Il canone ci rovina le ferie: niente rate, stangata a luglio

Per il primo anno non sarà possibile dividere la tassa in più tranche. Elevato il rischio caos

Una stangatina da 70 euro per inaugurare l'estate. Almeno per il primo anno il nuovo canone Rai non avrà uno dei suoi punti di forza (dal punto di vista del contribuente) cioè la rateizzazione. Nelle bozze del decreto che attua il canone in bolletta, previsto dalla Legge di Stabilità, ci sono conferme e alcuni punti da chiarire. Tra le conferme, la prima rata di luglio, che conterrà gli arretrati, quindi le rate di tutto il 2016.

Cifra dovuta anche se la bolletta elettrica sarà pari a zero. Le società elettriche si sono dovute sobbarcare il ruolo di esattore e devono comunque riscuotere il canone per radio e Tv.

Tra i punti di attrito che stanno facendo tardare il provvedimento, c'è quello dei costi. Da tempo le società energetiche stanno facendo pressing sul governo affinché compensi le spese sostenute. Il tema è diventato ancora più urgente quando negli ultimi incontri al ministero, è emerso che le società dovranno farsi carico anche dei rimborsi agli utenti/clienti delle eventuali somme pagate in bolletta, ma non dovute.

Di casi del genere ce ne saranno tanti, soprattutto all'inizio. Un ulteriore impegno per il quale dovrebbe essere previsto un gettone per le aziende che si faranno carico della pratica. Per un paio di giorni è circolata la voce che i costi sarebbero finiti in bolletta. In altre parole che se ne sarebbero fatti carico i clienti. Una «tassa» per permettere il rimborso di un altra tassa ingiustamente applicata.

Troppo, persino in Italia, tanto che nei giorni scorsi il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli ha smentito con forza. «Solo fantasie», ha assicurato. Il rimborso passerà quindi da un fondo costituito con parte dei risparmi che il nuovo regime comporta.

I dettagli da definire sono molti. Il rischio caos è elevatissimo. Nel decreto c'è anche una sorta di marcia indietro sulla rateazione in un caso particolare. Se nessuno dei membri della famiglia è titolare di un contratto di fornitura di energia elettrica (ad esempio in caso di affittuari), il pagamento sarà in un'unica soluzione entro il 31 ottobre. Altro punto chiarito, ma di difficile applicazione, è quando la bolletta sia intestata a un membro della famiglia diverso dall'intestatario del canone. In questo caso sarà l'Agenzia delle entrate a farsi carico della voltura. Resta alto il rischio di richieste doppie di pagamento. Il margine di errore all'inizio sarà alto e quindi anche il rischio di ricorsi.

Fondamentale soprattutto nella prima fase sarà rendere compatibili tutte le banche dati. Tra i soggetti pubblici coinvolti nell'operazione c'è l'acquirente unico. L'Agenzia delle entrate di Torino si farà carico dei controlli sui pagamenti del canone e deciderà eventuali multe. Le imprese elettriche comunicheranno periodicamente i dati dei pagamenti. I comuni, invece, daranno alle Entrate i dati sulle famiglie anagrafiche. Altro punto di difficile applicazione, visti precedenti, come le difficoltà di molte amministrazione locali a fornire dati all'amministrazione centrale. Il rischio è che si ripeta un po' quello che è già successo con il censimento degli immobili pubblici, con i debiti della Pa o con il calcolo dei contributi dei pubblici dipendenti pagati prima del 2002.

Nel decreto ci sono molte conferme. Ad esempio non verrà staccata la fornitura di energia elettrica in caso di mancato pagamento del canone.

Annunci

Commenti
Ritratto di thunder

thunder

Gio, 17/03/2016 - 09:07

Questi hanno una fame di soldi disumana,a forza di sperperare e mantenere costi superiori alle nostre possibilita'stanno arrivando all'eutanasia di questo martoriato paese.

Cheyenne

Gio, 17/03/2016 - 09:29

perchè qualcuno credeva al pifferaio

linoalo1

Gio, 17/03/2016 - 09:38

Cosa???Niente più rate???Ed i Pensionati che prendono meno di 1.000 €uro al mese,come faranno a vivere,in quel mese????Quanta IGNORANZA!!!!Quanta STUPIDITA'!!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/03/2016 - 10:17

comunque sia, sappiamo che è una tassa ingiusta visto le entrate della pubblicità, ma se pagassimo 30-50 euro tutti (all'anno) e tutti intendo anche quelli che percepiscono 8500 euro all'anno, non penso che sia una tragedia. Così non si fa torto a nessuno ed evitiamo quella montagna di rogne e perdita di tempo soprattutto di denaro, per distinguere chi deve e chi non deve pagare. Poi se vogliamo sindacare per i poveri vorrei controllare i loro vizi che mai sono assenti in questa categoria e che non sto ad elencare ma evidenti, e quindi non prendiamoci in giro.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 17/03/2016 - 10:21

Perchè secondo voi Bananas sarebbe stato meglio pagarne 113 a gennaio ? Il problema è che qualcha fenomeno non pagava e adesso deve pagare.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 17/03/2016 - 10:21

70 euro a luglio sarebbe una "stangata"?? Ma se è quello che pago mediamente tutti i mesi per l'abbonamento a Sky!!! Titoli ridicoli ...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/03/2016 - 10:21

seguendo lo scritto precedente(se me lo hanno inserito) io pagherei i 30-50 euro anche se non ho il televisore in questo alloggio e che non so come lo considerano, seconda o prima casa visto che ho la residenza.Io attualmente vivo da mia suocera. Basta che la finiamo qui che sono stufo di mandare raccomandate alla Rai!

Triatec

Gio, 17/03/2016 - 10:38

Hanno pensato di incassare il canone TV suddividendo l'importo in 10 rate a partire dal mese di giugno. E via a strombettare ai quattro venti la genialità che solo questo governo, vicino ai più bisognosi, era riuscito ad escogitare. Poi si sono svegliati, hanno controllato il calendario e si sono resi conto che da giugno a dicembre non ci sono 10 mesi. Mumble... mumble...

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 17/03/2016 - 10:38

BASTA NON PAGARE!!! FACCIAMO TUTTI COME FANNO I ROM I MIGTANTI??? OPPURE FACCIAMO COME HANNO FATTO I RURRI NELLA SECONDA GRANDE GUERRA, SCAPPIAMO DAL PAESE, LASCIANDO MACERIE FUMANTI!!! CHE SI SCORNINO POI TRA LORO I POLITICANTI!!!

Ernestinho

Gio, 17/03/2016 - 11:08

Risponderanno che da Gennaio a Giugno non abbiamo pagato dimenticando che Luglio ed Agosto sono periodi "caldi" per le tasse! E sarà un gran "casino" per quelli che saranno costretti a pagare anche se sono esonerati!

Ernestinho

Gio, 17/03/2016 - 11:09

Risponderanno che da Gennaio a Giugno non abbiamo pagato dimenticando che Luglio ed Agosto sono periodi "caldi" per le tasse! E sarà un gran "casino" per quelli che saranno costretti a pagare anche se sono esentati!

Triatec

Gio, 17/03/2016 - 11:09

liberopensiero77 @ Pagare Sky è una scelta. Tanti o pochi che siano gli euro, se non voglio vedere le trasmissioni RAI sono comunque obbligato a pagare. Non mi sembra una differenza da poco.

mariobaffo

Gio, 17/03/2016 - 11:14

Perchè questi titoloni "stangata" per chi ha sempre pagato come me non cambia nulla, poi se è giusto o no pagare il canone questo è un'altro discorso ormai per vedere qualcosa bisogna sempre pagare chi è appassionato a vari sport deve pagare per vederli che sia skai o mediaset ,si sono divisi la torta e la tv sarà sempre di più a pagamento Gratis " per cosi dire ci saranno i telegiornali sempre di parte ognuno a modo loro e qualche documentario a rotazione e film vecchi di 20 anni, i milioni di euro che le aziende spendono per la pubblicità a tv private e pubbliche chi li paga ?

Ernestinho

Gio, 17/03/2016 - 11:31

Restiamo in attesa del gran "CASINO"!

Ernestinho

Gio, 17/03/2016 - 11:33

Per "liberopensiero77" tutto va bene! Come per il "librandi"!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 17/03/2016 - 11:46

@liberopensiero77 Gio, 17/03/2016 - 10:21: Lei è fortunato, può permetterselo. Peccato che in Italia NON ci sono molti fortunati. Visto che si DEVE pagare, la rateizzazione prevista NON era male!!

Cinele

Gio, 17/03/2016 - 11:46

Il vostro titolo dice"il canone ci rovina le ferie", ora io sono anche contraria al canone e a questa forma di riscossione, ma gentilmente mi dite dove si può andare in ferie con 70 Euro che prenoto subito. Via non siate ridicoli !!!!!

giovauriem

Gio, 17/03/2016 - 11:52

stanotte ho fatto un sogno , mi sono trovato in fila alla posta per pagare la bolletta di luglio , maggiorata dei 100 euro per abbeverare tutta la marmaglia che "lavora" in rai ,ero molto dispiaciuto , poi mi sono ripreso e ho pensato , vabbè ! ora devo incominciare a pensare come fregare 100 euro all'anno allo stato italiano e ci riuscirò .

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 17/03/2016 - 12:07

a leggere i commenti solo i sxxxxxxxxxi non si lamentano. per forza sono contenti e ONORATI di pagare per vedere le 3 emittenti del regime comunista abusivo

lento

Gio, 17/03/2016 - 12:20

L'abbonamento alla rai io non lo pago ! Dalla bolletta defalchero' il costo dell'energia e faro un nuovo bollettino da pagare !Il canone rai non e' una tassa dello stato,ma una richiesta in legittima fatta da una societa' televisiva !!

Non so

Gio, 17/03/2016 - 12:20

E vabbè, li tieni li da gennaio così non ci sarà nessuna botta!

euge50

Gio, 17/03/2016 - 12:25

@do-ut-des già che ci sei paga anche il mio ....

antonioball73

Gio, 17/03/2016 - 13:26

a parte il fatto che voi evasori berlusconiani riuscite a farvi le vacanze con 70 euro,x il resto sono completamente in accordo con voi x la prima volta. da parte mia non intendo piu' pagare il canone x un semplicissimo motivo: ho visto la futura programmazione rai e ho visto l'identico palinsesto mediaset: fiction da 4 soldi con attorucoli tipo garko e arcuri, programmi di intrattenimento trash sulla falsa riga della d'urso, e trasmissioni cretine su vippetti che si improvvisano cuochi ballerini e quant'altro. se avessi voluto lobotomizzarmi assistendo solo a programmi spazzatura avrei guardato mediaset,e pure gratis. la rai dovrebbe distinguersi da questo schifo;essere alternativa,da vera tv pubblica, alle televisioni che hanno il compito di rinxxxxonire le persone per condurre i decerebrati a votare senza capirci niente. e la rai sta facendo lo stesso x quel panzone toscano... che schifo di nazione

mariobaffo

Gio, 17/03/2016 - 18:10

In Italia ci sono troppe tasse Vero ma ci sono gli Italiani che per Non pagare sono dei maestri ,in Tv ho visto un personaggio che ha detto che gli Italiani sono rimasti al tempo delle occupazioni Austriache dove fregare lo stato voleva dire fregare lo straniero ha ha..

Ritratto di mambo

mambo

Ven, 18/03/2016 - 07:45

ecco i comunisti al governo! Contenti? Viva Renzi.