La candidata del Pd fa propaganda elettorale con email dell'Università

Elisabetta Gualmini, docente dell'Unibo, ha utilizzato il suo indirizzo di posta universitaria per chiedere di essere votata

Candidarsi alle Europee e utilizzare l'email universitaria per fare propaganda elettorale, chiedendo di essere votata? Fatto. Ci ha pensato la Elisabetta Gualmini, docente ordinario dell'Università di Bologna, che si è candidata all'Europarlamento come capolista donna per il Partito Democratico nella circoscrizione Nord-Est.

La Gualmini, che peraltro da quattro anni è la vice di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, è stata colta in castagna, scatenando l'ira delle opposizioni e dello stesso Ateneo.

A sollevare il caso ci ha pensato il Blog delle Stelle, rilanciando le accuse dei consiglieri regionali M5s Silvia Piccinini e Andrea Bertani, che hanno attaccato frontalmente la dem, insegnante di Scienze politiche all'Alma Mater Studiorum, per aver spedito "migliaia di mail agli indirizzi ufficiali dei dipendenti dell’Ateneo" servendosi per l’appunto dell'indirizzo di posta elettronica universitario "elisabetta.gualmini@unibo.it".

Una "pappardella" in cui la prof dem fa campagna elettorale, richiedendo di scrivere il suo nome sulla scheda elettorale (e invitando anche amici e conoscenti a farlo), dopo aver spiegato il proprio percorso lavorativo e universitario. Infine, foto e firma. Insomma, "votatemi."

Bene, il Movimento 5 Stelle urla allo scandalo (così come Forza Italia e Lega) e parla di caso clamoroso e l'Unibo stessa non minimizza affatto l'accaduto, sostenendo ufficialmente di non aver ricevuto alcuna autorizzazione da parte della propria dipendente circa l'utilizzo della mail "aziendale"; autorizzazione che in ogni caso sarebbe stata negata in quanto contraria al codice accademico. "L'azione non è passata attraverso una richiesta di autorizzazione per l'invio multiplo di mail all'indirizzario dell'Ateneo", un passaggio della nota di precisazioni diramata dall’Unibo.

Ecco, una bell'autogol per la Gualmini che ora, oltre alla propria figuraccia e all'imbarazzo in cui mette il Partito Democratico, rischia anche sanzioni disciplinari e magari anche il posto: pare, infatti, che l'Università stia valutando di aprire una procedura interna nei confronti della candidata del Pd, così da prendere provvedimenti.

Commenti

Albius50

Mer, 15/05/2019 - 10:34

Non succederà nulla è in area SINISTRA, anzi i COMPAGNI diranno che loro sono autorizzati a farlo, fosse capitato a chi SINISTRO NON E' avrebbero già fatto OCCUPAZIONE dell'ATENEO.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 15/05/2019 - 10:48

poverini.. sono costretti a fare i furbetti per "tentare" di vincere :-)

aldoroma

Mer, 15/05/2019 - 10:55

la PROF del PD può............

rosalba cioli

Mer, 15/05/2019 - 10:59

"pare, infatti, che l'Università stia valutando di aprire una procedura interna nei confronti della candidata del Pd, così da prendere provvedimenti". Ma chi crede ancora alle favole? università di Bologna docet

SAMING

Mer, 15/05/2019 - 11:12

Cara Gualmini, lei che cioncia nei pubblici dibattiti televisivi da santerellina invasata, è stata beccata in castagna. La prossima volta che apparirà in televisione racconti la storia dei treni carichi di donne e bambini cacciati dall' Istria e dalla Dalmazia dal furore rosso di Tito che i comunisti bolognesi, suoi concittadini, ne hanno vietato il transito per la stazione di Bologna lasciando quei poveri disgraziati al freddo in mezzo alla campagna e quando organizzazioni caritatevoli si sono presentate con cibo e latte per i bambini i comunisti bolognesi, ora PD,hanno sparso il latte sui binari della ferrovia e stracciato il cibo. Lei, candidandosi in quel partito cominista ora PD, avvalla quei comportamenti, non li denuncia e non li racconta nei suoi spot televisivi. Si vergogni! Il suo comportamento di oggi conferma la sua disonestà morale ed intellettuale, caratteristica dei comunisti.

ilbelga

Mer, 15/05/2019 - 11:19

PROVATE A IMMAGINARE SE FOSSE STATO UNO DI DX, DICIAMO NON COMUNISTA...

DRAGONI

Mer, 15/05/2019 - 11:20

TRATTASI DI PECULATO:REATO BEN NOTO ALLA MAGISTRATURA CHE NON INTERVERRà A CAUSA DEL BEN NOTO "SOCCORSO ROSSO".

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 15/05/2019 - 11:26

unicombo..università comunista di bologna,what else???

jaguar

Mer, 15/05/2019 - 11:52

Votatela, almeno gli studenti dell'Unibo se la tolgono dalle scatole.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 15/05/2019 - 11:53

è sempre in televisoione a fare la morale agli altri e poi....classica kompagna rossa dove si sente il diritto di fare quello che vuole.

Scirocco

Mer, 15/05/2019 - 12:02

Lo avesse fatto uno di Forza Italia o di Fratelli d'Italia o della Lega sarebbe già stato sospeso invece i compagni "che sbagliano" possono fare quel che vogliono intanto i giudici a loro non fanno nulla. Comunque questa voti non ne prende anche se dovesse scrivere con l'indirizzo mail del Papa.

jav2

Mer, 15/05/2019 - 12:04

che vi aspettate dalla guelmini... è per personaggi come questa che esistono le quote rosa

Popi46

Mer, 15/05/2019 - 12:09

E lasciategliela fare....mica penseranno che qualche striscione in più o in meno possano modificare opinioni consolidate dall’esperienza dei fatti? Noi votanti non siamo completamente scemi da farci prendere in giro all’ultimo minuto....

Triatec

Mer, 15/05/2019 - 12:15

Sempre pronti a fare la morale agli altri, ma appena hanno la possibilità di sfruttare il prossimo, sono sempre pronti. Consapevoli che la magistratura, con loro, spesso ha un occhio di riguardo.

Anticomunista75

Mer, 15/05/2019 - 12:24

si, si, "pare che l'Università stia valutando di aprire una procedura interna"...poi dopo aver invitato il Sindaco di Riace inviterà l'Umanitarista plurindagato Casarini..ma va' va'

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 15/05/2019 - 12:32

Se fosse stata della Lega avrebbero chiesto prima le dimissioni e poi il processo.

Giorgio Colomba

Mer, 15/05/2019 - 12:33

Nihil sub sole novi: è la solita doppia morale di togliattiana memoria.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 15/05/2019 - 12:35

La candidata del PD partita col piede sbagliato o a loro è concesso.

MOSTARDELLIS

Mer, 15/05/2019 - 13:26

Licenziata? Non ci credo nemmeno se leggessi la lettera di licenziamento. Non ci scordiamo che siamo a Bologna....

agosvac

Mer, 15/05/2019 - 13:57

Non mi sembra ci sia niente di strano: i sinistri hanno sempre usato soldi degli altri per i propri scopi, quelli loro se li tengono ben stretti!!!