Cenone classico o alternativo?

Quale menu scegliere? Quello rigorosamente classico, della tradizione, o uno più "alternativo"? Ecco i suggerimenti di quattro chef stellati d'eccezione

Vigilia, Natale, e poi ancora Santo Stefano, cenone dell’ultimo dell’anno e Capodanno. Feste, tempo di tavola. Mangiate infinite, sapori, odori, vini, dolci, pasti luculliani dal pre-antipasto all’ennesimo dessert. In compagnia, per soddisfare tutti i gusti e i palati di familiari e amici. E allora, quale menu scegliere? Quello rigorosamente classico, della tradizione, o uno più «alternativo»? Lo abbiamo chiesto a quattro chef, due esperti per ciascuna «tendenza», che propongono consigli e ricette. Per un Natale buonissimo

Vegetariani con gusto (e senza sensi di colpa)

Tradizione, risparmio e vini di casa nostra