Il Cav contro la manovra: l'unica ricetta è la flat tax

Berlusconi: "Con la sinistra facciamo le riforme ma restiamo all'opposizione". E ai giovani azzurri promette la riscossa: "Finalmente a febbraio torno libero"

Concavo sulle riforme e sul Quirinale, convesso sull'economia. Ma siccome il Nazareno ha un prezzo da pagare in termini di consensi perché passa l'immagine di una Forza Italia «complice» di Renzi, Berlusconi ribadisce: «Siamo con convinzione all'opposizione». Lo dirà anche in un videomessaggio di auguri agli italiani in cui assicura di voler «rifondare il centrodestra», registrato ieri sera che andrà in onda prima di Natale.

Concetto ribadito pure in occasione dell'ennesima telefonata in Calabria ai giovani azzurri: «Con questa sinistra andiamo d'accordo per le riforme istituzionali che sono le nostre del 2005 e che loro hanno abrogato con un referendum nel 2006 - ricorda -. Votare insieme queste riforme non significa confondere i ruoli, noi siamo all'opposizione e alternativi a questa sinistra».

Alternativi per quanto riguarda la politica economica e i metodi usati da Renzi. Sul pasticcio della recente legge di stabilità, il Cavaliere attacca: «Alla Camera hanno votato una legge incredibile già votata al Senato e che si pensava potesse essere conosciuta. Invece il governo è stato capace di fare una cosa incredibile e cioè far votare a Montecitorio una legge di cui non si conosce nulla». Bocciatura, quindi. Anche se, in ossequio al Nazareno e al futuro accordo sul capo dello Stato, una mano al governo Berlusconi l'ha data, facendo rientrare in Senato gli azzurri e garantendo così il numero legale. Ma la battaglia per il Colle è troppo importante per correre il rischio di esserne esclusi e di trovarsi un presidente della Repubblica ostile. Ma il Cavaliere ha già ricevuto ampie e pubbliche rassicurazioni dal premier che verrà utilizzato il metodo della concertazione.

Tuttavia il pollice verso rimane anche perché «Stiamo attraversando un periodo difficile con una crisi difficilissima che non accenna a risolversi - dice l'ex premier -. Siamo al terzo governo di sinistra non eletto dagli elettori che alla Camera si regge su 148 deputati giudicati incostituzionali dalla Consulta e al Senato è retto da 32 senatori eletti con il centrodestra per opporsi alla sinistra e che ora fanno da stampella al governo».

La ricetta giusta, lontana mille miglia da quella di Renzi, è il vecchio cavallo di battaglia: «La flat tax è l'unico modo per rilanciare lo sviluppo. Ed è quanto mai necessario applicare la ricetta liberale basata su tre principi: meno tasse, meno tasse, meno tasse. Meno tasse sulle famiglie per rilanciare i consumi, meno tasse sulle imprese perché possano produrre di più e tornare ad assumere ed investire, nessuna tassa sulla casa perché per noi la casa è sacra».

Quindi arriva la promessa della riscossa: «Da febbraio torno libero e alla guida di Fi per trasformare la maggioranza numerica dei moderati in maggioranza politica in grado di vincere tutte le elezioni. Potrò viaggiare per l'Italia ed una delle prime tappe sarà la Calabria». Cosa che adesso gli è impedita «per colpa di una sentenza infondata. Mi hanno tolto i diritti politici e condizionato la mia libertà».

Commenti

titina

Mer, 24/12/2014 - 13:39

una tassa unica per tutti i redditi non è giusta, a mio avviso. ma si potrebbero ridurre gli scaglioni a tre e diminuire le tasse

moshe

Mer, 24/12/2014 - 13:40

PIANTALA!!!!! di essere "contro", e poi appoggiare tutte le porcherie, alle prossime elezioni queste cose le pagherai care! svegliati! lo dico per il tuo bene.

Ritratto di .MAFIAcapitale...

.MAFIAcapitale...

Mer, 24/12/2014 - 13:48

con la pseudosinistra fate pappa e ciccia,come sempre,da bravi compari di merende

AG485151

Mer, 24/12/2014 - 13:52

La ricetta liberale è basata su tre punti : meno spese , meno spese , meno spese ( pubbliche ) . E ad ogni spesa che si taglia , ad esempio 11.000 enti in perdita e/o inutili , si riduce una tassa . Allora si che ti credo . Altrimenti vai anche tu a quel paese .

alfredewinston

Mer, 24/12/2014 - 13:54

l'unica ricetta è che tu, Renzi, Alfano, Salvini, vi mettiate a sbucciare banane col cxxo in Africa.

gianfra46

Mer, 24/12/2014 - 14:13

vuoi vedere che a 20 anni dalle prime promesse promesse di Berlusconi,e con una situazione congiunturale notevolmente aggravata nel frattempo, un possibile governo di destra riuscirà a ridurre le tasse ???? perch'è continuare ad illuderci

Marcoulpiotraiano

Mer, 24/12/2014 - 14:15

Aliquota fissa = tasse proporzionali ai redditi, aliquota crescente = tasse quadratiche sui redditi. Viene voglia di lavorare poco se sullo sforzo lavorativo aggiuntivo pago MOLTO di più di tasse! ma tutti questi avvocati che siedono in parlamento hanno capito l'assurdità? rispondono: ma c'è la costituzione. A parte il fatto che va interpretata, possiamo sempre cambiarla!

Villanaccio

Mer, 24/12/2014 - 14:25

Mina una volta cantava: "parole, parole, parole......." I fatti: Berlusconi non si rende ancora conto che all'interno del centro destra, ormai ridotto ad un minestrone di partitini, NON esiste un nuovo e giovane leader che possa oggi tenere testa a Renzi. Non si rende conto che Berlusconi, ormai corroso da 20 anni di politica e 78 anni di eta' non puo' piu' rappresentare una alternativa credibile ad uno di 38 come Renzi. Non si rende conto che ridurre le tasse come dice, al 20 % dovremmo rinunciare ad una sanita' pubblica come negli USA e portandoci fuori dall' Europa senza piu' l'euro con svalutazione del 40 % ? Ah, manca poi la solita battutaccia: " piu' "topa" per tutti ( Pascale permettendo)"....... E pensare che ho avuto per anni la tessera del Pdl........

Villanaccio

Mer, 24/12/2014 - 14:31

PS. Ma il Berlusconi, con il suo patetico messaggio TV agli italiani ( che tra l'altro non lo votano piu') si ricorda ancora di NON essere piu' presidente del consiglio ? TG 5 = uso improprio di una TV privata.......

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 24/12/2014 - 14:49

Tasse pagate da tutti al 20% salvo chi é sotto i 1.000€ mese. IVA al 30% cosi' chi compera un filone di pane paga 30% di iva, chi compera una ferrari paga il 30% di iva. Mi sembra talmente facile e semplice....!

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 26/12/2014 - 07:17

La nostra Costituzione parla di tasse proporzionali al REDDITO quindi tasse sulla casa sono INCOSTITUZIONALI mentre aliquote crescenti sono anch'esse incostituzionali. Se ho una bella casa (magari ereditata dai genitori e quindi pagata la successione) e guadagno 4000 euro perchè ne devo pagare 5000 di imu tasi tares? L'unica tassa valida è l'iva perchè tassa i CONSUMI e quindi chi consuma di più paga di più-