La Carfagna le canta alla Boschi Romani smorza: nessun ostruzionismo

L'ex ministro azzurro Mara Carfagna era stata tirata in ballo da Maria Elena Boschi sul caso «femminicidio». E ora la Carfagna le risponde per le rime. L'accusa della Boschi: Fi, negando l'esame in sede deliberante, allunga l'approvazione del provvedimento. Mara Carfagna respinge le accuse: «La legge a favore degli orfani di femminicidio è la nostra legge. Noi la vogliamo più del Pd. Forza Italia ha lavorato per migliorarla ed implementarla e abbiamo lottato per ottenere l'istituzione di un fondo di due milioni di euro per finanziare misure concrete a favore dei piccoli orfani». E ancora: «Bello scoprire che su questi temi la Boschi c'è. Sebbene abbia la delega alle Pari opportunità da più di anno, si accorge ora dell'importanza di questa legge». E Paolo Romani getta acqua sul fuoco: «Pronto pacchetto modifiche che supera gli errori tecnici e allarga le tutele agli orfani di ogni crimine violento: su un testo così modificato sarà Forza Italia a chiedere la deliberante».