Che noia la retorica sulla Concordia

Sarebbe meglio nascondersi che esultare per un relitto

Nessuno s'offenda, ma questa storia del recupero della Concordia - trappola mortale per 32 persone - è insopportabile. Accendi la tivù a qualsiasi ora e immancabilmente i telegiornali offrono le immagini di Papa Francesco, di Matteo Renzi, di Giorgio Napolitano, di vari cuochi che si esercitano ai fornelli e, per chiudere in bellezza il notiziario, quelle del relitto più famoso del mondo che riposava in pace all'Isola del Giglio.

Da un paio di anni, quotidianamente, siamo ammorbati dalla presenza in video, e su ogni foglio, della carcassa di quella nave di cui sappiamo tutto tranne per quale vero motivo si sia incagliata sugli scogli a pochi metri dalla riva. Si è parlato a lungo dell'inchino. Crepare per una riverenza ci sembra uno scherzo macabro che fa venire i nervi anche solo a raccontarlo. La Concordia che si spezza – per salutare non si capisce bene chi – è un simbolo dell'idiozia italica, la sintesi di una sciatteria distintiva del nostro Paese alla deriva.

A causa della bravata, autorizzata se non provocata dal comandante Francesco Schettino, siamo stati derisi e disprezzati in ogni continente. Una figuraccia che ci dovrebbe consigliare di andare a nasconderci e che, invece, abbiamo trasformato in occasione per darci delle arie. Però, quanto siamo bravi nel rimettere in piedi la «salma» della Concordia e a restituirle la capacità di navigare. C'è qualcosa di surreale in tutto questo e nell'enfasi con cui le autorità, i loro portavoce e i cronisti appiattiti sulla ufficialità narrano l'intera vicenda. Non si rendono conto: ciò produce un effetto grottesco e suscita una domanda contenente pure la risposta: se siete tanto abili a raddrizzare la nave azzoppata, perché non avete usato la vostra perizia per evitare di azzopparla?

Trascinare fino a Genova l'imbarcazione, «defunta» al Giglio per pirlaggine umana, è una necessità, d'accordo. Ma solennizzare il funerale delle lamiere, facendolo passare per un atto di eroismo tecnologico, motivo di vanto e di orgoglio nazionale, è un'operazione tragicomica. Esaltarsi perché il trasferimento del «cadavere» galleggiante avviene (probabilmente, ma non è certo) senza incidenti è di pessimo gusto e rivela assenza di senso della misura. Un evento funebre spacciato per gaudioso e celebrativo della finezza dei nostri tecnici assume un solo significato: stiamo affogando nell'assurdo.

Siamo sempre stati inclini alla retorica, specialmente la più bolsa, mai però prima d'ora ci eravamo abbandonati all'euforia mortuaria. Siamo riusciti a compiere anche questa impresa. Se fosse ancora in vita Ugo Foscolo, il governo lo incaricherebbe di scrivere un poema aggiuntivo ai Sepolcri per dare lustro ai relitti arrugginiti.

Quando la Concordia attraccherà al porto genovese sarà accolta da una folla plaudente, suggestionata dalle centinaia di servizi televisivi laudatori.

Prevediamo che Schettino trarrà dai festeggiamenti nuova gloria. Egli già è popolare come e più di un tronista, tant'è che viene fotografato quale personaggio mondano e degno di ammirazione, in particolare femminile. Non escludiamo che sia candidato a prendere il posto di Giovanni Floris alla guida di Ballarò , altro che Massimo Giannini della Repubblica . Vuoi mettere il fascino del comandante becchino? Non c'è match. Il fusto sorrentino è pronto al grande salto: dal timone alla telecamera. Ne abbiamo viste tante, troppe, e lo spettacolo disgustoso continua.

 

segue a pagina 17

 

Fontana a pagina 17

 

Commenti

ZIPPITA

Gio, 24/07/2014 - 16:07

Nessuno s'offenda, ma questo articolo di Feltri è "nu ver e babbà". Come sempre del resto.

ldhooker

Gio, 24/07/2014 - 16:19

abbiamo ben poco da vantarci anche perchè il capo spedizione è un sudafricano!!!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 24/07/2014 - 16:26

In un Paese come questo, in cui si applaude ai funerali, Schettino potrebbe benissimo prendere il posto non di Floris ma di Giorgio Napolitano. Il risultato nella conduzione del Paese sarebbe più o meno lo stesso.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 24/07/2014 - 16:28

Qui se c'è uno che si deve nascondere è l'ex comandante che nel frattempo salta da una festa VIP all'altra.

linoalo1

Gio, 24/07/2014 - 16:31

Quello che più mi fa rabbia è che nessuno ha mai dato nemmeno un po' di colpa alla Capitaneria di Porto!Doveva o non doveva essere lei a vietare l'avvicinamento alla costa delle navi?In tutti i luoghi di villeggiatura marini,se una barca con motore acceso,si avvicina a riva entro un certo limite,la Capitaneria di Porto,se presente,quasi ti arresta!Lino.

Mario-64

Gio, 24/07/2014 - 16:32

Eh no ,dott.Feltri ,proprio non ci siamo. 60 milioni di italiani dovrebbero in qualche modo sentirsi in colpa perche' un napoletano ha fatto una cazzata? Schettino e' l'equivalente del ragazzetto che fa' una sgommata davanti al bar credendo di farsi notare ,solo che qualcuno gli ha dato in mano una nave da centomila tonnellate. Forse bastava fargli qualche test attitudinale prima... L'Italia e' quella che ha compiuto un'operazione di recupero unica nella storia ,con l'ausilio di collaboratori stranieri ,certo ,ma l'opera e' davvero ciclopica. Il direttore dell'operazione (sudafricano credo) ha detto che in pochi paesi al mondo sarebbe stato possibile trovare i mezzi tecnici per un recupero come questo. E di questo dobbiamo andar fieri. Eppoi sempre meglio parlare della Concordia che della mammina di Cogne o dello zio Michele di Avetrana...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 24/07/2014 - 16:35

SONO D'ACCORDO L'ARTICOLO E' UN BIJOUX, POTEVA MARTELLARE UN PO' DI PIU' LO SCIAGURATO COMANDANTE...

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Gio, 24/07/2014 - 16:35

Complimenti a Feltri. Intorno a questa tragedia si sta snocciolando un artificio di parole vergognose e senza senso.

paolonardi

Gio, 24/07/2014 - 16:36

Perfetto; manca un solo dettaglio di non secondaria importanza: come al solito gli italioti si fanno belli con le penne del pavone. Le attrezzatue, i tecnici ed il progetto sono stanieri e, in un paese normale, cio' che ha richiesto due anni e mezzo, solo il processo durera' di piu', si sarebbe completato in, voglio esagerare, sei mesi. L'unica cosa strettamente italica e' stato lo sproloquio di una ecologista che ha dipinto scenari apocalittici d'i quinamento al muoversi del relitto che avrebbe rilasciato di tutto come se in questi anni passati in mare gli inquinanti gossere stati impacchettati.

Ritratto di panteranera

panteranera

Gio, 24/07/2014 - 16:41

Caro Feltri,la Concordia è naufragata perchè il comandante era un perfetto imbecille,oltre che codardo e vigliacco,tutto qui...

Beaufou

Gio, 24/07/2014 - 16:42

Cento ragioni, Feltri. La retorica sulla ferraglia fa il paio con la scelta (di un' organizzazione di consumatori) di Schettino come "testimonial". Ci si domanda dove sia finito il cervello di tante persone: in pappa, sembra.

puntopresa10

Gio, 24/07/2014 - 16:45

ho sempre seguito feltri e sempre lo seguirò,dovresti condurre tu ballarò.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 24/07/2014 - 16:45

S', bisognerebbe istituire un Registro Nazionale delle Vergogne italiane. Quelle da non celebrare mai più e per nessuna ragione. Ci entrerebbe il caso Concordia, il caso Marò, i casi Boccassini/Procura di Milano, i casi Di Pietro, i delitti irrisolti, le manipolazioni di Napolitano, la Mafia, l'abbandono di Falcone da parte del PCI....e così via. Il registro dovrebbe essere tenuto in una saletta buia, nel retro dell'altare della Patria, a perenne memoria dei nostri fallimenti.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 24/07/2014 - 16:47

@tempus_fugit_888: sono pienamente d'accordo.

cakecake

Gio, 24/07/2014 - 16:48

Credo per la prima volta in.vita mia concordo con Feltri, il dolore e il rispetto per le vittime, nonche il dovere di fare giustizia sono sacrosanti, al.contrario lo 'spostamento minuto per minuto" sinceramente e'noiosissimo

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Gio, 24/07/2014 - 16:48

ogni cosa che si fà il bananas nun ce stà, deve sempre rosicà.....

Dado2013

Gio, 24/07/2014 - 16:48

Grande Feltri!!! Leggere che Schettino fa l'ospite d'onore a una festa a Ischia poi è da vergognarsi per il resto dei propri giorni

External

Gio, 24/07/2014 - 16:49

Darei tutta la responsabilità del disastro al comandante ed ai suoi superiori che l'hanno autorizzato al maledetto inchino. Di contro darei merito all'impresa italiana del recupero. E' vero il capo spedizione è sudafricano ma l'ingegneria utilizzata è italiana.

macchiapam

Gio, 24/07/2014 - 16:56

Bravo, Feltri! Bravissimo, come al solito. Ma siamo ancora lì: come è potuto accadere il naufragio? Superficialità di Schettino (e ufficiali in plancia) o, magari, una carenza della carta nautica? La presenza dello scoglio era evidenziata dalla carta, o no? Su questo punto il silenzio è stato totale, il che suscita qualche sospetto... Che un navigatore di lungo corso come Schettino abbia disposto una simile rotta senza curarsi delle indicazioni delle carte è poco credibile.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 24/07/2014 - 16:56

RETORICA DELLA MENZOGNA --- É questa che ci troviamo una Italia che corre spedita sul binario del conformismo, della vigliaccheria e della demenza ... Il Muro della oppressione di un apparato "pubblico" rivoltante sopra il Paese che muore non si tocca ... Nessuno ha coraggio di rifiutare di pagare il mortifero pizzo assassino ... É il modo piú rapido per arrivare al Default ... Nella disgrazia annunciata, la grande speranza ... Che in tanto mare di ottusitá, prepotenza e repressione che regnano sovrane nel Paese sia il colpo di macigno che abbatta tutto il castello di menzogne, l´unico modo per una rivoluzione liberale che non puó essere promossa da un ammasso organizzato di ignoranti chiacchieroni, ottusi e feroci pidocchi ... Cari Italiani, ma ignoranti e brutti pallonari... continuate a parlare di elezioni, percentuali e ancora elezioni, convinti nella vostra vigliaccheria e insipienza di trovarvi davanti a una partita di calcio che duri infinita ... Saranno le Leggi della Fisica che riusciranno a riformare l´immondo obbrobrio, ad abbattere il sudicio castello di menzogne sopra al Paese che muore e sopra la miseria delle vostre menti.

Frank.brownies

Gio, 24/07/2014 - 16:58

Sig. Feltri, lei si lamenta di quante volte abbiamo visto le immagini della nave, la faccia di Schetttino in tv,di quanto ci hanno deriso all'estero per l'accaduto ma non dice che anche lei, scrivendo questo tipo di articoli, ha guadagnato su questa tragedia...cerchiamo almeno di essere coerenti e rispettare le vittime di questo atto scellerato....!!!

rorey36

Gio, 24/07/2014 - 17:09

Abbiamo fatto preoccupare persino la ministra francese dell'ambiente , la mitica Segolina Reale che non la vorrebbe vedere dalle parti della Corsica.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 24/07/2014 - 17:23

Perchè privare agli Isolani del Giglio della vista della Concordia ancora per qualche giorno?...e accontentiamoli! Fino a l'altro ieri si lamentavano della sua presenza, ma già da oggi piagnucolano per la sua assenza. Fatto sta che l'Isola del Giglio, senza più lo scenario del Mostro Sacro, ritornerà nella sua solita quiete perdendo gran parte dei turisti.

marina.panetta

Gio, 24/07/2014 - 17:25

L'affondamento della Concordia è stato caricato di valore simbolico:l'Italia affonda nella vergogna, ma orta c'è il governo di sinistra - e anche Gabrielli lo è - e l'Italia risorge. Come dice una canzone per bambini: Il naviglio navigò...

Massimo Bocci

Gio, 24/07/2014 - 17:26

Come non siete contenti,il REGIME 47,dei LADRI,la VERA MAFIA QUELLA COSTITUENTE Ecc.ecc, oggi anzi ieri, dopo 2,5 anni siamo (si fa per dire) la Costa E' SOLO GRAZIE A UNA DIREZIONE STRANIERA sta portando alla demolizione con miliardi di costi sociali,materiali umani. Ma questo REGIME ORPELLO ITALIANO,di FALSIFICATORI ISTITUZIONALI PROFESSIONALI, i LADRI, LIBERATORI DELLA MINCHIA 47!!! Che ora da esperti mistificatori di FALSIFICAZIONI e Marketing comunista!!!,si rifanno il look, mistificando come da prassi e sistema,.....Schettino, anche lui altro millantato eroe... PD, Italia paese di eroi,naviganti e millantatori che si spacciano per Italiani....PD!!!! Ma in effetti,solo una manica Ladri!!! La prassi Istituzionale dal 47!!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 24/07/2014 - 17:27

Ah io ritaglierei tanti fiorellini di lamiera da vendere nei mercatini al giglio...

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 24/07/2014 - 17:29

Il 'comandante ' ammicca a sx, presto sara' ammiraglio .

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 24/07/2014 - 17:29

CONCORDIA, MACABRA RAPPRESENTAZIONE DI UN CATORCIO DI PAESE CONDANNATO A MORTE DALLA BASSEZZA ... MORTE CHÉ É DIVENTATA UNICA SPERANZA DI RESURREZIONE DI VITA - Questa che ci troviamo é una Italia che corre spedita sul binario del conformismo, della vigliaccheria e della demenza ... Il Muro della oppressione di un apparato "pubblico" rivoltante sopra il Paese che muore non si tocca ... Nessuno ha coraggio di rifiutare di pagare il mortifero pizzo assassino ... É il modo piú rapido per arrivare al Default ... Nella disgrazia annunciata, la grande speranza ... Che in tanto mare di ottusitá, prepotenza e repressione che regnano sovrane nel Paese sia il colpo di macigno che abbatta tutto il castello di menzogne, l´unico modo per una rivoluzione liberale che non puó essere promossa da un ammasso organizzato di ignoranti chiacchieroni, ottusi e feroci pidocchi ... Cari Italiani, ma ignoranti e brutti pallonari... continuate a parlare di elezioni, percentuali e ancora elezioni, convinti nella vostra vigliaccheria e insipienza di trovarvi davanti a una partita di calcio che duri infinita ... Saranno le Leggi della Fisica che riusciranno a riformare l´immondo obbrobrio, ad abbattere il sudicio castello di menzogne sopra al Paese che muore e sopra la miseria delle vostre menti.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 24/07/2014 - 17:30

E tutti ad esaltare Feltri. Trovo forzata questa sua riflessione. Il motivo per cui è andata a sbattere sugli scogli è presto scoperto nel momento in cui si prende conoscenza del suo comandante. Questo evento è stato e ancora continua ad essere uno dei più singolari al mondo, degno di tutta l'attenzione che gli è stata riservata. I costi, forse, un po' eccessivi. Le sirene dell'addio poi, molto commoventi. Hanno diffuso nell'aria lo spirito del Mediterraneo, evocando il Dio del Mare, guaritore di luttuosi trascorsi millenari. Un evento trascendentale che è andato oltre l'ingegneria marittima. Il regno metafisico delle acque (autonome ed indipendenti) e l'ostinato, irremovibile confinante che non perdona. Nel suono delle sirene, il distacco dalle aule dei tribunali, il seppellimento della contabilità terrena, bensì, il soprannaturale, alato. Sì. Una Cometa in transito. Che è poetica nell'Universo. -ripr. ris.- 17,30 - 24.7.2014

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 24/07/2014 - 17:39

CONCORDIA, MACABRA RAPPRESENTAZIONE DI UN CATORCIO DI PAESE CONDANNATO A MORTE DALLA BASSEZZA ... MORTE CHÉ É DIVENTATA UNICA SPERANZA DI RESURREZIONE DI VITA

tiro

Gio, 24/07/2014 - 17:41

L’ITALIA CHE ORAMAI SA FESTEGGIARE LE PROPRIE SCONFITTE Questa è l'Italia che appare nel mondo, abulica. E’ quella che riesce a festeggiare trionfando con la marcia funebre della Concordia l’evento che invece l’ha resa incapace e inaffidabile agli occhi del mondo; E’ quell'Italia che subisce passivamente il fenomeno dell’immigrazione clandestina sotto lo sguardo divertito di una certa Angela. Questa è l’Italia che, non sapendo risolvere le questioni dei propri connazionali, sa però “corre” all’aeroporto di Roma con tutta la delegazione completa di Premier e ministro degli esteri per accogliere Meriam, la 27enne cristiana trattenuta a Khartoum dopo essere stata condannata a morte per apostasia, esternando felicità e trionfo per essere stati gli unici a sollevare la questione a Strasburgo. Insomma è l'Italia che, consapevole dei propri insuccessi, ha imparato oramai a trionfare con le proprie sconfitte. Intanto nelle more di tempo noi, impazienti, aspettiamo di festeggiare il ritorno a casa dei due marò oramai da troppo tempo dimenticati.

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 24/07/2014 - 17:59

DA OGGI la Costa Crociere inaugurerà "la crociera con BRIVIDO"!! Comandante SCHETTINO!!! e al timone (non mi ricordo come si chiama) intanto Lui non capisce l'Italiano...

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Gio, 24/07/2014 - 18:01

Egr Feltri mi trova d'accordo con Lei, veramente non se ne può più di questa faccenda, speriamo che una volta arrivata a Genova si taciti tutto,

StefanoD

Gio, 24/07/2014 - 18:01

@CADAQUES. Non frequento spesso questo spazio, ma tutte le volte che ci capito rimango folgorato (in negativo)dai commenti del sedicente CADAQUES. Chiedo a qualcuno più frequentatore di me, ma ci è o ci fa? Ma che piffero centrano il Paese, il muro dell'oppressione, il default, le leggi della fisica e tutti i rimanenti sproloqui con l'articolo di Feltri. Per non parlare della sintassi e della consecutio, da pelle d'oca. CADAQUES, secondo me il massimo voto che devi aver preso in italiano scritto a scuola (ammesso che tu ci sia andato)non ha superato il 3--. Sei fuori tema. Anzi: sei fuori!!!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Gio, 24/07/2014 - 18:01

Egr Feltri mi trova d'accordo con Lei, veramente non se ne può più di questa faccenda, speriamo che una volta arrivata a Genova si taciti tutto,

@ollel63

Gio, 24/07/2014 - 18:06

penosa rappresentazione della carcassa "Italia" rimessa agalleggiare goffamente su cassoni inguardabili: allucinanti. Incatenata e goffa avanza con velocità da podista centenario, scarrocciando in presenza di brezze leggere e barcollando nel suolo liquido dolcemente ondeggiante. E tutto con costi sproporzionati, insostenibili, micidiali. Italia, che pena che fai!

Granpasso

Gio, 24/07/2014 - 18:07

Sig. Feltri, mi perdoni ma proprio non capisco questa sua svolta esterofila... d'accordo con alcuni aspetti grotteschi della vicenda che ha giustamente evidenziato, d'accordo con l'indignazione per la fama immeritata conquistata non solo dal "capitano" sorrentino ma da tutti gli attori coinvolti nella vicenda (ivi compreso quello zelante funzionario della capitaneria che invece di urlare alla radio avrebbe potuto organizzare soccorsi più tempestivi), ma della derisione dei cinque continenti non me ne frega un piffero! Forse che le illustri nazioni cui fa riferimento e di fronte alle quali dovremmo cospargerci il capo di cenere non hanno mai commesso gravi "cazzate" colpose o dolose?! Facendo mente locale possiamo andare avanti per giorni ad elencarle! Forse che questo gusto dell'apparire non l'abbiamo importato da alcune di queste gloriose nazioni, cui sovente il popolo italico guarda con ammirazione ed incomprensibile invidia? L'operazione ben fatta c'è stata... w l'Italia! P.S.: vorrei sinceramente poter fare qualcosa per questa sua depressione!

chicolatino

Gio, 24/07/2014 - 18:08

e no Feltri, a sto giro non sono proprio d'accordo con lei, probabilmente non si e' informato abbastanza sulla complessita' tecnico-ignegneristica dell'operazione, che ha richiesto il coinvolgimento di numerose aziende (italiane) specializzate. Consiglio pertanto di provare ad informarsi e anche solo provare a capire come e' stata possibile l'operazione (io sono quasi del settore e ne sono rimasto entusiasta!!). Non ho tempo di stare a spiegarlo ma consiglio a tutti di informarsi, e provare a capirene un po di piu...Concordo in pieno con Mario-64..saluti

att

Gio, 24/07/2014 - 18:16

@Frank.brownies: lo stesso vale per lei, che commenta questa storia, no?... polemica gratuita, lei non ha capito niente: feltri non parla della concordia ma di un mal costume, che è, almeno giusto, se non doveroso criticare, a prescindere della storia alla quale si riferisce... ma è così palese!... come fa scrivere certe cose?... solo per il gusto della polemica???....

onurb

Gio, 24/07/2014 - 18:34

Ciò che mi ha lasciato molto amaro in bocca nel vedere i servizi dei TG in cui gli abitanti dell'isola del Giglio erano intervistati e esprimevano le loro opinioni sulla partenza del relitto è che nessun intervistato ha avuto una parola in ricordo dei 32 disgraziati che per colpa di uno stupido hanno perso la vita.

Mario-64

Gio, 24/07/2014 - 18:37

StefanoD ,CADAQUES e' solo uno che ha una vita di m...

Il giusto

Gio, 24/07/2014 - 18:42

Feltri,siamo italiani!Pensi che alcuni milioni di persone,sempre meno per fortuna,esultano per una assoluzione di un pregiudicato con decine di processi per crimini vari!L'AL capone italiano!Ha ragione:quesi italiani sono proprio ridicoli!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 24/07/2014 - 18:42

Per una volta plaudo l'articolo di Feltri. Solo una precisazione: Schettino e` destinato non alla TV bensi` alla politica, e in particolare a Forza Italia. Orde di incompetenti impresentabili (per non dire di altre "categorie") sono sbarcate alla corte di Berlusconi. Quando poi avra` anche una condanna sara` perfetto. "E` la morte sua" dicono a Roma.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 24/07/2014 - 18:45

apasque - Lei cita l'elenco delle VERGOGNE ITALIANE. "Concordia, il caso Marò, i casi Boccassini/Procura di Milano, i casi Di Pietro, i delitti irrisolti, le manipolazioni di Napolitano, la Mafia, l'abbandono di Falcone da parte del PCI". Visto che non compare come categoria, immagino che intendesse catalogare il Berlusconismo come sottinsieme o componente di "Mafia", giusto?

Il giusto

Gio, 24/07/2014 - 18:54

Al censore....da qualche giorno i miei commenti hanno ricominciato a darvi fastidio?Coraggio,almeno fingete di essere liberali!!!

Frank.brownies

Gio, 24/07/2014 - 18:56

Att, la polemica gratuita la fa chi scrive questi articoli ed e' regina in questo giornale...a me non sembra corretto che si parli di ammorbamento o di "mal costume " quando ci si guadagna sopra....in ogni caso forse lei ha ragione, non ho capito di quale mal costume si parla, pensavo si riferisse al continuo sparlare della concordia....in ogni caso mi domando perche' in tutte queste chiacchiere e polemiche non si e' mai spiegata la difficolta' della manovra che e' stata fatta fare dopo l'urto per far adagiare la nave agli scogli, provi ad informarsi...

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 24/07/2014 - 18:56

99-ti cerca la Tourette.

Sallustino

Gio, 24/07/2014 - 19:40

Conforta il fatto che nemmeno in accadimenti del genere Lei riesca a comprendere la differenza tra ciò che vale e ciò che appare, tra le cause e le conseguenze. Conforta per il resto delle sue convinzioni, intendo. La buona riuscita di un progetto ingegnieristico, per niente scontato, teso a risolvere un problema cosa c'entra con le responsabilità di un singolo farfallone che lo ha generato? Basta ascoltare la flemma, la pochezza delle parole del (ex) comandante Schettino per convincersi che quel grado di comando egli non lo ha mai avuto dentro di sé. Il fatto che sioa diventato un "tronista"? Dimentica intanto chi li ha inventati i "tronisti"? Glielo ricordo io: quella televisione di qualità fondata da colui che tra tre giorni bonificherà come ogni mese i suoi (raffinatissimi) articoli. Illudendola ancora una volta di essere una penna intinta nella sagacia, un erede di Montanelli, del quale ancora non si comprende tanto astio verso il suo padrone. Ma tornando alle foto del comandante in bianco: guardi bene le facce delle donne che ha accanto, quel trucco pesante che le adorna, quel non volersi rassegnare al tempo che passa inseguendo nei salotti l'ultimo ritrovato di botox. Secondo lei queste raffinate signore cosa votano nelle urne? Quelle teste vuote biondo platino, da chi si fanno abbindolare quotidianamente e che giornale comprano in edicola? Si è dato una risposta? Esatto, risposte tutte corrette. Ma che serve spiegarle tutto questo direttore (o ex direttore? non si capisce mai), lei ha fatto studi "facili", si è laureato nella facoltà più breve e negli anni più permissivi, sono sicuro che non è in grado di risolvere nemmeno una piccola equazioncina, che ne sa di un'opera ingegneristica complessa, dei calcoli, dei progetti? Che noia vero? Accendiamo la tv invece, e guardiamoci una bella telenovela su rete4...

nucciofasciolo

Gio, 24/07/2014 - 20:04

Caro Feltri, molte volte mi trovo d'accordo con Lei, ma bon questa volta, certo non sarebbe giusto esultare per un relitto e per quello che rappresenta, ma credo sia giusto esultare per una tecnologia italiana (anche se il capoprogetto non è italiano) e tanti tecnici e lavoratori italiani che hanno permesso, il raddrizzamento prima, l'emersione dopo ed infine il trasporto del "relitto" al porto di Genova per la demolizione. Una volta tanto, visto che abbiamo qualche cosa di cui andare fieri, mi sembra idiota criticarla. Critichiamo invece i policici italiani, di destra e di sinistra che stanno affondando l'Italia e gli italiani onesti.

Gianca59

Gio, 24/07/2014 - 20:05

Se la prenda con i suoi colleghi giornalisti: se se ne stessero a casa loro, nessuno si sentirebbe in dovere di dire qualcosa scadendo giocoforza nella retorica. Quanto a Schettino, se proprio i giornalisti non hanno nulla da fare che corrergli dietro, portino sempre con se una gigantografia con le 32 vittime della sua stupida bravata: non penso che molti si aggirerebbero attorno ad un essere del genere e alla lunga eviterebbero di averlo tra i piedi. L' operazione di recupero della nave rimarrà nella storia dell' Ingegneria alla faccia dei pennivendoli come Feltri.

Roberto Casnati

Gio, 24/07/2014 - 21:25

La Cocordia ed i fatti inerenti costituiscono la plateale dimostrazione dell'assoluta stupidità e codardia di certi "Italiani", ci sarebbe solo da vergognarsi!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 24/07/2014 - 22:41

MA NO DAI!!! Caro Vittorio!!! Cosa scrivi??In un paese dove chi comanda ci lascia LETTERALMENTE INVADERE "ogni giorno lo soo seeempredi piu" come cantava la Rita Nazionale ai tempi della nostra gioventu. Cosa vuoi che sia!! Un CRETINO che ha DISTRUTTO una NAVE!!!! Fra poco verra dichiarato EROE (cosi finiscono di solito i processi nei nostri tribunali) mentre invece chi si è dato da fare (pur avendo tutto il mondo GIUDIZIARIO contro) è un PREGIUDICATO!!! Cosi va l'Italia che per fortuna ho deciso di lasciare nel 1999. Saludos dal Leghista Monzese.

ilritornodigesù2000

Gio, 24/07/2014 - 23:00

Potevano smantellarla in loco, senza spendere questa montagna di soldi. No ho altro da dire.

chicolatino

Ven, 25/07/2014 - 00:28

cavolo, quanti somaroni...gente come pravda e il giusto che non sapendo cosa scrivere e soprattutto nulla da fare sputano veleno a prescindere...ok berlusca Mafioso etc...ma, siete furi tema.. signori avete una vaga idea di cosa abbia significato da un punto di vista tecnico-ingegneristico tale operazione? non vi importa neppure provare ad informarvi??? ovviamente no, in quanto si capisce ke se qualcosa fate in vita vostra sara' certamente scaldare qualche comoda sedia pubblica eh! io vivo in Usa e i miei colleghi americani (quasi tutti ingegneri ma non solo) sono super curiosi di sapere come siano riusciti a spostare il relitto e poi a farlo rigalleggiare fino a poterlo trainare...

chicolatino

Ven, 25/07/2014 - 00:28

cavolo, quanti somaroni...gente come pravda e il giusto che non sapendo cosa scrivere e soprattutto nulla da fare sputano veleno a prescindere...ok berlusca Mafioso etc...ma, siete furi tema.. signori avete una vaga idea di cosa abbia significato da un punto di vista tecnico-ingegneristico tale operazione? non vi importa neppure provare ad informarvi??? ovviamente no, in quanto si capisce ke se qualcosa fate in vita vostra sara' certamente scaldare qualche comoda sedia pubblica eh! io vivo in Usa e i miei colleghi americani (quasi tutti ingegneri ma non solo) sono super curiosi di sapere come siano riusciti a spostare il relitto e poi a farlo rigalleggiare fino a poterlo trainare...

Sabino GALLO

Ven, 25/07/2014 - 01:00

E il "comandante" Schettino, elegante e felice, a godersi la vita a Ischia! Perché no? la vita continua! E "CONCORDIA" è un nome azzeccato in un Paese come l'Italia. E si adatta bene anche ad un "funerale". Evento considerato, ormai, gioioso da tanti italiani, che potranno esprimere la loro commossa partecipazione battendo le mani! Proprio come fanno ai funerali dei tanti disgraziati uccisi dai tanti delinquenti che circolano nella nostra penisola ed anche ai funerali "comuni dei morti normali". Un inno alla vita con il morto portato a spalla! Mancavano solo gli applausi ad una nave finita sugli scogli, a qualche metro dalla riva! E non è finita. Probabilmente, a Genova ci sarà una folla commossa, felice e fiera ad aspettarla. E (perché no ?), potrebbe esserci anche una cena di festa, con tanti invitati! Solo un ultimo inchino di questa grande nave sembra impossibile, perché i cassoni fissati sulle sue fiancate...forse non lo permettono !

Mr.P

Ven, 25/07/2014 - 05:13

Grande Opera di Alta tecnologia per il recupero della Costa Concordia. Bravi a Tutti.Sarebbe stato meglio che al momento della partenza sarebbe stata innalzata la baniera ITALIANA. Ancora si e' in tempo,prima che arrivi a GENOVA.

Mr.P

Ven, 25/07/2014 - 05:17

Anche se il capo della spedizione e' Sudafricano, cosa ci importa, L'importante e' che e' stata rimossa,ed e' il primo caso nella storia della marineria ITaliana , ad essere stato fatto un recupero dall'aspetto impossibile come questo.Bravi a Tutti quelli che hanno collaboarato a questo grandissimo evento.

linoalo1

Ven, 25/07/2014 - 08:16

Ma dai!!Resistiamo ancora pochi giorni,e poi non se ne parlerà quasi più!Il Rododentro.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 25/07/2014 - 12:01

A proposito dell'inchino, che pare fosse un rituale, dov'è la registrazione della telefonata della Capitaneria, con il perentorio: "Mantenga la rotta, cazzooo!"? Sekhmet.