Chi sono i giudici che hanno assolto Berlusconi

I tre giudici della seconda Corte d’Appello di Milano che hanno ribaltato la sentenza con cui il Tribunale aveva condannato il leader di Forza Italia a sette anni di carcere per il "caso Ruby"

Dopo un processo durato tre udienze e tre ore di camera di consiglio, la Corte d’Appello di Milano ha assolto Silvio Berlusconi per il caso Ruby, ribaltando la sentenza dell'anno scorso. Vediamo chi sono i tre giudici.

Enrico Tranfa - Sessantanove anni, in magistratura dal 1975, ha esercitato in gran parte a Milano. Negli anni ’90 è stato all’ufficio Gip. Come giudice delle indagini preliminari, nel periodo di Mani Pulite, si era occupato di uno dei filoni dell’inchiesta sugli appalti Anas e di quella sulla centrale dell’Enel a Turbigo per cui dispose l’arresto, tra gli altri, dell’ex assessore lombardo in quota alla Dc Serafino Generoso. In quegli anni ha seguito alcune tranche delle inchieste sulla corruzione all’interno della Gdf e sulla tangentopoli nel mondo della sanità. Nel 1997 è stato gip di "lastre pulite", lo scandalo per cui fu arrestato, tra gli altri, il medico Giuseppe Poggi Longostrevi. L’anno dopo come gup ha mandato a giudizio 4 persone per presunti finanziamenti illeciti alla corrente migliorista del Pc-Pds e ha rinviato a giudizio l’ex assessore Massimo De Carolis e altri cinque per la vicenda di corruzione legata al depuratore Milano Sud. Nel 2002 è stato nominato presidente del Tribunale del Riesame di Milano. Come giudice d’appello nell’ottobre dell’anno scorso ha confermato la condanna a tre anni di carcere per Ubaldo Livolsi per la bancarotta di Finpart.

Concetta Lo Curto - Cinquantuno anni, magistrato dal 1990, Concetta Lo Curto è stata giudice al Tribunale di Milano, prima all’ottava sezione penale e poi alla terza dal 1995 al 2013 quando poi è passata in Corte d’Appello. Nel 2010 assolse Massimo Maria Berruti (allora deputato Pdl), imputato per la vicenda Mediaset (la sua posizione era stata stralciata da quella di Berlusconi e degli altri).

Alberto Puccinelli - Entrato in magistratura nell’89, Alberto Puccinelli, 54 anni, qualche mese fa è stato il giudice relatore al processo di appello che lo scorso aprile si è concluso con la prescrizione per Berlusconi, imputato per la vicenda del "nastro Unipol".

Commenti
Ritratto di salvogiornale

salvogiornale

Lun, 21/07/2014 - 15:52

Complimenti al merito professionale dei Giudici che hanno assolto (dal fango) Berlusconi e lunga secolare vita piena di soddisfazioni. Lo diceva la mia bisnonna: “mai, fare di tutta l’erba un fascio”. Purtroppo è come “una rondine che non fà Primavera”. Ce ne vorrà per avere una Giustizia giusta ed equa per tutti.

Frank.brownies

Gio, 23/10/2014 - 14:24

dopo tanti elogi ora avete cambiato idea ??