Deficit, Casaleggio jr con Di Maio: "Ora è tempo di investire"

Davide Casaleggio, presidente dell'associazione Rousseau, chiarisce: "Il reddito di cittadinanza non deve essere visto come una mera misura assistenzialista"

"Il reddito di cittadinanza va inquadrato in uno scenario più ampio, non deve essere visto come una mera misura assistenzialista". Lo spiega Davide Casaleggio, presidente dell'associazione Rousseau, nel corso di un’'intervista al Corriere della Sera.

"Il mondo del lavoro sta evolvendo in modo velocissimo, la necessità di forza lavoro è cannibalizzata dalla produttività che aumenta in modo esponenziale e lo farà ancora di più con l'introduzione massiccia di automazione e intelligenza artificiale", ha sottolineato il figlio di Gianroberto Casaleggio secondo cui lo Stato ha “il dovere di cercare misure di sostegno e di riqualificazione con percorsi formativi continui durante la vita delle persone”. "Sono un imprenditore e so che ci sono momenti in cui bisogna investire per poter crescere, altrimenti si viene spazzati via", aggiunge riferendosi alla polemica sui vincoli imposti da Bruxelles. Casaleggio jr, sui tecnici del Mef assume una posizione molto chiara: “Se cominciassimo a uscire dalle logiche di condominio e cominciassimo davvero a pensare al bene di questo Paese, queste polemiche non esisterebbero nemmeno". Per quanto riguarda, invece, il rapporto con la Lega il M5S non corre il rischio di subire una cannibalizzazione: "C'è un contratto di governo al quale entrambi devono attenersi e sono sicuro che lo faranno. Il Movimento porta avanti le proprie istanze in modo risoluto e determinato, nell'ambito dell'accordo di governo”. Infine Casaleggio rivela il senso della convention dei giorni scorsi e tenuta "più che segreta, riservata”, finora. “Gli atti di questa tre giorni di studio saranno pubblicati nei prossimi giorni sul sito di Rousseau Open Academy attraverso una serie di video tematici. Quindi assoluta trasparenza”, assicura.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Gio, 27/09/2018 - 10:39

Io so che in macroeconomia, si definisce "investimento" un aumento dello stock dei capitali fissi esistenti. Se un imprenditore "investisse" come dice Casaleggio, pagando dipendenti per il dolce far nulla, fallirebbe. Vorrei sapere da Casaleggio per quale motivo una start up- partita iva, il cui indice di sopravvivenza è stato calcolato pari a 2 ogni 10, dovrebbe tenere aperta la partita iva se può ottenere il reddito di cittadinanza. A meno che non lo si eroghi anche alle partite iva che guadagnano, al netto dei contributi inps, meno di 9.600 € per anno.

titina

Gio, 27/09/2018 - 11:36

E' assistenza, inutile cambiare le parole, non siamo stupidi. Se si facesse in modo che gli italiani lavorassero, magari aiutando le imprese che assumono, sarebbe investimento.

ceo50

Gio, 27/09/2018 - 11:54

I conti sono presto fatti. Un dignitoso lavoro per un giovane €1.200/mese. Reddito di cittadinanza €780/mese, un lavoretto in nero a €10/ora * 50 ore/mese = €500/mese. Totale €1.280/mese lavorando 2 ore al giorno. Ma chi è incentivato a lavorare 8 ore al giorno? E chi paga? Pantalone, come sempre

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Gio, 27/09/2018 - 12:08

E da quando un bamboccione che sta li solo per il cognome del padre si può permettere una lectio magistralis in economia? Magari se ce la impartiva Di Maio era addirittura più credibile... Qualcuno gli ha detto che non si fanno buffi se il datore di lavoro ha detto che ci decurta lo stipendio? Il PIL l'anno prossimo varrà 1,1% se questi incapaci non fanno ulteriori danni. Questo parla di investimenti.... si ma con l'automobile.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 27/09/2018 - 13:07

Dai parlamentari grulloni, anche Casaleggio riceve un sostanzioso «reddito di cittadinanza», senza far niente per i cittadini. Ha ragione: per lui è un ottimo investimento. «Vi sovien» – scusate se rubo l’espressione di “Alberto di Giussano” – l’altra poesia di Carducci? «Ivrea la bella che le rosse torri specchia sognando a la cerulea Dora nel largo seno, fosca intorno è l'ombra di re Arduino...» e anche l’ombra dello sfasciatore di Olivetti. Non a caso il carnevale d’Ivrea è uno dei più famosi.

frabelli1

Gio, 27/09/2018 - 13:26

No???? Come deve essere visto? Si pagano persone che stanno a casa a guardare la televisione o dormono. I corsi si possono fare senza dare anche l'assegno, visto che la persona è disoccupata, quindi dovrebbe prendere l'assegno di disoccupazione, che esiste già. Quindi questo "Reddito di cittadinanza" come si colloca rispetto a ciò che esiste già? Una paghetta supplementare a chi non lavora??? È quelli in cassa integrazione, quelli licenziati? Pensiamo a loro, non al redito di cittadinanza. Lega, col reddito di cittadinanza perderai voti.

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 27/09/2018 - 13:40

Continuate a fare una voce fuori dal coro, a gridare, insultare e stracciarvi le vesti come facevate all'inizio, ma per favore evitate di mettervi in politica. Sono già troppi quelli che lo hanno fatto e vorrebbero continuare a farlo per interessi personali, incapacità e indifferenza verso i danni procurati al paese e agli italiani!