Casa & Bottega

L'ufficio 3.0 assomiglia sempre più a una casa. Nell'era della connessione e della flessibilità, il design all'avanguardia annulla i confini tra lo spazio dell'abitare e quello del lavoro, utilizzando a tutto campo arredi e materiali innovativi. Come le ceramiche prodotte da Laminam: «Le nostre lastre di grande superficie e minimo spessore sono ecologiche e perfette sia per l'esterno che per tutti gli ambienti , ufficio compreso - spiega l'ad Alberto Selmi - A Euroworking proponiamo pareti divisorie, rivestimenti e persino piani per scrivanie». Un esempio dei molteplici utilizzi di questo materiale versatile, che si può ammirare nel nuovo show room dell'azienda, nel cuore di Milano. «Siamo cresciuti del 30% nel 2016 sia in Italia - 25% del nostro mercato - sia all'estero, toccando i 68 milioni di fatturato consolidato. E abbiamo da poco inaugurato un nuovo stabilimento in Russia: abbiamo deciso di produrre direttamente per questo mercato, che da tempo apprezza la qualità del nostro prodotto unico al mondo».

Lavorare (non) stanca. Meno scrivanie e più zone relax, all'americana: così il coworking, il nuovo stile di lavoro condiviso, ha cambiato l'ufficio. «Con questo concetto abbiamo realizzato il quartier generale della Sony a Madrid- - racconta Carola Bestetti, direttore marketing e sviluppo prodotto di Living Divani - Un esempio delle nostre proposte dedicate ai grandi spazi pubblici». È il contract, un settore in continua crescita: «Nel 2016 questi progetti sono aumentati del 15% rispetto all'anno precedente, consentendoci ancora una volta di proseguire il nostro trend di crescita a doppia cifra».