Che disgusto la sinistra ottusa che censura CasaPound

Vietato il raduno di CasaPound: ecco l'estremismo mascherato dei finti democratici

Spappolato ogni principio democratico. In una città come Milano, dove la tolleranza e l'ospitalità sono irrinunciabili tradizioni, i soli che non hanno diritto di esistere sono quelli di CasaPound, che non sono bombaroli e neppure manganellatori, ma si ispirano a un grandissimo poeta. Il sindaco Pisapia, eletto dagli arancioni, la cui spina dorsale sono gli estremisti di sinistra, ha negato il permesso al movimento di destra di organizzare nel capoluogo lombardo la sua festa nazionale dal programma interessante: discussioni sulla scuola, sul fenomeno dell'immigrazione selvaggia e sulla drammatica vicenda - irrisolta - dei marò. Temi niente affatto scandalosi, trattasi semmai di palpitante attualità. Nessuno ha mosso un dito in favore di coloro che vengono definiti sbrigativamente «fascisti di risulta» allo scopo di emarginarli quali criminali. Ripugnante. Giova ricordare che in occasione dell'inaugurazione dell'Expo non fu CasaPound a provocare i noti disordini (città devastata), bensì i «pacifisti» armati di spranghe e bastoni, gente addirittura coccolata dai democraticoni della giunta comunale. Non è dunque la violenza il nemico dei progressisti di vario seme. Figuriamoci. Gli estremisti o insurrezionalisti o come li si voglia chiamare sono considerati giovani esuberanti; il nemico è CasaPound, rispettosa del codice penale, perché è portatrice di valori diversi da quelli adorati da ogni conformismo. Cosicché per i ragazzi della destra non c'è patria, non c'è luogo dove possano riunirsi e dibattere civilmente. Basti pensare che costoro, dopo il rifiuto di Pisapia, avevano chiesto e ottenuto la tensostruttura di Castano. Poi il sindaco del comune si è rimangiato la parola dicendo: non sapevo che avevo a che fare con un gruppo di fascisti. Un'autocertificazione di ignoranza totalmente incredibile nella sua puerilità. A questo punto il sito è stato occupato, ovvio, i responsabili del movimento non avevano alternativa. Fa ribrezzo constatare che ancora una volta la spocchia di chi si spaccia per democratico ha prevalso sulla ragione. Non consentire alle idee controcorrente di essere espresse è una clamorosa dimostrazione di ottusità, la stessa ottusità che trionfa da anni nel nostro Paese, dove se sei di sinistra puoi fare tutto, anche opprimere ingiustamente chi di sinistra non è. Non stupisce ma disgusta che all'occupazione, resa legittima dal comportamento delle istituzioni, l'autorità abbia reagito inviando a Castano le forze dell'ordine. Il disastro è garantito. Siamo di fronte a una grave ingiustizia: chi dovrebbe sedare gli animi, li eccita.

Commenti

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 12/09/2015 - 17:14

LA VOGLIAMO FINIRE CON LA PAROLA SEMPRE A SPROPOSITO DEMOCRATICA NON SONO NEANCHE LORO VEDASI POLITICA DEL BISCHERO E DEI COMUNISTI RENZI SINDACO COMUNISTA DI UNA DELLE CITTA' PIU' COMUNISTE DEL MONDO ANCHE IN DISGRAZIA VEDASI POLITICA DE COMUNISTA

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 12/09/2015 - 17:16

IO NON DIFENDO CASAPOUND NE'LA VOTEREI, MA METTETELI IN PROVA VEDETE SE SONO COME I VOSTRI AMICI IN ROLEX BLACK BLOCK SE SONO ILLEGALI SI POSSONO SEMPRE ARRESTARE ARRESTATELI SE SONO ILLEGALLI O PREPARANO I PIANI PER ATTENTATI.

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 12/09/2015 - 17:21

Non ci stupiamo più di nulla. La sinistra, questa sinistra, ha nel dna la dittatura. Non ci ricordiamo di Berlusconi? schiere di giudici addosso, fino al ridicolo, all'assurdo ma le dittature sono così. E come tutte, saranno distrutte purtroppo, normalmente , in malomodo.

vince50

Sab, 12/09/2015 - 17:36

L'ho sempre sostenuto che le dittature peggiori sono quelle mascherate da finta Democrazia,in quanto impediscono di destabilizzarle.

Anonimo (non verificato)

MEL MARTIGNANI

Sab, 12/09/2015 - 18:24

ogni commento sarebbe superfluo ...se avessimo a tutt'oggi in galera la teppaglia dei centri sociali che hanno liberamente devastato Expo in occasione della manifestazione di poche settimane fa.... ma purtroppo non è così ! Ho vissuto abbastanza x constatare amaramente che stiamo tornando indietro di 40 anni , quando i morti ammazzati di destra erano delinquenti,e quelli di sinistra degli eroi !!!!! Amen ! PS) Nella mia città esiste ancora Via Togliatti ...... quello che a fine anni 40 voleva instaurare la dittatura comunista in Italia ...... cxxo e camicia con Stalin .... ed a seguire con il ns. "amato" king george ....

unosolo

Sab, 12/09/2015 - 18:44

governo , ha occupato tutti i posti di potere proprio per fermare manifestazioni che metterebbero a viva luce le pecche di questi pseudo governanti , ministri incapaci a creare lavoro ma a distruggere i nostri valori, le nostre proprietà, si svendono pezzi di valore per tappare le perdite politico istituzionali , ladri , tappano la bocca a chi si rivolta o non la pensa come loro , sarà mica dittatura rossa.

manente

Sab, 12/09/2015 - 18:45

Ma quando mai la "sinistra" è stata democratica! Fin dalla "rivoluzione giacobina " quando inondò la Francia in un mare di sangue, o nella "rivoluzione bolscevica" i cui capi erano al 98% non russi, ma ebrei askenaziti al soldo dei Rothschild i quali si vendicarono del rifiuto di Nicola II di cedere loro il controllo della banca centrale russa. Nulla è cambiato con i Napolitano, Monti e Renzie, squallidi servitori della finanza mondialista più becera, retriva ed anti-democratica del pianeta. Pisapia appartiene a questa “tradizione”, feroci mentecatti che fanno le marce della pace sotto le bandiere arcobaleno delle noto criminale della finanza mondialista Soros, ma si ficcano la lingua nel sedere quando si tratta di Obama, il vero capo del califfato dell'Isis, o delle Ong di Soros che finanziano, addestrano ed armano i nazisti dichiarati di Pravy Sector in Ucraina. La parola "democrazia" pronunciata da vermi di tale portata, è un oltraggio!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Sab, 12/09/2015 - 18:46

Caro Vittorio, ormai questi decerebrati al posto del cervello hanno impiantato un microchip da 1GB. Finita la capienza, tutto quello che non può essere "assimilato", si disperde e in sezione, hanno l'ordine tassativo di non espandere la memoria. Un po come quando il vinile si "imputava". Col kazzo che cambiava solco. Sempre con affetto. Dalton Russell.

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 12/09/2015 - 18:51

I COMUNISTI BISOGNEREBBE METTERLI ALL'INDICE E FARE UNA LEGGE PER APOLOGIA MA SE QUESTO SI PUO FARE NEI PAESI CIVILI IN ITALIA E IMPOSSIBILE

steffff

Dom, 13/09/2015 - 00:25

fascismo rosso

Abraracourcix

Dom, 13/09/2015 - 01:10

Che disgusto la destra ancora più ottusa che celebra questi figuri. Viva la Repubblica, viva il socialismo democratico, viva il PD.