In casa ho il vino Mussolini. Mi devo autodenunciare?

E gregio direttore Sallusti,

più di trent'anni or sono, di ritorno da una gita in Romagna, un amico mi regalò una bottiglia di Sangiovese con l'etichetta che si può osservare nella foto che allego. Non l'ho aperta perché sono astemio ma, non immaginando che avrebbe potuto trasformarsi in un oggetto illecito, l'ho messa su una credenza di cucina dov'è rimasta fino ad oggi, assolutamente inoffensiva. Ma ora apprendo che grazie a una legge di prossima approvazione saranno comminati da sei mesi a due anni di reclusione a chi sarà scoperto in possesso di un oggetto simile e sono seriamente preoccupato.

Cosa devo fare? Il buon senso mi dice che dovrei disfarmene per non incorrere in seri guai giudiziari ma la cosa francamente mi dispiace perché ho quella bottiglia sotto gli occhi da trent'anni e mi ricorda il mio amico che purtroppo non c'è più.

Dovrei forse consegnarla ai Carabinieri, avvertendoli ovviamente di non aprirla perché un Sangiovese vecchio di trent'anni forse non è il massimo?

Potrei fare domanda per continuare a tenerla denunciandone il possesso come è possibile fare con le armi «regolarmente denunciate»?

Ma come si fa a dichiarare il possesso di una bottiglia di Sangiovese all'Autorità competente? Dove potrei trovare i moduli regolamentari da compilare per presentare la denuncia-domanda? Senza contare il fatto che, interrogato da un magistrato, io non saprei come giustificare il possesso della bottiglia di prossima incriminazione: il mio amico non c'è più e non ho la più pallida idea di chi gliel'abbia venduta.

Sono un pensionato di basso livello e non dispongo dei mezzi necessari per procurarmi un difensore in caso di processo. Potreste darmi un consiglio legale dopo aver consultato i vostri avvocati? Grazie.

Commenti

giulio29

Mer, 12/07/2017 - 08:27

ho un cugino di nome Benito. Lo devo denunciare ?

caste1

Mer, 12/07/2017 - 08:27

io ho delle monete del ventennio. Rischio molto?

moichiodi

Mer, 12/07/2017 - 08:57

Più che una bufala, a me pare una Cr..etinata

moichiodi

Mer, 12/07/2017 - 08:58

Intanto beva il contenuto, se non ne ha già troppo dentro di vino...

abocca55

Mer, 12/07/2017 - 09:06

Ottimo, l'ho assaggiato, specialmente l'albana, non c'è di meglio.

maurizio50

Mer, 12/07/2017 - 09:16

Se è solo per quello io possiedo una splendida raccolta di francobolli emessi dal Regno d'Italia dal 1923 al 1943, tutti con effigi di personaggi storici della romanità, qualcuno pure con il ritratto di S.E. il Cav. Benito Mussolini, tutti con la rappresentazione del fascio littorio, simbolo dello Stato. Distruggiamo pure quelli???????

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 12/07/2017 - 09:32

Cosa dovrei fare bruciare la mia collezione di francobolli e cartoline?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/07/2017 - 09:40

,,,azzz Io ho una gigantografia con LUI in divisa e con il braccio dx alzato,c'amma fa ???

mazzarò

Mer, 12/07/2017 - 09:50

E tutti quelli che hanno un tatuaggio di mussolini? Dovranno amputarsi gli arti?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 12/07/2017 - 10:37

Posso ancora indossare (fieramente) una delle mie (tante) camicie nere o rischio l'incriminazione per apologia? E poi permettetemi un'ultimo sfogo prima che la legge entri in vigore: W IL DUCE!

xgerico

Mer, 12/07/2017 - 10:44

A Marco il cappelletto ti devi mettere! Sei anziano e il sole ad una certa età da alla testa, come il vino!

Dordolio

Mer, 12/07/2017 - 10:44

E' in numerosa compagnia, Vinciguerra. Pensi che io posseggo un tagliasigari con inciso il Fascio regalatomi nientemeno che dal compianto On. Tassi. Sempre in camicia nera, me ne omaggiò ad una delle feste del MSI. Che farne? Continuerò ad esibirlo tagliandoci i Toscani. Fumando alla facciaccia di chi ci vuole male. Del resto per riconoscerci bastano altre gestualità e acronimi.... NOBIS per chi ha da intendere....

Garombo

Mer, 12/07/2017 - 11:00

Se ha il vino di mussolini il sospetto che sia un simpatizzante sorge spontaneo, e questo è triste, ma non deve autodenunciarsi perchè non lo espone in un luogo pubblico, a casa sua può fare quello che vuole.

Ritratto di gianfranco88

gianfranco88

Mer, 12/07/2017 - 11:09

Porgo una domanda : Ho un tatuaggio sul braccio dx una croce celtica con delle crune . Che devo Fare ?

Joe Larius

Mer, 12/07/2017 - 11:16

E io, che sono nato nel 1925 ?

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 12/07/2017 - 11:26

MIO PADRE BALILLA MI HA CHIAMATO BENITO, PER CASO LA BOLDRINI MI VUOLE ELIMINARE?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 12/07/2017 - 11:27

----caro lettore che scrive al giornale---premesso che anch'io credo che il ddl fiano sia superfluo ed eccedente rispetto alle leggi già esistenti nel nostro ordinamento --nello specifico le leggi Scelba e Mancino---ma basta googolare un pò random per conoscere quello che questo nuovo ddl vuole vietare--il saluto romano fatto in pubblico--la vendita o produzione di gadget a tema--e la propaganda su internet--come vede caro lettore--lei non rischia proprio nulla e non deve procurarsi avvocati ed affini---mio nonno dice sempre che chi è poco intelligente deve stare a casa--in modo tale da celare all'altrui pubblico ludibrio la propria tara----swag ganja

KAVA

Mer, 12/07/2017 - 11:35

@Joe Larius ...complimenti nonno!

Marcello.508

Mer, 12/07/2017 - 11:41

Mi dia ascolto, signor pensionato: prenda un appuntamento con donna Prassede e gliene offra un bicchiere senza farle vedere l'etichetta..

pinuzzo48

Mer, 12/07/2017 - 12:02

in Normandia nel memoriale del Canada ce una foto 6 mq del Duce se la vedono gli viene un'infarto ho capiscono quanti sono meschini che verranno ricordati per la rovina dell'italia

Garombo

Mer, 12/07/2017 - 12:07

Non è chiaro a molti compreso l'autore dell'articolo che è vietata l'esposizione in luoghi PUBBLICI di vessilli fascisti, a casa propria ognuno è libero di fare come vuole, quindi il vino tenuto a casa non è un problema.

Mr Blonde

Mer, 12/07/2017 - 12:12

tutti e ovviamente fuori luogo, non che la proposta in parlamento mi faccia impazzire ma cimeli vini ecc non sono certo propaganda

Dordolio

Mer, 12/07/2017 - 12:13

Leggo di essere in buona compagnia (di sventura...). Ci sta tutto, visti i chiari di luna, l'aneddoto di un amico coinvolto negli anni 70 nei famosi processi istituiti dai magistrati rossi. La polizia politica - di fronte alla sterminata sua biblioteca - ignorò completamente l'opera omnia di Lenin. Ma sequestrò prontamente un prezioso volume illustrato dell'epoca fascista numerato, e firmato personalmente da Mussolini. Non so se sia mai ritornato indietro. Il valore di quel libro - va da sè - era ingente, anche come valore storico e collezionistico.

grog

Mer, 12/07/2017 - 12:21

Elpirl tu sei un povero avvocatucolo frustrato di sinistra. Di quelli destinati ad essere radiati perché producono redditi a due zeri. Mi ricordi un azzeccagarbugli tuo simile. Voleva a tutti costi difendere i Notav e li seguiva in bici. I Notav lo randellavano. Lui li seguiva e quelli lo legnavano. Alla fine non ne ha difeso neanche uno ma lo hanno gonfiato come una zampogna. Siete due somari della stessa pasta. Duplicati con la fotocopiatrice

cabass

Mer, 12/07/2017 - 12:24

Se incontro Fiano accompagnato dalla scorta al supermercato di via Soderini (capita spesso) e lo saluto romanamente, cosa mi può capitare?...

Dordolio

Mer, 12/07/2017 - 12:26

Garombo, l'Italia è tutto un simbolo fascista. Basta guardare l'ancora imponente architettura. Dove i fasci si sprecano! E IN LUOGO PUBBLICO poi... Qui da me ci sono delle scritte dell'epoca credo salvaguardate addirittura dalle Belle Arti... (Infatti in sede di restauro sono state mantenute con cura).

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 12/07/2017 - 12:39

@elkid; dovresti nasconderti!!

Tarantasio

Mer, 12/07/2017 - 12:48

ho un paio di camice di colore nero e un paio grigio scuro... posso continuare a portarle o devo chiamare il mio avvocato???

lfalzoni

Mer, 12/07/2017 - 13:16

Cari lettori, mi voglio consegnare nelle mani della giustizia perche´ non reggo piu´ al peso che mi opprime: anni fa ho comprato in edicola due raccolte a fascicoli settimanali (con videocassette) su fascismo e nazismo che ancora conservo, ho letto parecchi libri sull´argomento, voto cdx da sempre, da due anni e mezzo vivo in Austria e parlo tedesco correntemente, recentemente ho guardato le due stagioni di una serie, ispirata ad un noto romanzo di fantascienza di Philip Dick, ambientata in un mondo alternativo in cui l´Asse ha vinto la guerra. Ce n´e´ abbastanza per finire sulla lista nera del Mossad, credo...

Malacodaz

Mer, 12/07/2017 - 13:17

Anche a me amici hanno regalato la bottiglia di vino con l'effigie di Mussolini ma per vedere la mia reazione hanno aggiunto anche quella con il faccione di Stalin (si capisce dalle etichette che il produttore è lo stesso). Me le sono scolate entrambe, ma in cantina le tengo ancora per ricordo. Come la mettiamo, eliminiamo la produzione di entrambe o solo di una ?

Ernestinho

Mer, 12/07/2017 - 13:26

Ora si arriva alle esagerazioni!

CONDOR

Mer, 12/07/2017 - 13:31

Allora, approvata la legge il PD dovrà premurarsi di ordinare alle forze dell'ordine e all'esercito di: perquisire le case di tutti gli italiani in cerca di monete, francobolli o cartoline del periodo fascista e condannare i coloro che ne venissero trovati in possesso; bombardare e radere al suolo la provincia di Latina, demolire tutti i palazzi ad es. di via Roma a Torino e tutti quelli delle altre città costruiti durante il ventennio; chiudere e distruggere l'acquedotto pugliese; chiudere INPS e INAIl e licenziarne tutti i dipendenti in quanto dipendenti di enti mussoliniani; demolire l'autodoromo di Monza; radere al suolo il quartiere EUR, il 60% della metro di Roma e Cinecittà; tornare alla settimana lavorativa di 48 ore invece che 40, eliminazione degli assegni familiari, ecc. ecc. ecc. La boldrini e fiano saranno così soddisfatti.

mariolino50

Mer, 12/07/2017 - 13:36

Io sono sinistro, ma a Predappio ho comprato anche io una bottiglia di nero di Romagna, con la testa di lui e la M, ho anche la moneta d'argento con la famosa scritta meglio un giorno da leone. Ho visto in vendita una accanto all'altra bottiglie con la testa sua, di Hitler, Stalin, Lenin e altri, una cosa però la vieterei, i manganelli di legno sempre con scritte fasciste, quelle sono armi improprie, nella zona li vendono anche nei distributori di benzina, sono incitamento alla violenza, non sono come quelli di carnevale.

mariolino50

Mer, 12/07/2017 - 13:41

elkid Il saluto romano si chiama appunto romano e non fascista, ma non hanno cose più importanti da fare, se credono di far cambiare idea alla gente sono poveri illusi, io sono molto più a sinistra di loro, ma non vieterei mai nulla, le botte al popolo si. Mi sembra che anche loro fanno ampio uso del manganello, tramite la celere, dove è difficile trovare gente di sinistra, però gli fanno comodo per tenerci a bada, ai traditori maledetti, fanno come i fascisti.

merripol

Mer, 12/07/2017 - 13:49

Forse e' l'occasione buona per abbattere il monumento alla Vittoria di Bolzano (fasci alti 20 metri), diventato simbolo dell'italianita' del territorio. Che si fa? Si riabilitano i "terroristi" altoatesini che negli anni 60 fecero saltare in aria il busto di Mussolini a Ponte Gardena? E perche' non rimuovere anche gli ossari di Passo Resia, di Prato Isarco e di San Candido, messi dal Fascismo trasportando le ossa di morti altrove? Ben vengano queste nuove leggi firmate "Boldrini", ma a patto che valgano per TUTTI i simboli fascisti ancora esistenti in Alto Adige/ Sudtirol e che chi ne abbia fatto scempio negli anni passati venga riabilitato.

giottin

Mer, 12/07/2017 - 14:04

Potrrebbe regalarla a Nichola Farrell, lui il sangiovese lo divora. Hahahahaha

Agus

Mer, 12/07/2017 - 14:12

Sono anni che ho un bel busto in bronzo di Mussolini alla faccia di el kid, che fa bella mostra di se` sulla mia scrivania e alla faccia anche della sboldrina ci rimarra`finchè vivro`.

rokbat

Mer, 12/07/2017 - 14:14

Vinciguerra ? Fosse vero !

claudio63

Mer, 12/07/2017 - 14:16

ELKID, TUO NONNO NON LO HAI MAI ASCOLTATO, EVIDENTEMENTE.

peppone

Mer, 12/07/2017 - 14:25

come sempre ,qualche bacchettone di sinistra ,non ha capito il senso della provocazione ,I cimeli rappresentatano la storia ,e la storia non si puo' cambiare ,

Garombo

Mer, 12/07/2017 - 14:28

Dordolio qui si parla di vessilli e simboli esposti pubblicamente che prima non c'erano. E' vero che ci sono ancora dei monumenti che richiamano il fascismo, ma a parte che sono pochissimi, richiedono procedure tecniche e anche burocratiche per essere eliminati, non sempre semplici. E comunque ripeto che qui c'è molta gente la quale non comprende il fatto che nella propria abitazione non è vietato avere simboli fasciti, ma è vietato esporli in pubblico.

anfo

Mer, 12/07/2017 - 15:05

elkid , come mai non ha dato retta a suo nonno?MOAB

giova64

Mer, 12/07/2017 - 15:07

Anche io ho una bottiglia del nobile vitigno "Barcollo ma non mollo", e non ho alcuna intenzione di distruggerla per i pruriti stalinisti DEL PRESIDENTE della Camera dei Deuptati, che non perde occasione per dimostrare di essere il peggiore e il più odiato della storia, nonchè per la volgarità di questi piddini, loro sì ignoranti di storia; secondo la loro teoria, dovremmo distruggere qualsiasi monumento o testimonianza a partire dalle Gens Julia, produttrice di dittatori del calibro di Giulio Cesare. Direttore Sallusti, io la invito gentilmente ad aprire una sezione di immagini di cimeli della storia, dove pubblicare i propri cimeli e qualsiasi altra testimonianza della nostra storia; in estrema ratio, anche per autodenunciarsi in massa e mettere fine a questa porcheria komunista. Perchè sono sempre komunisti, comunque si chiamino, e lo dimostrano quotidianamente.

Romolo48

Mer, 12/07/2017 - 15:33

Egregio ELKID, come la mettiamo con camice e magliette nere tanto care a noti personaggi pubblici (stilisti in primo luogo). Cosa succede se qualche bacchettone di sx ne ravvisa una apologia del ventennio e denuncia i portatori. Google che dice al proposito?

titina

Mer, 12/07/2017 - 16:08

E il cognome alla Mussolini non glielo cambiano?

giginonapoli

Mer, 12/07/2017 - 16:14

Ho una BMW nera devo ripitturarla? ma a me il rosso mi fa schifo.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 12/07/2017 - 16:34

Ma quanti camerati ci sono ancora in circolazione , ritiratevi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 12/07/2017 - 17:20

@elkid (Mer, 12/07/2017 - 11:27) – Mancava il difensore saccente delle cause perse. Tuo nonno diceva bene; peccato che il nipote non ne segua i consigli. Avresti celato, senza questo commento, «all'altrui pubblico ludibrio» la tua totale mancanza del senso dell’umorismo. Non vi siete accorti che l’antifascismo ad oltranza continuano ad usarlo strumentalmente solo i cugini peggiori del fascismo. Sì, perché fascismo (Mussolini era socialista ante scissione del socialismo di Saragat), nazismo (contrazione di nazional socialismo) Comunismo e compagnia antifascistante sono tutti figli della barbarie bolscevica. Nulla a che fare col fascismo, ma se devo dirla tutta, il fascismo, fino a quando l’idiozia britannica, con le sanzioni, non l’ha spinto tra le braccia di Hitler (quella brava persona che ha siglato con Stalin il patto Ribbentrop Molotov per papparsi la Polonia), è stato il meno peggio della famiglia dei sinistrati.

Dordolio

Mer, 12/07/2017 - 17:22

Garombo, io decido di organizzare - nel mio quartiere - una mostra didattica sulle autentiche meraviglie realizzate dal Fascismo. Il ponte che unisce Venezia alla terraferma, l'Ospedale al Mare di Venezia, le colonie marine del Fascismo, le bonifiche. E tanto altro. Con foto d'epoca e cimeli che gentilmente mi vengono messi a disposizione da collezionisti (labari, gagliardetti ecc..) più foto e documenti originali dell'epoca con fasci in quantità. E mi vengono a scassare gli zebedei con questa testimonianza storica PUBBLICA? Sì. Trattandosi - nella loro mente bacata - di apologia. Che non faccio io.... essa è semplicemente NEI FATTI...

Pinozzo

Mer, 12/07/2017 - 17:26

Il signore che ha scitto questa lettera (chequasi sicuramente non esiste, e' una bufala) e' un povero ignorante che non sa che anche se questa nuova legge entrera' in vigore lui a casa sua potra' esibire quel che vuole.

Idrissecondo

Mer, 12/07/2017 - 17:45

La cittadina di Predappio vive di turismo fascista. Molte persone (anche non fascite però) che si trovano nei paraggi, magari per mera curiosità vi fanno visita, rendono omaggio alla tomba del duce, magari ne visita la vecchia casa, mangiano, bevono, fanno qualche immancabile foto e si comprano qualche ricordino in uno dei tanti negozi a tema. Bene allora. Vogliamo distruggere anche queste piccole attività? Per me va benissimo, tanto questo è un paese fallito e marcio. Vorrà dire che quei commercianti si trasferiranno in abissinia

Leo Vadala

Gio, 13/07/2017 - 00:48

Per carita', non pensate nemmeno lontanamente che io sia un nostalgico, ma e' solo una curiosita'. Mi puo' spiegare qualcuno perche' era illegale e ingiusto quando il fascismo proibiva qualsiasi altra ideologia politica mentre e' perfettamente legale proibire il fascismo come ideologia politica?

Abit

Gio, 13/07/2017 - 07:45

Con questa legge del cavolo (di cui è grande sostenitrice la Boldrini), prepariamoci a distruggere libri, giornali, documenti vari, vecchi films, et coetera, raffiguranti Duce et similia, senza dimenticare di far scalpellare dai monumenti dell'antica Roma i fasci che hanno ispirato il Duce. Abbiamo una classe politica che vale un tubo.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 13/07/2017 - 10:24

Garombo 12:07 – In un ristorante a Trieste fa spicco una tabella con la riproduzione di un stampato dell'epoca dove è scritto : "È vietato bestemmiare e sputare per terra" con firma autografa di Mussolini. Che fate, lei e il pacioccone Fiano, fate chiudere il locale ? Ma vi rendete conto quanto siete ridicoli con questo vostro modo di scaldarvi il pissin ? – (2° invio)--

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 13/07/2017 - 10:25

Riprendo qui post non pubblicato su Laura Boldrini di pari argomento --- Resto dell'idea che a questa non le manca solo un venerdì, le manca tutta la settimana. Se dovessimo distruggere tutte le opere fisiche e sociali del regime fascista, non so cosa resterebbe in Italia. Per esempio, si potrebbe far saltare il Ponte Littorio, pardon Ponte della Libertà, che collega Venezia alla terraferma (costruito in soli 18 mesi). In qualche caso però, si sono accontentati di togliere i simboli sulle varie opere. Un esempio fra tanti, il faro della Vittoria di Trieste (terzo al mondo per portata di luce, dopo quello di New York e Tokyo). Hanno scalpellato via i due fasci che si trovavano ai lati, ma . . . hanno scalpellato talmente bene che l'orma rimasta attira ancor più l'attenzione. Lo si vede perfino nella foto in Wikipedia. Se il ridicolo fosse un virus letale, questa, e non solo questa, sarebbe a spingere il radicchio da un bel po'. – (2° invio)--

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 14/07/2017 - 11:42

@Pinozzo (Mer, 12/07/2017 - 17:26) – Evidentemente l’antifascismo… a babbo morto impedisce di cogliere il senso ironico di certe cose. Non mi fa meraviglia: il «grande statista» Stalin non era fascista (era molto peggio). Con lui anche un sorriso che poteva lontanamente sembrare ironico significava la fucilazione. Quella lettera, che tu consideri un «bufala», è una solenne presa in giro dei tanti, la presidenta boldrini per prima, che rivangano e si agitano con l’antifascismo viscerale, proponendo di tutto e di peggio contro i segni della storia, nel tentativo di continuare a nascondere la propria, storia politica, impresentabile e criminale, tutta a favore dell’URRS di Stalin. E da ridere ce n’è: mercoledì prossimo a Latina, presente la presidenta boldrini sarà cambiato il nome ai giardinetti,… sospettati di apologia del fascismo, di quella città. Dovranno cambiare anche il nome a Latina suppongo. Propongo TOGLIATTIGRAD.