Caso Unipol, prescrizione per Silvio e Paolo Berlusconi

Prescrizione per Silvio e Paolo Berlusconi. L'unica intercettazione che non si poteva pubblicare era quella di Fassino

In un paese in cui si pubblica qualunque intercettazione, persino le più irrilevanti, senza che le Procure muovano un dito, gli unici colpevoli per la magistratura sono Silvio e Paolo Berlusconi. Parola della Cassazione. Che oggi ha respinto il ricorso del Cavaliere e di suo fratello, che chiedevano di essere assolti con formula piena dall’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio per la pubblicazione sul Giornale nel dicembre 2005 della telefonata con cui l’allora segretario dei Ds Piero Fassino festeggiava la conquista della Banca nazionale del Lavoro da parte di Unipol, il colosso assicurativo legato alle Coop. «Abbiamo una banca!», esultava Fassino parlando con il protagonista della scalata, il numero uno di Unipol Giovanni Consorte. Incredibilmente, quella telefonata era stata considerata irrilevante ai fini dell’indagine e non era stata trascritta. Solo lo scoop del Giornale permise che venisse alla luce il patto di ferro tra Ds e Unipol per mettere le mani sulla Bnl.

Eppure, per la Cassazione a commettere un reato non furono i vertici dei Ds ma i fratelli Berlusconi. Solo la prescrizione, già concessa durante il processo d’appello, salva i due imputati dalla condanna. La Cassazione respinge il ricorso sia di Paolo Berlusconi, che ha sempre ammesso di avere ricevuto nel suo ufficio di amministratore delegato del Giornale il nastro con la voce di Fassino da uno dei tecnici che realizzava l’intercettazione per conto della Procura; e sia quello di Silvio Berlusconi, il cui ruolo nella vicenda è stato talmente marginale che lo stesso pubblico ministero che indagava sulla fuga di notizie chiese il suo proscioglimento «per non avere commesso il fatto»: la tesi della Procura venne però bocciata dal giudice preliminare, che ordinò l’imputazione coatta. In primo grado i due fratelli erano stati condannati rispettivamente a un anno (Silvio) e a due anni e tre mesi (Paolo), nonostante che uno dei testimoni avesse raccontato che quando il nastro era stato fatto ascoltare al Cavaliere durante un incontro ad Arcore l’attrezzo si era inceppato, e che il Cavaliere era sembrato assopito. Nel suo intervento di oggi il procuratore generale Francesco Salzano ha sostenuto invece che Berlusconi diede «il suo assenso alla pubblicazione della telefonata tra Fassino e Consorte nella consapevolezza che era una intercettazione coperta da omissis». Anche i legali di Fassino avevano chiesto che il ricorso venisse respinto, in modo tale da garantire comunque all’attuale sindaco di Torino il risarcimento dei danni patiti a causa dello scoop.

Commenti
Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 31/03/2015 - 18:30

E la chiamano giustizia.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 31/03/2015 - 18:36

Se ancora qualcuno ne dubitava ora é certificato dalla cassazione che in Italia non c'é limite al ridicolo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 31/03/2015 - 18:36

ora rideremo alle battute di ERSOLA, ATLANTICO, LORENZOVANLOLOLOLOLOLOLOLOLLO, GZORZI ecc gli unici cretini che ancora insistono nella colpevolezza di berlusconi :-) poracci.... malati mentali!

Ritratto di bingo bongo

Anonimo (non verificato)

ritardo53

Mar, 31/03/2015 - 18:39

Risarcimento dei danni per aver patito? Patito cosa, vuoi vedere che la sua magrezza sia colpa di Berlusconi? E a noi il "grissino" cosa e quanto dovrebbe risarcire per la sua viltà verso gli italiani?

elgar

Mar, 31/03/2015 - 18:39

Ci sono giornali che danno in pasto all'opinione pubblica lenzuolate di intercettazioni, molte delle quali, penalmente irrilevanti e, comunque coperte da segreto istruttorio e nessuno dice niente. Chissà perchè. Anzi molte procure gliele "procurano" e gliele passano sottobanco. Anche quelle non si potrebbero pubblicare. E il responsabile, volendo, salterebbe fuori. Poi, però, dicono che non è vero che c'è una volontà politico-giudiziaria. Nooo. Quando mai!

gianrico45

Mar, 31/03/2015 - 18:40

Roba da pazzi.E Berlusconi parla ancora di moderati.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 31/03/2015 - 18:41

I sinistri: campioni di ipocrisia e di spocchia.

luigi1947

Mar, 31/03/2015 - 18:41

Come al solito i " rossi" non vedono, non sentono e non parlano, per cui non possono essere intercettati! in perfetto stile mafioso!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 31/03/2015 - 18:46

Chi sarebbe che "delegittima" la magistratura italiana???

linoalo1

Mar, 31/03/2015 - 18:53

Qualcuno,forse,aveva dei dubbi?Se fosse stato il contrario,cosa sarebbe successo?Lino.

Roberto Casnati

Mar, 31/03/2015 - 19:00

Una magistratura di farabutti che nella migliore delle ipotesi sono solo imbecilli!

Massimo Bocci

Mar, 31/03/2015 - 19:17

La giustizia??? Il diritto???? Dei seguaci difensori del REGIME 47, gli scelti landichenecchi l'ex comunisti,non hanno limiti di MISTIFICAZIONE!!! FALSIFICAZIONE!!! IPOCRISIA!!!! Per trovarne dei migliori di ( FALSIFICATORI) Bisogna cercare solo tra i loro soci costituenti i CATTO, che anche in quello come nel RUBARE!!! Ci gareggiano in maestria e soprattutto in INFINGARDIA,..... FALSIFICATORIA!!!! Ma quella e una premiata scuola di PII??? Che si tramanda da duemila anni....., duemila anni di BROGLI e TRUFFE!!!

giosafat

Mar, 31/03/2015 - 19:21

Io non commento le sentenze, lascio pertanto la parola a Fantozzi e alla sua definizione del film "La corazzata Potionkin".

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 31/03/2015 - 19:27

Questi giudici devono dire anche il perché la telefonata di Fassino non si poteva pubblicare altrimenti cosa può pensare chi legge queste notizie ?

Ultima chance

Mar, 31/03/2015 - 20:07

La magistratura italiana è la più grade SCHIFEZZA che esiste al mondo, punto e basta

Giampaolo Ferrari

Mar, 31/03/2015 - 20:23

La magistratura nel paese italia ha la responsabilità del disastro in qui è finita.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 31/03/2015 - 22:31

Ecco la Vera MAFIA: quella viscida, distruttiva e Letale per il Popolo e le Istituzioni; che viene esercitata con immorale e Temeraria Superbia dal vile GIUDICIUME Politico; che tutti i giorni impesta ovunque razzola, Traffica, CONGIURA e molto Impunemente, Macella le Persone che non gradisce, incluso i Coscienziosi, ONESTI e INTEMERATI Magistrati. --- Il giudice che assolse Knox e Sollecito: "Io linciato dai colleghi"; Pratilllo Hellmann: "Fui costretto a lasciare la magistratura. Per me solo sdegno". http://www.ilgiornale.it/news/cronache/giudice-che-assolse-knox-e-sollecito-io-linciato-dai-1111075.html?update=1 --- A. V. G. -- (Associazione VITTIME del (MORTALE) Giudiciume). -- (ruotologiu@libero.it)

hector51

Mar, 31/03/2015 - 22:45

Questa è un'altra dimostrazione, se ancora ce ne fosse bisogno, che la legge è uguale per tutti.

tRHC

Mar, 31/03/2015 - 23:05

ancora oggi non capisco perche' questo processo a che pro??? Cosa avrebbero combinato i fratelli Berlusconi di dannoso?????? Spero che qualche che qualche luminare rosso di questo blog mi illummini se ne ha le palle... Loro hanno il coraggio solo per buttare fango addosso alla parte avversa,perche' questo e' l'ordine della scuderia sinistra... infami e vigliacchi!!!!

geronimo1

Mar, 31/03/2015 - 23:17

Ma questo e' puro killeraggio politico!!!!!!!!!!!!!!!!! Silvio lo hanno ucciso a piu' riprese i giudici komunisti!!!!! Ma che paese e' questo, in cui chi fa piu' torti e soprusi (attraverso gli amichetti in toga,,,) prende piu' voti?????????

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 31/03/2015 - 23:26

D'Alema, questo AMPOLLOSO e incosciente Individuo, che ignobilmente si vantava "nel 68" di tirare le bottiglie incendiarie Molotov addosso alle FORZE dell'Ordine, ora invece si agita perchè gli hanno lanciato un sassolino in testa; trattasi solo di una quisquilia, rispetto alle Carognate del GIUDICIUME che soffrono da lungo tempo tante stimate Persone alle quali lui non sarebbe neanche degno di PULIRE le scarpe; considerando la sua Avidità e il suo EGOcentrismo, rispetto alla Generosità di certi Veri BENEFATTORI del Popolo; a cominciare dal Presidente e Cavaliere Berlusconi. --- A. V. G. -- (Associazione VITTIME del (MORTALE) Giudiciume). -- (ruotologiu@libero.it)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 31/03/2015 - 23:31

Questa è una vera azione da mafia. Come è possibile accusare i due Berlusconi DI UN REATO COMMESSO DA MAGISTRATI? LE CARTE LE HANNO I MAGISTRATI E SOLO LORO LE FANNO USCIRE DALLE PROCURE.

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 01/04/2015 - 00:14

Chiedo venia; ma forse codesta Redazione, circa i messaggi da pubblicare prende forse ordini dal Vile GIUDICIUME ???

Ritratto di MelPas

MelPas

Mer, 01/04/2015 - 00:59

Caso Unipol, prescrizione per Silvio e Paolo Berlusconi. questa è la giustizia italiana !!! Fassino sapiamo che sei in ospedale gli 80 mila € ti possano servire in medicine. Pas.

Ritratto di Mike0

Mike0

Mer, 01/04/2015 - 01:18

E' per questo che rabbrividisco quando sento delle cag..e come quelle di aumentare le pene per il falso in bilancio o l'assassinio stradale o togliere pensione ai condannati o non più cariche pubbliche a vita ai condannati. Sì perché in mano a giudici incapaci nella migliore delle ipotesi, la libertà dei cittadini non la darei!

Ritratto di filatelico

filatelico

Mer, 01/04/2015 - 04:51

Yl sig Consorte per quello che ha fatto è stato condannato, ma non si poteva sapere che rispondeva all'attuale sindaco di Torino che domandava : Abbiamo una banca ? La faccia di bronzo dei PCI è proverbiale, coadiuvata da una magistratura schifosa !!!

marcosol

Mer, 01/04/2015 - 06:24

Mortimer, sei un demente

cicero08

Mer, 01/04/2015 - 07:17

segreto: esattamente come, per voi, la fuga di Bondi e della Repetto...

NON RASSEGNATO

Mer, 01/04/2015 - 07:29

A quale corrente appartengono i magistrati in questione?

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 01/04/2015 - 07:43

Fanno schifo, ma non se ne curano perché sanno di avere in mano il paese e di comandarlo con una dittatura vera e propria. Il dilemma è se fa più schifo la Magistratura o i comunisti.

dementina1

Mer, 01/04/2015 - 07:54

perché allora non hanno tenuto segreto le tangenti di Serravalle o il buco miliardario di mps o il mose?e vero non c era Berlusconi pagliacci

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 01/04/2015 - 08:11

Cara Libertà dove sei andata?

Ritratto di depil

depil

Mer, 01/04/2015 - 08:15

I magistrati tengono famiglia e soldi dati a Fassino è la stessa cosa che darli a loro

patty

Mer, 01/04/2015 - 08:23

Magistratura braccio armato della sinistra.

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 01/04/2015 - 10:47

ma cosa è diventata certa magistratura se le intercettazioni riguardano i "nemici" si possono tranquillamente pubblicare anche se sono penalmente irrilevanti ma se si tratta di "amici" allora la musica cambia,mi sembra che poi ci siano stati dei reati da parte di unipol e mps ma tant'è anche con la sme invece di mettere in galera mortadella e l'ebreo svizzero hanno processato che aveva tutelato la proprietà degli ITALIANI