Brunetta: "Fuoriusciti Ncd? Braccia aperte per tutti"

Il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, manda un segnale agli alfaniani stanchi di Renzi

Il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta, manda un preciso segnale di apertura ai moderati del Nuovo centrodestra: "Noi siamo un grande partito. Ci sono state scissioni con motivazioni le più varie. 'Consentire le riforme', abbiamo visto dove sono finite le riforme, cattive riforme che stanno facendo implodere il Partito democratico. Dopodiché, uniti si vince, noi apriamo le braccia a tutti quelli che vogliono sinceramente far vincere il centrodestra sotto la guida di Berlusconi. Questa è la nostra linea, non è cambiata, siamo evangelici, quindi: figliol prodigo, braccia aperte per tutti. Naturalmente sulla linea politica che è quella di Berlusconi" . Brunetta, dunque, parlando con i giornalisti non esclude che gli azzurri possano accogliere eventuali fuoriusciti da Ncd.

Si rivolge poi a Salvini: "Non si preoccupi, sappiamo benissimo cosa fare da grandi: governare questo paese, rispondere al ceto medio. Questo paese - assicura Brunetta - non potrà mai essere governato da una posizione lepenista per quanto riguarda il centrodestra. Per cui Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, tutto il centrodestra unito, che è maggioritario nel paese, deve governare al centro, e questa è la nostra determinazione". Del resto la storia del centrodestra italiano, a partire dalla nascita della Seconda Repubblica, va proprio in questa direzione: "Noi governiamo con la Lega dal ’94, a livello nazionale abbiamo governato per 10 anni. Governiamo importanti regioni come la Lombardia e il Veneto, abbiamo governato sempre con grande determinazione, con grande equilibrio e con grande capacità riformista. Governavamo quando Forza Italia era al 37-38% e la Lega era al 4%. Adesso le proporzioni si sono un po' riequilibrate, continueremo a governare assieme". Brunetta mette in chiaro un'altra cosa: "Lezioni da Salvini sull’anti-Renzi non le prendiamo. Nel senso che lui con il suo linguaggio e con la sua politica fa del suo meglio, noi con il nostro linguaggio e con la nostra politica facciamo opposizione. Nessuna polemica tra di noi".

E poi una stoccata contro il governo degli annunci: "La ripresa? Tutti i giorni Renzi ci bombarda con numeri, numeretti, il più delle volte fasulli, come quelli di Poletti, il più delle volte sovraccaricati di significati, come i suoi viaggi a New York alle partite di tennis. Noi - aggiunge - guardiamo ai fatti. I fatti sono che il paese è ancora in crisi, la crescita è insufficiente, la disoccupazione è ai massimi storici, il debito è ai massimi storici, e Renzi si deve votare al deficit, che mai gli consentirà l’Unione europea, per poter coprire le clausole di salvaguardia che sono già legge. Renzi è in un mare di guai sui conti pubblici - conclude -. Certamente una ripresa che è ancora anemica non lo porterà fuori dal guado. Per cui attenzione, lo dico agli italiani, non fatevi imbrogliare dalle chiacchiere, dalle storie di Renzi. La realtà purtroppo è un’altra, è una realtà ancora di crisi per il nostro Paese".

Commenti

michetta

Lun, 14/09/2015 - 16:08

Caro Brunetta Renato! I fuorusciti dell'Ncd, Saranno bene accolti a CASA TUA! Non ci provare! I traditori restano e saranno sempre traditori! Understand? Capito? Ripetiamo, nel gruppo del centro destra, ove esistera' la Lega di Salvini, NON C'E' SPAZIO PER CHIUNQUE ABBIA TRADITO Forza Italia, per andare a confluire nell'Ncd e formare il Governo di sinistra, contro ogni forma di lealta', promessa, nei confronti di chi li aveva votati, per COMBATTERE le idee ed i progrtammi, della sinistra (sic!)! Che siano stramaledetti tutti! GO SALVINI, GO !

roberto zanella

Lun, 14/09/2015 - 16:09

...e bravi..riprendete pure Fini e Casini e gli alfaniani.... Casini era meglio proporlo Presidente della Repubblica è l'unico che ha zucca lì...e comunque continuate così che AL PROSSIMO RILEVAMENTO FI SARA' ALL'8%

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 15/09/2015 - 09:50

I fuoriuscit di NCD si cerchino un'altra casa, io e tanti altri gli omini alla Quagliariello, e C mai li voterò e non voterò FI o come si chiamerà il partito che li avrà ripresi.

ARKA43

Mer, 16/09/2015 - 16:06

,,,,,,,,si si ! accogliete i traditori, così dallo 5% attuale passerete al prefisso telefonico milanese,,,, 02% quando capirete che gli italiani non perdonano sarà sempre troppo tardi.