Il centrodestra fa il pieno nella rossa Riccione

Cinquecento persone per Sallusti alla "prima" della rassegna culturale "R-Incontra". L'ideatore Sylos Labini: i leader della sinistra hanno rifiutato l'invito

nostro inviato a Riccione (Rimini)

Una platea di cinquecento persone segue, parola per parola, le confidenze del direttore del Giornale , si diverte alla raffica di aneddoti pubblici e privati - sempre politicamente scorrettissimi - di Alessandro Sallusti. Scattano applausi per i marò e tutte le volte che dal palco allestito nel giardino di villa Mussolini a Riccione arriva un attacco al premier Matteo Renzi, alla sinistra col complesso di superiorità o all' establishment che discrimina giornalisti e artisti di centrodestra. Il tutto nella ex rossissima Romagna, fortino sempre più scricchiolante del vecchio Pci e successive filiazioni.

Sono più che soddisfatti gli organizzatori per come è andato il primo giorno di R-Incontra, rassegna in stile talk show con i protagonisti della cultura e dell'attualità. «Partecipazione straordinaria per una iniziativa organizzata in due mesi», commenta Edoardo Sylos Labini, attore e regista che da un anno fa politica come responsabile cultura di Forza Italia, consulente ed animatore della kermesse.

R-incontra è stata organizzata dal Comune attraverso Riccione per la cultura. Partner per la comunicazione è il Giornale Off. Iniziativa che alcuni hanno gradito poco. «Abbiamo invitato tutto i leader della sinistra, ma non hanno risposto o hanno rifiutato», racconta Sylos Labini. Poco importa. Il programma è impegnativo, prevede per il prossimo fine settimana due giorni dedicati allo spettacolo. Il 17 luglio l'attore e doppiatore Luca Ward, sabato 18 Carla Fracci, leggenda del balletto italiano. Più politica la settimana successiva, con Matteo Salvini il 23 luglio e Giovanni Toti il 25. Luglio si chiude con un'intervista a Vittorio Sgarbi il 31. Nel programma di Agosto anche Raffaele Bonanni, ex segretario della Cisl. Tra gli altri ospiti – intervistati anche dai giornalisti Angelo Crespi e Giampaolo Rossi – il blogger Rudy Bandiera, Gene Gnocchi e Giorgio Albertazzi.

L'ambizione degli organizzatori è farne un appuntamento fisso. Una sorta di Versiliana sull'Adriatico, mantenendo come marchio quello della diversità. Sylos Labini si riferisce a iniziative di questo tipo quando immagina il suo progetto per la cultura. «Come artista mi sono sempre schierato contro il pensiero unico. Quando ho deciso di fare un passo in politica ho deciso di impegnarmi in un progetto che punti sull'identità culturale del nostro Paese. Ridare centralità alla cultura anche economicamente visto che, con 81 miliardi di Pil creato all'anno, le potenzialità ci sono. Un settore non valorizzato, che la destra ha abbandonato per 30 anni e la sinistra ha occupato militarmente». Da qui il progetto che consiste nel raccogliere festival, media e iniziative che non si riconoscono nel mainstream.

Non è un caso che R-incontra nasca a Riccione. Alle ultime amministrative la sinistra ha perso dopo 70 anni ed è diventata sindaco Renata Tosi, sostenuta da liste civiche (alle quali appartiene lo stesso primo cittadino) e centrodestra. Il rilancio della città passa anche dalla cultura. R-incontra per il sindaco Tosi serve a dare a turisti e riccionesi «la possibilità di incontrare ed ascoltare in maniera inedita personaggi di spicco». Senza paura di invitare ospiti sgraditi alla sinistra.

Commenti

Maver

Dom, 12/07/2015 - 10:34

Ironico Edoardo Sylos Labini? Invitare i i leader della sinistra a Villa Mussolini non è male come provocazione. Avanti così con determinazione, non è più tempo di dormire sugli allori.

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Dom, 12/07/2015 - 12:05

se qualcuno fa opposizione, il centrodestra risponde, se si fanno inciuci il popolo di centrodestra va al mare!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 12/07/2015 - 13:22

I COMPAGNI HANNO RIFIUTATO L'INVITO PERCHE' AVREBBERO FATTO LA FIGURA DI MxxxA DALL'ALTO DELLA LORO IGNORANZA.

Ritratto di Max Muccini

Max Muccini

Dom, 12/07/2015 - 14:19

Faccio i complimenti a Sylos labini e Renata Tosi sindaco di Riccione (dopo 70 anni di comunismo opportunista quello classico dell'albergatore comunista riccionese che critica Berlusconi si avale delle Sue leggi di sucessione e gira l'angolo con la Porsche). Una ventata di cultura controcorrente e complimenti al direttore Sallusti ironico e tagliente. continuate cosi anzi perche non invitare un economista liberale ,allievo di Miltono Friedman (ex premio nobel) di Fama mondiale come Antonio Martino (tesssera n.2 di FI) ? grazie e saluti.

pilandi

Dom, 12/07/2015 - 20:29

LANZI MAURIZIO ma razzi non lo avete invitato? lui è amico abberluscone...

pilandi

Dom, 12/07/2015 - 20:30

500 persone... oh son numeri eh... looool

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 13/07/2015 - 00:14

A differenza dei politici di destra che partecipano a tutti gli eventi mediatici dove vengono regolarmente insultati, zittiti, e poco democraticamente non ascoltati, i politici di sinistra invece si defilano. SI SOTTRAGGONO AL CONFRONTO PERCHÉ SANNO DI PERDERE. Perciò molto furbescamente e soprattutto conigliescamente latitano, da bravi trinariciuti quali sono.