Che fate, mi rifiutate? Niente tessera An a Fini per "indegnità morale"

La Fondazione dice no all'iscrizione del suo ex leader: ha tradito il Cav Il peso del caso Montecarlo: «Gestiva il partito per gli affari di famiglia»

Riceviamo e pubblichiamo: La notizia de “il Giornale” relativa alla domanda di iscrizione di Fini alla Fondazione Alleanza Nazionale è priva di ogni fondamento.

L’onorevole Gianfranco Fini non ha infatti mai avanzato richiesta di iscrizione alla Fondazione e conseguentemente risulta del tutto non rispondente al vero che vi sia mai stata una qualsiasi discussione su una domanda mai avanzata. Il Giornale deve essere stato tratto in inganno da una voluta falsa informazione, non si sa bene da chi e a quale scopo. Forse dispiace a qualcuno che la Fondazione abbia accelerato il passo delle sue iniziative con la nomina di Marcello Veneziani a Presidente del Comitato Scientifico e Culturale, con l’indizione dell’Anno dell’Identità Nazionale, che si aprirà sul Piave il 24 maggio e con la predisposizione di un “corso di Formazione politica” e di diverse altre iniziative.

Gianfranco Fini, fondatore di Alleanza Nazionale, ex segretario del Movimento sociale italiano, ha chiesto la semplice iscrizione alla Fondazione che amministra il patrimonio del suo ex partito. Richiesta respinta. La maggioranza degli iscritti lo accusa di «indegnità morale». Lui ha cercato il consenso dei suoi «ex ragazzi» Italo Bocchino e Gianni Alemanno. Anche il suo ex capo ufficio stampa Francesco Storace si è detto d'accordo, ma la stragrande maggioranza dei soci ha detto no: «Ti sei già scordato dell'appartamento di Montecarlo?».

Il Giornale è venuto a conoscenza di questa ultima disavventura dell'ex presidente della Camera Gianfranco Fini. L'agognata iscrizione doveva coronare una frenetica attività presenzialista, avviata negli ultimi tempi negli studi televisivi de L'aria che tira , Agorà , Omnibus . Una storia, quella di cui sopra, che fa venire i brividi. «È come se a D'Alema non venisse data la tessera del Pd» scherza qualcuno. A volte, però, basta un episodio, un errore, la perdita di lucidità, e la carriera è segnata.

Lo strappo del 2010, quando ha abbandonato la casa del Popolo della Libertà, e poi la deriva centrista abbracciando al contempo Pierferdinando Casini e Mario Monti. In sintesi, errori su errori che culminano con la non rielezione alle politiche del 2013: il suo Fli, di cui lui è capolista, frana allo 0,47%. Lui resta fuori dal Parlamento, il partito pure. Dai vertici di Montecitorio ai giardinetti, insomma. L'ultimo incarico, presidente di Fli, lo lascia a maggio 2013.

Per settimane, mesi, il viso dell'ex ministro degli Esteri è scomparso dai radar. Nessuna intervista, nessun pamphlet alle stampe, quasi a voler mostrarsi distaccato da quella passionaccia che è la politica. Poi, piano piano, in punta piedi, è riapparso, abbronzato e con al seguito la compagna Elisabetta. «Vai a sapere che starà preparando?», sussurravano in Transatlantico. Chissà. Di certo, dall'inizio del 2015 c'è stato il cambio di passo. Per un attimo si ferma con Passera, ma poi vira a destra. In una intervista a Repubblica arriva ad evocare «un centrodestra con le idee» anche se «ma prima di tutto bisogna fare chiarezza sui contenuti». Guarda al modello Alleanza nazionale, d'altronde, «An segnò uno dei primi movimenti post-ideologici». Come a dire, un ritorno al passato perché c'avevo visto lungo nel 1993. Nostalgico. Ed ecco il colpo di scena. Fini prova a ritornare lì da dove ha iniziato. Per prima cosa si avvicina nuovamente ai suoi vecchi «ragazzi», Italo Bocchino e Gianni Alemanno. Fra cene, vecchi ricordi, e discussione sul futuro della destra, Fini si decide e chiede di entrare, come semplice iscritto, nella Fondazione An. Una fondazione che non ha solo il compito di conservare i valori della destra, ma che gestisce un vero patrimonio di 203 milioni di euro. Case e uffici per altrettante sedi di partito sparse in tutta Italia. Sembrava fatta ma quando gli iscritti sono stati chiamati a pronunciarsi sull'ingresso di Fini, ecco le prime divergenze. «È un traditore», «ha tradito Berlusconi», «ha gestito il partito come un affare di famiglia, ricordate la casa di Montecarlo?», «si è legato ai professori Monti e Fornero, quelli che hanno tagliato le pensioni». E dopo di giorni di discussioni è arrivata la sentenza: «Indegnità morale». Sconsolato, Fini ha accettato il verdetto in silenzio, senza polemizzare, in un estremo tentativo di recuperare la dignità di figlioccio di Giorgio Almirante. Ormai un uomo senza patria e senza seggio, a Fini non rimane che seguire la scena politica dal suo studio di ex presidente della Camera. Era il leader della destra, adesso anche la destra non lo vuole più.

di Giuseppe Alberto Falci

Roma

Commenti

epc

Lun, 11/05/2015 - 08:12

Gianfranco chi?

VermeSantoro

Lun, 11/05/2015 - 08:23

Non si rassegna che è politicamente finito ?

abacon

Lun, 11/05/2015 - 08:26

Tutti i nodi vengono al pettine.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/05/2015 - 08:27

caro fini, se proprio vuole, perché non si iscrive in un partito della sinistra? magari cosi farà danni e potrebbe dare una mano alla destra.... :-)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 11/05/2015 - 08:32

Nessuna tessera di AN ma quella di CODARDO la otterrà da molti!

zadina

Lun, 11/05/2015 - 08:33

Anno fatto benissimo a rifiutare Fini il suo comportamento nel confronto del partito a cui apparteneva è stato vergognoso, se vuole rientrare in politica si crei un nuovo partito e cerchi la fiducia se riesce a trovarla, ne dubito molto,si goda la non meritata PENSIONE........ E FACCIA IL SUBACQUEO.......

Ritratto di manasse

manasse

Lun, 11/05/2015 - 08:42

questa stoccata è più forte di qualsiasi parola di commento finalmente c'è ancora qualcuno che la memoria la custodisce bene complimenti a tutti gli aennini

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/05/2015 - 08:48

Indegnità morale? Va bene, sono d'accordo pienamente, ma resta il compenso principesco che l'ex braccio destro di Almirante intasca dallo Stato, con l'aggiunta di un ufficio a Palazzo Montecitorio, con servizi e personale a spese dello stato, per non parlare della celebre "casetta" a Montecarlo. Non contento vuole anche dare lezioni a colui che lo ha raccolto quasi dal nulla, facendolo marciare fino alla presidenza del Senato. Bocciato da noi, ora lo è anche dalla Fondazione dove ha pescato.

Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 11/05/2015 - 09:13

vai a lavorare, vai.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Lun, 11/05/2015 - 09:14

se l'aspettava sicuramente un rifiuto... ma lui ci ha provato! chiedere come si sul dire é metá vivere! peccato che quelli di destra non sono degli incorrenti e smemorati come quelli del PD

toto50

Lun, 11/05/2015 - 09:25

BRAVIIIII, COSI VANNO TRATTATI I TRADITORI

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 11/05/2015 - 09:30

Ha rovinato tutto per pura ambizione. In questo l'ho visto come degno emulo di Mussolini che rovinò tutto quanto fatto fino al '38 per l'ambizione di stare dietro a Hitler! Ben gli sta'!!!!!

MLADIC

Lun, 11/05/2015 - 09:43

Infame

hectorre

Lun, 11/05/2015 - 09:51

tutti a difenderlo quando ha puntato il dito contro berlusconi,sembrava un'eroe d'altri tempi.....solo contro il gigante....poi si è dimostrato per quel che è...una nullità.....lo ha capito molto bene il cav.,è stato certificato nelle urne ed ora pure dai suoi ex amici di an........credo sia inutile spendere altre parole per questo personaggio.

peter46

Lun, 11/05/2015 - 09:59

02121940...sto' caffè la mattina...cambi marca.Lei è stato mai tesserato Missino?Ha fatto parte di quella comunità?Ha fatto parte di AN?E' stato mai tesserato di AN?E' stato,anche come iscritto all'MSI,cosa 'Sua' qualche 'mattone' dell'appartamento di Montecarlo?Se lo è stato(ma non sembra che ne abbia mai fatto parte)può permettersi di entrare nei 'ca...sini' degli altri,siano essi fondazione o 'comunità'in genere,altrimenti si faccia prima le 'case sue' e lasci a 'loro' la risoluzione dei 'loro' problemi,A nome 'loro':consigli non richiesti.Lasci agli ex missini(o aennini per chi lo è stato)questi giudizi.

Giacinto49

Lun, 11/05/2015 - 10:06

Un bluff durato quarant'anni. Fini-to!!

occhiotv

Lun, 11/05/2015 - 10:24

Che soddisfazione!!!!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 11/05/2015 - 10:30

FINIto di giocare.

stesicoro

Lun, 11/05/2015 - 10:32

Forse sto per dire una grossa sciocchezza e me ne scuso in anticipo. Mi domando: se hanno "messo mano" sui vitalizi dei parlamentari condannati, vitalizi che sembravano intoccabili, non si può vedere di fare qualche cosa di simile anche per tutti i privilegi di cui godono gli ex presidenti di Camera e Senato?

quapropter

Lun, 11/05/2015 - 10:39

Gianfranco chi? IL Traditore!!

MarcoE

Lun, 11/05/2015 - 10:40

Ma questo personaggio ancora cosa vuole? Vada pure a Montecarlo con Giancarlo

Dordolio

Lun, 11/05/2015 - 10:59

Nell'articolo si può leggere che Storace sarebbe stato d'accordo nel concedergli la tessera. Spero si tratti di un errore. Ho conosciuto Storace e lo seguo nelle sue apparizioni televisive. Mi seccherebbe dovermi trovare a disistimare anche lui, con cui ho pure diviso momenti e periodi diciamo..."non facili"....

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/05/2015 - 11:12

&peter46. Lei beve il caffè la mattina? Non direi, mi sembra che abbia bevuto ben altro. I miei rapporti con MSI-AN sono fatti miei e se qualche volta leggeva il Secolo le sarà capitato di leggere articoli miei, anche se non con il mio nome. ADDIO.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 11/05/2015 - 11:18

Fini, c'est fini !!

Ritratto di Tannhauser

Tannhauser

Lun, 11/05/2015 - 11:19

TRADITORE !!!

cameo44

Lun, 11/05/2015 - 11:21

Solo chi ha una faccia da bronzo poteva avanzare tale richiesta dopo quello che ha fatto e detto dopo quello che ha turlupinato con quale faccia si può chiedere l'iscrizione ad una Fondazione che fa parte a pieno a titolo ad AN mi meraviglio il consenso di Alemanno e Storace non so quali siano i loro progetti ma non si può far finta di nulla è stato l'artefice del crollo del centrodestra

Opaline67

Lun, 11/05/2015 - 11:40

L'ominide più squallido che la storia italiana ricordi

MEFEL68

Lun, 11/05/2015 - 12:12

Una serie cult della TV era ed è "Ai confini della realtà". Fini ha travalicato anche quei confini perchè questa sua richiesta (pretesa?) richiede una facciatosta che non ha nulla di umano.

pilandi

Lun, 11/05/2015 - 12:14

non è peggio ti tanti altri...

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Lun, 11/05/2015 - 12:21

...dopo aver tradito, Giuda, ha dimostrato di aver più attributi di te ... .scompari! @ mortimermouse- 08, 27- bel commento complimenti. :-)

Orion8

Lun, 11/05/2015 - 12:27

finalmente dei militanti con memoria finalmente

idleproc

Lun, 11/05/2015 - 12:29

Con questo "rifiuto" di iscrizione hanno probabilmente reso un servizio all'Italia ben al di là di quello che possono pensare.

tormalinaner

Lun, 11/05/2015 - 12:39

Fini oramai è un relitto umano, quando i Tullianos avranno finito di spolparlo finirà abbandonato come Gaucci. Fini è finito i traditori meritano l'oblio.

agosvac

Lun, 11/05/2015 - 12:48

La cosa veramente vergognosa è che abbia ancora un ufficio a sua disposizione alla Camera!!!!!

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 11/05/2015 - 12:57

mi scappa da ridermi addossso...

moshe

Lun, 11/05/2015 - 13:13

Il rinnegato pretende anche la tessera, BUFFONE !!!!!

rosa52

Lun, 11/05/2015 - 13:27

chi la fa l'aspetti!!!

Gaby

Lun, 11/05/2015 - 13:32

Buffone.

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 11/05/2015 - 13:46

uno degli esseri piu abominevoli politicamente parlando che la storia ricordi,farebbe persino ribrezzo allo stesso satanasso in persona.

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 11/05/2015 - 13:49

vai a fare il subacqueo nel mar morto dai tuoi amici di merende

Libertà75

Lun, 11/05/2015 - 13:57

E pensare che avrebbe fatto lui il primo ministro se non avesse tradito Berlusconi... Io capisco i suoi iscritti che lo disprezzino, anche lui però mendicare un po' di visibilità... Vergognati dai... la tessera del PD devi fare, ti hanno sempre osannato quando tradisti Berlusconi, vai da loro e guarda quanto ti sono amici ora

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 11/05/2015 - 14:00

...Miserabile fine!

peter46

Lun, 11/05/2015 - 14:08

Addio...un cavolo:e scriveva anche per "Il secolo d'Italia",vero?Ecco che abbiamo scovato un'altro che,negli anni,dopo che Fini portò a conclusione l'incarico assegnatogli,fargli mettere il cxxo sulle poltrone del governo e delle poltroncine regionali e locali,si è dimenticato di essere stato uno dei tanti che gli ha battuto le mani come le scimmiette sugli alberi,ed oggi lo critica.Perchè in tutti quegli anni(post 94)non gli avete chiesto ed imposto un congresso,una conduzione non 'monarchica' del partito...Ha portato,non Noi,ma voi là dove le 'mezze pugnette'non potevano mai arrivare da sole:e si sta 'vedendo'la conclusione:neanche col 'cialis'riuscirete ad...alzarlo.Lasci queste sue considerazioni a coloro che si erano 'allontanati' alla sua ascesa alla guida del partito che sono i soli a poterlo 'giudicare':voi non ne avete proprio il diritto di criticarlo...nani e ballerini.

Italianoinpanama

Lun, 11/05/2015 - 14:23

non mi ricordo... chi e?

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 11/05/2015 - 14:29

E' difficile vivere di pensione anche se alta. Fini ha tradito i valori della destra facendola virare a sinistra, l'ha traghettata nel nulla totale, in un Limbo dove ormai non serve a nessuno. Non si è limitato solo a questo. Dopo averle fatto perdere i valori ideali ha cercato d'incamerare i valori "catastali". Come diceva Macchiavelli, agli uomini li puoi uccidere e ti perdoneranno o dimenticheranno ma se gli prendi i soldi non dimenticano e non perdonano più.

Tarantasio.1111

Lun, 11/05/2015 - 14:29

Altro che indegnità morale...si è comportato verso gli italiani da vero delinquente.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 11/05/2015 - 14:36

Presuntuoso pagliaccetto con intelligenza uguale a zero. Ma vatti a godere i soldi (rubati) a Montecarlo o a Santa Lucia (Caraibi).

Joe Larius

Lun, 11/05/2015 - 14:55

Se proprio vuole rimanere in ambiente politico, dopo opportuni cicli di addestramento gli può essere assegnato il ministero delle pulizie di Montecitorio, di Palazzo Madama e se fa il bravo anche del Quirinale.

Ritratto di echowindy

echowindy

Lun, 11/05/2015 - 15:00

IL CADAVERE AMBULANTE ‘HOMO POLITICUS GIANFRY FINI’ HA UN'ESAGERATA OPINIONE DI SE STESSO. DIMOSTRA STUPIDITÀ E LENTEZZA NEL COMPRENDERE CHE NON C’E’ PIU’ SPAZIO PER LUI NELLA “DESTRA”. NON MI SEMBRA CHE ABBIA CAPITO QUANTO SIANO CAMBIATE LE LOGICHE CHE GLI CONSENTIVANO DI GESTIRE IL PARTITO COME UN BUSINESS DI FAMIGLIA.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 11/05/2015 - 16:18

Non capisco perché si continui ad infierire contro una nullità. Questo personaggio, che è stato definito moralmente indegno, è ormai politicamente in agonia e gli manca poco per essere, sempre politicamente, cremato. A qualcuno forse resterà un labile ricordo per le poche cose ben fatte, ma a moltissimi un ricordo durevole per le tante mal fatte!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/05/2015 - 17:55

&peter46 Delirio, il suo naturalmente. Addio per sempre.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 11/05/2015 - 17:58

trenta denari, va all'inferno.

giseppe48

Lun, 11/05/2015 - 18:46

perche sporcate la pagina con questa faccia da CXXO