Campania, sospeso il governatore De Luca

Renzi firma il decreto: "Così abbiamo rispettato la Severino"

Matteo Renzi ha firmato il decreto di sospensione di Vincenzo De Duca da presidente della regione Campania come da adempimento di legge Severino. Un adepimento realizzato dopo aver avuto il nulla osta del ministro e i pareri. "La nostra opinione - spiega il premier - è che il presidente della Regione Campania possa fare gli atti consentiti dal parere dell’Avvocatura di Stato. È stato un intervento necessario senza fare ricorso ad una norma ad hoc".

Secondo Renzi, la norma della legge Severino presenta diverse interpretazioni. "Non c’era l’ineleggibilità - spiega in conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del consiglio dei ministri - ma la necessità della sospensione. Il governo ha semplicemente seguito l’iter, ha preceduto in modo perfettamente corrispondente alla legge. Con questo finisce il nostro lavoro". A questo punto ci sarà, molto probabilmente, il ricorso di De Luca. "Firmata la sospensione come richiesto dalla legge Severino - precisa ancora una volta Renzi - si pone un problema interpretativo ma sarà De Luca a dover valutare gli atti". È lo stesso Renzi ad aspettarsi il ricorso. Ma toccherà al neo governatore della Campania se seguire il parere dell’Avvocatura che sostiene che ancorché in sospensione, può e anzi deve fare gli atti conseguenti. Una valutazione che, appunto, riguarda De Luca e non più Palazzo Chigi. "L’impegno preso di rispettare la legge Severino - conclude - credo che siate costretti ad ammettere che è stato perfettamente eseguito, magari anche a sorpresa per alcuni di voi".

Commenti

m.nanni

Ven, 26/06/2015 - 22:59

rifai le elezioni, se hai palle e chiedi scusa ai campani!

Gioioso_Ciddone

Ven, 26/06/2015 - 23:11

che bravo, ma lo sai che gli asini volano e Cicciolina è vergine…?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 26/06/2015 - 23:17

Che buffone! Ha chiesto consiglio.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 26/06/2015 - 23:35

Un tribunale annullerà la sentenza ed il copione sarà il medesimo del sindaco di Napoli.La Severino è incostituzionale ma deve valere solo per colui che è stata promulgata: Berlusconi.

democraticovero

Ven, 26/06/2015 - 23:44

ma chi può avere fiducia in questi "uomini" ? nomina candidato De Luca sapendo che una legge dello stato interverrà. Penso che la sua intenzione fosse fare una legge ad hoc. vergogna a lui e agli italiani che ci credono anche non essendo stato eletto. (paese delle banane)

vince50_19

Sab, 27/06/2015 - 07:33

Naturalmente il solito finto rottamatore auspica un ricorso che abbia lo stesso risultato ottenuto da De Magistris. E' un personaggio veramente squallido, tuttavia se la maggioranza dei napoletani ha voluto de luca alla guida della regione, nulla contro. Il rispetto del voto da parte mia c'è tutto, la condivisione neanche per sogno.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 27/06/2015 - 07:37

Beh diciamo che il parolaio lo abbia sospeso,ma che in attesa del ricorso visto che è di sinistra può fare quello che vuole.La nostra è una strana democrazia,forse rasenta la dittatura,ma i cittadini vanno interpretati come il napoletano interpretava la costituzione,e come renzie non eletto può essere presidente senza passare dalle urne.Non c'è che dire,l'itaglia è speciale.

INGVDI

Sab, 27/06/2015 - 08:20

Vergognatevi voi del PD che avete candidato alla presidenza della regione campana una persona condannata e che sapevate che non avrebbe potuto governare. Si vergogni Renzi per non averlo impedito. Si vergognino tutti coloro che hanno votato il Partito dei Disonesti.

Carmine Pirozzi

Sab, 27/06/2015 - 09:28

Credo che Renzi abbia finalmente fatto una cosa giusta! Si è sempre detto che "La Legge è uguale per tutti!". Magari andava a finire che tutti gli atti fatti dal De Luca nella qualità di governatore della Campania, potessero essere annullati, con grave danno per i campani! Stesso discorso sarebbe stato giusto anche per il sindaco di Napoli De Magistris! Da napoletano, avendo io letto un poso di giornali locali, ho visto che entrambi hanno parecchi scheletri nei loro armadi!!!

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 27/06/2015 - 09:49

Intanto si è preso i voti che De Luca aveva accumulato, mica stupido.

unosolo

Sab, 27/06/2015 - 09:50

prenderanno tempo e useranno la delibera del De Magistris , tutti salvi nonostante esiste il danno ma è passato e poi so dei loro, rosa arancione o rosso so sempre colori loro , ma i soldi sono nostri ao ce ne fosse uno che deve riconsegnare il malloppo , a parte quando presi sono nullatenenti.

Lino.Lo.Giacco

Sab, 27/06/2015 - 10:01

come continuare a prendere per il culo il popolo deficiente e continuare a mangiare anzi abbuffarsi alla mensa della patria!

coccolino

Sab, 27/06/2015 - 10:24

Un ineleggibile può eleggere?.....Solo in Italia.....

Ritratto di .renzie2...

.renzie2...

Sab, 27/06/2015 - 10:25

come farebbero i campani senza Don luca? lui in campania ha portato il natale, le stelle filanti, novello Prometeo ha tramandato agli indigeni il dono il fuoco, l'invenzione della ruota e della scrittura

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Sab, 27/06/2015 - 10:26

Secondo Renzi, la norma della legge Severino presenta diverse interpretazioni, ovvero deve essere applicata solo agli avversari del PD. Mi sembra ovvio (ed onesto) che il presidente del consiglio faccia tali dichiarazioni dal momento che per anni gli esponenti del partito democratico in combutta con magistratura democratica hanno utilizzato questo metodo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 27/06/2015 - 10:39

Quando si parla di regime! Renzi interpreta a modo suo la legge Severino e concede a De Luca il tempo necessario affinchè formasse un suo governo e poter rimanere tranquillamente nell'ombra a manovrare i fili. E al nostro Berlusca avevano tolto persino la carica Senatore e di Cavaliere del Lavoro. Che schifo!

cameo44

Sab, 27/06/2015 - 10:48

Ancora una prova che il nostro Stato vive in perenne confusione non si sa mai chi ha ragione e chi ha torto per avere l'esito di un ricorso occorrono anni leggasi il caso di Torino dopo quattro anni è stata decisa la caduta del Governatore della Lega è da chiedersi e tutti gli atti fatti da questo signore sono leggittimi o da annullare? siamo in un paese dove ognuno può interpetrare le leggi come le pare a dimostra zioni che i nosgtri legislatori non sono all'altezza i latini popolo saggio dicevano sict et semplicita

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 27/06/2015 - 10:48

Sinceramente peggio di così non si può in Italia, dove vige una giustizia per i nemici ed una per gli amici. Bestiale! Vedete voi se questa può essere definita giustizia! E' sopruso bello e buono, dove, secondo il detto manzoniano, "ad innocente opra non v'è: non resta che far torto, o patirlo".

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 27/06/2015 - 11:21

Perfetto quanto dice, sig. "unpaesemigliore". Non fa una grinza. E' ormai una verità storica a memoria dei posteri. Però sarebbe meglio se i tanti farabutti sinistri pagassero oggi il loro fio con una giustizia che fosse degna di questo nome.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 27/06/2015 - 11:56

Come al solito il PD (Renzi) ha fatto il furbino, per mettere i suoi sui seggioloni chiave... altrimenti la situazione politica in Campania avrebbe potuto avere un'altra faccia. Ma la colpa maggiore ricade sempre sugli elettori Campani, che si meritano quello che hanno ottenuto.

tRHC

Sab, 27/06/2015 - 12:21

Un Vigliacco tra i vigliacchi ecco chi e' vil coyote da 80 euro... Si e' vantato di aver firmato la sospensione di de luca,suggerendogli il ricorso,così lui,agli occhi degli Italiani, ha fatto il suo dovere di firmare la sospensione,sapendo che il precedente di de magistris(creato in prospettiva)diventera' l'assist finale per il sempre piu' ombroso de luca, questa e' furbizia? Dalle mie parti si chiama VIGLIACCATA!!!! A TUTTI QUELLI CHE LO LODANO ANCORA... MA IL CxxO NON VI FA' MALE NEANCHE UN PO'???????

Ritratto di michageo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 27/06/2015 - 13:17

"Eppur si muove", lo storico lamento di Galileo. Renzi, che pareva immobile, fermo al centro della vicenda del presidente di Campania indagato e condannato, si è mosso nell'unica direzione possibile, per non essere ulteriormente sommerso dal montante discredito del suo governo. Non sappiamo se sia giusto o meno, né quale sia la verità di una sentenza non ancora definitiva. Apprezziamo il gesto renziano, anche se imposto dalla legge. Dura lex, sed lex, ma guardatevi da Renzi, il disastro che avanza.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 27/06/2015 - 13:18

"Eppur si muove", lo storico lamento di Galileo. Renzi, che pareva immobile, fermo al centro della vicenda del presidente di Campania indagato e condannato, si è mosso nell'unica direzione possibile, per non essere ulteriormente sommerso dal montante discredito del suo governo. Non sappiamo se sia giusto o meno, né quale sia la verità di una sentenza non ancora definitiva. Apprezziamo il gesto renziano, anche se imposto dalla legge. Dura lex, sed lex, ma guardatevi da Renzi, il disastro che avanza.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 27/06/2015 - 22:49

Il ciarlatano con l'incarico abusivo di presidente del consiglio gli avrà detto di abbozzare, per il momento. POI CON CALMA TROVERANNO QUALCHE TOGA ROSSA, TRA I SESSANTOTTINI CHE INQUINANO LA GIUSTIZIA, PRONTO A CAVARLO D'IMPACCIO COME HANNO GIÀ FATTO CON DE MAGISTRIS.