La cabala dell'1 agosto e la resa degli anti Cav

Oggi, cinque anni dopo, sulla ghigliottina c'è il centrodestra e stavolta il boia si chiama Matteo Salvini. L'auspicio è che, mai come questa volta, nessuno perda la testa

Il primo agosto del 2013 la Cassazione condannava Silvio Berlusconi per frode fiscale, facendo scattare così sul Cavaliere la mannaia della legge Severino e l'onta della cacciata dal Senato per il leader di Forza Italia. A godersi lo spettacolo - come una tricoteuse qualsiasi - c'era l'allora presidente del Senato Pietro Grasso. Chi sono le tricoteuses? Sono le donne che, durante la Rivoluzione francese nella Francia del XVIII secolo lavoravano a maglia in prima fila davanti alla ghigliottina per godersi lo «spettacolo» della decapitazione. L'ex pm era in buona compagnia: il premier Enrico Letta, Laura Boldrini e i parlamentari di Sel, Massimo D'Alema e tutto lo stato maggiore del Pd ancora scosso dalla figuraccia su Romano Prodi (con i 101 traditori che non votarono il Professore al Quirinale) e già saldamente in mano a Matteo Renzi, che aveva lanciato l'Opa sul partito un mesetto prima approfittando della «non vittoria» di Pier Luigi Bersani alle elezioni. A distanza di cinque anni le tricoteuses sono state, a loro volta, ghigliottinate dagli elettori. Renzi è «solo» un senatore Pd, Letta si è autoesiliato a Parigi, Prodi è sparito, Bersani e D'Alema così come Grasso e Boldrini sono ridotti al rango di comparse di Leu, partito scavalcato nei sondaggi persino da Potere al popolo. Il Cavaliere invece c'è ancora, è stato riabilitato (soprattutto dagli elettori) e detta l'agenda sul caso Rai. Oggi, cinque anni dopo, sulla ghigliottina c'è il centrodestra e stavolta il boia si chiama Matteo Salvini. L'auspicio è che, mai come questa volta, nessuno perda la testa.

Commenti
Ritratto di combirio

combirio

Mer, 01/08/2018 - 09:15

Il Boia Salvini pur di accontentare tutti ha permesso il Presidente al Senato a FI e una Capra alla Camera. I miracoli li attendiamo solo dal Signore. Se FI vuole togliersi la soddisfazione per partito preso di non far passare FOA il gusto sarà solo passeggero, i consensi li perderanno a grappoli.

gianrico45

Mer, 01/08/2018 - 09:21

I moderati sono una minoranza nel centro destra,pertanto se la destra si rompe, sarà solo per colpa loro.

dank

Mer, 01/08/2018 - 09:36

ecco hai scritto i pensierini per il padrone. Bravo

stefano751

Mer, 01/08/2018 - 09:52

Berlusconi deve abbassare i toni, sta portando tutta FI nella lega, invece di attaccare Salvini pensasse a dialogare e digerire una volta per sempre l'altolà dei grillini ad un governo di CDX, e accettare l'ancora di salvezza della Lega per non avere l'ennesimo governo del PdR.

fifaus

Mer, 01/08/2018 - 09:58

Si, peccato che stia affossando il Paese. Faccia pure cadere il governo sul caso RAI e andiamo a nuove elezioni , così forse capirà che deve lasciare la politica attiva

tosco1

Mer, 01/08/2018 - 10:45

L'ultimo colpo di coda di Silvio, che si e' ,incredibilmente, frustato da solo.Mi pare si chiami masochismo. In verita' gli e' gia' accaduto. Qualcuno gli ricordi che il moderatismo collegato nazareno ha quasi affossato l'Italia, prodotto mostri spaventosi ,incubi difficili da dimenticare, e nessuno vuol passare piu' quella nottata. C'e' un parallelo fra FI ed i partitini di sinistra come LEU : ambedue sono tendenzialmente autoreferenziali, antipopolo,e tendono alle dimensioni corpuscolari del partito. Tanti saluti al Cav.allora.

VittorioMar

Mer, 01/08/2018 - 11:10

..,SPERIAMO IN TOTI per ricompattare il Centro-Destra con il TRIO VINCENTE : TOTI-SALVINI-MELONI!

Ritratto di Leto

Leto

Mer, 01/08/2018 - 11:52

Qualsiasi articolo che includa il famigerato nome BERLUSCONI, è un buon motivo per attaccarlo e deriderlo. La memoria di questi commentatori che la sanno lunga, dimenticano come l'Italia sia sempre stata alla mercé della sinistra, sia che fossero magistrati, sia che appartenessero alla istituzioni. Quindi nemici dichiarati dell'odiato Berlusconi e dei suoi elettori, che per fortuna ha fenato la gioiosa macchina da guerra di Occhetto e soci. Per arrivare al 2011, anno di grazia che molti dimenticano, associandosi a chi nel nome del nemico Berlusconi, ha ridotto l'Italia in macerie. Ma tant'è. Tutte le accuse e le prese di posizione "intelligenti" per il colpevolissimo Berlusconi di tutte le nefandezze del mondo, rendono ridicoli e insipienti di chi li cavalca dietro una anonima tastiera di pc o di una virtuale di uno smartphone.

milano1954

Mer, 01/08/2018 - 12:25

articolo patetico: la rovina politica è ormai arrivata per FI, questo è stato l'ultimo tradimento dei suoi elettori!Salvini E? il Centro Destra e Berlusconi conta ZERO. venticinque anni passati a vendere il suo elettorato ai comunisti per i suoi interessi personali

Cheyenne

Mer, 01/08/2018 - 12:48

la poltrona di presidente del senato toccava a FI? non mi pare

alberto_his

Mer, 01/08/2018 - 13:09

"Il Cavaliere invece c'è ancora, è stato riabilitato (soprattutto dagli elettori) e detta l'agenda sul caso Rai" ma se i consensi sono in caduta libera?!? Siete grotteschi

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/08/2018 - 13:35

combirio - 09:15 Condivido.

Ritratto di elio2

elio2

Mer, 01/08/2018 - 13:40

Felice Manti, ha scritto un articolo che solo a Berlusconi può piacere, ma i voti che FI aveva preso e che non prenderà più, glieli avevano dati la gente, quella stessa gente che ora correrà in massa verso Salvini e FI finirà ridotta ad un partitello da prefisso telefonico senza alcun peso politico.

Papilla47

Mer, 01/08/2018 - 13:43

Attento cavaliere non disturbare in CDX altrimenti anche tu farai arachiri perchè, alla prossima, tanti non avranno altra scelta.

Daniele Sanson

Mer, 01/08/2018 - 14:13

Con il no a Foa da parte di FI hanno perso il mio voto dopo piú di vent’anni . DaniSan