Cagliari come Ventimiglia: "Troppi migranti, aiutateci"

Personale allo stremo, arrivi senza sosta, arretrati che si accumulano. Così all'ufficio stranieri lanciano l'sos

Troppi migranti da gestire, poco personale e un edificio inadeguato al lavoro quotidiano degli agenti di polizia: è questa la situazione dell'ufficio stranieri del commissariato di Cagliari. L'allarme viene lanciato dal segretario provinciale del Sap (sindacato autonomo di polizia) Luca Agati. Una situazione simile a quella che abbiamo documentato a Ventimiglia.

«Dieci giorni fa - spiega il rappresentante sindacale - sono arrivati 1.258 migranti di Frontex. Avevamo già allora un arretrato di mille interviste e di dichiarazioni di migranti che chiedono lo status di rifugiati. Adesso siamo al collasso, non riusciamo più a gestire le pratiche. L'ufficio è composto da 18 poliziotti e 5 civili, ma da noi arrivano un centinaio di migranti al giorno e abbiamo solo due sportelli per le attività e uno per le informazioni». Ci sono inoltre circa 400 notifiche riguardanti gli esiti della commissione che stabilisce sullo status di rifugiato da consegnare. «Ma la cosa più grave - chiarisce Agati - è che a causa del super lavoro non siamo ancora riusciti a inserire nel sistema i nomi di 500 persone espulse. Questo causa notevoli problemi perché se anche uno solo di questi soggetti rientra in Italia, ma pur identificato non risulta essere espulso, è difficile risalire al provvedimento. Così non si può andare davvero avanti. Oltretutto - continua - molto lavoro ce lo danno i minori. Con l'ultimo sbarco ne sono arrivati circa 300. Sono da gestire perché per ognuno di loro c'è una procedura particolare».

Al disagio si aggiunge un altro disagio: la struttura che ospita l'ufficio stranieri cade a pezzi. Ci sono muffa alle pareti, umidità e diversi fascicoli vengono tenuti nei corridoi perché non c'è spazio per archiviarli. L'arredamento è molto vecchio e ci sono sedie sfondate.

«Inoltre - racconta il delegato Sap - sono sbarcati 800 algerini che sono arrivati fuori da Frontex. Per loro è prevista l'espulsione entro 7 giorni perché in Sardegna non abbiamo un Cie. Vogliono la nave pagata perché non hanno soldi e se la devono pagare cercano denaro ovunque. Sarà un caso, ma i furti in questa zona di recente sono aumentati».

Alcuni giorni fa qualcuno ha fatto saltare le centraline e le caldaie di una ex scuola della polizia penitenziaria a Monastir. Alcuni migranti avrebbero dovuto essere collocati proprio, ma ignoti hanno agito per impedire l'ingresso. «La gente si lamenta - conclude Agati - perché iniziano davvero a essere troppi. Noi chiediamo più personale, visto che a Cagliari abbiamo perso 130 poliziotti, una sede adeguata (visto che la dividiamo con tiratori scelti, artificieri e volanti) e condizioni di lavoro più umane».

Gianni Tonelli, segretario nazionale del Sap, non ha dubbi: «Quello che sta succedendo alla questura di Cagliari è ciò che sta accadendo in tutti gli uffici della Polizia di Stato. Siamo al collasso operativo e non ci rassicurano molto le anticipazioni della legge di stabilità perché ci sembrano uno spot elettorale per il referendum del 4 dicembre. Non vorremmo - dice ancora - che accadesse come hanno già fatto, sbandierando di aver assunto nel comparto sicurezza 2.500 uomini e facendo credere che abbiamo avuto un incremento di 2.500 unità quando il saldo è esattamente il contrario. Dovrebbero invece rendersi conto che solo in riferimento all'emergenza stranieri la Polizia impiega 3mila uomini. Questo non era previsto negli organici che sono stati concepiti decine di anni fa. Siamo sotto, nel comparto sicurezza, di 45mila unità, di cui 17mila solo nella Polizia di Stato».

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Lun, 17/10/2016 - 13:14

Scusate se sono monotono. Ma la sardegna e' grande elettrice pd. Se lo sono voluto.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 17/10/2016 - 13:26

Respingeteli al mittente!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/10/2016 - 13:31

Chiamate i furbi che li hanno arrivare. A loro il dovere di mantenerli e gestirli. Troppo comodo scaricare sugli altri. E' come dire: voglio fare beneficenza, ma metti tu i soldi al mio posto. Proprio fessi non siamo, e smettetela con questa storia del razzismo, anzi vi concediamo di dirlo, se e solo se: li portate tutti a casa vostra (anzi vi aiuto a portarne di più), li mantenete in tutto e per tutto senza chiedere elemosine altrui (visto che fate gli sbruffoni, coi soldi degli altri), siate responsabili civilmente e penalmente di tutto ciò che succede per causa loro. Voglio vedere se siete così solidali come dite, o se non lo fate, siete voi i peggiori razzisti. A voi la scelta.

Malacappa

Lun, 17/10/2016 - 13:38

Che vi aiuti il vaticano.

vince50

Lun, 17/10/2016 - 13:41

Si tratta di una svolta epocale nonchè di un'invasione non ostacolata,le armi non servono più è sufficiente l'autolesionismo Europeo.Siamo lenti a capire,ci riusciremo(riusciranno)una volta totalmente sottomessi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 17/10/2016 - 13:42

basta chiamarli migranti. Questi sono INVASORI.

Ernestinho

Lun, 17/10/2016 - 13:45

Che lo sappia "librandi". Per lui va sempre tutto bene!

Ritratto di Mike0

Mike0

Lun, 17/10/2016 - 13:48

Espulsioniiiiiii!!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 17/10/2016 - 13:52

Chiedete a renzi o ad alfano,loro sanno come sbrigare la situazione.Ci sarebbe pure librandi a parole..............................

oropira64

Lun, 17/10/2016 - 13:58

per Stenos.......io sono sardo e ti dico che purtroppo hai completamente ragione.......

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 17/10/2016 - 13:59

Ci penserà Renzi assumendo più statali e creando più cooperative per le risorse. Ci sono ancora sbarchi consistenti, e poi adesso anche d'inverno, con le flotte europee che ci aiutano a prelevare i "disperati", possiamo farne arrivare a centinaia di migliaia.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 17/10/2016 - 14:07

Strano che NON sia ancora comparso il SOLITO postato del Prof di Trento sui PELANDRONI IN DIVISA!!!!lol lol. Oggi iniziamo bene!!!Forze dell'ordine, volete che questa situazione finisca???? #RENZIACASACOLNO fatelo votare ai vostri familiari,amici,conoscenti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/10/2016 - 14:23

@stenos:....certo!..Quanti soldi,quanti energie spese,quanto disagio,quanti problemi futuri!!!....a vantaggio di chi?...Già,per assicurarsi qualche milionata di "voti freschi",e conservare il potere!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/10/2016 - 14:28

@vince50:...certo,dove non provvede la forza dell'intelligenza,nel prevedere gli effetti di una certa situazione devastante(quello che è in atto,iniziato da decenni...),provvederà la disperazione,tipica del "senno del poi" dei più!!!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 17/10/2016 - 14:32

Da precisare (nessuno ricorda lo scandalo nello scandalo) che per i 300 minori non si spendono 35 €, ma 80 € dei quali 45 a carico dello Stato ed il resto a carico della Regione. Il che significa € 24.000 al giorno, € 720.000 al mese: alla faccia dei disoccupati sardi. Gli 800 algerini sono i “migranti fai da te”. Arrivano direttamente dall’Algeria (dove non c’è guerra, né fame; quindi non sono profughi) a bordo di barchini di 5 metri, sui quali viaggiano in 15 o più, che vengono presi a bordo da navi madri in Algeria, accompagnati e lasciati al largo della costa sud occidentale sarda. Con quei barchini di 5 metri, non solo è impossibile attraversare il mare, ma sarebbe pericoloso attraversare anche un piccolo lago interno. Ed infine, se non hanno soldi per tornare a casa, abbiamo diverse navi che fanno il servizio taxi gratis dalle coste libiche. Come mai non ne abbiamo una, basta solo una, per riportare questi falsi profughi in Algeria?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/10/2016 - 15:08

@Giano:...certo,basta volere e le soluzioni per un "rimpatrio forzato" esistono,e sono applicate in tanti Paesi "normali",con SPESE A CARICO DEL PAESE DI PROVENIENZA(....e sopratutto non se ne va a prendere degli altri...)Il punto è che non si vogliono applicare,anche perchè,"La piu bella costituzione del Mondo" cita:(art.10):"Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana(bella sviolinata), ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge"....Quanti paesi al mondo "impediscono l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana"???....TUTTO IL MONDO non "OCCIDENTALE"(forse anche Marte),per cui "avanti tutta"!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/10/2016 - 15:13

@hernando45:...certo!@Raperonzolo Giallo:....certo,per qualcuno sono una "risorsa",e non dimentichiamo l'obbiettivo finale:...."ius soli" e VOTO!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/10/2016 - 15:28

Adesso è niente. Se sapeste quanti ne vogliono far arrivare (non lo sanno nemmeno loro il numero, ma è tendente all'infinito), mi sa che non vi restano neppure le lacrime da piangere. Continuate a votare questi fanfaroni, continuate, ma non vi lamentate. Ma non l'avete ancora capito con chi avete a che fare? Quante prove devono fornirvi prima di farvi aprire gli occhi?

VittorioMar

Lun, 17/10/2016 - 15:41

...non avendo più industrie li hanno accettati,come "RISORSA" per sopravvivere,evidentemente l'affare non rende più....!!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 17/10/2016 - 16:02

@Zagovian. Esatto, il vero problema è proprio quell'art. 10: ma stranamente nessuno sembra notarlo. Una vera enorme colossale e tragica sciocchezza, pensata per garantire asilo ai perseguitati politici, non certo per l’accoglienza di milioni di migranti. Che poi la “Costituzione più bella del mondo” sia stata scritta dai nostri "Padri della patria", non significa che quei padri, causa stanchezza da eccessivo lavoro, non avessero avuto qualche momento di calo della lucidità (un eufemismo, per rispetto ai defunti). Ho sempre pensato che non si rendessero conto delle potenziali conseguenze. Significa che dovremmo accogliere in Italia un miliardino circa di persone ai quali, nei loro paesi, non vengono garantiti i nostri diritti costituzionali? Sì, purtroppo, significa proprio questo. La vera, urgente, prioritaria riforma da fare, se vogliamo ancora salvare il salvabile, è la modifica di quell’art. 10 dalle conseguenze devastanti.

walter viva

Lun, 17/10/2016 - 16:18

Creo non sia lontano il giorno in cui si scateneranno veri e propri conflitti tra i sempre più numerosi poveri o disagiati economici italiani e gli extracomunitari. Sarà una lotta per la sopravvivenza che vedrà il collasso della nostra società. Molti lo stanno già vedendo o intuendo ma tanti italiani, buonisti ipocriti con tanto pelo sullo stomaco, continuano pervicacemente a sostenere che dobbiamo accogliere tutti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/10/2016 - 16:28

@Giano:....mi ha fatto piacere,il constatare da parte sua la attuale assurdità dell'Art. 10,nato in un contesto(finita la guerra),dove c'era ancora il "sentito"del bisogno di "rifugiare" POCHI intellettuali,che fuggivano dalle "persecuzioni"(...fasciste,sino a poco tempo prima).Nessuno poteva immaginare che dopo 70 anni,questo "boomerang" INTOCCABILE(di cui come lei ha notato NESSUNO PARLA),avrebbe coinvolto MILIONI di persone nel mondo(oltretutto portate in casa...),che si "appellano" a questo articolo,che LEGALMENTE blocca le mani,e ci farà soccombere!!!Saluti.

killkoms

Lun, 17/10/2016 - 16:56

l'amministrazione regionale è di sinistra;quella del capoluogo regionale pure!qualche giorno fa avete trionfalmente accolto,la carica istituzionale,già stipendiata onu,che vorrebbe far diventare il nostro (povero) paese un gigantesco campo profughi,ora cosa c()o volete..?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/10/2016 - 18:17

italiani, le vostre mogli e figlie attendono la manna venuta dal mare, ringraziate il PD.Mandate Librando in Africa.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/10/2016 - 20:23

nella mia foto la Merkel dice a Renzi: Tu non conti un caz,zo(ed ha ragione)