Camorra spietata: crivellata di colpi la reggente del clan

È in rianimazione dopo un intervento per estrarle i proiettili Anna De Luca Bossa, 38 anni, considerata l' attuale reggente dell' omonimo clan di Ponticelli, ferita in un agguato l'altra notte alla periferia orientale di Napoli. La donna è stata colpita da sei colpi sparati poco prima dell' una da un sicario con il volto coperto da un casco giunto a bordo di uno scooter. I colpi l' hanno raggiunta ad entrambe le gambe, al bacino, e a una spalla. L' agguato è avvenuto in via Merola . Il 30 gennaio 2013 in un agguato sempre a Ponticelli, zona del clan, fu ucciso un figlio della donna, Antonio Minichini, di 19 anni, crivellato di colpi insieme ad un pregiudicato 20 enne, Gennaro Castaldi. Anna De Luca Bossa è la figlia di Teresa De Luca Bossa, una delle poche donne detenute in regime di 41 bis.