Prescrizione, ok del Senato. Ecco cosa prevede il ddl. Tensioni nella maggioranza

A favore 274 voti. Ncd si astiene. No da Lega e Forza Italia

Alla Camera, a larga maggioranza, passa la riforma della prescrizione, che ora andrà al vaglio del Senato. A favore 274 voti, contrari 26, astenuti 121. Hanno votato sì il Pd, Scelta Civica, Per l’Italia Centro democratico Fdi e i deputati ex M5S ora nel gruppo di Alternativa Libera. No da Lega e Forza Italia. Nella maggioranza si è astenuta Area Popolare in cui si colloca l’Ncd di Angelino Alfano. Astenuti anche Sel e il Movimento 5 Stelle. La tensione all'interno della maggioranza rimane. Il tutto era nato dalla richiesta di abrogazione dell’art. 1" al ddl sulla prescrizione. Richiesta respinta dalla Camera.

"Noi non abbiamo allungato i tempi della prescrizione per tutti i reati, ma allunghiamo i tempi solo per alcune ipotesi di corruzione", ha spiegato uno dei due relatori al ddl sulla prescrizione, la deputata del Pd Sofia Amoddio intervenendo in Aula e sottolineando come si tratti di un testo "molto equilibrato". I reati di "corruzione sono difficilissimi da scoprire - sottolinea difendendo le norme del ddl - e quando si scoprono spesso sono prescritti".

"Penso sia sbagliato parlare di spaccatura nella maggioranza. L’astensione dimostra disponibilità al dialogo", ha spiegato il ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Ecco cosa prevede il ddl

L’impianto per la generalità dei reati resta l’attuale, ma i termini saranno sospesi fino a 3 anni in caso di condanna.Tra le norme più significative, anche l’aumento dei tempi per accertare i delitti di corruzione e i reati commessi con abuso di minori. Sul fronte della corruzione, il termine-base di prescrizione dei reati di corruzione propria e impropria e in atti giudiziari aumenta della metà. Per esempio, per la corruzione ex art. 319, punita a legislazione vigente fino a 8 anni, il processo dovrà intervenire entro 12 anni pena l’estinzione del reato. Le lancette si fermano dopo la condanna. Ovvero, la prescrizione resta sospesa per due anni dopo la sentenza di condanna in primo grado e per un anno dopo la condanna in appello. La sospensione però non vale in caso di assoluzione e ha comunque effetto limitatamente agli imputati contro cui si procede. Oltre alle ipotesi già previste dal codice, la prescrizione sarà sospesa anche nel caso di rogatorie all’estero (6 mesi), perizie complesse chieste dall’imputato (3 mesi) e istanze di ricusazione. In linea con le convenzioni internazionali e gli ordinamenti europei, per i più gravi reati contro i minori (violenza sessuale, stalking, prostituzione, pornografia etc.) la prescrizione decorre dal compimento del diciottesimo anno. Le nuove norme, dato che la prescrizione ha valore sostanziale, si applicano ai reati commessi dopo l’entrata in vigore della legge. Il ddl però passa ora al Senato, e oggi il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha lasciato intendere che ci sarà spazio per modifiche al testo. La possibilità di "coordinare" le norme sulla prescrizione "con interventi che devono incidere sulla ragionevole durata processo e sulle modifiche delle pene per alcuni tipi di reato sarà riservata alla seconda lettura in Senato", ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, precisando però che "su alcuni punti fermi non credo si possa fare un passo indietro, sull’impostazione della prescrizione così come sulla definizione di una specificità di alcuni reati che hanno come presupposto un patto che in qualche modo li secreta per molto tempo, come la corruzione, non credo si possa tornare indietro".

Commenti

quapropter

Mar, 24/03/2015 - 11:21

Pronti a dire di no detto da questi calabraghe sa di esilarante...

magnum357

Mar, 24/03/2015 - 11:23

Solita manfrina, vedrete alf-ANO ingoiare le solite score pure di stare incollato allo scranno di governo !!!!!!!!

Duka

Mar, 24/03/2015 - 11:24

Titolo: IL BULLO E LE SUE OCHE !!!!!!

moichiodi

Mar, 24/03/2015 - 11:29

a me pare tutto normale. è legittimo che ncd abbia un suo convincimento e lo difenda. ma non può pretendere che si voti una cosa contro la volontà ampia del parlamento(47 contro 337). nè si può dire che il pd vota con l'opposizione, dato che anche ncd vota con l'opposizione(forza italia). l'anomalia di questo governo sta alla base della sua nascita quando berlusconi propose un governo di emergenza.

giovauriem

Mar, 24/03/2015 - 11:39

"pronti a dire no" in attesa della mediazione con tanti soldoni sul tavolo , alfano , sei meno di fini , ho detto tutto !

Roberto Casnati

Mar, 24/03/2015 - 11:56

Il vero problema non sono i termini di prescrizione che, se allungati, servono solo a far fallire le aziende antipatiche ai magistrati di sinistra, ma il problema sta alla base della legge che mette sullo stesso piano corrotto e corruttore! Il corrotto o corruttibile è tale in quanto detentore di un potere che lo stato gli ha dato, un potere troppo spesso esercitato in modo concussionario, mentre il corruttore è tale solo in funzione del corrotto che, di fatto, esercita un ricatto protetto dalla legge! Al corrotto si dovrebbero applicare sanzioni almeno doppie rispetto a quelle comminate al corruttore! Il corrotto, infatti esercita un potere in nome e per conto della collettività danneggiata dal suo comportamento.

agosvac

Mar, 24/03/2015 - 11:58

Ma è mai possibile che si parli tanto di allungare i termini delle varie prescrizioni??? se attualmente un processo dura 10 volte di più che in qualsiasi altro Stato civile, allungando i termini della prescrizione durerebbe ancora di più. Non si deve intervenire sulla prescrizione ma sulla magistratura!!! Se un magistrato riesce con le sue lungaggini a fare andare in prescrizione un processo, questo magistrato dovrebbe essere espulso dalla magistratura: vedrete come i processi si sveltirebbero!!!!!

kayak65

Mar, 24/03/2015 - 12:26

pronti a dire no a parole ma a cambiare idea se gli si prospetta una poltrona in piu'. la vicenda di mattarella e' lo specchio di questo partito di traditori senza dignita'

TurboC

Mar, 24/03/2015 - 12:35

piantala Alfano!! piegati assieme ai tuoi compagni come hai sempre fatto e falla finita!! dopotutto la poltrona l'avete già!

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 24/03/2015 - 12:55

Ma che democrazia è quella che raddoppia solo i tempi delle prescrizioni e non fa riforme serie. Al Governo abbiamo incompetenti arroganti ed ignoranti.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 24/03/2015 - 13:13

Risultato sperato e raggiunto: i processi così dureranno invece che vent'anni, quaranta! Con buona sorte della certezza del diritto già inesistente in Italia. Complimenti!!

Luci60

Mar, 24/03/2015 - 13:36

se lo zero alfano dice no a renzi il clandestino,mi taglio le p.....e

gianfranco1966

Mar, 24/03/2015 - 14:44

che scandalo...gia i processi durano una vita perche i magistrati che sono quasi tutti comunisti non hanno voglia di fare un c...zo, e allora che fa renzino da pontassieve? li allunga ancora di piu..... io devo chiedere UNA COSA AGLI ITALIANI CHE VOTANO PD.....MA COME FATE A VOTARE PER QUESTA GENTE, COME FATE. DITEMI IL MOTIVO PER CUI VOTATE QUESTO PARTITO.

eloi

Mar, 24/03/2015 - 16:16

Lço sappiamo tutti. Iv parlamentari sono in gran parte avvocati quindi si stanno preparendo il terreno per quando non siederanno più nell'emiciclo.

WSINGSING

Mar, 24/03/2015 - 16:24

Una leggina semplice semplice: "La prescrizione non è più operante per qualsiasi reato nel momento ci in cui vi è la ordinanza di rinvio a giudizio". Punto.

guser

Mar, 24/03/2015 - 16:42

Un altra legge contra-personam ! Neanche in africa succedono ste cose

guser

Mar, 24/03/2015 - 16:45

Non vedo perchè la corruzione dovrebbe avere la prescrizione più lunga dell'omicidio, ad esempio.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 24/03/2015 - 17:03

Nessun caso in fase di giudizio può essere prescritto. SEMPLICE.

moichiodi

Mar, 24/03/2015 - 17:05

l'omicidio non ha prescrizione

carpa1

Mar, 24/03/2015 - 17:10

E bravo il nostro Renzino. Ma che bella riforma che, anzichè prevedere paletti affinche questa magistratura si dia una mossa e lavori, concede loro addirittura il 50% in più di tempo per non fare un emerito c@@@@o, come al solito. Al posto di questa c@@@@@ta, meglio sarebbe punire quei giudici che tirano in lungo e fanno cadere in prescrizione i reati. Per ogni reato prescritto una bella decurtazione del lauto stipendio.

angelomaria

Mar, 24/03/2015 - 17:15

MEGLIO L'EBOLA CHE IL GOVERNO NOSTRANO

angelomaria

Mar, 24/03/2015 - 17:17

PRIMA D'IMMORBIDIRMI VIA RETE VI SALUTO CARI LETTORI E DIREZIONE!!!

Pinozzo

Mar, 24/03/2015 - 17:32

Legge sacrosanta (non a caso osteggiata da FI), pero' Renzie oltre ad allungare la prescrizione dovrebbe informatizzare la giustizia, potenziare i tribunali, snellire le pratiche burocratiche, costruire piu' carceri, legalizzare le droghe leggere eccetera. Da sola la prescrizione non serve a una cippa.