Caso Falciani, Briatore: ecco il vero documento sulla "cuoca milionaria"

Ecco il documento che prova come la cuoca non haa mai avuto un conto personale alla banca Hsbc

"Caso Falciani, la disinformazione oltraggia la verità". Con un avviso a pagamento pubblicato su vari quotidiani italiani, tra cui ilGiornale, Flavio Briatore ha gridato a tutti gli italiani la vicenda della "cuoca milionari". Una montatura, orchestrata ad arte dal settimanale l'Espresso e ripreso da altre testate col titolo Briatore e la cuoca ricca a sua insaputa: le intestò 39 milioni, sulla scia della pubblicazione della lista Hervé Falciani.

L'imprenditore pubblica la lettera originale ricevuta dalla banca Hsbc corredata dalla traduzione in italiano. Si tratta del documento che prova come la cuoca non ha mai avuto un conto personale presso la banca Hsbc. "Confermiamo con la presente - scrive la banca nella lettera - che la Sig.ra Faroni Barbara era intestataria di una carta di credito collegata al conto numero 1352156 della società Formula FB Business Limited presso la Hsbc Private Bank (Svizzera) SA dal 3.8.2004 al 23.1.2008". La lettera continua così: "Confermiamo inoltre che la signora non è mai stata titolare di un conto e nemmeno è, per quanto di nostra conoscenza, beneficiaria dei beni di suddetto conto corrente".

Nei giorni scorsi Briatore aveva annunciato un'azione legale contro il Gruppo Editoriale l'Espresso. In caso di vittoria, i proventi del risarcimento danni saranno devoluti in beneficenza.


Commenti

Luis53

Lun, 02/03/2015 - 12:32

Probabilmente non è di sinistra e quindi un evasore

Luis53

Lun, 02/03/2015 - 12:43

Probabilmente non è schierato a sinistra quindi un evasore .

Giorgio1952

Lun, 02/03/2015 - 12:44

Chi gliela scritta la lettera Lavitola!!!

Edda Buti

Lun, 02/03/2015 - 12:44

Come al solito i vari de benedettis' boys sparano veleno su chiunque capiti loro a tiro. Sempre senza prove!!! Quando gli Italiani apriranno gli occhi e si rifiuteranno di acquistare i loro giornali per mandarli a coltivare orti?

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 13:01

Si e vero la cuoca, di Briatore, ha aperto un cc all'estero e non ci ha mai messo il becco di quattrino! Così per passatempo!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 13:04

Ma se la Signora aveva una carta di credito collegata ad un cc, perché poi si scrive che non aveva un conto? Chi è il cog-lione chi scrive o chi legge???

Ritratto di perigo

perigo

Lun, 02/03/2015 - 13:15

In Italia se non ti chiami De Benedetti, e non hai fatto fallire tutte le aziende che hai toccato, ma soprattutto se non hai la tessera n.1 del PD il partito dei "compagnucci della parrocchietta", ti massacrano a vista!

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Lun, 02/03/2015 - 13:18

Gli idioti comprano se in copertina c'e' un titolo o foto interessante.Manco sanno la diferenza tra sinistra e destra.Forse quando sono eccitati usano entrambe, poverini e sfigati.

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 02/03/2015 - 13:19

@ Giorgio1952....certo che se lei vive cosí dal '52.....non la invidio proprio !!!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 13:20

Ma avete letto completamente la lettera della banca, e di quel che viene "omesso" nella stessa??

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 02/03/2015 - 13:24

@ SCHIZZO.....magari il cxxxxxne é chi non sa come si possono attribuire carte di credito a dipendenti ......ma sa straparlare e strascrivere insulsaggini !!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 02/03/2015 - 13:33

>schizzo< La carta di credito può essere intestata ad una persona ma è collegata ad un conto corrente non suo, per esempio una azienda di cui la persona intestataria è dipendente. Cosa che abitualmente capitava a me quando effettuavo viaggi di lavoro per l'azienda in cui prestavo la mia opera. Ovviamente tutte le spese fatte con la carta venivano pagate dal conto dell'azienda. Capito?

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 02/03/2015 - 13:42

Anche mia cugina fa la cuoca, ha una carta di credito collegata a un conto corrente su cui ci sono 2.725 euro. Si potrebbero pubblicare le ricette della cuoca di Briatore, può essereche mia cugina le voglia copiare.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 02/03/2015 - 14:01

@Il corvo: Sei talmente scarso di materia grigia che non ti riesce nemmeno la più stupida battuta.

Dordolio

Lun, 02/03/2015 - 14:09

Per conoscere la versione (credibile) di Briatore, e già da qualche tempo, ho dovuto andare su Dagospia, perchè nessun giornale ne ha parlato. La cuoca aveva la sua carta (evidentemente aziendale) per acquistare alimentari per il catering delle corse d'auto. Io giro d'abitudine, e da 30 anni, con aziendali (del più vario livello) dotati appunto di carta aziendale. Non sono loro gli intestatari del conto stesso!

Giorgio1952

Lun, 02/03/2015 - 14:30

danutaki 13:19 almeno l'ha capita la battuta?

pc64

Lun, 02/03/2015 - 14:42

Guardate che nemmeno a me è simpatico Briatore, ma qui ha chiaramente ragione. La cuoca poteva usare la carta di credito semplicemente per... fare la spesa. O qualcuno si aspetta che a fare la spesa ci vada Briatore in persona, o che dia ogni mattima del contante alla cuoca? L'ultima frase della lettera indica semplicemente che non si dice se il conto ha co-intestatari che NON siano la cuoca, né (soprattutto) si da resoconto del saldo e dei movimenti. Fine. Il resto è solo fuffa.

schiacciarayban

Lun, 02/03/2015 - 14:54

Testate come L'Espresso e Repubblica si scagliano per partito preso contro chiunque sia ricco e come tale presunto evasore, senza peraltro notare che il pesce più grosso, l'ingegnere, ce l'hanno in casa!

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 02/03/2015 - 15:05

@ Giorgio1952.....ben misera la sua battuta !!

Giorgio1952

Lun, 02/03/2015 - 15:27

danutaki la sua è ben più misera!!!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 16:43

@alasnairgi- Ma se tu fai (facevi) parte del team Renault, perché apri un conto in Svizzera anziché in Francia?! Poi cerca la lettera Online e vedi quel che è stato omesso! Capito mi hai!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 16:45

@danutaki -Vale anche per te!----@alasnairgi- Ma se tu fai (facevi) parte del team Renault, perché apri un conto in Svizzera anziché in Francia?! Poi cerca la lettera Online e vedi quel che è stato omesso! Capito mi hai!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 16:49

@alasnairgi- Ma l'azienda il conto l'aveva in Svizzera come la cuoca di Briatore, o nel paese ove lavorava! ragiona!

SCHIZZO

Lun, 02/03/2015 - 16:58

conto numero 1352156 della società Formula FB Business Limited presso la Hsbc Private Bank (Svizzera)............................Indovinate le lettere FB a cosa stanno a significare.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 02/03/2015 - 16:59

Spero che Briatore non si limiti all'annuncio di querela ma che gli dia immediata esecuzione. Far pagare ai COMUNISTI truffatori dell'Espresso una cifra milionaria sarebbe una grande rivincita. Se poi annunciasse che in caso di vittoria sperpererà il denaro in feste megagalattiche sarebbe ancora meglio. A qualcuno dei suoi detrattori potrebbe scoppiare il fiele.

Triatec

Lun, 02/03/2015 - 17:08

Giorgio1952 @ Non è stato Lavitola, essendo una vicenda Svizzera è stato l'intervento della tessera n. 1 del PD, tale C. De Benedetti.

Triatec

Lun, 02/03/2015 - 17:17

Quanta ignoranza sulla disponibilità e sull'uso di carte di credito e quanta invidia. Poveracci rosicano, qualche compressa di Maalox plus?

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 02/03/2015 - 17:31

@ SCHIZZO....l'azione legale dirá il seguito...comunque dall'89 é cittadino britannico....lui e le sue aziende pagano le tasse lí.....HSBC é britannica...saranno pure cavoli suoi no ??

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 02/03/2015 - 17:47

E risaputo che i compagnucci pagano in nero...Paoli docet...e i soldi finiscono in Svizzera! Perciò, i sinistrati, non hanno dimestichezza con le carte di credito...ignoranti come sono.

Happy1937

Lun, 02/03/2015 - 18:32

Da che pulpito viene la predica! Ma il Signor Mauro non aveva pagato in buona parte in nero il suo appartamento?

Pinozzo

Lun, 02/03/2015 - 19:26

Dai, la fotocopia di una lettera che ai tempi di photoshop posso stampare meglio io e la dichiarazione di un noto evasore non vi bastano? Puah, comunisti della malora. Fortuna che ci sono i bananioti, gente di buona fede.