica veniva cambiato dal parlamento eletto ogni 5 anni. Si metta d'accordo con BERLUSCONI per una fulminea variazione costituzionale che lasci ai cittadini l'incarico di eleggere il presidente del governo e non esca con affermazione che la sua parte politica così vuole. GRAZIE.

vince50

Mar, 24/02/2015 - 09:15

Effettivamente c'è un rischio Democrazia,cioè rischio ipotetico che in Italia ci possa essere la vera Democrazia e non la dittatocrazia rossa camuffata.Nuovo partito?,senza dubbio un'ulteriore tentacolo in aggiunta agli altri,ma tutti facenti capo alla piovra rossa a cui non si può sfuggire.

eternoamore

Mar, 24/02/2015 - 09:15

GLI ISCRITTI ALLA FIOM LO HANNO SCARICATO E QUINDI VADA A LAVORARE SE LO TROVA UN LAVORO,ALTRIMENTI VADA A CHEDERE L'ELEMOSINA

macchiapam

Mar, 24/02/2015 - 09:16

La democrazia è assai più a rischio con gente come Landini che - assieme ad altri ingombranti personaggi - interviene pesantemente nel dibattito politico pur essendo privi di responsabilità parlamentare. E' ora di finirla: il sindacato faccia il suo mestiere e lasci la politica ai parlamentari.

eternoamore

Mar, 24/02/2015 - 09:18

SINDACATI SPARITE PER SEMPRE, BASTA RUBARE I SOLDI AGLI ITALIANI SENZA LAVORARE

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 24/02/2015 - 09:22

Landini... t'accorgi un po' tardi della "Democrazia stuprata" da Puporenzi e da suo "nonno" Napolitano, l'"ultimo dei Bolscevichi". E poi... quale Democrazia... quella "Proletaria" per caso? Ma vai "a hahare" direbbero in Toscana. Accomodati però, scendi in campo c'è posto, ci sono i "dissidenti-dem" e pure grillini, poi c'è quel vendola, c'è persino un ferrero e un diliberto da recuperare dalla differenziata... insomma un altro grande "Partito dei Lavoratori". Sapessi poi quanto "se magna" con un Partito... datti da fare alla svelta, il tempo è denaro, frusciante e sonante. ----------------------

carpa1

Mar, 24/02/2015 - 09:30

Ma dove vive Landini? Oppure era in letargo? Guardi che Renzi è solo l'ultimo dei PdC non eletto! Prima di lui Letta e Monti, per il quale è stato addirittura ordito un complotto internazionale per mettercelo. E guarda caso, ordito da chi? Dalla sua sx moralizzatrice. Può solo stare zitto e incassare come è abituato a fare. E adesso, provi ad andare a lavorare se ne è capace invece di cercare la bella vita in politica, dove si campa nel migliore dei modi a spese dei contribuenti, semplicemente dando fiato alla bocca (ed a qualcos'altro, giudicando dai discorsi che spesso e volentieri si sentono).

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 24/02/2015 - 09:50

Persino al "proletario" Maurizio Landini, ieri sera dalla Gruber, gli è sfuggito tra i denti che "Berlusconi è stato molto migliore" di Pupone detto renzi, riguardo l'Art 18. Ah Sìiii? Adesso lo ammettono? FINALMENTE. Grandi e grossi "pezzi di merxa"!! Ma com'è allora, compagno Landini, che con Puporenzi non sono state messe a ferro e fuoco tutte le città d'Italia come era "scontato" con Berlusconi? DISONESTI! Fin nel midollo, Intellettualmente e Socialmente i più grandi disonesti, nella Storia della Repubblica Italiana. Se non criminali legalizzati!

pbartolini

Mar, 24/02/2015 - 09:55

Ma in fin dei conti il partito di RENZI rappresenta (in teoria ) il CENTRO sinistra, pertanto al momento la deriva, se di deriva trattasi, é verso il CENTRO, la cosa bizzarra é che per derivare al Centro serve un segretario che ha fatto e vinto a man bassa le primarie nel PD, con il consenso di tutta la sinistra. I bastonati sono quelli del centro destra , e di questa l'anima di destra perché i centristi, sotto sotto fano il tifo per RENZI contro la vecchia guardia del PCI ( perché questo sono!). In sintesi Renzi vuole rappresentare e lo sta facendo l'anima del Grande Centro , se riuscirà o no lo vedremo.....ma il fatto che cerca di togliere dal panorama politico gli emblemi della sinistra Comunista ben venga.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 24/02/2015 - 09:56

Ma guarda tè! Landini ha scoperto l'acqua calda!

terzino

Mar, 24/02/2015 - 10:02

Premier non eletto, e solo ora se ne accorge? ma alle primarie lui era andato a votare?

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 24/02/2015 - 10:02

IN ITALIA NON E' PREVISTA L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO!!! Il Presidente del Consiglio riceve l'incarico dal Presidente della Repubblica e ottiene la fiducia del Parlamento. In questo momento Renzi ha la fiducia del Parlamento e quindi è legittimamente il Presidente del Consiglio... ma non ci proprio niente il lsndone? proprio non ha altri argomenti??? Se Renzi non avrà più la fiducia del Parlamento e comunque alla fine della legislatura si andrà a votare... non mi sembra poi così difficile, no?

marco46

Mar, 24/02/2015 - 10:03

Alla faccia della lungimiranza, dopo tre governi illegittimi appoggiati questi da una manata di traditori di destra ti sei accorto solo adesso che siamo in mano a un ciarlatano ducetto, tornatene, nel letargo dorato da cui sei uscito.

st.it

Mar, 24/02/2015 - 10:03

E' evidente che la camusso è stata addomesticata dal nominato e per il suo proprio tornaconto deve tenere a bada il cane sciolto landini.

marco46

Mar, 24/02/2015 - 10:06

A sinistra si comportano come i ladri di Pisa, di giorno litigano e di notte rubano.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mar, 24/02/2015 - 10:14

gabriellatrasmondi - compagna statale, se una cosa del genere la faceva Berlusconi avreste fatto intervenire la Nato, i caschi blu, gli osservatori Onu ... per non parlare dei vari popolo viola , girotondi, centri sociali, arcobaleno, Anpi, Cgl . sorvolo sulla magistratura... etc. etc Non mi sembra una cosa molto difficile da capire anche per un comunista con il cervello ottenebrato dal posto fesso vitalizio ...

Rossana Rossi

Mar, 24/02/2015 - 10:21

ora che gli fa comodo anche questo fancazzista agitapopoli si accorge che renzi è abusivo?.......

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 24/02/2015 - 10:32

--- gabriellatrasmondi 10:02... gentile signora, nonché "costituzionalista", forse le è sfuggito un dettaglio, Berlusconi è stato eletto, conseguentemente, Presidente del Consiglio dagli elettori Italiani. Napolitano su "consiglio" della Troika, ha deciso di defenestrarlo, con un "colpo di mano": Sostituendolo con un personaggio eletto, Democraticamente, in una sola, unica, Città dell'Italia. Questi sono i fatti. E se questa, al di là di elucubrazioni "costituzionaliste", incostituzionali per definizione e sentenza, lei la chiama Democrazia, noi la chiamiamo "a sovranità limitata": Estremamente limitata. Un simulacro di Democrazia. Praticamente una Dittatura: Mascherata da Democrazia! Questi sono i fatti, incontrovertibili... che le piacciano o meno. Buona giornata.

gian paolo cardelli

Mar, 24/02/2015 - 10:36

gabriellatrasmondi, e quindi dal 1994 ad oggi cosa ci stanno dicendo i nostri "politici",soprattutto quelli "di sinistra"? sentiamo un po'...

geom.andreaotti...

Mar, 24/02/2015 - 10:42

Come solo adesso Landini si accorge che Renzi è un premier non eletto? Per eliminare Berlusconi andava bene tutto adesso ci si accorge di tutto quello che non va. Un pò miope la visione comunista o in mala fede?

Holmert

Mar, 24/02/2015 - 10:55

Landini ha ancora in testa la falce ed il martello del vecchio sistema comunista, quando la CGIL la faceva da padrone nelle fabbriche e nelle piazze, a fare casino. Non la vuole capire che i tempi sono cambiati e dal momento che facciamo parte della Ue bisogna adeguarsi e mettersi al passo con loro. Invece lui legge sempre alla stessa pagina e considera immutevole lo statuto dei lavoratori con i suoi articoli obsoleti e di stampo ideologico. Oggi nessun imprenditore si sognerebbe di tenersi inamovibile un assenteista ed inutile peso per la propria fabbrica. Invece Landini insiste a volere difendere certa gente. E meno male che molti lavoratori hanno capito che non rende più dare fiducia a certi capipopolo. Vedi Termini Imerese. Fusse ca fusse la volta bona?

marco46

Mar, 24/02/2015 - 10:56

X gabriellatras, Nelle ultime consultazioni elettorali il capo della coalizione vincente diveniva presidente del consiglio così è stato con Prodi con Berlusconi e lo sarebbe stato pure con Bersani, era ormai consuetudine. L'anomalia è che questo ciarlatano di oggi non è stato votato da nessuno non onorevole è stato imposto e sappiamo bene da chi.