Cambiamo le leggi per vincere il terrorismo

L'Italia è pesantemente infiltrata dal terrorismo islamico. O lo combattiamo o lo subiremo. O lo sconfiggiamo o saremo sconfitti

Ci rendiamo conto che anche dopo aver preso atto che l'Italia è una «fabbrica del terrorismo islamico», che ci sono terroristi islamici con cittadinanza italiana o residenti in Italia che hanno perpetrato attentati all'interno e all'esterno del nostro territorio, noi italiani derubrichiamo fatti così strategicamente rilevanti a semplici episodi di cronaca, archiviandoli nel dimenticatoio di una storia di cui dovremmo quantomeno preoccuparci?

Era un cittadino italiano Youssef Zaghba, il terzo terrorista islamico della strage di Londra del 3 giugno. È italiano Ismail Tommaso Ben Youssef Hosni, che il 18 maggio alla Stazione Centrale di Milano ha accoltellato due soldati e un agente della Polfer. Più in generale l'Italia si conferma un territorio fertile e permeato dal terrorismo islamico. Dall'inizio di quest'anno sono stati espulsi 52 stranieri collusi con il terrorismo islamico globalizzato, mentre sono 184 gli espulsi dal 2015 ad oggi. Il 9 giugno è stato espulso per «pericolosità sociale» un marocchino residente a Città di Castello, dopo aver manifestato comportamenti di indubbia matrice terroristica islamica. Il primo giugno è stato espulso «per motivi di sicurezza dello Stato» un marocchino di 25 anni, residente nel bresciano, perché legato all'Isis. Sempre il primo giugno è stato espulso l'imam della moschea di via dei Priori a Perugia, di 29 anni, che in un sermone aveva chiesto ai fedeli di «tagliare la testa dei non credenti» e di «sacrificare la propria vita» se chiamati da Allah. Il 31 maggio la Digos di Rimini ha comunicato l'intenzione di far espellere dall'Italia tre albanesi e un macedone frequentatori della moschea in via Popilia alle Celle, perché coinvolti in attività terroristiche nei Balcani. Dobbiamo prendere atto che le nostre leggi sono inadeguate. Youssef Zaghba era stato fermato nel marzo 2016 all'aeroporto di Bologna, da dove stava per prendere un volo diretto a Istanbul. Aveva con sé solo un piccolo zaino, il passaporto e un biglietto di sola andata. Fu fermato per accertamenti. Poi fu rilasciato nonostante fosse ritenuto soggetto a rischio radicalizzazione. Ebbene il procuratore di Bologna, Giuseppe Amato, ha detto: «Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare, ma non c'erano gli elementi di prova che lui fosse un terrorista, era un soggetto sospettato per alcune modalità di comportamento». Ma anche la magistratura è inadeguata. Gafurr Dibrani, kosovaro, 24 anni, fu arrestato nel novembre 2016 e fu disposta la sua espulsione per «apologia del terrorismo», dopo aver pubblicato un video su internet dal titolo «Prendi la mia mano e andiamo al Jihad». Ma i giudici del Tribunale del Riesame ne hanno appena ordinato la scarcerazione perché, pur ammettendo che i video possano «avere valenza di adesione all'Isis», tuttavia sostengono che «la breve durata della condivisione» sarebbe sufficiente per ridurne «la potenzialità di propaganda». Non possiamo continuare a prenderci in giro. L'Italia è pesantemente infiltrata dal terrorismo islamico. O lo combattiamo o lo subiremo. O lo sconfiggiamo o saremo sconfitti. Non ci salveranno né le menzogne sull'efficienza dei nostri apparati della sicurezza che vengono propinate ai cittadini, né l'irresponsabilità di chi ci governa che si limita a rinviare l'assunzione della responsabilità accollandola sulle spalle dei nostri figli.

magdicristianoallam@gmail.com

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/06/2017 - 17:50

Proprio vero, il terrorismo o lo combattiamo o lo subiremo. Ma occorre fare in fretta, perchè più tempo passa loro diventano sempre più numerosi, grazie alle politiche dei sinistri, i quali non cambieranno mai leggi, non per convinzione personale, ma per comodo.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 11/06/2017 - 17:53

"L'Italia è pesantemente infiltrata dal terrorismo islamico." Credo che anche di questo possiamo ritenere responsabili qualli che ci hanno governato negli ultimi anni. Hanno inascoltato gli allarmi e i timori di molti Cittadini per "convenienze di bottega" e ora si vorrebbero porre come risolutori del problema.

vince50

Dom, 11/06/2017 - 17:53

Una delle più grandi e innate doti(si fa per dire)è di essere lenti di comprendonio.Siamo già stati sconfitti non è il caso di attendere oltre,e come se non bastasse saremo sottomessi dagli invasori.

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 11/06/2017 - 17:59

Si, ma come facciamo a farla capire a quegli inetti personaggi che ci governano? Facciamo la rivoluzione? Fosse per me..........

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 11/06/2017 - 18:00

Bella la storia dell'Imam di Perugia e i suoi moderati e riflessivi insegnamenti. Chissà quanti ce ne sono di simili Imam nei prossimi barconi colmi di "fratelli in cerca di felicità". Ne espelliamo uno (che poi ritorna) per accoglierne dieci. Che grande paese.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/06/2017 - 18:01

----caro magdi---lei è male informato----gli espulsi in italia sono molti di più---ed oltre agli espulsi abbiamo le persone arrestate che nel solo 2015 sono state quasi 300---il nostro antiterrorismo funziona a dovere -forgiato da tanti anni di lotta alle mafie ed al terrorismo nostrano figlio degli anni di piombo---le leggi italiane sono garantiste e non si toccano---perchè se lo facessimo faremmo un passo indietro nella civiltà e questo segnerebbe un punto a vantaggio dei terroristi---valuti il lato buono della questione---se lei oggi è considerato un libero pensatore osannato dalle destre è per via del nostri codici lungimiranti--altrimenti anche lei rischierebbe di essere espulso come persona non gradita---non è forse vostra la teoria che un musulmano finge e mistifica ad infinitum?--anche una conversione dunque può essere considerata posticcia sotto quest'ottica---swag hasta

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 11/06/2017 - 18:10

Appello che rimarra INASCOLTATO caro Magdi!!!! AMEN. PS Io intanto me ne sto qui in Nicaragua dove queste paure NON esistono. Saludos.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Dom, 11/06/2017 - 18:18

Il giornalismo cazzone rosso ignora...

liberoromano

Dom, 11/06/2017 - 18:20

Terrorismo lo fate voi con i vostri articoli demenziali. Fate una bella cosa, trasferitevi all'estero, magari nella vostra amata Inghilterra brexittara, così almeno qualche terrorista in meno ci sarà subito: voi!

liberoromano

Dom, 11/06/2017 - 18:20

Magdi, qui l'unico vero terrorista sei tu. Terrorista e traditore del tuo Paese d'origine.

leopard73

Dom, 11/06/2017 - 18:27

state sicuri che il nostro governo non farà nulla per combattere L'Isis e dire che fare le leggi per i nostri ministri sarebbe troppo lavoro non fanno neanche quelle indispensabili (esempio la sicurezza) figuriamoci se fanno le extra. però riescono bene a fare le loro truffe con svariate banche ecc. ecc. sono politici LAZZARONI PAGATI A SPESE NOSTRE SENZA UN RITORNO. INCAPACI E LADRI.

manfredog

Dom, 11/06/2017 - 18:27

Non è solo quello il 'male'; ce ne è uno più vasto e più difficile da combattere, che si sta estendendo a macchia d'olio. Dunque: essere solo nazionalisti è una sciagura immane; basta vedere, nel nostro recente passato, i danni commessi dalle guerre nazionaliste in Europa. Permettere, però, che altri popoli siano nazionalisti, a modo loro e molto spesso illegalmente rispetto alle nostre leggi, nella Nazione Italia, fondata e creata dai nostri padri, che per questo hanno sacrificato gran parte di se stessi e molte volte la loro vita, è una sciagura ancora più immane, che distruggerà per sempre quel po' (o tanto) di buono fatto e di civiltà conquistata. mg.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 11/06/2017 - 19:13

CRISTIANO, ma perche', perche? Perche' si scaglia contro i suoi compagni di traversata? Lei quanto pago` per essere traghettato nel Paese del Bengodi, dove si uni` alla CASTA dei privilegiati, riscuotendo immonde parcelle dallo Stato per una vuota attivita` di Parlamentare? Per fare cosa poi? In che modo ha contribuito al Paese? A quanto mi risulta lei ha solo PRESO, e ora sputa nella vecchia mangiatoia, in piu` seminando odio religioso e razziale, a cui i pappagalli ammaestrati che la leggono rispondono secondo le attese, ossia rigurgitando la sua pappa premasticata. Perche' non ci dice quanto la paga il Giornale di uno che si definisce "moderato", per spargere odio e aizzare le menti deboli e facilmente influenzabili che pullulano qui? Dica?! QUANTO?!?!?

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 11/06/2017 - 19:21

Solo questione di tempo. L'invasione delle "truppe" di maschi islamici continuerà inarrestabile, mentre le famiglie islamiche residenti continueranno a produrre figli ed ad ottenere "assistenza", quell'assistenza attualmente sistematicamente negata agli ITALIANI in fase di impoverimento. Intanto il papa nero continua la sua folle politica.

ziobeppe1951

Dom, 11/06/2017 - 20:09

pravda99 e accozzaglia di zecche rosse...con il vostro buonismo peloso, avete disseminato l'Europa intera in una sorta di macelleria messicana da parte di chi come dice il pirlotto, le "leggi"itagliane sono garantiste (troppo) verso chi delinque..questo perchè, se le LEGGI, venissero applicate in modo corretto, da paese CIVILE rischieremmo (forse si) qualche attentato, ma saremmo sempre comunque orgogliosi di vivere in un Paese Civile...quello che voi sinistricoli, non capite è che tutto ciò un giorno vi si ritorcerà contro..invocherete baffone

Sceitan

Dom, 11/06/2017 - 20:44

Anche se qualcuno cercasse di opporsi, anche con le armi, all^invasione, (scordatevi la via democratica) molti di quelli che smaronano qua^, si strapperebbero le vesti contro coloro che si ponessero a difesa del Paese.

ciruzzu

Dom, 11/06/2017 - 20:57

Non so come battere l'isis,e non credo di metterlo in crisi con i miei commenti, se persino su un network come faceboox mi censura per un commento di questo tipo:Ci creano solo problemi gli islamici.Non si integrano e vivono con i nostri sussidi e agevolazioni.Vanno rispediti ai loro paesi.Scappano dal Pakistan,dal Marocco,dalla Tunisia e altre decine di paesi perche la vita che fanno è impossibile e poi arrivano da noi e vogliono che impariamo da loro come vivevano e arricchirci facendoci diventare come gli abitanti dei paesi da dove sono scappati.CENSURATO E SOSPESO PER UN MESE. Viva la liberta' di opinione.

giza48

Dom, 11/06/2017 - 21:09

cristiano Allam ti seguo da molto tempo e sono assai in sintonia con le tue idee. Questa volta hai toccato un tasto assai dolente dell'Italia: l'azione anti terroristica dei magistrati. Come tu ben sai, da noi vige la regola che ogni magistrato interpreta la legge come vuole, quindi un "corto" di inni all'Isis può essere una marachella o una cosa seria da espulsione a seconda del magistrato. Ma come possiamo tollerare ancora simili sconcezze? E' semplice continuiamo a far vivere questo penoso governo a guida buonista PD che dopo 3 governi non ha prodotto uno straccio di riforma accettabile, e tanto meno della magistratura. Continua

Anonimo (non verificato)

ciruzzu

Dom, 11/06/2017 - 21:22

In Italia non esiste il terrorismo e tutti ci sentiamo in un paese sicuro. Non capisco il perchè per un botto siano scappate a Torino 36 000 persone rischiando e facendo dei feriti. Menomale che sono rinfrancato dai commenti che fate e che indichiate che il male assoluto non sono le bombe, non sono i terroristi, ma è Magdi Allam che ci fa capire cosa sia il terrorismo e l' islam.Dimenticavo di dire:Perche in 36000sono scappati a gambe levate per un semplice botto?

Tarantasio

Dom, 11/06/2017 - 23:12

magdi , aver ragione, in questo tempo dove tutto è capovolto, serve a poco o niente... anzi i viscidi ne prendono spunto per fare il contrario...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/06/2017 - 00:19

@liberoromano - anche le, visto come parla, è terrorista e traditore del suo paese d'origine. Se lo ripudia, se ne vada, e al più presto. Cambi anche nick : schiavo straniero al posto di libero romano.

seccatissimo

Lun, 12/06/2017 - 03:23

Purtroppo Magdi Cristiano Allam ha perfettamente ragione e chi gli dà torto dimostra solo di essere un povero cogl.one !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/06/2017 - 07:54

@Elkid - invece di cianciare sempre come uno stupidino, se ne porti a casa sua un centinaio, poi potrà parlare. Vuole sempre fare il gay con il c..o degli altri. Ora smettila.

Giorgio Colomba

Lun, 12/06/2017 - 09:57

Gratta gratta, in questo derelitto paese le maggiori responsabilità se le spartiscono sempre sinistra e magistratura, entità ideologicamente adulterate nonchè spesso sovrapposte. Italia da rifondare.

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Lun, 12/06/2017 - 11:10

La cura migliore per il buonismo sarebbe vivere come in una sorta di incubo indotto, almeno una delle esperienze drammatiche vissute dalle vittime del terrorismo. Per esempio a London Bridge una ragazza è stata assalita da tre belve che in nome di Allah le hanno sferrato 17 coltellate, la ragazza gridava chiedendo disperatamente aiuto ma non c’era nessuno in grado di salvarla. Se i generosi buonisti potessero provare ciò che ha provato la povera vittima, il dolore atroce e la disperazione mentre veniva colpita dai fendenti e infine dopo orride sofferenze la consapevolezza che la sua giovane vita si stava spegnendo e che pian piano stava scivolando nell’oblio eterno...forse qualcuno tra gli aborti viventi, gli zombies buonisti, si farebbe qualche domanda....dopo essersela fatta nelle mutande ovviamente